aprilia - Il Giornale del Lazio

QUINDICINALE DI ATTUALITÀ - POLITICA - SCIENZA - ECOLOGIA - CULTURA - SPORT - SPETTACOLO
Fondato nel 1984 da Ben Jorillo
Redazione: Via Fermi, 18 - 04011 Aprilia (LT) - Tel. 06.9275019 - 335.8059019 - e-mail: [email protected]
sito - www.giornaledellazio.it Aut. Tribunale di Latina n. 284 del 20/01/1977 - Direttore Bruno Jorillo
DALLA REGIONE
NETTUNO
Il sindaco Chiavetta
sfiduciato, arriva il
Commissario
a pag. 43
ANZIO
Servizio Civile
Nazionale: un
progetto anche nel
Comune di Anzio
di CONSUELO NOVIELLO a pag.46
POMEZIA
Taglio del nastro
per l’isola ecologica
di Torvaianica
CISTERNA
NASCONO IL PIU’
GRANDE BACINO
ASSOCIATO DEL LAZIO PER
IL TRASPORTO PUBBLICO
LOCALE E LA CONSULTA
DELLE DONNE
a pag.48
ARDEA
IL SEGRETARIO
DELLA DESTRA
“PRENDETE ESEMPIO
DA EUFEMI”
di LUIGI CENTORE a pag. 44-45
Anno XXXI N.7 9 - 24 APRILE 2015
APRILIA - E’ LA ICA AD AGGIUDICARSI
LA GARA DEI TRIBUTI
di BRUNO JORILLO a pag.40
di FOSCA COLLI a pag.47
COPIA
OMAGGIO
APRILIA
INAUGURATO IL
“NUOVO”
TEATRO EUROPA
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 2
9 - 24 APRILE 2015
Collocato in una proprietà privata da oltre 50 anni, quasi ignorato dai più. Da qualche anno è motivo di scontro ideologico
IL CIPPO MONUMENTALE DI CAMPOVERDE
DEDICATO AI COMBATTENTI DEL BARBARIGO E FOLGORE CADUTI IN GUERRA
Il giorno di San Marco, il 25 aprile, da 19 anni una delegazione proveniente da Roma depone una corona in memoria
di Benito Allatta
e Gianfranco Compagno
L’attenzione suscitata, in questi ultimi anni, dal cippo
monumentale di Campoverde
ha determinato la curiosità e la
necessità di ricercare fonti per
meglio collocare nel tempo
l’erezione del monumento, per
conoscere chi lo ha voluto,
quanti lo hanno realizzato.
Partiamo dall’epigrafe incisa:
“GENNAIO – GIUGNO 1944
– AI COMBATTENTI DEL
BARBARIGO FOLGORE E
CC.NN. – CADUTI PER L’ONORE D’ITALIA”. La collo-
cercavamo notizie e verificavamo informazioni note per
condividere con tutti fatti, cose
e dati di realtà. Per rispondere
agli interrogativi ci siamo dapprima a Franca Colantoni,
figlia di Duino Colantoni, proprietario del terreno nel quale
il monumento si trova, così
abbiamo concordato un incontro anche con la signora Fiorella Cencetti, figlia del
Comandante del Battaglione
Barbarigo, Giulio Cencetti.
L’incontro è avvenuto a Campoverde sabato 4 aprile.
Entrambe hanno accolto con
disponibilità l’invito a raccon-
Duino Colantoni con Il comandante
Cencetti, il colonello Languasco
Don Francesco Bruschini
cazione precedente del cippo
era ruotato di 90° a qualche
metro alla sionistra, l’epigrafe
era leggibile per chi da Latina
andava verso Roma, allora
strada statale, che si chiamava
“Mediana” era molto trafficata. Una vecchia foto ne fissa
l’esistenza già ad ottobre
1965, sindaco era Franco
Calissoni a capo di una giunta
di centro destra (2.11.1964
sino alle dimissioni del
6.132.1965, fu quella giunta a
darne l’autorizzazioni all’installazione? La signora Franca
Colantoni ricorda che quando
il cippo fu collocato lei era
molto piccola, ancora non
andava a scuola, da questo si
deduce che l’installazione è
avvenuta qualche anno prima.
Dal 6 novembre 1960 a
novembre 1964 il sindaco era
Antonio Rossetti a capo di una
coalizione social comunista.
Allora con tutta probabilità il
cippo fu installato durante
quella giunta?
Questo nodo sarà sciolto,
almeno lo speriamo, a seguito
di ulteriori ricerche. Da tempo
22.10.1965
tare ciò che sanno per conoscenza diretta o per il racconto
fatto loro dai genitori. Di particolare interesse sono, ai fini
della ricostruzione storica,
alcune foto degli anni Sessanta del secolo scorso, che hanno
consentito di collocare nel
tempo, con una certa precisione, l’esistenza del monumento. Dal racconto della signora
Cencetti abbiamo appreso che
il padre, nei primi anni Sessan-
Franca Colantoni Fiorella Cencetti
ta, era alla ricerca in Agro
Pontino, territorio nel quale
aveva combattuto il suo battaglione, il Barbarigo, di un terreno sul quale erigere un
monumento ai caduti della
Repubblica Sociale Italiana.
Durante i suoi giri di perlustrazione, un giorno, giunto a
Campoverde (già Campo
Morto) chiese della disponibilità di un pezzetto di terreno
per costruirvi un monumento
in ricordo dei soldati italiani.
Duino Colantoni rispose entusiasticamente: “Comandante,
sul mio, qui! Nella mia terra di
bonifica!”. La ricerca di un
luogo in Agro Pontino, dove
collocare un monumento in
ricordo dei soldati italiani, era
motivata da Giulio Cencetti
dal fatto che in questo territorio essi avevano combattuto: a
Terracina, al lago di Fogliano,
a Borgo San Michele, a Borgo
Pasubio, a Borgo Piave, a
Canale Mussolini, a Cisterna,
a Campo Morto fino a Nettuno
erano stati schierati i soldati
del Barbarigo; nella zona più a
Nord, ad Aprilia, ad Ardea
fino alle porte di Roma erano
stati dislocati i paracadutisti
dei
battaglioni
Folgore,
Nembo e Azzurro; oltre ad
altre unità italiane minori. Si
trattava di soldati italiani che
avevano combattuto e molti di
essi erano morti e pertanto
andavano ricordati. La signora
Colantoni ci mostra alcune
fotografie in bianco e nero e da
una di esse possiamo ricavare
una data utile: il “22 ottobre
1965 ore 16.30”, scritta sul
retro, che indica un periodo
nel quale il monumento già
esisteva. La foto presenta un
uomo che ancora non siamo
stati in grado di identificare, in
piedi vicino alla colonna di
travertino. Un’altra foto, probabilmente contemporanea,
mostra il comandante Cencetti, il colonello Languasco, il
signor Colantoni ed una quarta
persona non individuata. La
signora ci racconta di quando
era bambina, in età prescolare,
del nonno materno che intrecciava a mano la corona di alloro destinata al cippo. Entrambe le signore ricordano la
Messa in suffragio dei caduti,
celebrata del sacerdote del
luogo (in una foto è ritratto
don Francesco Bruschini)
nella chiesa del borghetto di
Campoverde e come al termine avveniva la deposizione di
una corona di alloro al monu-
mento. La cerimonia richiamava persone da molte parti d’Italia tra combattenti e familiari dei caduti in queste terre. Il
25 Aprile, data della cerimonia, spiega la signora Cencetti, coincide con quella del
santo patrono dei veneti, San
Marco, patrono dei tanti veneti che si trovano in Agro Pontino dal tempo della bonifica e
dell’appoderamento. Ma in
particolare è una giornata
molto significativa per i combattenti della divisione San
14.8.1995
Marco: il 25 aprile celebrano il
loro patrono. Tanto che il
leone, simbolo dell’Evangelista Marco, si trovava anche
raffigurato sulle mostrine dei
fanti di marina. Il 25 aprile è
una data commemorativa di
avvenimenti antecedenti e precedenti il 25 Aprile celebrato
nel secondo dopoguerra e solo
casualmente coincidente.
Foto di Gianfranco Compagno (le foto d’epoca sono
della Famiglia Colantoni)
IL GIORNALE DEL
LAZIO
Editore D.P.R. di Bruno Iorillo
Iscritto al R.O.C. (Registro degli Operatori della Comunicazione)
Registrazione Tribunale di Latina 20/1/1977 n. 284
REDAZIONE : Via Fermi n. 18 - 04011 Aprilia (Latina)
Tel. e Fax 06.9275019 - 335.8059019
e-mail: [email protected] - [email protected]
sito: www.giornaledellazio.it
DIRETTORE RESPONSABILE: Bruno Iorillo
La riproduzione di testi e immagini deve essere autorizzata dall’editore.
La collaborazione ad articoli o servizi è da considerarsi del tutto gratuita e non
retribuita. Manoscritti e fotografie anche se non pubblicati non si restituiscono
PUBBLICITA’: Via E. Fermi n. 18 - Aprilia (Latina) - Tel. 06.9275019 - 335.8059019
STAMPA: Pignani Printing s.r.l
ASSOCIATO ALL’UNIONE STAMPA PERIODICA ITALIANA
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 3
Colosso nazionale, ha come amministratore unico Oscar Giannoni
APRILIA - E’ LA ICA AD AGGIUDICARSI LA GARA DEI TRIBUTI
Si occuperà principalmente di riscossione coattiva per un aggio dell’11,70%
di Riccardo Toffoli
E’ la Ica srl ad aggiudicarsi la
gara per il servizio di riscossione coattiva delle entrate tributarie, extratributarie e patrimoniali, delle entrate derivanti
da sanzioni amministrative,
proventi urbanistici e di natura
ambientale, nonché relative
alla refezione scolastica e alle
sanzioni al Codice
della Strada. Con
delibera di Consiglio
48 del 31 luglio
2014, dopo un polverone mediatico sollevato dalle opposizioni, l’amministrazione aveva approvato
gli indirizzi per la
gara, molto vincolanti: durata di affidamento non superiore a 5 anni, le
somme
dovranno
essere riscosse direttamente nei conti
correnti del Comune,
istituzione di un
front-office all’ufficio tributi, la creazione di un portale
informatico. Il tutto a
garanzia che non ricapitasse
quanto Aprilia aveva già vissuto con A.ser. La scelta di andare a gara era motivata dalla
“dotazione organica bloccata
dalle restrizioni imposte dal
patto di stabilità” e dalla “natura specialistica richiesta dalla
stessa attività, quale fra l’altro
la gestione della fase del contenzioso”. Il 18 novembre
veniva pubblicato l’avviso
pubblico. Tre i servizi previsti
affidati a numerazione letterale. Il servizio A riguarda l’affidamento del servizio di riscossione coattiva delle entrate
(Ici/Imu, Tarsu/tasi ecc.). Il
servizio B riguarda l’affidamento del servizio di attività
giuridica finalizzata all’accertamento e alla riscossione
coattiva delle entrate extratributarie e patrimoniali, refezione scolastica, sanzioni amministrative e proventi di condono. Il servizio C riguarda ancora il supporto tecnico-operativo per il contrasto all’evasione
ed elusione nonché l’integrazione della banca dati dei contribuenti. Per il servizio A il
bando prevedeva un massimo
del 18% di aggio, mentre per il
servizio B un massimo del
23%. La ditta avrebbe dovuto
presentare un’offerta tecnica a
ribasso. Per il servizio C si
prospettava un forfettario
annuo di massimo 150 mila
euro. Alle ore 12 del 19 gennaio sono pervenute in Comune tre buste delle imprese: Ica
srl, Creset spa e Andreani Tributi insieme ad Equitalia Sud.
Sei le sedute della commissione di gara che hanno aperto i
plichi e valutato le offerte. La
ditta che ha ottenuto il miglior
punteggio è appunto la Ica srl
che ha presentato il ribasso
d’asta maggiore. Per il servizio
A l’aggio quindi, sarà del
11,70%, per il servizio B del
12,70%, per il servizio C 105
mila euro annue. La determina
di aggiudicazione della gara è
a firma del dirigente delle
finanze Francesco Fraticelli ed
è datata 31 marzo 2015.
CHI E’ LA ICA SRL?
Ma chi è la Ica srl? Una ricerca su internet permette di trovare qualcosa, ma i dati devono essere ufficiali e li abbiamo
trovati. La Ica srl è una società
che ha iniziato la sua attività il
27 settembre 1974 nel campo
delle affissioni per poi con il
tempo allargarsi alle imposte
comunali. Oggi è un colosso
nazionale che opera in circa
850 amministrazioni locali per
circa 420 dipendenti. Nella
provincia di Latina opera già a
Terracina. Qui la società operava già nel campo delle affissioni, poi nel 2014 ha ottenuto
l’affidamento di scovare chi
appunto non paga le tasse.
L’assetto definitivo attuale
prevede Oscar Giannori proprietario del 68,72% delle
quote nonché delle restanti
31,28% come nuda proprietà e
in usufrutto alla precedente
gestione Sifi Group. Oscar
Giannori poco più che sessantenne, è anche amministratore
unico dal 9 dicembre 2014. Il
collegio sindacale è presieduto
da Antonio Ruggieri e composto da Mario Maccaferro e
Riccardo Dessì e dai supplenti
Rossella Tosini e Enrico Pietra. Il capitale sociale è di 10
milioni di euro mentre la sede
legale è a Roma in via Lungotevere Flaminio.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 4
9 - 24 APRILE 2015
Aprilia, Sabrina Ferilli “infiamma” il Teatro Europa
di Bruno Jorillo
“Signori…..le patè della maison”. Un vero e proprio pasticcio di carne fatto da una madre
vedova per la cena di due figli,
si rivela un vero e proprio
pasticciaccio familiare all’italiana, ricco di comicità e divertimento. La commedia andata
in scena al teatro Europa prodotta da Sabrina Ferilli insieme
a Carlo Buccirosso ha chiuso
uno straordinario tour in Italia
che ha riscosso grandissimo
successo. La comicità mai volgare, il dibattito politico tra un
fratello di destra e un cognato
di sinistra, una mamma vedova
ma molto arzilla, storie di frustrazioni mai dette ma anche
segreti mai rivelati sono la salsa
di un pasticciaccio che può rappresentare lo specchio della
famiglia media italiana. Il tutto
condito con tanta comicità e
tanto gusto, ma anche un cast
d’eccezione che affianca a
Sabrina Ferilli, la padrona di
casa, Maurizio Micheli strepitoso attore che Aprilia rivede di
nuovo sul suo palco, nelle vesti
nuovo teatro di prosa dell’Europa, con uno spettacolo che fa
capire il livello qualitativo dell’entrante gestione. E i commenti non potevano essere che
positivi. Con un tutto esaurito,
il pubblico ha gradito molto e
ha commentato molto positiva-
successo ovunque.
“E’un pasticcio, nella trama
succedono una serie di colpi
di scena ma il tutto si conclude con un vero e proprio
pasticcio. Sono molto contenta
che la tournee si chiude nella
nostra regione. Siamo partiti a
Il vice direttore Piergiuseppe Jorillo con Sabrina Ferilli
Bruno Jorilo durante lʼintervista a Sabrina Ferilli
mente. “Bellissima serata”,
“bravissimi”, “non poteva iniziare con meglio” sono stati
solo alcuni dei commenti che la
Bruno Jorilo
e Maurizio Micheli
Ben Jorillo, Sabrina Ferilli e Bruno Jorilo
del marito e Pino Quartullo
altro bel nome della recitazione
nei panni del fratello snob.
“Signori…..la patè della maison” chiude ad Aprilia la sua
tournee in tutta Italia ma di
fatto ad Aprilia inaugura il
commedia ha riscosso tra il
pubblico apriliano. Abbiamo
rivolto qualche domanda a
Sabrina Ferilli.
Con Aprilia, la vostra tournee si chiude. Uno spettacolo
che ha riscosso grandissimo
Latina e ora chiudiamo ad Aprilia”.
La produzione è interamente
sua?
“Questa è una produzione mia
privata. E’ il terzo spettacolo
che mi produco. Ho prodotto in
passato con Gigi Proietti, questa invece è prodotta solo da
me. E’ un testo che ho visto
tempo fa a Parigi, mi era piaciuta molto l’idea e insieme a
Carlo Buccirosso l’ho riadattata per noi italiani”.
Pensate di riproporla per il
prossimo anno?
“C’è una tale richiesta e siamo
così affezionati al testo che è
molto probabile che lo riprendo
per un mesetto. Fare teatro per
me significa frenarmi e bloccarmi per il cinema, quindi
vediamo”.
Cosa vi ha colpito di più in
questa produzione?
“Il lavoro è sempre il lavoro.
Quando funziona, riesce, ha
grande successo è il massimo.
Un spettacolo che ha avuto
tutto questo, ci rende molto
affezionati”.
Lei ha fatto fiction, cinema e
teatro. Quale preferisce?
“Sono cose troppo diverse, ma
il teatro ha un fascino straordinario. E’ tra le arti il più antico
di questi mestieri e quindi
anche più nobile”.
Sappiamo che tornerà ad
Amici?
“Da sabato 11 aprile siamo su
Amici di Maria De Filippi.
Sono la veterana ed è il terzo
anno che lo faccio”.
Il prossimo appuntamento è per
il 12 aprile alle ore 18 con la
Petite Messe solennelle di
Gioachino Rossini mentre la
prosa riprenderà il 18 aprile alle
ore 21.30 con “vacanze rumene”, altra commedia d’eccezione con Fabrizio Gaetani, Christian Generosi e Mauro Bellissario. Info e prevendite:
Teatro Europa e www.ciaotickets.com; tel: 335.8059019 06.9275019
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 5
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 6
9 - 24 APRILE 2015
Il 28 marzo grande festa e folto pubblico per un programma delle associazioni musicali apriliane
APRILIA - INAUGURATO IL “NUOVO” TEATRO EUROPA
Bambini, giovani, professionisti e banda tornano ad avere un luogo in città dove poter suonare
Grandissima festa musicale
per l’apertura del teatro
Europa. “Il teatro sarà aperto
a tutta la città e a tutte le
associazioni” – aveva detto il
nuovo gestore Bruno Jorillo
nella conferenza stampa di
presentazione del nuovo progetto. E così è stato. Il primo
appuntamento del teatro
dopo una corsa contro il
tempo per mettere a norma la
struttura, si è tenuto sabato
28 marzo alle ore 18 insieme
a tutte le associazioni musicali apriliane. Ognuna ha
regalato minuti della sua attività, facendo esibire sul
palco del teatro professionisti
e belle realtà musicali apriliane. Un vera e propria festa
che è stata condotta dallo
stesso Bruno Jorillo e da una
scoppiettante Anna De Santis. L’amministrazione Terra
è stata vicina a questa apertura. Alle ore 18,30 in punto la
l’inno nazionale. Quindi i
discorsi di rito con lo stesso
Bruno Jorillo che si commuove parlando delle difficoltà che ha incontrato nel
percorso di adeguamento
della struttura. Quindi il programma è entrato nel vivo
della serata musicale. L’associazione C.S.T. ha portato
sul palco il duo Riccardo
Toffoli (pianoforte) e Claudio Di Lelio (violino) per
Oblivion di Astor Piazzolla.
A seguire il gruppo “Breaking Grace” composto
banda La Pontina diretta dal
M. Paolo Forconi ha introdotto il taglio del nastro a cui
ha preso parte il sindaco di
Aprilia Antonio Terra e il
parroco di San Michele
Arcangelo Don Franco
Marando. Una benedizione
per poi assistere tutti allo
spettacolo della associazioni.
La Banda è salita sul palco
insieme ad un coro di voci
bianche dell’associazione
Arché per cantare insieme
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 7
film Mission di Ennio Morricone. La Kammermusik ha
presentato la Pontina Guitar
Orchestra, un’orchestra di
ben 18 chitarristi diretti da
Massimiliano Romano che
hanno eseguito un medley
dei Toto con le melodie di
Child Anthem, Hold The
Line e Africa. E’ stata la
volta poi del coro storico di
Aprilia Liberi Cantores
diretto da Rita Nuti per un
programma a cappella dal
sapore primaverile: Benia
Johnny Grace (Vincenzo
Lauria) – voce, Jamiro Grace
(Giammarco Crescenzo) –
voce, Jimi Grace (Emiliano
Santoro) – chitarra, Juno
Grace (Laura Mastronardi) –
basso e Jake Grace (Matteo
Salvatori) – batteria ha eseguito due loro brani: Il viaggiatore e Carta Straccia.
Quindi l’associazione Amadeus ha presentato il suo
gruppo rock “Right Pulse”
da Riccardo Toffoli e al violino da Claudio Di Lelio. Il
coro è stato preparato grazie
al lavoro accurato delle insegnanti Vincenza Riccardi e
Gina Antobenedetti della
scuola elementare G. Deledda – Ic Matteotti. Al termine
della serata tutti i musicisti
sono saliti nuovamente sul
palco e sulle note della banda
La Pontina hanno cantato
l’inno nazionale che sia un
buon auspicio per il teatro e
per la cultura della città di
Aprilia.
composto da Daniele Di Fratta alla chitarra, Cristiano
Gavazzi alla batteria, Gianluca Giovannone al basso e
alla voce Monia Mariotti.
Hanno eseguito “That’s What
You Get” e “Best of You”. Si
è tornati nuovamente alla
musica classica con il “trio
della musica” al pianoforte
Roberto Berti e al flauto
Daniele Querini per “Gabriel’s oboe” colonna sonora del
Calastoria di Bepi De’ Marzi
e Roma nun fa’ la stupida stasera di Armando Trovajoli.
Ha chiuso l’associazione
Archè che ha portato sul
palco 50 bambini di terza elementare in due pezzi “Benedizione a Frate Leone” del
Coro dell’Antoniano e “solidarietà” di Giorgio Pressato.
Il coro di voci bianche è stato
diretto da Gabriella Vescovi e
accompagnato al pianoforte
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 8
9 - 24 APRILE 2015
APRILIA - ESSERE DONATORI DI ORGANI VA SULLA CARTA D’IDENTITA’
Il dirigente Rocco Giannini ci spiega l’importante novità
di Riccardo Toffoli
Sulla carta d’identità sarà possibile scrivere la volontà di donare organi e tessuti. E’ la grande
novità del Comune di Aprilia. Il
25 marzo il sindaco Antonio
Terra ha ricevuto il dottor Giorgio Stabile, dirigente sanitario
del coordinamento locale dell’Asl competente in materia di
donazione. All’incontro hanno
preso parte anche il Dirigente
del Servizio Anagrafico Rocco
Giannini e il rispettivo Responsabile Annamaria Capasso.
“Dopo le ultime verifiche effettuate per i necessari collegamenti telematici tra uffici, -ha
comunicato il sindaco- già a
partire dalla prossima settimana
il servizio di registrazione delle
volontà di donazione di organi e
tessuti sarà attivo e tutti i cittadini maggiorenni e residenti nel
Comune di Aprilia che rinnoveranno o chiederanno l’emissione di una nuova Carta d’Identità potranno dichiararsi donatori
o non donatori e inoltre potranno decidere di rendere visibile o
meno le stesse dichiarazioni sul
documento”. Molti ancora
hanno nel portafoglio il tesserino che volle l’allora ministro
Bindi per dichiarare la propria
volontà a donare gli organi. Un
tesserino che non ha alcun vincolo né per i familiari né per i
medici. Questa novità, invece,
cambia proprio prospettiva. Ora
la dichiarazione è ufficiale,
avviene davanti ad un ufficiale
pubblico e nessuno potrà cambiarla se non il diretto interessato. Così le sue volontà saranno
rispettate. Siamo andati a capirne di più dal dirigente del settore affari generali Rocco Gianni.
Ci spieghi innanzitutto come è
partita questa iniziativa?
“Allora innanzitutto come uffici
rivendichiamo già alcune
importanti novità, come il testamento biologico, tra i primi in
Italia. Anche in questo caso,
siamo tra i primi nella provincia
di Latina ad adeguarsi a questa
importante novità legislativa.
Abbiamo preso contatti con il
ministero della Salute fino a che
non siamo riusciti ad avere la
chiave di accesso che ci ha permesso di attuare il tutto. Non è
mancata assolutamente la
volontà politica del sindaco
Antonio Terra”.
Quindi cosa si prevede?
“Si prevede la possibilità per
tutti i residenti di manifestare la
propria volontà alla donazione
degli organi e tessuti. Il cittadino si reca presso gli uffici dell’anagrafe e firmerà un foglio
nel quale manifesterà la volontà
di donare gli organi e tessuti.
Con altro separato foglio può
altresì manifestare la volontà di
far figurare sulla propria carta
d’identità la dicitura “donatore
di organi”. Si potrà solo compilare il primo foglio. In tal caso,
il nominativo verrà inserito in
una banca dati collegata alle
strutture ospedaliere. Certo con
la scritta sulla carta d’identità la
notizia di volontà risulta più
accessibile”.
Questo vale per il rilascio
delle nuove carte d’identità.
Ma per coloro che vogliono
manifestare la loro volontà di
donare gli organi, senza rinnovare la carta d’identità
sarà possibile?
“Certamente. Chi ha la carta
d’identità in corso di validità,
potrà recarsi presso gli uffici
anagrafe e compilare limitatamente il primo foglio. Con questo foglio, la sua dichiarazione
sarà ufficiale. Se vuole che sia
scritto anche sulla carta d’identità, però, dovrà rinnovare il
documento”.
Ricordiamo i tesserini della
Bindi. La domanda che tutti si
fanno è sempre la stessa: questa dichiarazione avrà validità legale?
“Assolutamente sì. Ha carattere
di atto testamentario. Si tratta di
una dichiarazione sostitutiva
resa davanti ad un ufficiale pubblico che non potrà essere
modificata, se non dall’interessato. Questo è anche da sottolineare. Il cittadino potrà sempre
modificare le proprie volontà,
in qualunque momento lo desideri”.
Da quando sarà operativo?
“E’ già operativo. Chiunque
potrà venire all’anagrafe e procedere alla compilazione”.
Il dirigente Rocco Gianni
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
direttore: Bruno Jorillo
pagina 9
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 10
9 - 24 APRILE 2015
Tre i ricorsi pendenti. Il nodo principale riguarda la distanza
ISTITUITA LA FARMACIA AD APRILIA 2 TRA MILLE POLEMICHE
Il consigliere La Pegna: “vorrei capire perché si è voluto approvare tutto con così tanta fretta”
di Riccardo Toffoli
Il Consiglio comunale vota l’istituzione della farmacia comunale
all’interno del centro commerciale Aprilia2 ma l’opposizione
incalza: “ci sono problematiche
che devono essere chiarite”. La
massima assise cittadina il 31
marzo si è scontrata proprio su
questo punto (centrodestra contrario-Pd astenuto). Molti i motivi di uno scontro che, forse, chiarirà la magistratura. Con delibera
di giunta 104 del 26 aprile 2012
infatti, in base all’aumento della
popolazione e alla legge 27 del
2012, si prevedeva l’istituzione
di quattro nuove farmacie nel territorio a fronte delle 17 attualmente esistenti. Una nell’area
compresa tra via Guardapasso e
via Carroceto, un’altra in zona
Selciatella, un’altra al Centro
Commerciale Aprilia 2 e un’altra
ancora in zona Vallelata. A fronte
di questa delibera la Regione
Lazio con due missive ha informato il Comune che la farmacia
all’interno del centro commerciale in base alla legge non poteva
essere inserita tra quelle previste
per numero di popolazione. Scrivevano il dirigente dell’area
Lorella Lombardozzi e il direttore regionale Ferdinando Romano: “si rappresenta che la norma
prevede due fattispecie: la prima,
al comma 1 lettere a) dell’art. 11
(legge 27/2012 ndr) disciplina le
farmacie sul territorio vincolate
al numero di residenti nel comune e prevede che le stesse non
possano essere prelate dai comuni ma siano destinate all’eserci-
zio da parte di privati; la seconda,
al comma 1 lettera b) dello stesso
articolo, disciplina una diversa
fattispecie per cui le nuove farmacie (in aggiunta e non in sostituzione delle farmacie sul territorio) – che non devono superare il
garelli e Sponzilli: “il centro
della città è molto popoloso ed in
continua crescita urbana. Considerata l’ubicazione delle farmacie attive e dei rispettivi indici di
intensità di flusso di accesso al
servizio farmaceutico…..resta
5 per cento delle sedi- possono
essere istituite, a determinate
condizioni, nelle stazioni ferroviarie, nei centri commerciali ecc
e le stesse sono offerte in prelazione ai comuni”. Insomma la
farmacia di Aprilia2 avrebbe
dovuto fare un altro tipo di percorso, indipendente dalle farmacie istituite in base al numero di
abitanti. La Regione dava alla
Asl il compito di individuare la
quarta farmacia che venne collocata in una zona tra via Toscanini-incrocio via Mascagni e
Toscanini incrocio via Catanzaro-Clementi. Questo perché scrivono i dottori Asl Arenare, Min-
scoperta la zona a sud del centro
urbano”. Con delibera di Consiglio comunale quindi dell’11
aprile 2013 il Comune di Aprilia
indicava le quattro nuove farmacie escludendo per il momento
quella del centro commerciale
Aprilia2. “Ora –ci dice il consigliere di Aprilia Valore Comunedi queste quattro si stanno
avviando le aperture di due farmacie, ma l’iter non è completato e per Vallelata potrebbe essere
compromesso”. Infatti la farmacia di Aprilia2 ha preso un percorso diverso ed è stata varata dal
Consiglio il 31 marzo scorso. “Il
quartiere Montarelli così –ripren-
de La Pegna- perderà completamente il suo diritto ad avere una
farmacia di quartiere. La distanza
tra una farmacia e l’altra imposta
dalla legge, impone di istituire
una farmacia molto al di là del
quartiere, in zone dove non ci
sono strutture commerciali e
quindi idonee. Il quartiere perderà inoltre il diritto ad avere l’apertura serale della farmacia, l’apertura nei festivi ad esempio e la
turnazione. Cose che il centro
commerciale non contempla”. Il
tutto nonostante siano pendenti al
momento tre ricorsi alla giustizia
amministrativa volti ad annullare
tutte le delibere finora prodotte.
Infatti la farmacia di Montarelli
si è sentita lesa proprio da questa
possibile apertura. Un punto di
contestazione riguarda la distanza. In base alla normativa, possono essere aperte nuove farmacie
purché esse siano a distanza di
oltre mille e 500 metri. In base
alla perizia giurata prodotta dal
geometra Giuseppe Lorenzetti il
18 settembre 2012: “la distanza
tra la soglia della farmacia e l’ingresso del Centro Commerciale
Aprilia “, misurata per la via
pedonale più breve mediante una
rotella metrica è di ml. 1197”. In
base, invece, al dirigente ad interim del VI settore Vincenzo Cucciardi, con provvedimento datato
25 gennaio 2013 la distanza complessiva sarebbe di oltre 9 mila
metri. “Il nodo è molto semplice
da sciogliere –spiega La Pegnariguarda proprio il tracciato. L’Astral nel 2012 ha declassato la
Pontina e la Nettunese e queste
possono essere percorse a piedi.
Il percorso fatto dal Vigili Urbani
non è quello più breve per la
misurazione e soprattutto non ha
valore perché non sono stati utilizzati strumenti specifici e personale specializzato”. Quindi due
percorsi diversi che potrebbero
fare la differenza. “E’ inutile che
mi si sfida a percorrere la Pontina
a piedi –continua La Pegna- la
legge è legge e va rispettata”. La
farmacia di Aprilia2 sarà comunale, ciò significa che il comune
deterrà il 60% delle quote a fronte di un 40% privato. “Al
momento non abbiamo un piano
economico –riprende La Pegnanon c’è neppure la proposta del
contratto di affitto che ricordiamo, dovrà essere pagato da una
farmacia comunale, quindi anche
dal Comune. E sappiamo benissimo quali sono i costi del contratto di fitto al centro commerciale
Aprilia 2”. “Ora noi eravamo
anche disposti ad approvare la
delibera –conclude La Pegna- se
il comune avesse fatto un percorso trasparente. Invece perché
tutta questa fretta? In commissione avevamo chiesto di richiedere
un parere alla Regione in base
alle criticità rilevate. Poi se la
Regione avesse dato parere favorevole anche sulla distanza, noi
avremmo appoggiato. Invece il
Comune ha ritenuto di inviare in
regione solo la rilevazione fatta
dagli uffici di 9 mila metri e non
le altre, di conseguenza la Regione sulla base della documentazione avuta ha risposto positivamente. Si poteva attendere ma
fare tutto con maggiore trasparenza”.
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 11
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 12
9 - 24 APRILE 2015
Nuovo appuntamento al Teatro Europa di Aprilia
Sabato 18 Aprile arriva l’esilarante spettacolo “Vacanze Rumene”
MAURO BELLISSARIO,
FABRIZIO GAETANI E
CHRISTIAN GENEROSI
sono i protagonisti di
“Vacanze Rumene” che il
18 Aprile approderà al
Teatro Europa di Aprilia
alle ore 21,30.
“Adriano, muratore esperto,
lavora nella ditta di costruzioni di famiglia, aperta dal
padre venti anni prima. Ora,
a causa della grave crisi economica che ha investito il
suo settore, si ritrova schiacciato dalle tasse, è costretto a
chiudere l'impresa, trovan-
PREVENDITE
APRILIA:
Teatro Europa Via
G.XXIII,32
Tel. 06.95211027 335.8059019 06.9275019
Cartolandia
Via Amburgo snc
Tel. Tel. 06.9283147
dosi di punto in bianco senza
lavoro. Ad aggravare la sua
situazione, è la pressione psicologica esercitata dalla ex
moglie che non perde occasione per metterlo alle strette,
davanti ai suoi doveri di padre
e di ex coniuge: mantenimento e mutuo della casa lasciata
in usufrutto. Una mattina, una
visita inaspettata sul cantiere:
Gregorio, suo fratello è tornato dopo un lungo periodo di
assenza, in cui impegni di
lavoro di vario genere lo
hanno portato ad allontanarsi
dalla famiglia. Gregorio è un
attore, o per lo meno ama
definirsi tale, dopo che, da
ragazzino, il suo volto venne
scelto come testimonial per
una nota marca di cioccolatini. Anche lui alla ricerca di
lavoro, infatti la sua carriera
non ha avuto grandi svolte
dopo quell'ultima esperienza
come bambino dei cioccolatini, ma lui, nonostante non sia
più giovanissimo, non smette
di credere nel suo sogno.
Decide di presentarsi dal fratello, dopo quasi due anni di
assenza, per chiedergli lavoro,
confida nella ditta di famiglia
per tirare a campare in attesa
della svolta per la sua carriera.
Ricevuta la notizia da Adriano
della chiusura della ditta, Gregorio cerca di risollevare suo
fratello, proponendo la sua
idea per rimettersi in gioco:
fingersi Rumeni per riprendere il lavoro al cantiere. Questa
idea, inizialmente non condivisa da Adriano, decisamente
più concreto e razionale nell'affrontare i problemi, presto
diventerà l'unica soluzione,
ma soprattutto sarà l'occasione per mettere a confronto due
differenti realtà, il congiungersi delle strade di due fratelli fino a quel momento sconosciuti. Vacanze rumene, una
commedia tutta da ridere, che
affronta un tema serio, pesante, concreto, ma soprattutto
attuale, come quello della crisi
del lavoro, con leggerezza e
tanta ironia.”
ANZIO:
Tabaccheria "Mingiacchi"
Via Porto Innocenziano, 24
Tel. 06.9844721
NETTUNO:
Tabaccheria "Caratelli"
Via della Liberazione, 110
Tel. 06.9851676
VELLETRI:
Agenzia "Il Biglietto"
Via Eduardo De Filippo ,99
Tel. 06.96142750
GENZANO
"Drin Service"
Via Don Nazario Galieti, 2
Tel. 06.9364605
LATINA
"Tabaccheria Christian"
Via Carlo Romagnoli, 13
Tel. 0773.668083
TORVAJANICA
Agenzia
"Zero Stress Viaggi"
Via Viareggio, 10
Tel. 06.91531080
POMEZIA
Agenzia L’Atollo Blu
Centro commerciale 16 Pini
Via del mare Km 18.600
Tel. 06.9120631
Cell. 346.4985909
Prevendita bigliettio anche on line su:
ciaotickets.com
BIGLIETTI DA EURO 15,00
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 13
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 14
9 - 24 APRILE 2015
Anche quest’anno l’Associazione
“Verso la Saggezza”, in collaborazione con l’associazione “Lo
Scrigno”, per quanto riguarda i
costumi, il beneplacito di Don
Franco Marando della Chiesa di
S. Michele e il gratuito patrocinio
del Comune di Aprilia, ha organizzato “ La Passione Vivente di
Cristo”, che si è tenuta il 29
dalla cattura di Gesù nell’Orto
degli ulivi al processo davanti
Pilato in cui venne decisa la sua
morte per crocifissione; a turno,
seguendo la narrazione evangelica, sostenuta in maniera magistrale da due narratori impeccabili e
solenni, come Giovanni Ubertini,
Maestro e Direttore della Corale
di San Michele e Mina Modugno,
di liberare Barabba e crocifiggere
Gesù e, quindi, avviandosi al suo
culmine, la Via Crucis, dove
Gesù, fustigato dai soldati arriva
fino alla crocifissione sul sagrato
della chiesa di San Michele e la
seguente Deposizione sulle braccia di Maria sua Madre. Insomma, è stata proprio una memoria
della Passione e Morte di Gesù,
ben interpretata da tutti i componenti, che sottolineo, sono persone che non hanno mai recitato ma
che già durante le prove si sono
sforzate ad impersonare il rispettivo personaggio dando prova di
serietà e tanta buona volontà.
I complimenti vanno a tutti, ma
veramente tutti senza trascurare
nessuno, e vorrei citare il personaggio principale della vicenda
che ci ha dato una grande emozione: Gesù, al secolo Giuseppe
Grech, stimato professionista di
Aprilia, la sua interpretazione è
stata a dir poco strepitosa! Persona molto attenta ai particolari, è
riuscito a tirare fuori una performance molto convincente e già,
durante le prove, dava prova di
ruolo non facile; a Pilato, interpretato dallo stesso regista Francesco Vuturo, che ci ha dato un
personaggio fondamentalmente
combattuto tra l’obbedire militarmente al proprio imperatore e la
coscienza di condannare una persona che riteneva innocente e scevra di colpa; ai due centurioni
principali,(Francesco Ressa e
Antonio Monni), semplicemente
ineguagliabili e imponenti nelle
loro figure; e che dire dell’eccellente e perfido Caifa, (Franco
Vassallo) e Hanna (Antonio Marcucci); grazie a Erode (Vincenzo
La Pegna) ed Erodiade (Patrizia),
semplicemente stupendi nel loro
ruolo svolto in maniera eccellente
e alle due deliziose ballerine, ai
sacerdoti (Mario Marconi, Ilvo,
Michele Calemme, Giovanni
Mancini)), a Claudia, moglie di
Pilato (Lina Marcis), alla bravissima Veronica (Camilla Monni),
ai 2 ladroni e tutti gli apostoli e
figuranti che hanno fatto parte
delle persone del popolino,
nucleo fondamentale della manifestazione che hanno dato il loro
personalmente tutta la parte logistica dell’evento.
Un grande grazie di cuore, va a
tutti quei sponsor che hanno creduto in noi e che ci hanno permesso, con il loro contributo, di
poter far fronte alle prime spese
vive necessarie, come l’acquisto
delle stoffe per i costumi, e ci
auguriamo che la prossima edizione sia sostenuta da una partecipazione più larga degli stessi
per permetterci di arricchirla
sempre più.
La rispondenza del pubblico è
andata oltre le aspettative e molti
in questi giorni, sono gli attestati
di stima e di incoraggiamento ad
andare avanti, segno che la “Passione” piace ed è attesa, la gente
la vuole! L’aspetta! Tante cose
devono essere corrette e riviste e
tanto altro bisogna fare per l’edizione prossima, affinchè diventi
sempre un evento unico e sempre
più ricco di personaggi e scenografie; si deve iniziare a lavorare
sin da ora e sperare in un interessamento sempre più largo anche
da parte delle Istituzioni, per fare
di questo sacro evento un
momento di aggregazione e
riflessione per grandi e bambini,
credenti e non, sul grande inse-
marzo 2015 in p.za Roma ad
Aprilia.Ormai è indubbio che
rappresenta, un evento unico e
nuovo per la nostra città e, al
tempo stesso, una manifestazione
di fede e devozione da parte dei
nostri concittadini che sono
accorsi numerosi a questo secondo appuntamento che, ci auguriamo, diventi un appuntamento
fisso per tutti. A questo proposito
desidero ringraziare il Sindaco
Terra e tutta l’Amministrazione
Comunale, che ha dato subito il
patrocinio a tutto l’evento, ma,
soprattutto, il nostro assessore
alla Cultura Francesca Barbaliscia, che ci ha sostenuto sin dall’inizio e che ci ha messo a disposizione tutto quello che era in suo
potere per permetterci di realizzare questo momento unico ed emozionante nella nostra città di Aprilia. Un grazie di cuore va al
nostro Parroco della Chiesa di
San Michele, Don Franco Marando, sempre entusiasta del progetto e che ci ha messo a disposizione gli spazi disponibili della chiesa per agevolarci al meglio nella
realizzazione dell’evento.
Le scene, accompagnate da musiche suggestive, hanno ripercorso
fedelmente le vicende narrate nel
Vangelo: dall’Ingresso in Gerusalemme all’’ultima Cena con i
discepoli al tradimento di Giuda,
Presidente del Centro “Verso la
Saggezza”, ideatore e promotore
dell’evento, compaiono sullo scenario della piazza e del sagrato,
tutti i personaggi principali delle
vicende che portarono alla morte
di Gesù: l’Ultima Cena con i
discepoli; Giuda Iscariota, e il tradimento con l’arresto del Figlio
di Dio nell’orto del Getsemani;
Caifa che inseguito ad un interrogatorio lo condanna per bestemmia; Pietro che lo rinnega; Erode
che lo schernisce e lo rimanda
davanti a Pilato; infine lo stesso
Pilato che lavandosi le mani,
accetta la decisione degli astanti
grande espressione visiva e vocale curata nei minimi dettagli per
cercare, non solo di ben apparire,
ma di essere preparato ad impersonare un personaggio molto difficile e nei momenti più drammatici è riuscito a toccare delle corde
molto commoventi che hanno
toccato il culmine nell’incontro
con Maria Madre, impersonata
dalla nostra brava Francesca
Magrini, una Madonna stupenda
nella sua semplicità.
Grazie a Pietro, suo discepolo,
(Giuseppe Viglianti); all’ambiguo
Giuda (Maurizio Bartoletti),
impegnato e bravissimo nel suo
contributo in tempo e sacrifici e
passione vera a tutti i personaggi
e un ringraziamento particolare
và ai soldati, che seppur infreddoliti, hanno conservato la serietà e
la pazienza dei veri eroi.Un plauso e un grazie particolare vorrei
riservarlo alle due costumiste,
Giulia Caracci e Silvia Troiani,
dell’associazione “lo Scrigno”,
che ha collaborato strettamente
con l’associazione “Verso la Saggezza”, e che, anche quest’anno,
hanno dato prova di grande sacrificio e passione vestendo tutti i
70 attori della rappresentazione e
ad Antonio Monni che ha curato
gnamento di Nostro Signore.
Vorrei ringraziare di vero cuore,
tutte quelle persone che hanno
reso possibile questa splendida
rappresentazione, tutti i partecipanti, che con grande abnegazione hanno creduto in questa opera:
ho vissuto uno dei giorni più
intensi e belli della mia vita! Grazie a tutti. GRAZIE A TUTTI
VOI che dietro ogni ruolo ci avete
fatto rivivere il messaggio di
Gesù in un tempo ormai nascosto
da tante frivolezze mondane,
facendoci riflettere sull’Amore
che Gesù ha per noi.
Francesco Vutu-
Aprilia un successo per “ La Passione Vivente di Cristo”
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 15
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 16
9 - 24 APRILE 2015
Flop del Consiglio dei Giovani. Solo due liste presentate per il rinnovo
APRILIA - I GIOVANI NON SCENDONO IN POLITICA
Si voterà l’8 e il 9 maggio prossimo. Tutti i candidati
di Riccardo Toffoli
Solo due liste per il rinnovo
del Consiglio comunale dei
Giovani. Il 26 marzo scadeva
il termine ultimo per la presentazione delle liste e dei candidati al Consiglio comunale dei
Giovani voluto dalla Regione
Lazio e varato ad Aprilia nel
2010 dal sindaco Domenico
D’Alessio. Un vero flop per
una città di 70 mila abitanti
che evidentemente non riesce a
coinvolgere i giovani nella vita
della città e nella politica. Due
le liste che si sfideranno: “Giovanidee” e “Gioventù Nazionale Aprilia”. Una terza lista
voleva aggiungersi dopo la
scadenza di presentazione fissata dal sindaco. Ma non è
stato possibile. Le norme sono
uguali per tutti. Quindi una
lista è rimasta fuori e due si
contenderanno il timone della
giovane assise che avrà il compito di supportare l’amministrazione in tutto ciò che
riguarda il mondo giovanile. Si
voterà l’8 e il 9 maggio prossimo. Il consiglio dei giovani è
composto da 21 membri eletti
con metodo proporzionale a
scrutinio di lista con la garanzia di un terzo di eletti nella
fascia di età tra i 15 e i 17 anni.
Dura in carica tre anni. E’ istituito ai sensi della legge regionale 6 ottobre 2003 n.32 e promuove la partecipazione dei
giovani alla vita sociale e poli-
tica della città. Il consiglio dei
giovani esprime parere obbligatorio, ma non vincolante, su
tutti gli atti del Comune che
riguardano i giovani nell’età
compresa tra i 15 e i 25 anni,
numero di candidati non inferiore a 14 e non superiore ai 21
di cui almeno un terzo dell’età
compresa tra i 15 e i 17 anni.
L’8 maggio il seggio si aprirà
nell’istituto Rosselli per gli
zara e all’ex Cral di via delle
Margherite. Chi ha votato l’9
maggio non può rivotare il 9
maggio. Fanno fede le liste
elettorali del Comune. Nella
lista “Giovanidee” sono candi-
Rottaro. Nella lista “Gioventù
Nazionale Aprilia” sono candidati: Lorenzo Aliperti, Luciano
Amico, Valentina Beccari,
Sara Cargnelutti, Omar De
Filippis, Giulio Del Forno,
può presentare progetti di delibera e iniziative. Possono essere elettori e candidati tutti
coloro che risiedono nel
Comune di Aprilia, abbiano
compiuto 15 anni e non abbiano superato i 25 anni di età.
Inoltre non devono aver riportato condanne penali. Ogni
lista deve comprendere un
studenti del Meucci e del Rosselli, il 9 maggio invece si
apriranno i seggi nella sala
ragazzi della biblioteca comunale, nel comitato di quartiere
Toscanini, a Campoverde nella
sede della Polizia Locale, al
centro anziani di Campo di
Carne, nella palestra della
scuola elementare di Casalaz-
dati: Simone Spirito, Stefano
Ruggiero detto Ruggero,
Anthony Fantauzzi, Irene
Locatelli, Matteo Sassaroli,
Lorenzo Fava, Eduard Di
Salvo, Matteo Pesci, Carola
Versi, Giulia Tedeschi, Giovanni Di Micco, Sergio Filacchioni, Martina Malvezzi,
Alessandro Rota, Federico
Gioia Ingrassia, Denis Marinangeli, Maria Giulia Massarenti, Federico Paolini, Giulia
Scorza, Alex Sforza, Alessandro Suppa, Paolo Suppa.
Si ringrazia l’ufficio elettorale del Comune di Aprilia per
la gentile collaborazione
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 17
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 18
9 - 24 APRILE 2015
Si è tenuta il 2 aprile la discussione di merito
IL COMUNE DI NETTUNO GIOCA L’ULTIMA CARTA AL TAR SULLA KYKLOS
Chiavetta lamenta l’assenza del Comune nella conferenza dei servizi nonostante sia interessato anche il suo territorio
di Riccardo Toffoli
Va in decisione al Tar di
Latina il ricorso presentato
dal Comune di Nettuno volto
ad ottenere l’annullamento
dell’autorizzazione del 2013
di variante all’impianto
Kyklos di Aprilia e di produzione di energia. La seduta
davanti al collegio di magistrati con relatore Santino Scudeller si è tenuta
lo scorso 2 aprile. Il Tar
aveva già respinto la
richiesta di sospensiva
dell’autorizzazione per
la biogas della Kyklos e
aveva condannato il
Comune di Nettuno al
pagamento delle spese
quantificate in 2 mila
euro. L’ordinanza è del
25 luglio 2013. Ma la
causa è andata avanti. Il
merito è stato fissato dal
Tar il 17 luglio 2014 poi
per un vizio di forma, in
pratica non era stato
notificato alla Regione
il giorno di fissazione
dell’udienza, si è rinviato
alla data del 2 aprile scorso.
Nei prossimi giorni uscirà la
decisione tanto attesa. Il
Comune di Nettuno ha presentato ricorso al Tar di Latina contro l’autorizzazione
all’impianto biogas della
Kyklos. Anche la proprietà
della Kyklos ha presentato
ricorso contro il provvedimento ma anche in questo
caso è stato respinto con condanna alle spese. A neanche
un mese dalla rielezione, il
sindaco di Nettuno Alessio
Chiavetta aveva pensato tra i
primi atti di richiedere al Tar
l’annullamento dell’autorizzazione datata 28 marzo alla
Kyklos per la centrale a biogas di produzione dell’energia. In base al ricorso, il
Comune di Nettuno lamenta
che non è stato sentito il suo
parere in sede di conferenza
dei servizi nonostante le ricadute ambientali dell’impianto vadano a coinvolgere
principalmente i residenti del
comune di Nettuno. In effetti
Nettuno ha partecipato alla
conferenza dei servizi anche
se non era stato invitato e
l’assessore
all’ambiente
Mario Pitò si è fatto molto
sentire. Inoltre sempre nel
ricorso il Comune di Nettuno
ha fatto presente che vicino
all’impianto c’è un nucleo
abitato che risiede appunto
nel territorio del Comune e
che risente delle eventuali
ricadute
dell’impianto.
Secondo Chivetta quindi, il
Comune di Nettuno sarebbe
dovuto essere presente di
diritto in sede di conferenza
dei servizi per il rilascio dell’autorizzazione. L’autorizzazione viene rilasciata dalla
provincia di Latina acquisiti
però i pareri degli enti coinvolti, dell’Arpa, della Asl e
dei Vigili del Fuoco. Il collegio respinse allora la sospensiva motivandola: “alla luce
della dichiarazione resa a
verbale dalla Kyklos Srl
nonché delle molteplici condizioni e prescrizioni apposte all’autorizzazione rila-
sciata ai sensi degli articoli
208 del d. lgs 152/2006 e 12
del d. lgs. 387/2003, non sussiste il lamentato danno
grave ed irreparabile”. Cosa
cambierà se il Comune di
Nettuno vincerà nel merito?
In base ad indiscrezioni pervenute ad uscita dalla seduta
pubblica, poche. La Kyklos
attualmente è ferma per i noti
fatti di cronaca. E questo ha
di fatto permesso la mancata
costruzione di tutti quegli
impianti che erano stati autorizzati nel 2013. Quindi una
vittoria nel merito non provocherebbe altro che lasciare
le cose come stanno.
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 19
Ad illustrarlo il presidente Giuseppe Addessi e l’amministratore Raimondo Luigi Besson
ACQUALATINA, PRESENTATO ALLA STAMPA IL BILANCIO 2014
“Chiude con un utile lordo di 19.853.212 euro. Le tasse sono state pari a 8.026.000 euro, l’utile di esercizio risulta di 11.826.888 euro”
Affrontato il “Caso Aprilia” la morosità è pari al 30%, per un importo totale di circa 17 milioni di euro
di Nicola Gilardi
Aqualalatina presenta il bilancio
2014, ad illustrarlo il presidente
Giuseppe Addessi e l’amministratore Raimondo Luigi Besson, presso la sede al quinto
piano della Torre 10 detta delle
mimose, nel centro commerciale
di Latinafiori, mercoledì 1 aprile
Ha introdotto i lavori il presidente Addessi. «Questa è l’occasione, oltre che per presentare il
bilancio dell’anno trascorso,
anche per fare una panoramica
sull’anno precedente». Il bilancio verrà sottoposto all’assemblea dei soci per l’approvazione
il prossimo 22 aprile, nella stessa seduta verrà rinnovato il Consiglio di Amministrazione, la
stessa assemblea dovrà provvedere al rinnovo dei 5 membri e
del collegio sindacale dei sindaci.«Il bilancio di Acqualatina si
chiude con un utile, prima delle
imposte, di 19.853.212 euro. Le
tasse sono pari a 8.026.000 euro,
l’utile di esercizio è di
11.826.888 euro» ha detto il presidente Addessi. «Possiamo dire
che i problemi degli anni passati
sono ormai risolti. La società
manifesta una solidità economica che ci permetterà di migliorare ancor più il servizio reso
all’utenza. Numerosi, peraltro,
sono gli obiettivi già raggiunti
nell’ultimo anno: abbiamo preso
in gestione il Comune di Sezze,
intervenendo da subito e in
maniera incisiva su una situazione infrastrutturale seriamente
compromessa, abbiamo effettuato numerosi investimenti sulla
rete acquedottistica, sulla depurazione e sulle reti fognarie di
tutto l’Ato4». Oltre agli incassi
sono stati elencati gli investimenti: circa 2.668.000 euro per
l’acquedotto, 2.069.000 euro per
la depurazione, 400mila euro per
la fognatura. «Riconosco che gli
investimento non sono tantissimi, ma ci ha ritardato la conferenza dei sindaci - ha detto
Addessi -. L’obiettivo del prossimo triennio è quello di investire
circa 80-90 milioni di euro per
aumentare l’efficienza dei nostri
servizi». I dettagli tecnici sono
stati snocciolati dall’amministratore delegato Raimondo
Luigi Besson: «Quando si insediò questo consiglio di amministrazione, nel 2012, la situazione
era diversa, chiudemmo il bilancio in perdita con una situazione
economica disastrosa. Da allora
abbiamo avviato un’operazione
di risanamento importante. Nel
2013 abbiamo raggiunto un
equilibrio positivo, confermato
nel 2014 e che proseguiremo nel
2015». Durante l’incontro è
stato citato più volte il “Caso
Aprilia” che presenta una morosità del 30%, 9.800 utenze, con
un debito pregresso che sfiora i
17 milioni di euro. Aprilia insieme a Bassiano da anni combatte
una battaglia contro Acqualatina, si è creata così una enorme
morosità, che noi abbiamo definito di “protesta”. Nelle casse
comunali di Aprilia sono depositati oltre un milione di euro versati dai cittadini, quale corrispettivo di bollette per il consumo di
acqua durante l’Amministrazione D’Alessio . Ai vertici di
Acqualatina abbiamo chiesto:
«Il comune di Aprilia vi ha mai
comunicato a quanto ammonta il
fondo nel quale i cittadini versano quello che dovrebbero pagare
a voi?». A rispondere è stato il
presidente Addessi: «Quando
venimmo a conoscenza di questa
situazione, facemmo un esposto
alla Corte dei Conti. Ci sembrava qualcosa di anomalo. Alla
corte dei conti il comune disse di
avere un fondo, nel 2011, di
oltre 1 milione di euro. Successivamente noi abbiamo fatto un
decreto ingiuntivo, al quale il
comune si è opposto e stiamo
aspettando il giudizio che
dovrebbe arrivare a breve. Noi
abbiamo cercato di interrompere
questa pratica. Con il sindaco
Terra abbiamo avuto un’incontro presso la sede istituzionale
per trovare una soluzione per
questa cosa che danneggia tutti.
Non abbiamo trovato nessuna
soluzione. Non c’è stato più
seguito, ma noi siamo comunque disponibili a porre rimedio».
Abbiamo anche cercato di capire
sulla situazione arsenico e della
situazione della stazione di
Campoleone. «Conosciamo il
problema, lo abbiamo analizzato
- ci ha risposto l’ingegner Cima
-. Le Ferrovie si servono di
pozzi propri, che contengono
arsenico. Non ci hanno chiesto
di fare l’allaccio. Noi abbiamo
dato la disponibilità nei confronti delle singole utenze di risolvere la situazione». Sulla polemica relativa ai mancati investimenti ad Aprilia, sollevata dal
segretario del Pd di Aprilia,
Alessandro Mammucari, il presidente Addessi ha voluto sottolineare l’impegno della società:
«Abbiamo speso 17 milioni,
anche su Aprilia, se qualche
investimento è stato bloccato è
stata per la conferenza dei sindaci, non per nostra volontà. Non è
vero che non stiamo investendo.
Stiamo finanziando anche
all’impianto di depurazione che
è finanziato per 6 milioni dalla
regione e 2 da noi».
Foto di Gianfranco Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 20
9 - 24 APRILE 2015
Un cavillo burocratico blocca l’operatività del regolamento che sarebbe dovuto partire il 27 marzo
APRILIA - REGISTRO COPPIE GAY TORNERA’ IN CONSIGLIO COMUNALE
L’iter era partito a luglio dell’anno scorso e approvato dalla massima assise cittadina il 18 dicembre
di Riccardo Toffoli
Regolamento unioni civili, si
deve tornare in Consiglio
comunale. Sembrava tutto
pronto, il 27 marzo le unioni
civili sembravano essere una
realtà ad Aprilia ed invece,
toccherà ancora aspettare. Un
problema insignificante, una
semplice “o” da eliminare nel
regolamento, tanto basta per
dover riportare il tutto il Consiglio comunale. Il nodo
riguarda la parte riservata a
coloro che potranno iscriversi.
Non basta essere coabitanti ad
Aprilia, ma sarà necessario
essere residenti o almeno uno
dei due. Questo per evitare che
si possa utilizzare una abitazione ad Aprilia per iscriversi
nel registro anche senza essere
residenti o vivere la città. Il
regolamento delle unioni civili
è stato fortemente voluto dal
presidente della commissione
Luana Caporaso. L’iter venne
avviato il 29 luglio scorso,
quando venne portato in discussione nella commissione
consiliare. La commissione si
è riunita nuovamente il 6
novembre e infine il Consiglio
lo ha liquidato il 18 dicembre
scorso. Tempo della pubblicazione, 15 giorni canonici dopo
la pubblicazione e il 27 marzo
sarebbe stato operativo se non
fosse quel problema tecnico
che ora dovrà essere modificato in Consiglio comunale. Non
si tratta di possibilità di sposare le coppie gay, ma si tratta di
piccoli riconoscimenti amministrativi a chi si vuole bene.
Nonostante questo, i consiglieri del centrodestra avevano
deciso di uscire dall’aula al
momento del voto: Nello
Romualdi, Albina Galanti,
Giovanni Bafundi e Vincenzo
La Pegna. Il testo del resto precisa: “la disciplina comunale
delle Unioni Civili ha esclusivamente rilevanza amministrativa; essa, pertanto, non interferisce in alcun modo con la
vigente disciplina normativa in
materia di Anagrafe e Stato
Civile, con il diritto di famiglia
e con altra normativa di tipo
civilistico e, comunque, riservata allo Stato”. Insomma
niente matrimoni tra gay, ma
solo un riconoscimento di cop-
pia residente con qualche diritto. E quali sono? La casa, i servizi sociali, lo sport e tempo
libero, la scuola, trasporti e
diritti di partecipazione. In
questi ambiti chi è iscritto nel
registro, viene considerato
come coppia. Le coppie poi,
non è detto che debbano per
forza essere dello stesso sesso.
Si possono iscrivere tutte le
coppie che non hanno vincoli
giuridici (matrimonio, parentela ad esempio) ma che abbiano
“vincoli affettivi”.
La Petite Messe Solennelle, ultima opera scritta da Rossini,
sarà messa in scena ad Aprilia al Teatro Europa
L’evento il 12 aprile alle ore 18. Un evento unico con un cast eccezionale. Direttore il Maestro Emanuele Lippi
mentre primo soprano, la bella e apprezzatissima vocalità wagneriana Michela Sburlati. Ingresso gratuito
La Petite Messe Solennelle,
ultima opera scritta da Rossini,
sarà messa in scena ad Aprilia il
prossimo 12 aprile alle ore 18.
Un evento unico con un cast
eccezionale. Direttore il Maestro Emanuele Lippi mentre
primo soprano, la
bella e apprezzatissimavocalità wagneriana Michela Sburlati.
Il suo, un curriculum
di tutto rispetto che
l’ha portata a fianco di
Josè Carreras e sotto
la direzione tra gli
altri di Maaezel e
Chailly. Ma è soprattutto grazie alla collaborazione con Kuhn
che il soprano Michela Sburlati viene
apprezzata per le sue
interpretazioni
wagneriane, in particolare nel ruolo di
Isotta. La Petite sarà
messa in scena il 12
aprile alle ore 18 presso il teatro Europa di Aprilia. Il progetto è di portata nazionale. A
curare i dettagli della rappresentazione apriliana è l’associazione Kammermusik in collaborazione con L’associazione
C.S.T. e Giornale del Lazio
media partner con il patrocinio
della Provincia di Latina nonché il patrocinio e il contributo
economico del Comune di
Aprilia. L’ingresso è libero.
Sono stati riservati posti per le
scuole apriliane. La tappa apriliana è inserita in un cartellone
che prevede rappresentazioni in
tutto lo stivale. Il 14 marzo il
cast ha debuttato al festival di
Livorno. Per l’occasione il
mezzosoprano Marta Lotti,
organizzatrice del festival, ha
messo a disposizione l’armonium di Puccini. Il tutto si concluderà nel teatro rossiniano di
Pesaro grazie alla collaborazio-
musicisti apriliani: Riccardo
Toffoli al secondo pianoforte e
Claudio Di Lelio al violino che
prima dell’esecuzione, presenterà una meditazione sui temi
più importanti della Petite scritta da Brisson. Al cast vocale i
ne della fondazione Rossini e
dell’Accademia dei Musici. A
Pesaro verrà effettuata un’incisione in dvd. Gli strumenti utilizzati per Pesaro saranno d’epoca e sono forniti dal museo
degli strumenti musicali di
Fabriano grazie all’impegno e
alla passione del M. Claudio
Veneri docente di pianoforte
storico del conservatorio di
Perugia, direttore del laboratorio scientifico di restauro e
primo pianoforte nell’opera. Si
tratta di due Pleyel del 1860
circa, periodo in cui fu data la
prima della Petite, uno a coda e
uno verticale perché così fu la
prima. Nel cast ci sono due
soprani: Michela Sburlati,
Lucia Grieco, Federica Raja; i
mezzosoprani: Marta Lotti,
Tiziana Fabietti, Saeko Kameja; i tenori: Luca Micheli, Paolo
Bernardi, Stefano Benini; i
bassi: Mariano Buccino, Wang
Xiaochen, Yonghen Dong. Il
cast strumentale, sotto la direzione di Emanuele Lippi è
composto da Claudio Veneri
primo pianoforte, Riccardo
Toffoli secondo pianoforte e
Alessandra Bottari all’Harmonium. La Petite Messe Solennelle è stata composta da Rossini nel 1863, cinque anni prima
della sua morte. La definì lui
stesso “l’ultimo peccato di vec-
chiaia” di un
periodo in cui
aveva abbandonato il teatro lirico
per dedicarsi alle
composizioni da
camera e sacre. I
caratteri
della
composizione, le
melodie ardite e
soprattutto
le
innovazioni
armoniche fanno
della Petite un
vero e proprio
capolavoro musicale che ebbe successo soprattutto
dopo la morte del
maestro ed in
epoca moderna
grazie proprio ai
nuovi indirizzi
estetici e alle
forme avveniristiche. Fu scritta per
12 cantanti (in
omaggio agli apostoli) di cui 4 solisti, due pianoforti ed un armonium. Tale fu il successo che
Rossini volle orchestrarla nel
1867 (anno prima della sua
morte). E’ insomma il testamento spirituale del noto compositore ottocentesco italiano,
più famoso per le opere buffe
come il Barbiere di Siviglia, la
Gazza Ladra o l’Italiana in
Algeri. La messa fu eseguita
per la prima volta il 14
marzo 1864 presso la cappella
di famiglia della contessa Louise Pillet-Will, moglie del banchiere Pillet-Will e dedicataria
della composizione. All’evento, che fu dato in forma privata,
furono invitati anche alcuni critici musicali e musicisti, come
Giacomo Meyerbeer,Daniel
Auber e Ambroise Thomas.
Quella rappresentazione è alla
base dell’edizione critica, qui
riproposta, del musicologo Philip Gossett il quale solo dopo
un’approfondita ricerca con gli
eredi Pillet-Will riuscì recentemente a recuperare il manoscritto originale. La prima esecuzione della versione originale avvenne a Pesaro nel 1997.
L’opera si compone di 14 pezzi
per tutte le parti della Messa
con alternanza tra soli, duetti,
quartetti o insiemi.
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 21
pagina 22
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
Il dirigente Enrico Raponi scrive al prefetto di Latina Pierluigi Faloni, motivando la bontà della sua tesi
APRILIA - SI RIAPRE LA POLEMICA SULL’INTITOLAZIONE
DELLA SCUOLA DI VIA AMBURGO
Dichiara tra l’altro : “Inefficace la delibera della Giunta Comunale del 29/11/2013 in quanto espressione di un organo non
competente in materia; Nessun edificio pubblico o parte di esso può essere intitolato a persone morte da meno di 10 anni”
di Gianfranco Compagno
L’amministrazione comunale di Aprilia boccia la richiesta, richiesta del preside
professor Enrico Raponi, dirigente scolastico del 1° Istituto Comprensivo di
Aprilia di intitolare il nuovo plesso di via Amburo al Maestro Arturo Toscanini, come da verbale numero 6 del 9 dicembre 2013 delibera numero 49 l’intitolazione del 1° Istituto Comprensivo ad “A. Toscanini”; l’intitolazione del plesso centrale di Via Amburgo ad “A. Toscanini, l’intitolazione del plesso di Via M.
Grappa ad “Elsa Morante”, l’intitolazione del plesso di Via Leonardo da Vinci a
“Leonardo da Vinci”, l’intitolazione della Palestra e del centro sportivo del plesso centrale al Sindaco Domenico D’Alessio. Con ala delibera di giunta comunale numero 51 del 3 marzo 2015 esprima parere contrario ad intitolare il plesso di via Amburgo al Maestro Arturo Toscanini. Riaprendo una vecchia polemica, che sembrava ormai archiviata. Soprattutto alla luce di una nota pervenuta
martedì 25.02.2014 dal nipote del Sindcao scomparso Fabio Greco a nome di
tutta la Famiglia D’Alessio, che riportiamo integralmente:La famiglia D’Alessio chiede che venga posta fine alla penosa diatriba tra la dirigenza scolastica e
l’Amministrazione Comunale, apparsa sulla stampa locale in riferimento al
nome da attribuire alla scuola di via Amburgo, meglio conosciuta come scuola
“Fantasma”. Premesso che la famiglia non ha mai chiesto nulla in proposito, l’eventualità dell’intitolazione della scuola a Domenico D’Alessio, appresa dalla
stampa, naturalmente ha fatto molto piacere, intesa come un riconoscimento
alla sua attività politica molto vicina ai giovani, oltre che come segno d’affetto
dei suoi concittadini. Convinti che anche il compianto Domenico non avrebbe
desiderato che il suo nome potesse divenire causa di tali
polemiche, chiediamo che non venga più preso in considerazione per l’intitolazione del plesso, nè tantomeno di altre
strutture interne allo stesso, onde evitare ulteriori spiacevoli strumentalizzazioni future. Su questa vicenda ci aspettiamo, da quanti in causa, un decoroso silenzio ed il massimo
rispetto alla memoria del nostro amato Congiunto. Non si è
fatta attendere la risposta del dirigente scolastico con una
nota datata 30 marzo 2015 (prot. n. 2597/a20), indirizzata:
-Al Prefetto di Latina Dott.Pierluigi Faloni -Al Sindaco di
Aprilia Antonio Terra, avente per oggetto,Oggetto: Alcune
precisazioni sull’argomento “Intitolazione del I Istituto
Comprensivo Aprilia” Premesso che l’intitolazione di un
Istituto Scolastico viene deliberata dal Consiglio d’Istituto,
sentito il parere del Collegio dei Docenti(C.M. 313 del 12
novembre 1980); considerato che in caso di fusione tra più
scuole il Consiglio d’Istituto delibera il mantenimento di
una delle due intitolazioni, par. 5 della C.M.313/80 ( la sede
legale prima di via Inghilterra, in seguito di via Amburgo,
aveva già la denominazione di IV Circolo Didattico “Arturo Toscanini” ); considerato che ogni Istituzione Scolastica
nel suo insieme prende il nome dalla sede legale, mentre gli
altri plessi possono essere intitolati ad altre grandi figure
della storia artistica, culturale, scientifica nazionale ed
internazionale; considerata inefficace la delibera della
Giunta Comunale del 29/11/2013 in quanto espressione di
un organo non competente in materia; visto che nessun edificio pubblico o parte di esso può essere intitolato a persone morte da meno di 10 anni;mancando motivazioni valide
e di particolare gravità per il rigetto della delibera espressa
dal Consiglio di Circolo del I Istituto Comprensivo di Aprilia che intende intitolare il plesso di via Amburgo, sede
legale dell’Istituzione Scolastica, ad Arturo Toscanini; si
chiede, agli organi competenti, Prefetto di Latina e Giunta
del Comune di Aprilia, di definire la questione relativa alla
intitolazione secondo quanto deliberato, nel rispetto assoluto della normativa e dell’autonomia scolastica, dal Consiglio d’Istituto del I Istituto Comprensivo Aprilia. Ricordiamo che attualmente su alcuni componenti delle giunte presiedute dal sindaco Meddi a quella presieduta dal sindaco
Terra (passando per la giunta Santangelo e D’Alessio,
incombe un “diffida stragiudiziale con contestuale costituzione in mora”, notificata il 16 luglio 2014. Secondo la
magistratura contabile il presunto danno erariale di euro
1.895.570,02, quantizzato dalla Corte dei Conti, nascerebbe
dal fatto che il Comune affittava i locali di piazza dei Bersaglieri ad un canone annuo di 280 mila euro senza mai
goderne o goderne in piccola parte, almeno sino alla contestazione. Foto Archivio G.Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 23
APRILIA - VILLA SILVANA E FATEBENEFRATELLI
IN SINERGIA PER UNA SANITÀ SOCIALE
Il primo incontro pubblico è avvenuto sabato 28 marzo 2015
in occasione del convegno: “Management delle infezioni HPV correlate”
di Nicola Gilardi
Si concretizza un’importante
collaborazione tra la Casa di
Cura Villa Silvana e l’Ospedale Fatebenefratelli dell’Isola
Tiberina di Roma. Come
annunciato dal nostro giornale
queste due strutture hanno
avviato una convenzione che
porterà benefici molto importanti al territorio apriliano ed ai
pazienti che potranno godere
di una sanità di sempre maggior livello. Prima tappa di
questa convenzione è stato il
convegno di sabato 28 marzo,
che ha visto, come tema centrale quello del Papilloma
Virus, che colpisce soprattutto
le zone genitali delle donne ed
è la causa principale del tumore del collo dell’utero. La
struttura romana già da tempo
si occupa dello screening di
questo virus, che se curato
adeguatamente, può regredire
senza poi causare danni. Un
virus che non è da sottovalutare, sebbene abbia un’incidenza, nei paesi occidentali, di
18,7 casi su 100mila donne, in
Italia i nuovi casi all’anno
sono 3.700 e di questi 1.800
portano al decesso della
paziente.
A partecipare al convegno
sono stati gli esponenti di
entrambe le strutture: a rappresentare Villa Silvana la signora
Alessia Francisci per la proprietà, il dottor Carlo Cerulli,
Amministratore unico, il dottor Nicola Pellegrini, direttore
amministrativo, il dottor Siro
Simeoni, direttore sanitario, il
dotto Pasquale Galetta,
direttore del laboratorio di analisi. Per la Fondazione Fatebenefratelli la dottoressa Sara
Lanfredi, direttore delle attività formative, il dottor Mauro
Rongioletti, il dottor Marco
Radici e il dottor Fabrizioa
Papa. La prima fase è stata
quella dei saluti e dell’augurio
del fatto che la collaborazione
possa portare benefici al territorio. A fare gli onori di casa è
stato il dottor Siro Simeoni:
«Questo è un convegno importante per due motivi, il primo
per l’importanza del tema del
papilloma virus e delle nuove
tecniche diagnostiche, il
secondo è l’autorevole presenza dei colleghi del Fatebenefratelli dell’Isola Tiberina di
Roma e dell’avvio di questa
collaborazione che speriamo
sia proficua per entrambi». Poi
è stata la volta del direttore
amministrativo della struttura
apriliana, il dottor Nicola Pellegrini: «Sono emozionato perché è il primo incontro di una
lunga serie, frutto di una convenzione tra Villa Silvana e
l’Ospedale San Giovanni Calabita, per portare sul territorio
una sanità sociale, semplice e
presentanza
dell’Ospedale
Fatebenefratelli è intervenuto
il direttore del laboratorio analisi, il dottor Mauro Rongioletti: «Molte persone del territorio di Aprilia e dintorni, vengono nella nostra struttura.
Questa è stata una scelta
importante, che permette una
società sociale. Cominciamo
questa avventura, credendo
che possa essere di aiuto». La
fase successiva è stata quella
ROMA - IsolaTiberina Fatebenefratelli
di prevenzione. Questa convenzione, fortemente voluta
dai due direttori dei laboratori
analisi, speriamo di incrementare la qualità dei nostri servizi. Puntando soprattutto sulla
prevenzione». Il discorso è poi
passato al tema della giornata,
il papilloma virus: «Una
malattia che è entrato nelle
nostre case prepotentemente –
ha detto il direttore amministrativo -. Con questi convegni
vogliamo dare un’informazione che possa permettere una
prevenzione migliore». In rap-
delle relazioni sul tema. Il
primo ad intervenire è stato il
dottor Pasquale Galetta, che ha
parlato di “epidemiologia,
classificazione e modalità di
trasmissione” scendendo nel
tecnico, descrivendo le famiglie del papilloma virus in tutte
e delineando tutte le sue caratteristiche particolari. «Il virus
HPV si contrae tramite contatto diretto – ha detto -. E colpisce soprattutto gli adulti in età
adulta tra i 25 e i 35 anni». Poi
la parola è passata al dottor
Fabrizio Papa: «Il virus HPV è
responsabile della quasi totalità del cancro del collo dell’utero, ma da solo non è l’elemento scatenante. La persistenza
del virus per un certo tempo,
può portare alla formazione
del tumore». Il dottor Mauro
Rongioletti, invece, si è
espresso sul tema della neoplasia della testa dell’utero,
descrivendone le forme più
diffuse e le cause principali.
Al termine degli interventi
abbiamo intervistato il dottor
Mauro Rongioletti: «Ho conosciuto questa struttura un anno
fa. Il dottor Galetta ha voluto
fortemente questa convenzio-
ne. Molti pazienti di questo
territorio vengono all’Isola
Tiberina, ma spesso per problemi logistici vengono scoraggiati. Questa è una istituzione ottima e organizzativamente avanzata. Cercheremo
di portare più discipline possibili».
Sul tema del papilloma virus il
dottor Fabrizio Papa ha fatto
dei chiarimenti: «Il virus HPV
e le infezioni in ambito ginecologico sono quelle storiche e
più studiate. Ci siamo resi
conto che è un problema che
interessa anche altre branche.
Quello che stiamo cercando di
fare è di creare un centro HPV
dove possano collaborare al
meglio tutti gli operatori interessati, fornendo diagnosi e
terapie ai più alti livelli possibili all’utenza». Il papilloma
virus, infatti, può colpire la
parte del collo e della gola,
dell’ano e gli apparati ripro-
duttivi, sia femminili che
maschili. «La sinergia dovrebbe essere incentrata allo scambio delle migliori competenze
– ha detto Rongioletti -. Noi
abbiamo una grande tradizione
in ambito ostretico-ginecologica, l’obiettivo è portare le
nostre conoscenze qui. Ci
saranno dei professionisti che
verranno qui a portare il proprio contributo, con un occhio
sociale che da sempre ci contraddistingue». Per la dottoressa Sara Lanfredi: «È importante che i medici, in particolare i
ginecologi e gli altri professionisti coinvolti, siano sensibili
al problema e abbiano le giuste
competenze per poter intervenire adeguatamente verso un
problema importante che
richiede la presa in carico della
coppia e non solo della
donna».
Foto di Gianfranco Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 24
Vittoria del Comune difeso dall’avvocato Sesselego
APRILIA - LOTTA ALLE CASE PER ANZIANI
SENZA AUTORIZZAZIONE
Confermata la chiusura
Si dimettono per protestare contro l’inattività
del circolo di Aprilia Centro
TERREMOTO PD APRILIA: AREA CIVATI
FUORI DAL DIRETTIVO DI CIRCOLO
Nuova frattura interna nel Pd apriliano
di Riccardo Toffoli
L’avvocato Massimo Sesselego ottiene una vittoria del Comune nella lotta
alle case per anziani non autorizzate.
Il 2 aprile si è tenuta la discussione per
la sospensiva del provvedimento del
comune di Aprilia del 19 dicembre
2014 con la quale veniva imposta la
chiusura di una struttura ricettiva per
anziani a Campoverde senza la prescritta autorizzazione. Una lotta che il
Comune sta tentando da anni di condurre, visto che nel territorio sono presenti casi di questo tipo di attività. La
difesa del Comune è stata affidata al
responsabile del settore avvocatura del
Comune di Aprilia Massimo Sesselego che ha ottenuto una prima vittoria
lo scorso 2 aprile. Ritengono infatti i
magistrati che: “il ricorso non sia assistito da apprezzabili profili di fondatezza in quanto: a) la tesi secondo cui
si sarebbe fondato il silenzio-assenso
sulla d.i.a. è smentita dalla circostanza
che il comune –dopo aver acquisito le
controdeduzioni del dante causa del
ricorrente- ha confermato il diniego……b) di conseguenza l’attività
della struttura del ricorrente – peraltro
svolta in contrasto con le disposizioni
9 - 24 APRILE 2015
Terremoto nel Pd di Aprilia. L’area Civati decide di abbandonare le cariche del circolo di Aprilia Centro. Con un comunicato stringato l’area Civati ha deciso di optare per una nuova frattura nel già martoriato Pd apriliano. Si legge nella nota: “Noi
sottoscritti Rita Antonelli, Daniele Natalizia, Melania Limongelli, Ekaterina
Tchakarova, membri del direttivo del circolo PD Aprilia centro, in relazione alla
totale inattività del circolo, da mesi non convocato e di fatto inesistente, riteniamo
quindi di dover presentare le nostre dimissioni dal suddetto organo”. Con questa
nota, quindi, l’area Civati vuole rimarcare la totale assenza di attività del Circolo che
non viene convocato “da mesi”. Eppure ci sarebbe molto su cui discutere sul futuro
L’avvocato Massimo Sesselego
disciplinanti le case famiglia per
anziani- è stata correttamente qualificata “abusiva” con tutte le relative
conseguenze”. Il tribunale condanna
anche il ricorrente alle spese quantificate in mille euro. Le case di alloggio
per anziani devono essere autorizzate
dal Comune e devono comunque
avere determinati requisiti fissati dalla
legge regionale 41/2003. I controlli
ultimi hanno permesso al fenomeno di
ritornare alla luce.
Progetto di iniziativa popolare a firma della Cisl
per una riforma del sistema fiscale
PER UN FISCO PIU’ EQUO E GIUSTO
Nei prossimi giorni si potrà firmare anche presso la segreteria comunale
di Riccardo Toffoli
Una proposta di iniziativa popolare per “un fisco più equo e giusto”. Dai prossimi giorni presso la segreteria comunale del comune di Aprilia i cittadini potranno firmare la
proposta di legge avviata dalla Cisl nazionale che prevede una riforma del sistema
fiscale. 4 i punti principali della proposta di legge. Il primo riguarda l’introduzione di
un bonus di mille euro l’anno per tutti i contribuenti con reddito individuale fino a 40
mila euro e un bonus progressivamente ridotto per i redditi tra i 40 e i 50 mila euro. Il
secondo punto riguarda un nuovo assegno familiare “nell’ottica di una maggiore equità distributiva, introducendo un nuovo strumento di intervento che superi, accorpandoli, gli attuali assegni familiari e le detrazioni per i figli (minorenni) e per il coniuge a
carico, attraverso un nuovo sistema di detrazioni d’imposta (Naf: Nuovo assegno familiare) che cresca al crescere dei carichi familiari e si riduca all’aumentare del reddito”.
Il terzo punto riguarda la fiscalità locale che andrebbe ripensata in base alla fruizione
dei servizi sul territorio. “All’aumentare della fiscalità locale –si legge- il cittadino
deve ottenere una corrispondente riduzione del prelievo fiscale nazionale”. Il terzo
punto introdurrebbe un’imposta sulla grande ricchezza netta. “La Cisl –continua- vuole
realizzare una grande operazione redistributiva di ricchezza a favore di chi lavora, dei
pensionati e delle aree sociali medio-basse per correggere la crescita delle disuguaglianze che si realizzata nell’ultimo quarto di secolo. La concentrazione della ricchezza mobiliare ed immobiliare è, infatti, aumentata in modo esponenziale, in una
situazione in cui, invece, il lavoro ha finito per essere tassato sempre di più. Per questo deve essere introdotta una imposta ordinaria sulla grande ricchezza netta che cresca al crescere della ricchezza mobiliare ed immobiliare complessiva, con esclusione
delle prime case e dei titoli di Stato”. L’ultimo punto prende di mira l’evasione fiscale. “L’evasione –spiega sempre la Cisl- comporta ogni anno minori entrate per oltre
180 miliardi di euro, appesantendo il carico fiscale su chi le tasse le paga. Per questo è
necessario rafforzare le sanzioni amministrative e penali, aumentare i controlli, migliorare la tracciabilità dei pagamenti e l’utilizzo delle carte di credito, introdurre meccanismi di contrasto di interesse che consentano a chi compra di portare in detrazione la
relativa spesa, facendo emergere il fatturato oggi occultato”. Se si raggiungono le
firme, la proposta di legge passerà all’esame obbligatorio del Parlamento.
Aprilia, tornano le giornate di pulizia al Parco Manaresi
Con il ritorno del bel tempo
tornano le giornate di pulizia al Parco Manaresi.I
volontari si sono dedicati al
taglio del prato ed alla
manutenzione dei giochi per
bambini.Il Comitato intende
ringraziare i cittadini che si
avvicinano alle attivita' per
dare il proprio contributo
per la collettivita', come
successo oggi.
Ne approfittiamo per invitare tutti i cittadini che intendono collaborare alle iniziative del Comitato di Quartiere a contattarci ai seguenti recapiti: e-mail: [email protected] e Facebook: Comitato Aprilia Centro
La citta' ha tanto bisogno di "cittadini attivi".
Rita Antonelli
della città. La frattura con l’area Civati di Aprilia parte dal congresso. Rita Antonelli era la precedente coordinatrice del circolo, almeno fino ad un anno fa circa quando la maggioranza Pd ha deciso di scegliere Tiziano Anderlini per la guida del circolo Aprilia Centro. Rita Antonelli aveva fatto lavorare il circolo moltissimo, soprattutto nel periodo in cui a guidare il Pd apriliano era Gabriele Marziali. La scelta di
Antonelli di aderire all’Area Civati, di cui oggi è esponente nazionale, ha forse fatto
optare la maggioranza per altri nomi. Rita Antonelli attualmente è in assemblea
nazionale del Pd, votata nell’area Civati. E così il congresso ha decretato l’elezione
di Tiziano Anderlini, frutto dell’accordo di maggioranza consiliare. Ad una iniziale
fase di lavoro, il circolo col tempo si è spento. In segno di protesta i delegati dell’area Civati hanno deciso di dimettersi. Le dimissioni ora dovranno passare per il direttivo del circolo che almeno sul punto, si dovrà obbligatoriamente riunire. Il segretario dell’unione comunale Alessandro Mammucari sta cercando di guidare un partito
che da tempo è diviso. L’area Civati decise di non partecipare neanche al congresso
per l’elezione dell’unione comunale, mentre nel precedente periodo è stata l’area
Laurenzi a non partecipare all’attività del partito.
PROGETTO LETTURA
“A SCUOLA CON LO SCRITTORE” - I.C. G. MATTEOTTI
Scuola Primaria “G. Deledda”
Il progetto di lettura “A scuola con lo scrittore” è al
quinto anno di realizzazione: ormai è parte integrante del progetto educativo - didattico delle classi
che vi partecipano ed ha lo scopo di diffondere piacevolmente negli allievi il piacere della lettura.
Porre il libro al centro di molte attività scolastiche
vuol dire renderlo protagonista dell’apprendimento,
strumento essenziale per lo sviluppo della più ampia
conoscenza. Quest’anno le classi IV B, VA e V D, si
sono cimentate nella lettura di libri di genere giallo;
“Il segreto del mantello blu” è stato oggetto di una
più attenta analisi per consentire agli allievi di individuare gli elementi e la struttura linguistica che
caratterizzano tale genere. Gli alunni hanno avuto l’opportunità di incontrare lo scrittore
Diego Mecenero che, il 3 febbraio scorso, li ha coinvolti nella rappresentazione di situazioni
investigative, di indagini e scoperte: gli alunni si sono sentiti protagonisti e capaci di realizzare mappe-guida per la conoscenza dell’ambiente circostante, attraverso la tecnica investigativa: è questa una metodologia di apprendimento che ha interessato e coinvolto insegnanti
e alunni. Le classi 1^ C, 1^D, 2^ A, hanno affrontato, invece, il tema delle paure infantili,
attraverso la lettura di libri adeguati: il libro “Scaccia paura” è stato oggetto di riflessioni e
di animazioni che hanno entusiasmato i bambini. Le paure sono reazioni fisiche e psichiche
utilissime, messe in atto di fronte a uno stato di allarme dell’organismo. I bambini, provano
molte paure perché si sentono indifesi e conoscono ancora poco del mondo che li circonda; in
genere, queste, sono transitorie, legate alla realtà che il bambino va scoprendo, sono le cosiddette ” paure sane”: dei fantasmi, dei mostri, del buio …, si superano con la crescita, ma non
per questo l’adulto deve banalizzarle o non considerarle. Poter affrontare le proprie paure
all’interno di un gruppo classe pone il bambino nella condizione di condividerle con i compagni e con l’insegnante e ciò gli consente di vedere riconosciute le proprie emozioni, i propri sentimenti. E’ molto importante il riconoscimento emotivo condiviso perché aiuta i bambini nella regolazione delle loro emozioni, in questo caso delle proprie paure … solo in un
secondo momento le spiegazioni razionali potrebbero rivelarsi efficaci. Ed è con grande competenza e delicatezza che la scrittrice Gisella Gaudenzi, il 27 marzo, ha affrontato il tema
delle paure infantili con gli alunni che per due ore hanno piacevolmente interagito, esternando le loro emozioni, scoprendo contestualmente che anche i grandi hanno le loro paure,
ma soprattutto, con piacevole sorpresa, hanno appreso che quando gli adulti erano piccoli
avevano … LE LORO STESSE PAURE. Per la realizzazione delle scenografie, che saranno
esposte in una mostra finale, sulla tematica appena presentata, gli alunni hanno lavorato per
ore insieme ai genitori nei corridoi della scuola … ed è questa la scuola che più ci piace.
Hanno realizzato il progetto le inss. Grillo Patrizia, Rosati Franca, responsabile del progetto, Agostinelli Carmen, Amendola Monia, Saltalamacchia Anna, Tenore Michelina, Conte
Fabiola, Capasso Elena. Un grazie particolare a tutti i genitori, che hanno collaborato lavorando alacremente, ma soprattutto ai nostri alunni che lasciati liberi di esprimersi, hanno consentito a noi adulti di RIENTRARE giocosamente nel meraviglioso mondo delle emozioni
infantili.
F. Rosati
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 25
Coro Youth Choir di Nettuno si esibisce a Villa Carla
“DAL POP, AL MUSICAL, ALLA MUSICA DA FILM”
Un coro di grande successo
di Noemi Reali
La Residenza Villa Carla come sempre organizza diversi
eventi per i suoi ospiti regalandogli ogni volta giornate
piene di allegria. Giovedì 26 marzo alle ore 15:30 si è
tenuta l’esibizione dei ragazzi del coro Youth Choir di
Nettuno, diretto dal maestro Giovanni Monti. Il coro è
nato nell’autunno del 2012 per volontà e tenace impegno
dell’Associazione Culturale Gruppo Corale Città di Nettuno. Esso è l’avverarsi di un sogno di tante generazioni
di coristi ed amici dell’Associazione. Il coro Youth Choir
è il concretizzarsi del futuro, la tradizione che va avanti e
si rinnova, un punto di incontro, di scambio: la speranza
di preservare un patrimonio del paese. Attualmente formato da trenta elementi di età compresa tra i 10 e i 35
anni anni, il coro è impegnato nella preparazione di un
repertorio polifonico moderno; si spazia dal pop al musical, alla musica da film. Non a caso il repertorio portato
a Villa Carla era composto da “Sound of silence” di
Simon and Garfunkel, “ Branduardi Songs”, Kalinka tradizionale russa, “I sogni son desideri” dal musical Cenerentola , la famosissima “Let it be” dei Beatles, “Magicomondormendo” diGiovanni Monti, “Eine Klaine” di
Mozart, “Il Pescatore” di De Andrè e per finire “ A città
e’ Pulecenella”di Mattone. Il coro Youth Choir di Nettuno è diretto dal suo maestro Giovanni Monti che, avvicinatosi alla musica sin da giovanissimo, conduce gli studi
in conservatorio e si diploma in pianoforte, composizione, direzione di coro. Frequenta poi l’Accademia Chigiana di Siena dove studia la musica da film con i maestri
Luis Bacalov e Nicola Piovani. Studia la direzione d’orchestra con i Maestri Nicola Samale e Francesco Vizioli.
Nella scuola europea denominata C.E.T. diretta da Giulio
Rapetti in arte Mogol, si perfeziona nella musica leggera.
Tra le esperienze artistiche piu importanti si ricordano: il
“Concerto Mondiale per la Vita e per la Pace”, Natale
2002 con il soprano Luciana Serra e il tenore Giuseppe
Giacomini; la direzione musicale della “Compagnia della
Rancia” con il direttore artistico Saverio Marconi, Chiara Noschese, Christian Ginepro, Luca Ward, Marina
Ochiena, Gianni Defeo, Harold Bradaley, Daniela Barra,
sono artisti con i quali ha avuto la possibilità di lavorare,
crescere e confermarsi come musicista. La bravura del
coro Youth Choir di Nettuno ha permiso loro di partecipare in breve tempo a numerose manifestazioni, inizial-
mente in affiancamento al Gruppo Corale Città di Nettuno, in seguito come consolidata realtà corale giovanile
del paese. Organizza il Festival Concorso Nettuno Giovani in Coro, quest’anno alla seconda edizione, manifestazione che vede esibirsi e confrontarsi cori nazionali ed
internazionali, creando una fitta rete di scambio e contatto tra le giovani generazioni che condividono l’amore per
la musica ed il canto corale. La riuscita dell’evento del 26
marzo è sempre merito della coordinatrice dottoressa
Maria Tontaro, del medico responsabile dottor Gianluca e
Tedeschi e dell’intero staff di Villa Carla.
Boggian: “10 anni di energie”
Come preannunciato questo 2015 sarà un anno ricco di PROMOZIONI da visionare presso la nostra sede sita in via Nettunense,
185 Aprilia. Sono già disponibili materiali per l’installazione di impianti Fotovoltaici, solari Termici, Pompe di Calore, Bici
elettriche e Termocamini di ultima generazione. Il tutto con possibilita di acquisto in comodissime 10 RATE a TASSO 0
Lo staff della Energy System Project srl Sarà a vostra disposizione per fornire tutte le informazioni
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 26
9 - 24 APRILE 2015
Il convegno si è tenuto in due giornate svolto venerdì 20 e sabato 21 marzo 2015 presso l’Enea Hotel di Aprilia
“ECOCARDIOGRAFIA ED ECOGRAFIA VASCOLARE -TRA PASSATO
E FUTURO: CAMBIA PROSPETTIVA PER CAMBIARE MENTE”
Promosso dalla Casa di Cura città di Aprilia è stato presieduto dal dottor Giancarlo Stazi e dal dottor Marco Giovagnoni
I relatori sono stati di alto spessore scientifico, tra questi i cardiologi Francesco Romeo e Gian Paolo Ussia
di Nicola Gilardi
“Ecocardiografia ed Ecografia
Vascolare – tra passato e futuro:
cambia prospettiva per cambiare mente” è strato il tema del
convegno nazionale promosso
dalla Casa di Cura città di Aprilia che è svolto venerdì 20 e
sabato 21 marzo 2015. Il convegno è stato presieduto dal
dottor Giancarlo Stazi e dal
dottor Marco Giovagnoni,
medici della clinica di Aprilia,
come responsabile scientifico è
stato chiamato il dottor Giuseppe Gullace. Importante il contributo di Antonio Primavera,
responsabile della società Congress Line che ha permesso lo
svolgimento del convegno che
si è tenuto presso l’Enea Hotel
riuscendo a gestire una notevole mole di partecipanti. Il convegno è stato aperto dal dottor
Stazi: «Ogni anno organizziamo almeno due convegni promossi dalla Casa di Cura Città
di Aprilia, cercando sempre di
portare temi di alto spessore
che ci possono dare qualcosa».
Il dottor Gullace ha portato i
saluti ai presenti ed ha introdotto il contributo del dottor Francesco Romeo, direttore della
Cardiologia dell’Università di
Tor Vergata, presidente della
Società Italiana di Cardiologia
e Guest Chairman del prossimo
congresso europeo di cardiologia che si terrà a Roma nel
2016. «Gran parte della cardiologia oggi è focalizzata sulla
gestione delle emergenze – ha
detto il dottor Romeo -. Il guadagno di aspettativa di vita di
circa 7 anni è legato all’80% a
un miglior trattamento delle
malattie cardiovascolari». Il
dottor Romeo è un luminare
della cardiologia italiana e nei
giorni immediatamente successivi a questo intervento è stato
protagonista del primo intervento al mondo di impianto
della nuova bio-valvola cardiaca con tecnica mini invasiva
all’Ospedale di Tor Vergata. Al
termine dell’intervento si è
aperto uno spazio di interlocuzione. A porre la prima domanda è stato il collega giornalista
Gianfranco Compagno, presen-
medicina in cui si sta passando
da malattie acute a malattie croniche è ovvio che l’ospedale
passa dall’essere un caso isolato, a diventare una parte importante e costante, nel quale si
deve avere una maggiore partecipazione del territorio. Si deve
cercare di fare una rete che si
basa sul medico generale, sul
paziente che deve essere attivo
nella prevenzione e nella cura
di sé stesso, creando una colla-
te in sala: «Che fare in caso di
infarto?». «In linea generale –
ha detto il dottor Romeo -, si
deve chiamare il 118, però è
evidente che molti pazienti
vanno al pronto soccorso perché il dolore è anomalo e non
immediatamente riconducibile
all’infarto. Una rete che funzioni bene deve prevedere che le
ambulanze vadano a prendere i
pazienti anche nei pronti soccorsi. Nel caso di Aprilia consiglio la trombolisi e l’immediato
trasferimento a Latina». La
seconda giornata ha visto l’importante intervento del dottor
Belardino Rossi, direttore del
distretto 1 della Asl: «In una
borazione tra le varie parti. Qui
ad Aprilia abbiamo l’unica
struttura della Regione Lazio
oncologica territoriale, che fa
diagnosi e terapia. In questo
caso l’ospedale non serve». Al
termine dell’evento abbiamo
intervistato il dottor Giancarlo
Stazi: «È stato un impegno gravoso e c’è stata una grande
organizzazione dietro. Portare
personaggi di grande spessore
internazionale e attrarli da noi è
difficile. La prima giornata si è
concentrata
sull’impegno
scientifico per le emergenze
cardiovascolari fuori dall’ospedale, che secondo la comunità
scientifica si può dare il massimo per il paziente». Il dottor
Stazi ha passato in rassegna
alcuni dei maggiori profili che
hanno partecipato al convegno:
«Giuseppe Gullace, uno dei
primi ecocardiografisti italiani,
riconosciuto a livello sia nazionale che internazionale, è stato
direttore italiano della scuola di
ecocardiografia ed ha partecipato alle linee guida internazionale. Primario ospedaliero a
Lecco. Ha inserito vari tipi di
livello di ecografisti. Il professor Villa, responsabile della
Regione Lombardia delle
emergenze extraospedialere,
che ci ha fatto vedere come
funzionano le ambulanze cardiovascolari. Il professor Ussia
di Tor Vergata, invece ci ha illustrato l’importanza dell’ecocardiografia per la sostituzione
delle valvole cardiache senza
intervento cardochirurgico, ma
per via percutanea. Ussia è uno
dei maggiori esperti italiani in
questo campo». La giornata di
venerdì si è concentrata su un
tema particolare: «la sindrome
aortica acuta – ha detto Stazi -,
di solito siamo abituati alla sindrome coronarica acuta. Questa
comprende il capitolo della
malattia della aorta, gli aneuri-
smi. Quando siamo di fronte a
questa situazione bisogna avere
una buona diagnostica, che è
aiutata dalla ecografia, elemento indispensabile». La giornata
di sabato, invece, ha visto tre
casi particolari: «Intervento
sulla terapia dello scompenso
cardiaco, del dottor Fedele. Il
cardiologo di Tivoli, Posteraro,
sulla nuova tecnologia dell’ecocardiografia che è tridimensionale. Infine la diagnosi con
ecocardiogramma per il paziente che fa terapia oncologica del
quale si è occupato il dottor
Maurea di Napoli. Con questa
tecnica sono in grado di vedere
il grado di tossicità». Questo
convegno è stato di grande
spessore e questo è evidente di
fronte al grande livello dei
medici che vi hanno partecipato. A fronte di questo si capisce
l’ottimo lavoro che è stato
espresso dalla Congress Line
che ha permesso una due giorni
ricca di personalità e di contributi importanti.
Foto di Gianfranco Compagno
NUOVA BIO-VALVOLA CARDIACA CON TECNICA MININVASIVA,
INTERVENTO DA PRIMATO A TOR VERGATA
I cardiologi Francesco Romeo e Gian Paolo Ussia erano presenti al convegno di Aprilia quattro giorni prima
Eccezionale intervento in prima mondiale al Policlinico di Roma Tor Vergata. Una valvola biologica ha salvato un paziente ad alto rischio, grazie a un intervento
non invasivo. L’innovativa tecnica è stata sperimentata con successo ieri (25.3.2015), su un paziente ad altissimo rischio, non in condizioni di affrontare un’operazione di tipo classico per la sostituzione della valvola mitralica. “Niente apertura del torace e circolazione extracorporea: la nuova valvola è stata inserita per via
transcatetere a cuore battente”, spiega l’Heart Team composto dai cardiologi Francesco Romeo e Gian Paolo Ussia, dal cardiochirurgo Giovanni Ruvolo e dal cardioanestesista Pasquale De Vico, dai loro assistenti medici, dal personale infermieristico di emodinamica e di sala operatoria e dai tecnici perfusionisti dell’Uoc di
Cardiologia e di Cardiologia interventistica del Policlinico Tor Vergata. Il Comitato etico, in considerazione della gravità delle condizioni cliniche del paziente e per
la mancanza di alternative terapeutiche, ha autorizzato l’intervento per motivi compassionevoli, procedendo all’inserimento della CardiAQ*, questo il nome della
valvola biologica transcatetere progettata per la valvola mitrale. I medici di Tor Vergata hanno utilizzato un approccio misto che ha previsto una minitoracotomia
laterale per l’accesso al cuore, e l’inserimento a cuore battente della protesi biologica, per la prima volta al mondo senza circolazione extracorporea. … Non cela
l’emozione il cardiologo Francesco Romeo, che insieme a Gian Paolo Ussia, al cardiochirurgo Giovanni Ruvolo e al cardioanestesista Pasquale De Vico, ha portato a termine un eccezionale intervento in prima mondiale al Policlinico di Roma Tor Vergata. Articolo integrale: http://www.adnkronos.com/salute/medicina/2015/03/26/nuova-bio-valvola-cardiaca-con-tecnica-mininvasiva-intervento-primato-tor-vergata_Wm1K8QBWWZfDX2TFU2556K.html (26/03/2015)
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 27
Aprilia - Via Crucis al San Michele Hospital
Grande partecipazione degli
ospiti e dei familiari del San
Michele Hospital per la Via
Crucis, evento annuale che
raccoglie tutti in un momento di preghiera che prepara
alla celebrazione del mistero
della Pasqua. Quest’ anno
per l’evento, coordinato
dalla Psicologa la Dott.ssa
Valentina Pavino, sono
state“restaurate” dagli ospiti,
con l’aiuto dell’Educatrice
Professionale Erika D’Agostino e la Terapista Occupazionale Elisa D’Eramo, le 14
tavole delle stazioni disegnate a mano qualche anno fa
dall’ospite Gaetano Fagioli.
La Via Crucis è stata allestita
nel giardino della struttura
grazie alla disponibilità dell’amministrazione e alla
costante supervisione dei
pazienti da parte della
Dott.ssa Maria Silvaroli e
tutto il personale infermieristico e oss. La funzione è
stata celebrata da Padre
Andrea Martinez della della Parrocchia San Pietro in Formis di Campoverde della Diocesi di Albano. Al corteo si sono uniti i Volontari dell’Associazione Steadfast Onlus che da Gennaio collaborano con il San Michele Hospital fornendo un valido supporto ai
paziente con la loro costante presenza gentile. L’evento si è concluso con la benedizione finale a tutti i partecipanti che entusiasti
della bella giornata hanno potuto godere anche di un bel pomeriggio di sole all’aria aperta.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 28
9 - 24 APRILE 2015
È deceduto martedì 24 Marzo a Roma. I funerali in San Michele in una chiesa gremita
APRILIA - È MORTO “GUSTAVO”
All’anagrafe Renato Ciafrei, aveva 77 anni, per anni ha gestito l’omonima trattoria
È stato protagonista, insieme alla moglie Lombarda, di un pezzo di storia enogastronomica apriliana
di Gianfranco Compagno
È morto “Gustavo”, all’anagrafe Renato Ciafrei, aveva 77
anni, nella sua trattoria sono
passate generazioni di apriliani, che ha gestito il locale con
la Moglie Lombarda sino a
fine 2000. Renato Ciafre è
deceduto martedì 24 Marzo
ro comunale di Aprilia. Con
Renato era un rapporto di amicizia aldilà della frequentazione della sua trattoria come
cliente. Ricordo un’intervista
in occasione dei 40 anni di
gestione dell’osteria e cucina
da parte del padre Gustavo e
della mamma Peppina prima e
poi quando ne ha preso il testi-
la Circonvallazione, al civico
19 (oggi via Augusto) gestita
da un loro compaesano,
appunto Mario il “velletrano”.
Gustavo “il vecchio”aveva già
gestito un’osteria negli anni
‘30 a Priverno. Mario Crespi,
detto il velletrano, un uomo
basso piuttosto rotondo, dimostrava più dell’età che effettivamente avesse, gestiva l’oste-
piene di vino, ndr), un
bancone ed un frigorifero”, per 200.000 lire e
altre 100.000 lire per
l’attività commerciale,
costo totale lire trecentomila. Il locale era
molto piccolo oltre al
frigorifero era attrezzato
di qualche sedia, delle
mezze botti fungevano
Renato Ciafrei
“detto Gustavo”
Gustavo Ciafrei e Giuseppina Picca
Renato Ciafrei 1965
alle ore 20.30 presso l’ “Aurelia Hospital” di Roma. Negli
ultimi anni aveva avuto non
pochi problemi di salute. La
camera ardente è stata allestita
mone, ha ereditato anche il
nome, nessuno lo chiamava
Renato, tutti lo appellavano
con il nome di “Gustavo. Era
luglio del 1997, quasi 20 anni
ria dal 1953, non aveva figli e
voleva ritornare nella sua Velletri, propose l’attività al cugino Gustavo, il quale la rilevò,
con l’intenzione di rimanere ad
Aprilia soltanto qualche Anno.
Nel 1957, Aprilia contava oltre
13.000 residenti, si era trasformata in città a vocazione industriale, aveva grande prospettive. Il 10 settembre 1958, gli
viene rilasciata la licenza n 4
tabella X per l’esercizio del
commercio fisso di bottiglieria
e fiaschetteria. L’8 febbraio del
1960, con atto del notaio Giulio Cianci di Velletri, formalizza il passaggio di proprietà,
acquistando: “Cinquanta fiaschi, due damigiane (l’atto non
lo specifica, sicuramente erano
da tavoli dove poggiare i bicchieri e le misure di vino. Tra i
migliori clienti, ricorda Renato
Ciafrei, da tutti chiamato
“Gustavo”, attuale proprietario, erano i dipendenti Simmenthal. Con la fine del servizio militare, il figlio Renato,
lascia il proprio lavoro,per collaborare nell’attività di famiglia. All’inizio degli anni ‘60,
in città operavano diverse trattorie: “Pippo”, “Cannolicchio”, “Zi Checco”, “Camalieri”, “Laurenti”. La richiesta di
ristorazione era in aumento e
Gustavo, ricavò una cucina nel
magazzino attiguo alla sala
mescita, ai fornelli la moglie
Peppina, iniziò così� la nuova
attività di ristorazione. Ricorda
direttore Bruno Jorillo
14.7.2005 Cambio gestione
presso la camera mortuaria del
“Policlinico Gemelli” di
Roma. Chi ha voluto e potuto
gli ha reso omaggio.
Il rito funebre ha avuto luogo
venerdì 27 marzo alle ore
14.00 nella
Chiesa San
Michele Arcangelo. Nonostante l’orario inusuale per un
funerale, la chiesa era gremita,
“Questo è il segno che Renato
ha lasciato qualcosa nella sua
vita”, come ha detto il vice
parroco don Faustino, che ha
celebrato la messa. La salma è
stata tumulata presso il cimite-
fa. I 40 anni di storia dell’attività, coincidevano di fatto col
la loro storia lavorativa, fu
celebrata con una mostra retrospettiva della loro attività allestita dai figli Marco e Massimo. La storia della famiglia
Ciafrei, originaria di Velletri,
dove ha sempre mantenuto uno
stretto legame, inizia ad Aprilia nel luglio del 1957. Gustavo Ciafrei, velletrano, classe
1905, con la moglie Giuseppina “Peppina” Picca, prese in
gestione l’osteria di “Vini scelti di Velletri” sita in via Picco-
Renato Ciafrei, con una piccola cucina economica, si facevano un paio di primi: spaghetti o fettuccine e per secondo:
polo alla cacciatora, salsicce e
fagioli, spezzatino e raramente
bistecche. I primi clienti erano
i pendolari che lavoravano ad
Aprilia, si portavano il pane e
un secondo, da noi consumavano un primo piatto caldo e il
vino, il coperto era con tovaglie di carta, racconta Renato,
il costo 80 lire il primo piatto
60 per il vino, più o meno questi erano i prezzi, anche se non
lo ricordo con esattezza, conclude Renato. Le cose andarono bene, a metà degli anni’60,
ero sposato da poco, continua
nel racconto Renato, affittammo, con qualche preoccupazione, il locale attiguo, già adibito a generi alimentari, lasciato da Antonio Zecchin, il fitto
passò da 14.000 lire mensili a
35.000. poco più di tre anni
dopo da quell’intervista Renaro e Lombarda, che avevano
superato abbondantemente i 60
anni di età passarono la mano
ai figli per il loro meritato
riposo. Nel luglio del 2005 la
gestione passò di mano, furono
smontate le insegne: “Gustavo
dal 1957”. Si mise la parola
fine a circa 50 anni di storia di
un’attività. Foto archivio
G.Compagno, per gentile concessione Famiglia Ciafrei
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 29
Il convegno si è tenuto martedì 31 marzo presso la sezione del PCd’I di Campoleone - Lanuvio
“ASSISTENZA SOCIO SANITARIA NEI PRESIDI TERRITORIALI
DEI CASTELLI ROMANI”
Intervenuti i sindaci di Ariccia, Genzano e Lanuvio. Parole dure contro la gestione della Regione sulla sanità
Gli apriliani sperano nell’azione dei sindaci limitrofi, per l’apertura del nuovo ospedale dei Castelli, prevista per settembre 2016
Ritorna l’antico Partito Comunista
d’Italia, così come venne fondato
nel 1921, a cui la sezione di via
Fratelli Rosselli di Campoleone –
Lanuvio ha aderito. Sotto la nuova
bandiera ha organizzato martedì
31 marzo un convegno sulla sanità
dei Castelli Romani. L’evento,
intitolato: “Assistenza socio sanitaria nei presidi territoriali dei
Castelli Romani”, è stato presieduto da Giovannino Sanna, segretario della federazione del P.C.d.I.
dei Castelli Romani ed ha visto gli
interventi di: Riccardo Tiberi
responsabile per la sanità del
P.C.dI. dei Castelli Romani e
Angelo Dionisi, responsabile del
settore regionale della sanità del
PCdI. Sono intervenuti i sindaci
dell’Asl Roma H: Luigi Galieti di
Lanuvio, dove ha sede la sezione,
Emilio Cinfanelli di Ariccia e Flavio Gabarrini di Genzano. Assenti
giustificati che hanno inviato la
loro adesione i sindaci di Albano,
Castelgandolfo e Nemi. Presenti
alcuni consiglieri comunali dell’area dei Castelli, che hanno voluto
sanità arriva dall’altro, noi sindaci
hanno la possibilità di alzare la
mano quando tutto è stato già
deciso. Siamo tornati indietro di
30-40 anni, siamo tornati un territorio romano-centrico. Questo territorio comprende 500 mila persone, non è possibile che ci vengano
tagliati i servizi e nessuno alza la
voce».
Il sindaco di Lanuvio, Luigi Galieti, che ha fatto una panoramica
storica del servizio sanitario, mentre il consigliere comunale di
Lanuvio, Aurelio Gozzi ha detto:
«Serve tornare ad educare i bambini nelle scuole alla gestione ottimale dei mezzi della società. In
modo tale da permettere una consapevolezza che determinate conquiste sociali devono essere tutelate, come la scuola e la sanità». Poi
è stata la volta di Maurizio Aversa, segretario
del PCdI di Marino:
«Serve riappropriarsi
del territorio e ritornare
alla politica. Sono d’accordo con il sindaco
Cianfanelli per cambiare
la legge 502». Edoardo
dare il proprio contributo sulla
questione della sanità locale, che
sta vivendo momenti di grande
difficoltà. Dopo i saluti di rito del
segretario della federazione del
PCd’I dei Castelli Romani, Giovanni Sanna, è intervenuto il dottor Riccardo Tiberi, responsabile
per la sanità del partito della federazione: «Oggi parliamo del ruolo
strategico della medicina sociale.
Le famiglie non hanno la possibilità di sostenere le spese sanitarie.
Tutto il sistema sanitario nazionale costa meno dell’evasione fiscale di questo paese». Tiberi ha sottolineato il panorama preoccupante della zona dei castelli romani,
dove i posti letto dei presidi territoriali diminuiscono ed i servizi,
soprattutto quelli domiciliari vengono tagliati. «La magistratura
contabile – prosegue – dice che
con questa politica dei tagli lineari
stiamo riducendo i livelli essenziali di assistenza in maniera anticostituzionale e pericolosa. La corte
dei conti dice che bisogna provvedere contestualmente con la medicina domiciliare e territoriale». La
parola è poi passata al sindaco di
Ariccia, Emilio Cianfanelli, che ha
aspramente criticato il ruolo troppo centrale delle regioni in tutta
Italia: «Se non togliamo alle regioni tutti i compiti gestionali che
hanno, siamo in bancarotta fraudolenta. E’ impossibile dare allo
stesso organo compiti di programmazione, controllo e gestione. Se
non abbattiamo la legge 502 non
abbiamo speranza, si deve tornare
all’833». Successivamente è intervenuto il primo cittadino di Genzano, Flavio Gabarrini: «Bisogna
riscoprire una grande cultura politica in materia di sanità. La programmazione e la gestione della
Tomei, consigliere di
Ariccia, ha voluto fare
un commento da cittadino: «Abbiamo tutta una
serie di servizi che stanno scomparendo e nessuno dice niente». La
parola è poi passata al
secondo relatore, Angelo Dionisi: «Sono stato
un medico di famiglia.
La sanità si sta trasformando da servizio ai cittadini per garantirne la
salute a un’organizzazione finalizzata ad interessi particolari. Con la
legge 833 c’era un cittadino paziente, oggi con
la 502 il cittadino è
diventato cliente. È
necessario il recupero di
idee e valori, non basta
solo riproporre il modello passato, perché la
società è cambiata così
come i bisogni. Questo
processo va colto». Poi
un’accusa molto dura:
«La medicina è già privata, non esiste più il
sistema nazionale sanitario, perché i servizi
vengono offerti dopo
mesi, mentre a pagamento si possono avere
il giorno dopo. Da questa consapevolezza deve
nascere un movimento».
A chiusura della giornata è arrivato l’intervento
di Luca Battisti, segretario regionale del PCdI:
«C’è un processo di
rastrellamento di risorse
dal basso verso l’altro.
Questo sistema capitalistico pensiamo sia la
di Nicola Gilardi
dannazione delmondo. L’833 si
incardinava su un idea di gestione
democratica della sanità pubblica.
Oggi c’è un attacco a tutto ciò che
c’è di collettivo. Se si perde la battaglia sulla sanità locale, si perde
su tutta la linea. Ma che mondo
stiamo lasciando?». Pare evidente
che i tagli lineari lasciano i sindaci a dover gestire dei servizi palesemente insufficienti per i cittadini. Emerge anche la speranza che
l’Ospedale dei Castelli possa colmare un vuoto pesante. Resta un
dibattito interessante, su una tematica centrale che è quello della
sanità, che ha toccato tanti spunti,
come quelli sociali che sono fortemente correlati.
Foto di Gianfranco Compagno e
Stefano D’Alessandro
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 30
9 - 24 APRILE 2015
Sabato 7 marzo presso la sala conferenze della Curia vescovile di Latina
GIURAMENTO DI IPPOCRATE PER 60 GIOVANI MEDICI DELLA PROVINCIA DI LATINA
Tra questi gli apriliani: Giuseppe Chizzoniti e Diego Giulitti. Hanno rinnovato il giuramento per i 50 anni di laurea: Calogero
Carbone e Nicola Oddi. Per i 40 anni: Domenico di Viccaro, Pietro Del Greco e Rosario La Marca
di Gianfranco Compagno
Il dottor Calogero Carbone,
direttore sanitario della Casa di
Cura Città di Aprilia, in carica
dal 1988, 76 anni il prossimo 9
agosto, ha rinnovato il giuramento di Ippocrate (giuramento
prestato dai medici-chirurghi e
odontoiatri prima di iniziare la
professione), in occasione dei
50 anni dal conseguimento
della laurea in Medicina e Chirurgia, conseguita presso Università degli Studi di Catania il
24 febbraio 1965. La cerimonia
organizzata annualmente dall’Ordine provinciale dei Medici
Chirurghi e degli Odontoiatri di
Latina presieduto dal dottor
Giovanni Maria Righetti, in
occasione del giuramento dei
giovani medici, neo iscritti
all’albo che intraprendono “una
professione al servizio della
società”, si è tenuta sabato 07
marzo alle 10.00 presso la sala
conferenze della Curia vescovile in Piazza Paolo VI a Latina.
Oltre al dottor Carbone sono
stati premiati per aver raggiunto
l’ambito traguardo dei 50 di
laurea i medici: Giuseppe
Cardi, Domenico Raffaele
Coniglio, Anita Galluzzi, Cesare Marchetti, Nicola Oddi (residente ad Aprilia), Nicola Romagnoli e Giovanni Sardella.
Hanno inoltre ricevuto “Il
bastone di Esculapio” d’oro 43
medici pontini, per i 40 anni di
laurea, tra questi gli apriliani:
Domenico di Viccaro, Pietro
Del Greco e Rosario La Marca.
La cerimonia è stata una festa
soprattutto per i 60 giovani
medici (soltanto 2 gli apriliani:
Giuseppe Chizzoniti e Diego
Giulitti), che hanno prestato
giuramento (“Consapevole dell’importanza e della solennità
dell’atto che compio e dell’impegno che assumo, giuro:…”)
con grande orgoglio alla presenza dei loro famigliare, che
con grandi sacrifici hanno permesso ai loro figli di raggiunge-
re l’ambito traguardo che gli
permetterà di iniziare la nobile
professione al servizio del prossimo. Ma torniamo alla cerimonia, che si è aperta con “Il
Canto degli Italiani”, eseguito
dalla banda musicale G. Rossini
Città di Latina diretta dal maestro Rolando Vetica. I giovani
medici e tutti gli altri convenuti hanno potuto assistere al filmato: “Chirurgia … un mondo
tra costume e sala operatoria”,
la storia della chirurgia Italiana
del XX secolo, realizzato dal
dottor Guido Battisti e presentato dal dottor Roberto Tersigni.
Alla cerimonia hanno partecipato tra gli altri: Il prefetto di
Latina, Pierluigi Faloni, che ha
detto: “volare alto, perché solo
così si può avere un’ampia
visione di ciò che accade sul
territorio e si può essere pronti
I GIOVANI MEDICI:Renza Ambrosanio, Giulia Maria Amorelli, Valerio Anelli, Martina Bondanese, Vittorio Cacace, Silvia Capriello, Giuseppe Chizzoniti, Fabio Ciotti, Luisella Corso, Chiara
D’Alessandro, Margherita De Masi, Angela Di Giulio, Jacopo Di Macio, Cristina Diana, Umberto
Fanelli, Tiziana Feola, Gianluca Gargaruti, Diego Giulitti, Luca Leonardi, Cristina Maggioni, Tiziano Mariani, Roberta Marzullo, Jacopo Mastracchio, Michela Milani, Matteo Montano, Barbara
Muoio, Michela Nardacci, Fabio Nota, Simone Orelli, Melania Palmiero, Marta Palombini, Damiano Patriarca, Francesca Perrone Congedi, Alessandro Pintore, Raffaella Razza, Gianmarco Rea,
Adriana Redi, Angela Riccio, Noemi Rossi, Giovanni Ruocco, Sara Ruscio, Giusi Santangelo, Sara
Santarsiero, Erika Sciscione, Attilio Silvestri, Beatrice Simeone, Noemi Simeone, Giuseppe Spagnolo, Marco Stefanelli, Roberta Terrinoni, Daniela Tommasino, Sara Tontini, Andrea Varone, Gaia
Varriale, Mavi Venditti, Marco Vicari, Lorenzo Zappari, Francesca Zerbin, Roberto Zinicola, Michele Zitiello. Medici con 50 Anni di attività: Calogero Carbone, Giuseppe Cardi, Domenico Raffaele Coniglio, Anita Galluzzi, Cesare Marchetti, Nicola Oddi, Nicola Romagnoli, Giovanni Sardella.
Medici con 40 Anni di attività:Vittorio Aguzzi, Luciana Arrigucci, Giuseppe Assenso, Domenico
Avvisati, Vincenzo Bonifacio, Oscar Bruni, Giuseppina Buonomo, Raffaele Carnevale, Benedetto
Catone, Carlo Cianfoni, Ermenegildo Colonna, Gabriele Costa, Antonio De Angelis, Simone De
Angelis, Pietro Del Greco, Francesco Destrero, Rosario La Marca, Luigi Lazzari, Maurizio Leonoro, Lucio Luciano, Guido Marchetti, Alessandro Marullo Reedtz, Clemente Napolitano, Augusto
Orsini, Ugo Pagliari, Roberto Palumbo, Michelangelo Papuzzo, Ernesto Filippo Pimpinella, Alberto Raponi, Maurizio Ricci, Tito Ricci, Marilena Rocchi, Claudio Ronza, Rita Salvatori, Giuseppe
Santamaria, Rosario Sciuto, Alessandro Scozzafava, Remo Spiezia, Rosario Spirito, Gabriele Stabile, Abondio Targa, Paolo Vitale
ad intervenire in quella, che
oltre ad essere una professione,
è anche una missione”, il presidente del corso di laurea di
medicina di Latina Carlo della
Rocca, il direttore generale
della ASL della provincia di
Latina Michele Caporossi, il
consigliere provinciale Maurizio Mansutti, il sindaco di Ventotene Giuseppe Assenso, il
presidente della commissione
servizi sociali del comune di
Latina Marcello Ripepi e il consigliere della commissione sanità del comune di Formia Maria
Antonietta De Meo che, con il
presidente Giovanni Maria
Righetti, hanno ricordato la
figura di Roberto D’Alessandro, il medico autore del logo
scelto per celebrare la giornata
di quest’anno. Ha destato una
certa emozione cedere sul palco
i giovani medici e i loro colleghi meno giovani leggere insieme il giuramento di Ippocrate.
Foto di: Gabriele Tamborrelli
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 31
L’Ordine dei Medici di Latina gli ha consegnato “Il Bastone di Esculapio” d’oro per la sua lunga carriera
APRILIA - DOTTOR CALOGERO CARBONE, 50 ANNI DI PROFESSIONE MEDICA
In servizio presso la Casa di Cura Città di Aprilia dal 1967, direttore sanitario in carica dal 1988
Ad andare in pensione non ci pensa proprio: “Non lascio fin quando reggo”
di Gianfranco Compagno
Il dottor Calogero Carbone,
medico chirurgo,76 anni, è in
piena attività, dal 1988 è il
direttore sanitario della Casa di
Cura Città di Aprilia, meglio
conosciuta come “Clinica
laureato in medicina e chirurgia presso l’ Università degli
Studi di Catania il 24 febbraio
del 1965, non aveva compiuto
ancora 26 anni. Si è iscritto
all’Albo dei Medici Chirurghi
e Odontoiatri della provincia
di Caltanissetta il 31 agosto
Clinica, convegno cardiologia 17.10.2009 : Calogero Carbone,
Giancarlo Stazi, Leonardo Calò, Massimo Moscoloni e Fabrizio Tomai
Sirri”, dal nome del suo fondatore dottor Giovanni Sirri. Lo
scorso 7 marzo ha ricevuto
dall’Ordine dei Medici di Latina “Il Bastone di Esculapio”
d’oro per la sua lunga carriera.
Lo abbiamo contattato per
saperne di più della sua straordinaria carriera di medico. Il
dottor Calogero Carbone è
nato a Butera un piccolo paese
dell’entroterra siciliano in provincia di Caltannissetta, si è
1965. A settembre 1965 lascia
la Sicilia per prestare servizio
militare nel 7° reggimento
alpini, artiglieria da montagna
di stanza alla caserma “Capitano Angelo Zannettelli” di Feltre, in provincia di Belluno,
come sottotenente medico,
dopo aver frequentato il corso.
“S’immagini dove fossi finito,
io non ero mai salito sull’Etna
perche odiavo la neve” ci dice
con una battuta il dotto Carbo-
ne, raggiunto per telefono. Al
temine del servizio militare nel
1967 si trasferisce a Roma, per
la specializzazione in malattie
cardiovascolari. È stato allievo
del professor Luigi Condorelli
“per me è stato come toccare il
cielo con un dito”. Va all’ordine dei medici di Roma, lascia
il suo curriculum e la disponibilità per qualche eventuale
richiesta di collaborazione professionale, cosa inusuale per
l’Ordine di Roma. Trasferisce
l’iscrizione da Caltanissetta
all’Albo dei Medici Chirurghi
e Odontoiatri della provincia
di Roma il 27 gennaio 1967.
Non vuole gravare sulla famiglia, ritiene che il suo futuro
professionale fosse a Roma o
in via subordinata nel Lazio.
Dopo qualche giorno aver
lasciato le sue credenziali,
l’Ordine lo chiama per una
richiesta pervenuta da Aprilia.
Il dottor Carbone ci riferisce
che non sapeva dell’esistenza
del comune di Aprilia, non l’aveva mai sentita nominare:
“Ho avuto bisogno dell’atlante
per sapere dove fosse”. La
richiesta veniva dal dottor Giovanni Sirri, romagnolo, che da
qualche anno (1960) aveva
aperto una casa di cura dotata
di pronto soccorso, in via dei
Garofani, a pochi passi da
piazza Roma. Il dottor Carbone prende servizio il 14 febbraio 1967, la Casa di Cura
Città di Aprilia era già nella
sede attuale di via delle Palme,
dove si era trasferita nel giu-
gno 1964,
dove
era
s t a t o
costruito il
primo blocco, tra il
vecchio
caseificio
Vallelata e la
fabbrica di
marmette e
marmittoni
La.Ma.Ce. il
dottor Calogero Carbone ha speso
tutta la sua vita professione
presso la clinica cittadina, iniziata 48 anni fa, ha esordito
come medico in servizio al
pronto soccorso, poi passato ai
piani come assistente cardiologia e medicina, in seguito
aiuto, infine primario e dal
1988 direttore sanitario a
seguito della scomparsa del
dottor Giovanni Sirri avvenuta
19 gennaio, all’età di 61 anni.
Il dottor Calogero Carbone è
stato l’alter ego del dottor Giovanni Sirri, con lui ha collaborato 21 anni. Nel 1972, anno in
cui la clinica cittadina fece il
primo ampliamento, il dottor
Carbone si è specializzato in
“malattie dell’apparato cardiovascolare” presso Università
degli Studi Di Roma “La
Sapienza”. Nell’1980 ci fu un
altro ampliamento fu riaperto
di nuovo il reparto di ostetricia
(precedentemente funzionò dal
1960 al ‘67), attualmente si
effettuano circa 600 parti l’an-
no. Nel 2005 è stato completato e reso funzionante l’ultimo
di una serie di ampliamenti
che nel tempo hanno dato alla
struttura la conformazione
attuale: un nuovo blocco comprendente le nuove sedi del
Pronto Soccorso, del Reparto
Operatorio, del Laboratorio
Analisi unitamente al Servizio
di Sterilizzazione e al Servizio
di Fisiokinesiterapia . Nel
medesimo periodo è stata
anche realizzata una elisuperficie sopraelevata. La carriera
professionale del dottor Calogero Carbone è coincisa con la
storia della clinica cittadina.
Se il dottor Giovanni Sirri è
stato il fondatore, il dottor Carbone è stanco colui che ha portato a termine il suo progetto.
A mettersi a riposo il dottor
Carbone non ci pensa proprio:
“Non lascio fin quando
reggo”, si è conclusa così il
breve colloquio telefonico.
Foto archivio G.Compagno
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 32
9 - 24 APRILE 2015
(in)giustizia pontina
LATINA - Tribunale a rischio fallimento?
di Giuseppe Pannone*
Le recentissime vicende giudiziarie
che riguardano il Tribunale di Latina
mettono in luce un aspetto allarmante
che riguarda lo stato di salute del sistema giustizia pontino. Se, da una parte,
a fronte di circa 40.000 procedimenti
pendenti; senza contare il carico ereditato dalla sezione di Gaeta e quanto
arriverà a breve da Terracina. Nella
sezione lavoro a fronte di quasi 11.000
cause (cui si aggiungono i procedimenti sommari come i decreti ingiunti-
Palazzo di Giustizia di Latina 2.2.2012 (foto archivio di G.Compagno)
l’oggetto delle indagini in corso e la vi), attualmente sono in “forza” solo 3
qualità delle persone coinvolte accre- magistrati, e se è previsto l’arrivo di un
sce la sensazione di sostanziale sfidu- nuovo Giudice per questa estate dalcia dei cittadini, dall’altra lo stato delle l’altra parte uno degli attuali Magistrapendenze è a dir poco allarmante. I dati ti andrà in pensione alla fine del 2015.
sono davvero sconfortanti.. Il Tribuna- La sezione Fallimenti attualmente ha
le di Latina dispone di 37 Magistrati di un solo Giudice delegato. Tra il 2010
cui meno della metà si occupano della ed il 2014 c’è stata un aumento di oltre
materia civile (dalle cause ordinarie, a il 60% delle dichiarazioni di fallimenquelle di famiglia, fino alle esecuzioni) to (dai 79 del 2010 ai 160 del 2014),
mentre l’anno scorso le istanze
di dichiarazione di fallimento
sono state ben 431. Peraltro il
problema non riguarda solo il
numero dei Magistrati, la carenza è allarmante anche per quanto riguarda i dipendenti del Tribunale, data la carenza cronica
di impiegati e cancellieri. Siamo
di fronte ad una vera e propria
emergenza denunciata da tempo
da tutti i soggetti interessati
(giudici, personale ed avvocati)
e che danneggia direttamente
l’economia pontina, la parte
sana della società e delle imprese che, di fronte ad un qualsiasi
problema (dalla lite condominiale, alle vicende familiari,
dalla vertenza di lavoro al diritto
di veder soddisfatto un credito),
oltre all’incertezza tipica di ogni
procedimento giudiziario, deve
fare i conti con tempi biblici ed
incertezze di ogni tipo. E’ un
dato certo che la farraginosità, i
ritardi, le difficoltà varie che
derivano da un sistema inefficiente, non solo minano l’efficacia dei procedimenti giudiziari, ma
soprattutto sono terreno fertile per chi
cerca scorciatoie, per i meccanismi
clientelari e corruttivi. Se non vogliamo arrivare alla dichiarazione di fallimento del Tribunale di Latina e far
capitolare definitivamente ogni possibilità di ripresa, se davvero si vuole
affrontare il tema della legalità e contrastare seriamente il fenomeno della
criminalità organizzata, delle specula-
Avvocato Giuseppe Pannone
zioni, dei sistemi illegali sempre più
diffusi e radicati in terra pontina, serve
un impegno serio, concreto e condiviso di tutte le forze sociali e di quelle
politiche, esercitatesi in inutili comunicati stampa e pompose dichiarazioni
di intenti. Latina, 26 marzo 2015 (ricevuto sabato 28/03/2015 05:59)
*Avvocato del foro di Latina
L’appuntamento è per Lunedì 13 e Martedì 14 Aprile, 11:30 alle 18:30, presso l’Hotel Palace 2000 di Pomezia
FOOD & DRINK 2015
Manifestazione Enogastronomica organizzata da Sergio Roma e Giorgio Del Gaudio, Agenti di Commercio specializzati nella Ristorazione Professionale
di Noemi Reali
Anche quest’anno si rinnova
l’appuntamento con la manifestazione
Enogastronomica
organizzata e realizzata da Sergio Roma e Giorgio Del Gaudio, due Agenti di Commercio
specializzati nella Ristorazione
Professionale.
Il
Food&Drink è giunto alla sua
V° edizione e come di consueto sarà la vetrina di diverse
Aziende Leader nel settore
Gastronomico per presentare
le loro specialità a tutti coloro
che interverranno. L’appuntamento è per Lunedì 13 e Martedì 14 Aprile, presso l’Hotel
Palace 2000 (www.hotelpalace2000pomezia.com), sito in
via Campobello, 37 Pomezia,
ampio l’orario messo a disposizione degli interessati che
andrà dalle 11:30 alle 18:30.
Saranno presenti la Ginos Srl
di Borghetto d’Adige(TN),
Azienda Specializzata nella
produzione di semiconserve
vegetali e non, tutte rigorosamente lavorate da materie
prime fresche. La Due Emme
Srl di Trigoria(RM), leader
nell’importazione e distribuzione di una vasta gamma di
Salmone, Ittici affumicati ed in
salamoia, tonno nazionale ed
estero e diverse “chicche culinarie”. Per il secondo anno ci
sarà l’Azienda di Prosecco
DOC e DOCG - Val d’Oca Srl
di Valdobbiadene(TV) che
metterà a disposizione alcune
delle etichette migliori del suo
catalogo. La Quiris Srl di
Sabaudia(LT), azienda distributrice dei migliori marchi del
mondo del Surgelato, contribuirà mettendo a disposizione i
migliori prodotti di due delle
Aziende da loro gestite, la
Surgital di Lavezzola(RV)
leader nella produzione di
Pasta Fresca Abbattuta e la
McCain, azienda che non ha
bisogno di presentazioni nell’universo delle patate fritte.
La Giuseppe Citterio Spa di
Rho(MI), il primo salumificio
che detiene il marchio del
“Salame Milano”, abbinerà
alcuni prodotti in degustazione
con quelli presentati dalle altre
aziende. Due le Aziende Vinicole, Cantina Ariano di San
Severo(FG) e l’Azienda Agricola Colle Fiorito di Castel
Madama(RM). Per il mondo
delle birre, il Birrificio Artigianale Itineris di Civita
Castellana(VT) illustrerà ai
presenti i metodi di produzione
e darà la possibilità di degustare birre molto particolari. L’Azienda Mamafè di Fermo(FM)
sarà a disposizione con soluzioni per Catering, Banqueting, Finger Food ed Home
Garden realizzati con materiali
innovativi. Anche l’Agenzia
Wedding Planner Regista di
Nozze sarà a disposizione con
raffinate idee che renderanno
l’organizzazione dei vostri
eventi,
indimenticabili!
Aggiornamenti sull’evento
potranno essere consultati
sulla pagina Facebook : Food
& Drink Pomezia e si ricorda
che la manifestazione è dedicata ai soli Specialisti del Settore.Vi aspettiamo come sempre numerosi per dare il via ad
una stagione estiva strabiliante. info: 347/8610664 e
339/4357422
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 33
LO COMUNICA CON UNA NOTA IL SINDACO GIOVANNI DI GIORGI
LA SEDE DISTACCATA DEL TAR DI LATINA È SALVA!
“Esprimo la mia grande soddisfazione per la decisione relativa alla mancata soppressione della
sede del Tar di Latina
A cura di *
“Esprimo la mia grande soddisfazione
per la decisione relativa alla mancata
soppressione della sede del Tar di Latina.
Finalmente anche il Governo Renzi si è
reso conto che la paventata operazione di
spending review sarebbe stata un inutile
e dannoso taglio di una istituzione molto
del Consiglio di Stato, Giorgio Giovannini, e ai componenti del Consiglio di
presidenza della Giustizia Amministrativa, dichiarando la disponibilità da parte
del Comune di Latina di farsi carico del
costo annuale per la permanenza del Tar
del capoluogo nell’attuale sede. “Questa
vicenda testimonia anche che quando le
istituzioni si muovono e fanno squadra
sede distaccata di Latina del Tar del Lazio, via Andrea Doria (foto by Google earth)
Il sindaco Giovanni di Giorgi con l’avvocato Giovanni Malinconico in difesa
delle sedi di tribunale 25.6.2011 (foto archivio G.Compagno
importante per il nostro territorio. Mi
sono a lungo battuto, insieme ai sindaci
di Parma, e Pescara, per raggiungere
questo risultato ed oggi i nostri sforzi
sono stati ripagati”. Lo afferma il sindaco di Latina, Giovanni Di Giorgi, che nei
mesi scorsi era stato protagonista di
numerose iniziative per evitare la soppressione del Tar di Latina, ultima delle
quali l’invio di una lettera al presidente
tutte insieme i risultati si raggiungono
anche per il nostro territorio. E’ quello
che auspico anche per il futuro Come ho
più volte sottolineato in questi mesi –
continua il sindaco - la soppressione del
Tar di Latina avrebbe portato gravi conseguenze per la comunità di Latina e dell’intera provincia mentre la sua permanenza risponde a precise esigenze sotto
il profilo sociale, economico e di conti-
guità con territori ad alta incidenza criminale. Vi è poi la funzione di decongestione che la sede di Latina del TAR
svolge rispetto a quella romana, mentre
la ipotizzata soppressione avrebbe avuto
l’effetto di un inevitabile rallentamento
del complessivo sistema della Giustizia
Amministrativa nel Lazio, costringendo
inoltre i cittadini pontini a limitare di
fatto i propri diritti perché i costi a loro
carico aumenteranno ulteriormente.
Avevo anche fatto rilevare che, con la
soppressione della sede di Latina, i costi
a carico dello Stato centrale non sarebbero diminuiti: la sede del TAR di Latina è sita in un immobile di proprietà
demaniale mentre trasferire i fascicoli
frutto di decenni di attività avrebbe
costretto il TAR di Roma a prendere in
locazione un altro immobile, con le
spese per il personale che rimarrebbero
immutate. Sempre nei mesi scorsi ho
avuto modo di rappresentare questi elementi al Governo, avviando iniziative
con i sindaci di Pescara, Marco Alessan-
drini, e Parma, Federico Pizzarotti, e con
il presidente della Regione Abruzzo,
Luciano D’Alfonso, per concordare
un’azione comune tra le diverse realtà
istituzionali interessate, sollecitando
anche una mobilitazione dei parlamentari dei territori interessati in modo da portare la questione all’attenzione diretta
del Governo. In questi anni la sede staccata del TAR di Latina ha svolto un
importante ed efficace lavoro sotto il
profilo del confronto giuridico tra cittadino e pubblica amministrazione: sopprimerla avrebbe significato un impoverimento complessivo delle tutele del cittadino nei riguardi delle istituzioni ma
anche la perdita di un patrimonio professionale che appartiene alla storia
della nostra città”. Latina, 3 aprile
2015
*Ufficio Stampa e
Comunicazione Comune di Latina
Interviene Agostino Ruongo di “Animali e Ambiente di Aprilia”
che denuncia il fatto ai Carabinieri
APRILIA, AVVELENATI DUE CANI IN VIA DELLE SCIENZE
Per l’ignobile reato è prevista la reclusione da tre mesi a un anno
di Noemi Reali
Si dice che il cane sia il
migliore amico dell’uomo. Di
sicuro non può affermarsi il
contrario. Sempre più spesso i
nostri amici a quattro zampe
sono protagonisti di storie che
non hanno alcun lieto fine.
Animali mal trattati e poi uccisi. Questa la realtà. Una realtà
che ,oggi,la città di Aprilia si
trova ad affrontare. È domenica 29 marzo quando Agostino
Ruongo, presidente dell’associazione “Animali ed Ambiente di Aprilia”, viene informato
da un cittadino che in via delle
Scienze vi erano due cani
morti. Recatosi immediata-
mente sul posto trova i corpi
senza vita dei due cani constatando che presentavano evidenti segni di avvelenamento.
Il signor Ruongo contatta
immediatamente la dottoressa
Donatella Valenza, veterinaria
presso l’USL di Latina. Quest’ultima sul posto dichiara
l’avvelenamento dei due cani
ed il decesso per tale causa. È
sempre Donatella Valenza a far
prelevare le due carcasse dall’azienda convenzionata “Animal Service” di Latina, i quali
li hanno trasportati successivamente presso l’istuto Zooprofilattico di Roma per accertare
il veleno usato dagli ignoti
malfattori. Il primo aprile alle
ore 9:10, come riportato dal
verbale di ratifica di querela,
negli uffici del Comando Stazione di Aprilia, avanti al sottoscritto ufficiale di P.G. Maresciallo Capo Luigi Altamura è
presente Agostino Ruongo;
con sè ha la denuncia scritta di
querela contro i malfattori
ignoti in cui richiede che questa denuncia sia sottoposta alla
magistratura penale “contro
ignoti” e un’attivazione da
parte del comando dei carabinieri per evitare che possa
accadere di nuovo. In via delle
scienze, come afferma Ruongo, sono presenti altri cani e si
teme per loro possa accadere
lo stesso. Il maltrattamento di
animali è severamente vietato
e sanzionato in Italia. Il reato
commesso in via delle scienze
ha violato, ad esempio, la
legge regionale del lazio del 21
ottobre 1997 numero 34 sul
randagismo . Grazie alla legge
numero 189 del 20 luglio2004,
dopo il titolo IX del libro II del
Codice penale è stato inserito
il titolo IX-bis “dei delitti contro il sentimento per gli animali”. L’ art. 544 -bis c.p. recita: “
Chiunque, per crudeltà o senza
necessità, cagiona la morte di
un animale è punito con la
reclusione da tre mesi a diciotto mesi.” La Corte suprema di
Cassizone si è espressa, in
merito a definire la crudeltà,
con le seguenti parole : “la crudeltà di per sé caratterizzata
dalla spinta di un motivo
abbietto o futile. Rientrano
nella fattispecie le condotte
che si rivelino espressione di
particolare compiacimento o di
insensibilità», con «atti concreti di crudeltà, ossia l’inflizione di gravi sofferenze fisiche senza giustificato motivo”.
L’art. 544-ter c.p. ,sul maltrattamento di animali, prevede
come sanzione la reclusione da
tre mesi a un anno o con la
multa da 3000 a 15000 euro.
Foto di Marco Di Luciano e
Agostino Ruongo
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 34
9 - 24 APRILE 2015
Le opere rimarranno esposte al Mansio Hotel di Borgo Faiti (Latina) sino a sabato 20 giugno
LE ZANZARE DI ANTONIO TAORMINA
IN MOSTRA AL FORO APPIO
L’evento è stato ideato dallo stilista Maurizio Galante e presentato da Antonio Pennacchi
La zanzara pontina arriva sulle
rive del fiume Cavata. È stata
inaugurata venerdì 20 marzo la
mostra dedicata alle opere dell’artista di Latina Antonio Taormina, esposte nella splendida e
raffinata cornice del Foro Appio
Mansio Hotel (situato a Borgo
Faiti, sulla via Appia). Si tratta di
200 tele,alcune di grandi dimensioni, di cui circa 180 raffigurano zanzare, raggruppate in sciami, ognuno dedicato ad un diver-
pittura». Una dimostrazione di
grande attaccamento alle proprie
origini, considerato che lo stilista
ha trascorso gli ultimi 19 anni a
Parigi, dove ha un avviato un
atelier di alta moda molto
apprezzata dai francesi, tanto da
essere diventato membro permanente della Chambre Syndicale
de la Haute Couture (l’equivalente della nostra Camera Nazionale della Moda Italiana) e da
aver ricevuto il titolo di Cavaliere delle Arti e delle Lettere. È poi
intervenuto Pennacchi, Premio
Strega nel 2010 per “Canale
tanto uscivano, i bambini che
chiedevano o magari che inciampavano sulle tele e sui bronzi di
zanzara o i barattoli di vernice –
alla fine s’era arreso alla persecuzione delle guardie e alle
angherie municipali». Prosegue
poi tracciando una piccola biografia dell’artista: «Il maestro
Antonio Taormina nasce a Latina
nel 1959 da padre tunisino, o –
meglio – di famiglia siciliana
emigrata in Tunisia nei primi
anni del Novecento, e rimpatriata dal fascismo allo scoppio della
seconda guerra mondiale. Già a
tempo allusivi e colti. Così è –
dice Croce – la vera poesia».
Galante, sempre nel catalogo,
descrive così l’opera di Taormina: «È indissociabile dal personaggio, dai suoi racconti, dalle
sue pause. Il valore ipnotico del
suo raccontare rivive nei suoi
lavori come una nenia o come
una musica tribale, ripetendo in
maniera infinita “semplici/complessi” temi e colori. Simile ad
un oleandro, che imperterrito
continua a fiorire nel deserto,
Antonio segue la sua “visione”
tutta personale di un’Arte legata
so ceppo di immigrati arrivati
nell’agro pontino, prima a colonizzare la palude, poi ad abitare
Latina. L’evento è stato preceduto da una conferenza stampa atipica, organizzata mercoledì 18
marzo lungo i portici di Piazza
San Marco a Latina, il laboratorio di strada di Taormina, dove
egli per anni ha realizzato ed
esposto ai passanti le proprie
opere. Oltre all’artista, hanno
partecipato lo stilista Maurizio
Galante (per l’occasione ha
lasciato il suo atelier di Parigi),
ideatore della mostra (di cui ha
curato anche il catalogo, realizzato in collaborazione il Museo
d’Arte Diffusa (MAD ) e lo scrittore Antonio Pennacchi, a cui è
stata affidata la presentazione
dell’inventore della zanzara pontina. I tre, tutti originari di Latina, si sono messi all’opera per
far emergere il fermento creativo
del loro territorio. Come ha spiegato Galante durante la conferenza stampa: «Dietro la realizzazione di questa mostra al Foro
Appio, si cela la volontà di realizzare una serie di mostre per
puntare i riflettori sulla creatività
del territorio. A mio avviso i quadri di Taormina raccontano in
maniera perfetta quelle che sono
le paure e le bellezze del l’Agro
Pontino e lui le rappresenta in un
modo a cavallo tra il fumetto e la
Mussolini” e autore del recentissimo “Camerata Neandertal”,
che ha parlato del percorso artistico di Taormina e di ciò che ne
ha influenzato la produzione.
Nel catalogo della mostra, Pennacchi parte dal descrivere il suo
stupore nel non trovare più, qualche tempo fa, Taormina a dipingere nel suo laboratorio “urbano”: «Era sparito. Lo avevano
cacciato. Dopo dodici anni che
giorno dopo giorno, sotto l’acqua o il solleone, con la neve o le
alluvioni, ne aveva fatto luogo
d’arte a cielo aperto – un laboratorio vivo, tra i passanti che sbirciavano, i negozianti che ogni
quattro anni tramestava coi
barattoli di vernice dei cantieri in
costruzione: “Questo viene un
artista”, diceva il padre, che
aveva intanto messo su un banco
d’alimentari al mercato. Poi il
Liceo artistico e anni e anni di
studio sotto i più grandi maestri,
sino a raggiungere forme, tratti,
segni, temi e colori assolutamente originali e suoi. Ossessivi
pure, per certi versi – come la
dissezione all’infinito delle sue
zanzare, quasi che solo nell’infinitamente piccolo si celi il vero –
ma precipuamente suoi. Immediatamente comprensibili anche
a lettura ingenua, e nello stesso
al territorio e alle sue radici. I
suoi lavori sulla palude pontina
narrano il legame fragile e indistruttibile tra la natura e l’uomo,
digerendo in maniera felice la
propaganda di un’altra epoca e la
brusca e inopportuna “intrusione” del nucleare sul nostro territorio». Il progetto grafico del
catalogo della mostra evento è
stato realizzato da Fabio d’Achille (studio24). Alla pubblicazione, oltre a Pennacchi, hanno
collaborato anche Roberta Sottoriva, Paolo Galante, Paolo Petrignani (che si è occupato delle
foto), Ida Cinelli (rilettura),
Oreol Vardi e Daniel Bates (tra-
di Veronica Alessandrini e
Gianfranco Compagno
duzioni). Nel parlare della propria arte e del territorio lungo i
portici di piazza San Marco,
Taormina sottolinea l’onnipresenza del tema del viaggio: «La
realtà di Latina è legata al tema
del viaggio e alle difficoltà che
ne derivano. Per dirci comunità,
quindi, dobbiamo lavorare nell’idea del viaggio, che è l’elemento
che ha sempre accompagnato
tutti i miei lavori. Oltre a rappresentare, infatti, la realtà pontina,
nelle mie opere ho lavorato
anche sulla città di New York,
Amsterdam, penisola iberica, ma
non le avete mai viste perché ho
delle difficoltà oggettive a collocarle qui nei portici. Tutte le mie
opere sono fatte per essere percepite da grandi distanze, perché
hanno un impatto visivo che è
pensato proprio in funzione della
lontananza». Il trio di creativi
Taormina-Galante-Pennacchi ha
partecipato, naturalmente, anche
alla inaugurazione del vernissage
di venerdi 20 marzo al Foro
Appio, l’albergo di charme
recentemente ristrutturato dallo
stilista stesso e gestito dal fratello Paolo Galante, presidente
della Federalberghi provinciale e
neopresidente dell’Ascom di
Latina. Due parole, dunque, sono
d’obbligo per la meravigliosa
location, che si affacci sul fiume
Cavata. Nata nell’antichità come
foro e trasformatasi poi nel
tempo in un’importantissima
Mansio (stazione di posta con
possibilità di pernottamento e
servizi) grazie alla sua posizione
di vicinanza strategica a Roma,
oggi è un bellissimo hotel a 4
stelle che offre stanze arredate
con pezzi unici di antiquariato e
tutti i confort più moderni.
Durante l’inaugurazione della
mostra, che sarà visitabile fino al
20 giugno, ai numerosi ospiti è
stato offerto un elegante buffet.
Info:http: //www.foroappiohotel.it/
[email protected] -Via
Appia N. 6 Km 72.800, Latina
390773877434
Foto di Gianfranco Compagno
e Andrea Ranaldi
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 35
ZOOMARINE - UNA NUOVA EMOZIONE DAL 3 APRILE
Situato alle porte di Roma, con
i suoi 40 ettari di verde, acqua e
attrazioni e oltre 600.000 visitatori annui, Zoomarine si conferma come uno dei Parchi
divertimento più importanti
d’Europa.
Il Parco ospita una dimostrazione di delfini giudicata tra le tre
migliori al mondo, dimostrazioni con leoni marini e foche,
uccelli tropicali e rapaci, sessioni di alimentazione con pellicani e pinnipedi.
Completano l’offerta: giostre
acquatiche e attrazioni meccaniche per grandi e piccini, un
Acquapark da 5.000 posti,
un’ampia area piscine e la Zoomarine Beach, una distesa tropicale di sabbia con ombrelloni
di paglia. Lo scenario del Parco
è arricchito con: i roller coaster
Vertigo e Squalotto; il Cinema 4D; l’Era dei Dinosauri,
uno spettacolare percorso interattivo all’interno di una foresta
preistorica popolata da dinosauri animatronics in movimento e a grandezza naturale;
la Laguna dei Pirati, una vera
e propria battaglia navale a
bordo di dodici galeoni; gli
show mozzafiato di stuntmen e
tuffatori acrobatici. All’interno
del Parco è possibile passeggiare e rilassarsi in spazi verdi e
specchi d’acqua, fare shopping,
fermarsi per uno spuntino in
uno dei tanti punti ristoro o
accomodarsi nell’originale cornice del Ristorante Amazzonia.
Zoomarine offre un servizio
bus navette da/per Roma e un
pacchetto Parco + Hotel da
€39,90 a persona acquistabile
solo su www.zoomarine.it.
Per celebrare la decima stagione, lo staff di Zoomarine vi
aspetta con tutti i suoi abitanti
dal 3 aprile 2015 per vivere
una nuova emozionante avventura con l’arrivo dei pinguini
africani che vanno ad arricchire
le oltre 40 specie diverse già
presenti al Parco, il benvenuto
al piccolo delfino nato da
mamma Quina e papà King e
con l’inaugurazione di un Centro di Primo Soccorso per
Tartarughe Marine.
Scoprite tutte le novità 2015 sul
sito www.zoomarine.it.
Benvenuti a Zoomarine, una
vacanza in un giorno!
Tutto in un solo biglietto!
ZOOMARINE Via dei Romagnoli, snc - Torvaianica (Pomezia)
Stagione
3 aprile - 11 ottobre 2015
Orario
10 - 19
Calendario e orari di apertura consultabili su www.zoomarine.it
Biglietti €28 intero, €21 ridotto (<10/>65anni),
bambini 1mt gratis
Pacchetto Hotel:
Parco + Hotel da €39,90 solo su www.zoomarine.it
Contatti
06 91534
[email protected] www.zoomarine.it
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 36
Dopo circa venti anni di assenza, il
pittore Roberto Gallo e’ ritornato
in pubblico a Roma
Dopo circa venti anni di
assenza, il
pittore
Roberto Gallo e’ ritornato in pubblico a Roma, lo
scorso febbraio, per
esporre una collezione
inedita delle sue opere.
Una exhibition/evento
che ha fatto parlare tutta
la stampa settoriale e non
solo. A partire dalle
recensioni entusiastiche
di Vittorio Sgarbi che ha
voluto visionare per
primo questo ritorno,
sono stati piu’ o meno tutti d’accordo, nel settore della critica artistica internazionale e anche nel
mondo di quella parte di cultura,
spettacolo e informazione che ha
avuto la fortuna di assistere dal
vivo ai suoi ultimi lavori, a definire questo ritorno un riaffacciarsi
meritato ed indiscusso nel collezionismo d’autore. Gallo e’ curato
da tempo da un nuovo managment
: quello del mecenate che lo ha
instancabilmente seguito nell’ultimo periodo, Torquato Frattini,
che su iniziativa del Frattini
Group realizzera’ a breve un
secondo appuntamento di Roberto
con il pubblico italiano.
Dal 27 marzo al 9 maggio, infatti, la nuova produzione di
Roberto Gallo sara’ visionabile
nella graziosa citta’ di Salsomaggiore Terme, in concomitanza con i campionati primaverili di Bridge che, a partire dal
26 marzo, avranno sede a piu’
riprese a Palazzo Congressi per
celebrare i campionati nazionali
di Bridge a Coppie e Squadre
Open nonche’ i Campionati
Allievi.
Prevista una affluenza di circa
2000 persone all’interno del
Palazzo oggetto delle gare italiane
di specialita’, e all’interno della
struttura due opere di Roberto
Gallo saranno visionabili ai soli
fortunati che potranno accedervi
nel periodo dei campionati.
Per tutti, una mostra vera e pro-
pria di Roberto Gallo sara’ allestita invece presso il Grand
Hotel Regina – Largo Roma 3 in
Salsomaggiore, dalle ore 21.00
fino alle 24.00 – e fino al 9 maggio.
La ricerca artistica di Roberto
Gallo e’ iniziata nel 1966 ed e’
approdata ben presto ad una pittura definita “impressionismo orfico”, perché come lo stesso autore
dichiara: “è un’impressione della
mente. Solo ad occhi chiusi e
sognando – come nella ‘cecità’ di
Orfeo – può avvenire la visione”.
Così dopo anni vissuti fra l’Italia,
l’Europa e gli Stati Uniti, che
hanno portato i suoi quadri ad
essere presenti in molte collezioni
pubbliche e private in tutto il
mondo, Roberto Gallo, autore che
ha saputo magistralmente tradurre
in arte i tormenti dell’animo e
della sua vita, dopo anni di allontanamento durante i quali la sua
ispirazione artistica non si è mai
fermata, possiamo affermarlo
adesso con certezza: e’ definitivamente tornato, e piu’ attivo che
mai. L’armonia dei pennelli, delle
spatole, degli stracci, così come
delle unghie e delle mani con cui
ha realizzato da sempre le sue
tele, si ritrova al meglio in questa
ultima fatica artistica come un
canto a lungo atteso e finalmente
riaffacciatosi sulla soglia di un
palcoscenico d’Autore, che pero’
lo ha sempre atteso e che adesso
vuole definitivamente consacrarlo
Sartoria - Riparazioni
ANNETTE
Sandra Andriolo
PER RAGIONI DI SPAZIO
ELIMINIAMO TANTI ARTICOLI SOTTOCOSTO
Non lasciare i tuoi vestiti nell’armadio, noi te
li trasformiamo con la nostra creatività, li
modernizziamo, garantendoti
la qualità e la nostra esperienza
Aprilia - Via dei Lauri, 115 tel. 366.1915347
9 - 24 APRILE 2015
L’associazione Informalibera presenta
“L’Amore è più Forte” di Consuelo Noviello
Domenica 12 aprile 2015 alle ore 17,00, l’Associazione Informalibera presenta, con il patrocinio del Comune di Aprilia, presso la
Sala Manzù Biblioteca Comunale di Aprilia, il libro “L’Amore è
più Forte” scritto da Consuelo Noviello. L’evento è gratuito e l’ingresso è libero. Sarà un momento di riflessione e condivisione. La
pubblicazione basata su alcuni aspetti del vissuto dell’autrice, non
è stata realizzata per fini commerciali. L’invito a partecipare è esteso a tutti. Nel corso della presentazione verrà offerto dall’associazione Informalibera un aperitivo, per festeggiare insieme all’autrice questo suo primo scritto. Aprilia è la città di adozione di Consuelo Noviello, dove attualmente vive unitamente alla sua famiglia. L’autrice spiega la scelta di scrivere, di mettere nero su bianco le proprie emozioni, le sue esperienze dicendo: “Ho scritto questo libro per lasciare una traccia di esperienze di vita che in modo
differente possono toccare ognuno di noi. Spesso si compiono
errori dettati da fattori esterni al nostro essere, siamo egoisti, individualisti, ricerchiamo il successo, l’affermazione della nostra persona, il benessere, ma è questo che veramente vogliamo? L’amore
è il sentimento che riesce a renderci migliori. Non migliori degli altri perché si peccherebbe di superbia, ma migliori noi stessi. Perché dico questo? Perché molti errori che commettiamo, quelli che ho
commesso, non sono dettati dall’amore, ma da tutto quello che alla fine non è niente, è solo polvere negli occhi e nell’anima. L’amore come il perdono sono la nostra forza, ma spesso non riusciamo
a farla uscire...non ne abbiamo il coraggio o non lo vogliamo veramente”.
Invito alla lettura
“Manuale del guerriero della luce” di Paulo Coelho
Questo libro di Paulo Coelho è un manuale prezioso perché leggendolo risveglia in noi la nostra voce interiore che
deve spingerci verso l’agire bene. Non sempre questo può avvenire senza combattere contro quelle che sono le
lusinghe del mondo nel quale viviamo e senza rivedere le nostre convinzioni e, se per caso abbiamo sbagliato, dobbiamo con umiltà riconoscere i nostri errori e cercare di cambiare.
Nel prologo e nell’epilogo l’autore spiega il perché di questo manuale che è un diario sui comportamenti che deve
avere un vero guerriero della luce. Un bambino incontra per caso una donna che lo invita a guardare verso un’isola in mezzo al mare dove c’è un tempio con tante campane, ed osservando con attenzione riuscirà a vedere e l’isola ed il tempio e riuscirà a sentire il suono delle campane. Il bambino tutti i giorni siede sulla riva del mare ma
non vede né l’isola né il tempio; non gioca più con gli amici, il suo unico desiderio è di vedere il tempio nell’isola in mezzo al mare e di sentire il suono delle campane. Durante questa attesa impara a riconoscere il verso dei
gabbiani, il ronzio delle api e il rumore del vento e a non lasciarsi distrarre da questi rumori. Dopo quasi un anno,
deluso di non riuscire a sentire il rintocco delle campane, decide di tornare a casa e riprendere la sua vita quotidiana, si accomiata quindi dal mare, ma in quel momento sente i rintocchi della prima campana e poi delle altre
del tempio sommerso.
Ormai adulto, ritorna su quella spiaggia e si meraviglia nel rivedere la donna che gli aveva parlato quando era bambino. Lei aveva lo stesso aspetto di tanti anni prima e lo stava aspettando, appena lo vede, gli consegna un diario
con la copertina blu e tante pagine bianche e gli dice di scrivere “Un guerriero della luce presta attenzione agli
occhi di un bambino, perché quegli occhi sanno vedere il mondo senza amarezza. Quando desidera sapere se chi
sta al suo fianco è degno di fiducia, cerca di vedere la maniera in cui lo guarda un bambino”. Egli le chiede che
cosa sia un guerriero della luce e lei gli risponde che sicuramente l’ha compreso in quel lungo periodo in cui è
rimasto sulla spiaggia cercando di sentire le campane del tempio dell’isola sommersa, e poi continua dicendo che
un guerriero della luce è colui che riesce a comprendere “il miracolo della vita, di lottare fino alla fine per qualcosa in cui crede, e di sentire allora le campane che il mare fa rintoccare nel suo letto”.
Il libro è formato da tanti suggerimenti di come si deve comportare un vero guerriero della luce. In ogni pagina
viene affrontato un aspetto del nostro modo di essere che deve seguire alcune direttive se vogliamo uscire dal
nostro egoismo, amare gli altri e cercare di comportarci con coraggio e determinazione.
Per fare un esempio di quello che lo scrittore vuol farci comprendere pensiamo alla paura, di solito reagiamo o con
l’aggressività o con la sottomissione, i due atteggiamenti sono entrambi sbagliati, è necessario che la paura divenga il motore che ci spinge avanti e ci permette di trovare la soluzione migliore. Un vero guerriero deve essere semplice come possono esserlo le colombe ma anche molto prudente come lo sono i serpenti. L’invidia e il desiderio
di intrigo sono nel nostro animo come parassiti che rovinano noi stessi e gli altri.
Il manuale del guerriero della luce è da tenere sul comodino o sulla scrivania ed aprirlo a caso nel momento in cui
ne sentiamo la necessità, può sembrare strano ma vi troveremo la risposta al nostro problema.
Paulo Coelho è nato a Rio de Janeiro. Ha scritto moltissimi libri che gli hanno dato grande fama in campo letterario. Dal 2007 è stato nominato Messaggero di Pace delle Nazioni Unite.
Tra i suoi tanti libri ricordiamo: “L’alchimista”; “Il cammino di Santiago”; “Undici minuti”; “Sono come il fiume
che scorre”; “Il vincitore è solo”, per citarne solo alcuni.
Tutte le opere di questo scrittore hanno la particolarità di coinvolgere il lettore e di interessarlo sia per gli argomenti che tratta sia per le sue straordinarie doti narrative.
Ripeto che è importante conoscere questo autore perché dopo la lettura dei suoi libri, sicuramente quello che abbiamo presentato ora, ci sentiamo più preparati ad affrontare i problemi della nostra quotidianità.
Nel “Manuale del guerriero della luce” Paulho Coelho scrive “ Il guerriero della luce crede. Poiché crede nei
miracoli, i miracoli cominciano ad accadere”.
Carla Ginanneschi
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
pagina 37
“APRILIA SI…CURA”
IMMIGRAZIONE - PARI OPPORTUNITÀ E TUTELA DEI DIRITTI
AD APRILIA IL DIALOGO INTERCULTURALE FIORISCE ANCHE
ATTRAVERSO LE MILLE ESPRESSIONI DELLA CUCINA ETNICA,
MA QUELLA DI SIHEM RESTA L’IDEA ORIGINALE
a cura di Sihem Zrelli
Care lettrici e lettori,
In questo nostro consueto
spazio di riflessione, voglio
parlarvi del Corso di cucina
etnica che, dopo tanta attesa, ha nuovamente riacceso
i fornelli a partire dal 28
marzo nei locali del nostro
Centro Interculturale di via
Cattaneo.
Il dialogo fra le culture,
parlo per esperienza, sicuramente parte dalle cose più
semplici, e cosa vi è di più
semplice della condivisione
di una ricetta?
La cucina, come la lingua, è
uno dei tratti strutturali più
resistenti delle singole culture.
La cucina è una “marca”
che gli individui si portano
dentro: è il segno imprescindibile dell’identità etnica dei popoli.
Quello del cibo è un “linguaggio polifunzionale”
che
più
direttamente
“parla” la realtà degli uomini. Coerentemente la cucina si configura come un
canale privilegiato per
intendere la nostra storia.
Io ne sono pienamente convinta e per questo è il
secondo anno che organizziamo con l’Associazione
La Palma del sud un corso
di cucina etnica.
L’obiettivo che sta alla base
del progetto è convincere le
persone di culture diverse a
dialogare tra loro, ad
apprendere qualcosa in più
su un’altra cultura e coinvolgere le rispettive comunità.
Il corso di cucina etnica è
un’esperienza significativa
di dialogo interculturale: la
cucina resta un mezzo alternativo, ma efficace di conoscenza reciproca.
La prima lezione, che si è
tenuta sabato scorso, ha
avuto per protagoniste le
donne tunisine che hanno
cucinato il KHOBZA
MTABGA ovvero il pane
farcito piccante, una ricetta
tipica della mia terra.
Ed è stato davvero un
momento di incontro e confronto tra culture e tradizioni diverse.
Durante la spiegazione dei
passaggi della preparazione
dei piatti, le partecipanti si
interessano dell’origine di
certe usanze e dell’utilizzo
di particolari spezie: da
semplici curiosità si giunge
ad affrontare argomenti più
profondi della cultura con
cui ci si relaziona.
Tantissime le partecipanti,
di tutte le età, sia italiane
che straniere, interessate
alle ricette, a provare sapori
nuovi e a conoscere donne
che arrivano da Paesi lontani ma che ora vivono ad
Aprilia.
Questo modo di operare
genera interesse verso l’altro, apprezzamento per ciò
che di buono può offrire
porta allo smantellamento
di stereotipi spesso negativi
di cui la nostra cultura è talvolta impregnata.
Nascono così amicizie e
legami che proseguono
oltre il corso di cucina.
Il Corso di cucina etnica,
quello originale ideato e
curato da Sihem, è interamente gratuito e autofinanziato dalla grande forza e
volontà delle donne del
mondo di Aprilia e non solo
che lo frequentano (quest’anno infatti c’è un folto
gruppo di donne di Nettuno
che hanno aperto la nostra
nuova sezione associativa).
È articolato in undici lezioni davanti ai fornelli per
realizzare undici piatti tipici
dei Paesi più rappresentativi delle Comunità del
nostro Centro Interculturale
(Tunisia, Marocco, Yemen,
Romania) e non può mancare un omaggio speciale
all’Italia che ci ospita.
Tutto il mese di maggio e
giugno è dedicato alla multiculturalità: ogni sabato
dalle 16,00 imparando a
cucinare i più famosi piatti
del mondo, avremo modo di
conoscerci meglio, immigrati ed italiani.
Il corso terminerà a Giugno
con la seconda edizione del
Festival del couscous, che
quest’anno si arricchirà di
tante novità che vi dirò
meglio nelle prossime
rubriche.
Tuttavia, prima di concludere, non posso non sottolineare che nei mesi precedenti si è svolto sempre ad
Aprilia un corso di cucina
etnica finanziato con un
contributo regionale.
Non basta imitare l’originale per ottenere lo stesso
risultato, ma devo ammettere che la cucina etnica fa
raccogliere molti benefici.
Sicuramente senza mettere
in discussione la bontà delle
intenzioni, credo che in
questo particolare momento
storico, in cui la crisi economica è fortissima con un
tasso di disoccupazione
altissimo, sarebbe stato
meglio, e questo è una mia
speranza per il futuro, che si
finanziassero progetti per
sostenere l’integrazione in
maniera più seria, puntando
sull’inclusione, sulla sicurezza, sulla formazione professionale.
Scusate lo sfogo, ma come
avete imparato a conoscermi io non sarei stata me
stessa se non avessi condiviso con voi questo pensiero.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 38
9 - 24 APRILE 2015
Per non lasciare dietro nessuno
di Salvatore Lonoce
Cari amici lettori oggi vi voglio
raccontare una storia, la storia di
quegli apriliani che mettono da
parte i loro impegni ed il loro
tempo libero, per dare una mano
al prossimo in difficoltà e senza
una casa.
Cari amici, questi apriliani ogni
giorno si recano, all’imbrunire,
all’autoparco con la forza di chi
ha la gioia nel cuore e preparano
un pasto completo a base di
primo, secondo, contorno e
soprattutto un giaciglio caldo;
Naturalmente i cibi sono donati
e messi a loro disposizione dal
banco alimentare della Caritas, il
giaciglio dall’Amministrazione
comunale.
Instancabilmente, questi volontari, non si fermano mai, sia nel
preparare ogni sera un piatto
diverso, sia un comodo letto con
degli indumenti puliti.
Ogni sera arrivano all’autoparco
i poveri di Aprilia, concittadini,
italiani e tanti altri.
Persone che non si conoscono e
hanno poco in comune tra di
loro. Forse molti di loro hanno
fatto scelte sbagliate nella vita.
Altri hanno solo avuto sfortuna.
Altri si sono ritrovati in questo
paese con la speranza di trovare
lavoro, ma sono rimasti delusi.
Ognuno di loro ha una storia
diversa da raccontare. Chissà
quali pensieri annidano le loro
menti, quali speranze sogni e
rimpianti portano con loro. Ma
per quanto possano essere diversi, si ritrovano tutti allo stesso
tavolo per cercare di avere ciò
che c’è di più sacro al mondo:
solidarietà, un pezzo di pane ed
un giaciglio accogliente.
La tavola è ormai piena di loro.
Mentre ricevono il piatto, li
potrai sentire nel loro “grazie”
una sottile nota di malinconia,
ma quel grazie è detto davvero
con il cuore. Poi nient’altro.
Se sei fortunato ed alcuni di loro
sono di buon umore, avrai la fortuna di scambiare due chiacchiere. Allora si possono conoscere:
il signore dell’alta Italia, un ex
dipendente pubblico, un pensionato, oppure un indiano, un
rumeno furbacchione che, salamelecca il responsabile della
mensa; O anche un signore sulla
sessantina che mi ha raccontato,
di quel giorno, che in un botto ha
perso la sua azienda ritrovandosi
dalla sera alla mattina in mezzo
la strada. Vedrai anche colui che
non alza più lo sguardo e si chiude nel suo stesso silenzio.
Cari amici lettori oggi, all’autoparco, ho visto la politica apriliana più vicina ai volontari
nello sforzo che fanno per la
gente in difficoltà.
Quella politica apriliana che,
dopo aver toccato con mano la
povertà apriliana, non ha pensato a manovre salva facciata, ma
a manovre salva uomini.
Un ottimo esempio di come si
può e si deve fare la solidarietà.
Soldi pubblici davvero ben spesi
perché contribuiscono a restituire a questi sfortunati una speranza, un’accoglienza.
Cari amici, il benessere di una
città è relazionato al benessere
dei suoi cittadini, tutti.
Questo esempio di carità della
politica cittadina è un patrimonio da salvaguardare, perchè
insieme al sostegno delle nostre
associazioni di volontariato
danno un insegnamento sociale
per gli apriliani, un patrimonio
di povertà da condividere e
prendere a cuore, non per amore
della povertà, ma dei poveri
apriliani, o meglio degli apriliani impoveriti, perché moralmente, economicamente, socialmente sono stati privati di qualcosa.
Questo esempio di carità è un
percorso di educazione alla cittadinanza apriliana che individua nel volontariato una risorsa
straordinaria, capace di produrre
cambiamenti profondi nei comportamenti degli apriliani, nello
stato sociale grazie alla diffusione dei loro specifici valori quali
la partecipazione, la responsabilità, la solidarietà, la cooperazione per il bene comune e l’interesse generale per Aprilia.
Cari amici lettori questo esempio è un percorso cittadino di
solidarietà, di impegno civile e
di attivismo. Ed è, soprattutto,
un esempio di azione politica e
di testimonianza, grazie al contributo generoso di questi volontari che si sono messi in gioco in
prima persona, per non lasciare
dietro nessun apriliano ma coinvolgendolo con la speranza di
ritornare ad integrarsi in città.
ECCO DOVE COMPARE IL NOME DI ERIC FLETCHER WATERS A MONTECASSINO
Roger Waters visitò il Sacrario del Commonwealth nel 2013 dopo le indicazioni di Harry Shindler
NEL CIRCUITO COMMEMORATIVO DELLA GUERRA SI INSERISCA ANCHE LA CITTA’ DI CASSINO : UNITI PER PROMUOVERE LA PACE !
di Elisa Bonacini
unricordoperlapace.blogspot.it
[email protected]
Protagonista di una delle pagine più drammatiche e discusse
della seconda guerra mondiale,
Cassino accoglie diversi cimiteri militari dove sono sepolti i
soldati deceduti nel corso delle
battaglie di Cassino tra gennaio e maggio del 1944 che
avevano come obiettivo lo
sfondamento della linea difensiva tedesca, denominata
“Linea Gustav”.
Come Aprilia quindi anche
Cassino fu teatro di tragiche
il nome di Eric Fletcher Waters a Montecassino
bardamento venne effettuato
ritenendo erroneamente che
l’edificio fosse occupato dai
tedeschi: lo stesso Generale
Roger Waters Harry Shindler e Elisa Bonacini
17 febbraio 2014 via dei Pontoni
battaglie a causa dell’ importante posizione strategica nelle
dinamiche del conflitto. Una
delle azioni di guerra più criticabili fu nel febbraio 1944 il
bombardamento alleato dell’antica Abbazia di Montecassino fondata nel 529 da San
Benedetto da Norcia. Il bom-
Clark che ne aveva dato l’ordine riconobbe successivamente
che era stato “un tragico errore di tattica militare”. Il monastero praticamente fu raso al
suolo, provocando l’uccisione
di molti civili che vi si erano
rifugiati.
Tra i vari sacrari a memoria di
quei giorni terribili il più
famoso è il Cimitero Militare
del Commonwealth a Montecassino, dove riposano oltre
4000 soldati britannici e di
varie nazionalità di cui 300
ignoti. Venne inaugurato
nel 1956 alla presenza del
Generale Harold Alexander
che era stato il comandante
delle forze alleate in Italia e
di rappresentanti degli altri
Stati coinvolti nel conflitto.
Al suo interno è collocato il
“Cassino Memorial” che
ricorda gli oltre 4.000 soldati dispersi nella “campagna d’Italia” 1943-1945, di
cui è ignoto l’eventuale
luogo di sepoltura. Tra essi,
come vedrete nelle foto a
corredo dell’articolo che ho
voluto inserire per i più
appassionati followers della
rock star Roger Waters,
compare il nome del padre
Waters E. F. (Eric Fletcher
Waters.) ; in sua memoria e
di tutti i soldati dispersi nei
combattimenti ad Aprilia del
1944 sono stati dedicati i
monumenti inaugurati il 17 e
18 febbraio 2014 in via dei
Pontoni e presso l’Istituto Rosselli di Aprilia, dove era già
ubicata l’esposizione “Un
ricordo per la pace” sul tema
Cimitero Militare del Commonwealth a Montecassino
“Aprilia in guerra: la battaglia di Aprilia”.
L’Associazione “Un ricordo
per la pace” ed il veterano britannico Harry Shindler sono
stati i promotori dell’iniziativa
dei memoriali, dopo che
Shindler nel novembre 2013,
attraverso lo studio delle
mappe militari relative ai combattimenti del 18 febbraio
1944 individuò il punto di
Aprilia (in prossimità di via
dei Pontoni) dove perse la vita
il giovane Sottotenente dei
Fucilieri Britannici E.F.
Waters. Le ricerche erano partite nell’aprile 2012 quando
Elisa Bonacini (autrice di questo articolo) riuscì a mettere in
contatto Shindler, che da molti
anni si impegna nelle ricerche
sui soldati dispersi, con il
manager di Roger Waters J.D.
a New York e ad ottenere da
Waters il consenso per accedere alle documentazioni militari
relative al padre. Durante i
primi contatti telefonici Shindler aveva reso noto a Roger la
presenza del nome del padre
(non della tomba) nel memoriale del Cimitero del Commonwealth a Montecassino.
Waters lo visitò infatti il 29
marzo 2013; nessuna altra
informazione era ancora pervenuta a Shindler e Roger non
poté altro che leggere il nome
del padre sulla fredda lapide.
Nelle prossime cerimonie
commemorative legate alla
guerra nel nostro territorio
ritengo auspicabile estendere
l’invito anche alla Città di Cassino che come Aprilia ha sofferto lo stesso percorso di
morte, distruzione e della gravosa ricostruzione, sulla base
anche del nuovo legame che
ormai ci lega affettivamente al
“nostro” Roger Waters ed al
suo papà Eric.
E voglio concludere con un
appello a visitare i cimiteri di
guerra perché la visione diretta
di quei luoghi è un insegnamento che vale molto, molto di
più di ogni parola.
(Foto gentilmente fornite da
Marco Serrecchia)
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
LA PSICOLOGA RISPONDE
Dott.ssa Anna De Santis
(Psicologa - Psicoterapeuta)
COME SI CONQUISTA LA
SERENITA’
Mi chiamo Giovanni, e nella mia
vita ho sempre percepito tanto
sconforto. Sono rari i momenti in
cui mi trovo bene. Cerco sempre
affetto e appoggio negli altri, però
gli altri mi fanno sentire solo e
rifiutato. Avrei bisogno di serenità, di comprensione e di sentirmi a
mio agio in mezzo a loro, ma non
ci riesco. Sento che c’è qualcosa
che mi dà fastidio, che mi impedisce di sentirmi libero. Mi piacerebbe sentirmi accettato e appoggiato anche quando non mi sopporto. Mia moglie è molto presente, ma non mi sento capito da lei.
GIOVANNI
Molte delle persone che passano
nel mio studio cercano serenità
interiore. La pace, la tranquillità.
Non hanno le idee chiare circa il
loro malessere. Per certi versi
sanno cosa li affligge, ma il tutto si
riduce alla ricerca della serenità.
Non sanno bene cosa significhi la
serenità, perché quando glielo
chiedo non me lo sanno spiegare.
Eppure cercano qualcosa di profondo e durevole, rifacendosi a
quella sensazione che parte da
dentro e che dovrebbe stravolgere
positivamente tutta la loro vita.
Cosa cerchino di preciso è difficile da individuare per loro, ma
soprattutto è difficile da capire
prima del “Reset Psicologico”.
Hanno perso di vista il rapporto
con se stessi, o non l’hanno mai
avuto. Quel senso di unione che
cercano, non è altro che la percezione di un Sé soddisfatto e appagato circa il rapporto col mondo
esterno. Ma non sanno che prima
di tutto, quella forma di unione la
debbono percepire con se stessi,
ma come si fa? Come si fa a volersi bene? Siamo abituati a pretenderlo dagli altri. Gli altri ci debbono voler bene, soltanto così saremo felici. Se questa rimane la
nostra idea per sempre, saremo per
sempre infelici. Proprio per questo, dopo il Reset, ho ideato
l’”Esercizio Libera la Mente”, per
rendere la persona autonoma a
percepirsi dal di dentro emotivamente parlando. Cosa vuol dire?
Vuol dire che appena si hanno
almeno trenta minuti di tempo, ci
si sdraia dove più fa più comodo,
ci si rilassa chiudendo gli occhi e
facendo alcuni respiri. Subito
dopo si comincia a ripetere a voce
alta la sensazione, trasformata in
Parola Chiave, che ci stava disturbando da tempo. Quando la sensazione scompare, l’esercizio si conclude con profondi respiri, il
movimento della braccia, delle
gambe e la riapertura degli occhi.
E’ utile rimanere seduti per alcuni
secondi per creare il senso della
percezione totale dell’ambiente.
Cosa succede dentro di noi? Se
per esempio il senso di sconforto è
in riferimento alla solitudine, è
sufficiente ripetersi a voce alta
“solitudine”, se ci provate percepirete quella sensazione scomparire.
Sembra quasi incredibile, ma funziona. Il canale vocale e uditivo
del nostro cervello permettono di
far fluire fuori da noi quell’emozione. Se il pianto di certi momenti passati ha incrementato il nostro
stato di frustrazione, vi accorgerete che il pianto durante l’esercizio,
sarà liberatorio. Cosa è accaduto?
L’emozione si è liberata, e l’energia ha cominciato a fluire libera
dentro di noi. Di solito lascio alla
persona l’Esercizio Libera la
Mente dopo il “Reset Psicologico”, ma se vi impegnerete e segui-
Giorni Felici
rete alla lettera quello che ho
descritto sopra otterrete degli ottimi risultati. Si comincia a creare
quel senso di unione con noi stessi che è il principio della sicurezza in riferimento al fatto che possiamo contare su noi stessi. Possiamo cominciare a comprendere
che attraverso questo esercizio
possiamo sciogliere e capire quello che ci affligge. L’importante è
usare una parola per volta, durante
l’esercizio, perché quello che percepiremo di altre parole e immagini, le scriveremo su di un foglio
dopo la ripresa, che in seguito
diventeranno altre “Parole Chiave” per fare altri esercizi. Presto ci
sarà la pubblicazione del mio libro
sul “Reset Psicologico”, dove
descrivo molto bene l’esercizio
“Libera la Mente”, ma nel frattempo buon lavoro!
E’ POSSIBILE AMARE UN
ANIMALE PIU’ DI UN ESSERE
UMANO?
È possibile amare un animale, un
animale domestico come un cane
o un gatto, quanto, e magari più,
di un essere umano? Da quando
mio marito ha preso un cane, non
riesco più a farmi una passeggiata in santa pace con lui. E’ diventato un’ossessione per me. Esiste
solo il cane. Spende un sacco di
soldi e gli compra di tutto e di più.
Litighiamo spesso per questo. Mi
sento messa da parte e sola. Ogni
momento libero lo dedica al cane.
Mi dice che finalmente ha ottenuto quello che i suoi genitori gli
hanno negato da ragazzino, e che
ora è felice. Posso anche capirlo,
ma il cane non è un giocattolo da
usare per soddisfare i propri bisogni. Forse non lo capirò mai, ma
di certo sta minando il nostro rapporto di coppia. I nostri litigi sono
all’ordine del giorno, ed io non so
più cosa fare.
CAROLINA70
L’amore fra l’uomo e l’animale,
non è lo stesso amore fra due esseri umani. Che le circostanze della
vita conducano numerose persone,
pagina 39
specialmente anziane e sole, a
legarsi di un affetto profondo,
insostituibile, ad un animale
domestico, non vuol dire che possano fare a meno dell’amore degli
umani. Certamente si tratta di un
legame che merita il massimo
rispetto, e che non sarebbe giusto
definire, sbrigativamente, in termini sprezzanti, che l’affetto che
danno ad un animale sia dovuto
all’ incapacità di legarsi verso un
proprio simile. Per le persone che
vivono sole, il cane, o il gatto, possono addirittura diventare l’unica
ragione di vita. Proiettare su di lui
i nostri stessi pensieri e sentimenti, e provare un’affinità emotiva
che spesso non corrisponde affatto
alla realtà, può donare un senso di
appagamento e soddisfazione, ma
quando la volontà del cane o del
gatto comincia a divergere in
misura notevole dalla nostra ce ne
liberiamo. Non ci piace di certo
avere per casa un cane che disobbedisce e si ribella. Lo mandiamo
persino a scuola perché impari a
obbedire. Ma quando amiamo un
essere umano dobbiamo fare i
conti con la volontà e l’indipendenza dell’altro. A volte pensiamo
che la persona che ci ama debba
necessariamente “ubbidire”, nel
senso di accontentarci in tutto e
per tutto, altrimenti lo lasciamo.
Un po’ come succede con il cane,
se non ci ubbidisce lo scarichiamo,
o lo facciamo addestrare all’ubbidienza. Mi è capitato di ricevere in
seduta un signore che portando la
moglie chiedeva di renderla meno
reattiva a lui e più calma. In un
certo senso non doveva ragionare
con la sua testa, con la sua volontà. Voleva una sorta di “addestramento” che la rendesse arrendevole, altrimenti quel comportamento
veniva definito asociale e disturbante. Quante volte lasciamo il
partner perché non soddisfa i
nostri bisogni. Sostituirlo con un
cane o un gatto, all’inizio soddisfa
il nostro bisogno di sentirci appagati, “capiti” e “amati”, ma senza
renderci conto che con loro siamo
più arrendevoli, in quanto li percepiamo più sottomessi a noi. Infine, nel nostro rapporto con gli ani-
mali noi cerchiamo in tutti i modi
di aumentare la loro dipendenza.
Non vogliamo affatto che crescano e se ne vadano di casa. Vogliamo che rimangano come sono, che
facciano supinamente la cuccia
accanto al caminetto. È proprio la
dipendenza, e non l’indipendenza,
che noi apprezziamo nell’animale.
La dipendenza dell’altro nei nostri
confronti aumenta la nostra autostima in riferimento alle capacità
che abbiamo di provvedere all’altro e di sentirci indispensabili ed
unici. Vi sono esseri umani che
sono in grado di amare soltanto
animali, perché non sono un grado
di rapportarsi a un altro essere
umano su un piano di parità. Né
sono capaci di desiderare l’altrui
crescita e l’altrui raggiungimento
dell’indipendenza, perché quel
che realmente desiderano è esercitare il controllo sull’altro per sentirsi importanti e migliori. Altri,
invece, possono farsi sopraffare
dall’animale, nel senso che sono
loro a dipendere da lui in quanto
sostituto di una persona che amavano e che non c’è più. Specialmente quando sentendosi in colpa
debbono rimediare con estreme
attenzioni e sacrifici per espiare le
loro colpe. Amare gli animali può
esprimere molti bisogni inconsci
degli essere umani, ma spesso non
ci rendiamo conto del vero significato di quell’affetto così unico e
speciale.
Per porre domande alla dott.ssa
scrivi a- Dott.ssa Anna De Santis ad Aprilia in via Mozart 1
(di fronte Conforama) tel.
393.6465283 o inviare una email al seguente indirizzo di
posta elettronica:
a1 desantis @libero.it
Sono attivi gli incontri di
gruppo CODIP
Per informazioni
347.6465458
393.6465283
www.codip.org
e mail:[email protected]
Per festeggiare qualsiasi ricorrenza scrivi o invia un e-mail
al GIORNALE DEL LAZIO Via E. Fermi, 18 - 04011 APRILIA
e-mail: [email protected]
(gli auguri con foto verranno pubblicati gratuitamente)
Tanti Auguri d i buon
compleanno da Papà
Mamma Nonna Daniele
Luisa e Mamma Francesca.
06 Aprile Federico 2 Anni
08 Aprile Nicola
35 Anni
Il giorno 30 Marzo 2015, presso la Sede comunale di Ardea, ha celebrato il rito civile tra il Sig. De Valeri Claudio e la Sig.ra Li YanYan il
Consigliere comunale Luca Fanco in veste di Ufficiale dello Stato
Civile, che dopo aver dato lettura degli Articoli 143, 144, e 147, alla
presenza dei testimoni, ha dichiarato in nome della Legge l'unione
in matrimonio. Ai neo sposi tantissimi auguri dallo stesso Luca
Fanco, e dai numerosi parenti amici Italiani e Cinesi.
Tantissimi auguri a Gloria
Masselli per la sua Laurea
in Storia e Conservazione
del Patrimonio artistico e
archeologico, conseguita il
2 Aprile, presso la Facoltà
di Lettere e Filosofia,
Roma Tre.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 40
9 - 24 APRILE 2015
dalla
Regione
di Bruno Jorillo
UNA NUOVA CASA DELLA SALUTE, LA PRIMA
IN PERIFERIA DI ROMA
Aperta a Roma una nuova Casa della salute. La struttura si trova in via della Tenuta di Torrenova, in un territorio dove l’offerta sanitaria non era sufficiente per i
bisogni di un’utenza molto ampia. È la seconda che apre a Roma dopo quella in
zona Trionfale, e la prossima settimana ne aprirà un’altra, ad Ostia.
Una struttura più vicina alle persone sul territorio. La nuova Casa della salute si
sviluppa su un’area di circa 3.000 mq e ha sede nel VI Municipio di Roma, in un
territorio che si estende per la massima parte al di fuori dl GRA, con una popolazione di circa 244.000 residenti. In particolare la struttura sarà funzionale alle esigenze dei cittadini che risiedono nelle zone di Tor Vergata, Torre Angela, Torre
Gaia e Tor Bella Monaca: è aperta al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì
dalle 7,30 alle 19 e il sabato dalle 7,30 alle 14.
Ecco tutti i servizi che offre. Tre piani a disposizione dei cittadini per offrire prestazioni anche nel week-end e nei giorni festivi. Oltre a un’area di accoglienza
dotata di uno sportello per le prenotazioni e a un punto di informazioni e orientamento sociosanitario, la nuova casa della salute propone servizi di primo intervento, ambulatori attrezzati a disposizione dei medici di medicina generale e attività ambulatoriali specialistiche e un centro prelievi. Tra le attività presenti anche
un centro di assistenza domiciliare (CAD), attività di screening per il tumore mammario e del colon-retto, Centro U.V.A. Unità Valutative Alzheimer (Centri Esperti per le Demenze)
Un punto di riferimento per le fragilità. La casa della salute non sarà utile solo per
le attività ambulatoriali e i servizi di primo intervento: questa struttura garantirà
servizi di prossimità in particolare ai cittadini più fragili che hanno bisogno di cure
e assistenza, per esempio le persone con patologie croniche come diabete, problemi respiratori o cardiologici. Presente in questa struttura anche il centro Alzheimer, con un ampio bacino di pazienti.
Attivato anche il servizio di telemedicina cardiologica. È la prima casa della salute ad avere questo servizio che ci permette di collegare il territorio all’ospedale
Casilino. A breve partirà anche la telemedicina diabetologica, che invece sarà in
collegamento con l’ospedale Pertini.
A disposizione anche un nuovo polo amministrativo. L’obiettivo è sempre lo stesso, contribuire a migliorare la vita dei cittadini: con il polo ammnistrativo sono
stati raddoppiati gli sportelli cup e tutte le attività sociosanitarie sono state concentrate in un unico polo. In questo modo sono state realizzate le condizioni per
una reale presa in carico di tante tipologie di paziente.
“Oggi è una giornata importante per le persone, che qui troveranno un'opportunità di cura che prima non avevano e aiuterà a ricostruire un rapporto con i cittadini, spesso stressato- lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto:
le cose migliorano quando sono gli interessi dei cittadini ad avere la meglio. Spero
che questa inaugurazione riporti ottimismo e voglia di combattere".
LA REGIONE SOSTIENE LE PERSONE CON AUTISMO
E LE LORO FAMIGLIE
La Regione in prima linea per sostenere le persone con autismo e le loro famiglie,
un segnale importante in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo.
Al via con una rete di servizi integrati per sostenere i ragazzi e le famiglie. I nuovi
servizi che la Regione sostiene spazieranno in tutte le dimensioni della vita quotidiana delle persone con autismo: dalla scuola all’inclusione sociale, dai trattamenti
alla riabilitazione fino all’inserimento lavorativo. Il tema del lavoro infatti è cen-
ti socio-assistenziali e sanitari del Lazio p. Uno degli obiettivi principali sarà quello di promuovere gli screening per la diagnosi precoce con l’aiuto dei pediatri di
famiglia. Il lavoro avrà il supporto dell’Istituto superiore di sanità e dell’Ufficio
scolastico regionale.
Ecco un esempio di cosa vuol dire tutto questo:
Una bella esperienza professionale per 40 ragazzi autistici che lavoreranno in una
fattoria sociale: si occuperanno della coltivazione diretta della terra, dei servizi di
ristorazione e della gestione dell’accoglienza dei turisti.
“È un segnale importante che la Giunta lancia proprio in occasione della Giornata mondiale per la consapevolezza sull’autismo- lo ha detto Rita Visini, assessore
alle politiche sociali, che ha aggiunto: la scelta di un tavolo trasversale tra i diversi assessorati esprime la volontà di realizzare una rete di servizi realmente integrati, capaci di sostenere i ragazzi e le loro famiglie in tutte le dimensioni della
loro vita quotidiana, dalla scuola all’inclusione sociale, dai trattamenti alla riabilitazione fino all’inserimento lavorativo”- ha detto ancora Visini.
OPEN DATA: PRESENTATO IL NUOVO PORTALE DELLA REGIONE
Presentato il portale open data della Regione, dove chiunque può trovare facilmente tutte le informazioni su sanità, urbanistica, cultura, verde, mobilità, qualità
della vita e servizi sociali. L’obiettivo è sempre lo stesso: aumentare la trasparenza e garantire a tutti i cittadini una maggiore condivisione dei processi e delle scelte di governo.
Il sito è suddiviso in tre sezioni specifiche:
OpenSpesa, che è già online e dove sono consultabili tutte le informazioni sulle
risorse economiche stanziate, impegnate e spese;
OpenProgetti, dedicata alle iniziative finanziate con Fondi Europei;
OpenSanità, che offrirà una navigazione guidata attraverso gli elementi caratterizzanti il dominio Sanitario Regionale.
Nuove opportunità di sviluppo e di crescita. I dati liberi rappresentano anche uno
strumento a disposizione delle aziende per lo sviluppo di soluzioni multimediali
innovative, come app e servizi telematici.
Accademia Open Data Lazio, uno strumento attivo di partecipazione e formazione. La Regione intende favorire la partecipazione dei cittadini non solo attraverso
attività di formazione ma anche coinvolgendo gli attori del territorio nella realizzazione di un patrimonio informativo regionale comune.
"Da oggi tutti i dati della Regione Lazio, quelli che ora sono nei cassetti, saranno
pubblici: l'apertura dell'Open Data significa raccogliere tutte le banche dati sulla
spesa, sulla sanità, sui lavori pubblici, sui dati demografici e i documenti, e metterli a disposizione dei cittadini – lo ha detto il presidente Nicola Zingaretti, che
ha aggiunto: è un fatto molto importante perché la trasparenza è uno di quegli anticorpi di cui spesso si parla a favore della legalità”- ha detto ancora Zingaretti.
CASE CANTONIERE: AL VIA I PROGETTI DI RECUPERO
È terminato il percorso di assegnazione delle case cantoniere: i Comuni potranno
ora procedere con i loro progetti di recupero per un uso pubblico, sociale e culturale degli spazi
La Regione concede a canone agevolato le case cantoniere ex ANAS di proprie-
Dottor Luigi Gabellone
trale, perché l’80% di di questi ragazzi non ha un’occupazione.
Creato un Tavolo trasversale che coinvolge diversi attori. L’obiettivo del tavolo
creato dalla Regione è quello di dare dare vita a una serie di servizi e interventi per
l’autismo. Al nuovo organismo parteciperanno i referenti della Cabina di regia
della sanità e quelli degli assessorati alle Politiche sociali, al Lavoro, alla Formazione e all’Agricoltura, per le competenze in tema di agricoltura sociale. Il Tavolo avrà anche il compito di pianificare gli interventi previsti dal Piano regionale,
per la Regione ha messo a disposizione risorse per 700mila euro.
Uno strumento utile per reperire dati e informazioni sulla diffusione delle patologie. Tra le altre cose il Tavolo potrà contare anche sulla collaborazione con le associazioni dei familiari delle persone con autismo, con il Terzo settore e con i distret-
specialista in dermatologia
e venereologia
riceve per appuntamento
Aprilia via Vico, 4
Tel 3391513020.
Si eseguono controllo nei asportazione
verruche e mesoterapia della cellulite
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
tà della Regione ai primi 24 Comuni che hanno risposto al bando.
I Comuni potranno mettere in campo i progetti di recupero. Con la conclusione del
percorso di assegnazione i Comuni potranno procedere con i loro progetti per un
uso pubblico, sociale e culturale degli spazi. Prevista per i prossimi giorni la stipula dei contratti.
“La delibera approvata oggi è un importante passaggio nell’ambito del bando di
valorizzazione delle Case cantoniere. Abbiamo concluso tutto l’iter amministrativo e non resta quindi che stipulare i contratti con i singoli Comuni” – lo ha detto
Alessandra Sartore, Assessore al Bilancio, Patrimonio e Demanio.
pagina 41
tempo reale
Il 31 dicembre scorso è scaduto il contratto di servizio con Trenitalia, in attesa del
rinnovo la Regione ha firmato oggi un protocollo ponte per condividere gli indirizzi del nuovo contratto di servizio che sarà firmato a breve e durerà sei anni,
contemplando anche la possibilità di recesso anticipato di un anno.
L’obiettivo è sempre lo stesso: migliorare ulteriormente la qualità dell’offerta del
servizio, in particolare in termini di puntualità, di regolarità e di informazione in
tempo reale.
GARANZIA GIOVANI: I PRIMI RISULTATI A
QUASI UN ANNO DALL’ATTIVAZIONE
A quasi un anno dalla sua attuazione nel Lazio Thyssen ha illustrato insieme al
presidente, Nicola Zingaretti, al Ministro del lavoro Giuliano Poletti e all’assessore al lavoro Lucia Valente, i primi esiti del programma Garanzia giovani
Ha fatto visita alla Regione il Commissario europeo per l'occupazione, gli affari
sociali e l'integrazione Marianne Thyssen: a quasi un anno dalla sua attuazione nel
Lazio Thyssen ha illustrato insieme al presidente, Nicola Zingaretti, al Ministro
del lavoro Giuliano Poletti e all’assessore al lavoro Lucia Valente, i primi esiti
del programma Garanzia giovani, uno strumento importante che la Regione ha
adottato quasi un anno fa, il 1° maggio 2014.
Una grandissima occasione per tanti giovani, sia per quanto riguarda le loro competenze sia per il loro inserimento nel mondo del lavoro. Nel Lazio le risorse
ammontano a 137 milioni di euro per il biennio 2014 – 2015. L’obiettivo è sempre lo stesso: non lasciare sole le persone di fronte a un bisogno così importante
come quello del lavoro.
Dal Lazio segnali positivi sull’occupazione. Tanti i dati positivi: il 70% nuovi
occupati in Italia viene dal Lazio, le imprese della Regione sono al primo posto in
Italia per la loro vitalità e per quanto riguarda il saldo tra le nuove imprese e le cessazioni, e tra le altre cose, secondo recenti stime del Centro Europa Ricerche, nei
prossimi tre anni l'economia del Lazio crescerà più della media nazionale.
In particolare, Garanzia Giovani è importante almeno per tre motivi:
Una scossa a chi aveva perso speranze. A poco meno di un anno dalla sua partenza gli iscritti attivi sono in totale 35.439: 31.107 sono stati già convocati dai centri per l’impiego, 17.489 i patti di servizio firmati. È la prova che si è riusciti a dare
una scossa ai ragazzi del Lazio che erano completamente esclusi dal mondo del
lavoro.
Politiche attive per il lavoro. Nel Lazio c’era un sistema di servizi per il lavoro con
un fortissimo squilibrio tra politiche passive e politiche attive. Per la prima volta
la Regione ha completamente riorganizzato i servizi per il lavoro. Tra le altre cose
proprio grazie a Garanzia giovani per la prima volta i centri per l’impiego e sono
stati messi in rete e collegati a una consulta che esamina le richieste e le smista sul
territorio.
Finalmente un’interlocuzione tra imprese e lavoro. Un altro effetto positivo di
Garanzia giovani è rappresentato dal fatto che per la prima volta le aziende del
Lazio possono contare su un interlocutore unico e affidabile per intercettare l’offerta di lavoro. È stato avviato un sistema di cooperazione pubblico/privato che
ha ridisegnato i servizi per il lavoro e funzionerà non solo per i giovani ma anche
per gli adulti.
Una serie di importanti accordi con le rappresentanze produttive. La Regione lo
sta facendo coinvolgendo realtà importanti e cercando di orientare la forza lavoro
nei settori più ricettivi.
"Garanzia giovani ha avuto il merito assoluto di costringerci a rivedere le politiche del lavoro del Lazio, che prima non c'erano. È stato uno choc positivo. I centri dell'impiego non erano neanche connessi l'uno all'altro. C'erano le banche dati
del proprio Comune e non di quello accanto, in un mondo in cui il lavoro lo si
cerca anche a Londra o a Pechino"- lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che
ha aggiunto: nel 2013 la Regione Lazio investiva 140 milioni di euro per le politiche passive del lavoro, e 20 per le attive. Nel 2014 invece 75 milioni per le passive e 80 per le attive: il rapporto si è invertito”- ha detto ancora Zingaretti.
"Penso che la Garanzia Giovani sia un progetto importante per i ragazzi, per avere
accesso al mercato del lavoro, per avere dei tirocini o per avere la possibilità di
tornare a un precorso di formazione – è il commento del Commissario europeo per
l'occupazione, Marianne Thyssen, che ha aggiunto: in Italia c'è un fortissimo
impegno politico per portare avanti questo programma, questa iniziativa è ben
monitorata e c'è un alto livello di trasparenza"- ha aggiunto Thyssen.
“Ogni settimana si registra un incremento di 10/20.000 giovani e questo e' molto
importante. Siamo in un percorso di accelerazione"- lo ha detto il Ministro del
lavoro, Giuliano Poletti, che si è detto soddisfatto dei risultati fin qui raggiunti.
“Garanzia giovani è una grandissima opportunità che abbiamo voluto cogliere al
volo, un’occasione per recuperare e rimetterle nel mercato del lavoro e per l’occupabilità- è il commento di Lucia Valente, assessore al lavoro, che ha aggiunto:
non un “postificio” ma uno strumento di accompagnamento attivo verso il lavoro
per i giovani, mettendo la persona al centro”.
TRASPORTI: LA REGIONE FIRMA UN PROTOCOLLO PONTE CON
TRENITALIA PER MIGLIORARE I SERVIZI
L’obiettivo è sempre lo stesso: migliorare ulteriormente la qualità dell’offerta del
servizio, in particolare in termini di puntualità, di regolarità e di informazione in
Va avanti il dialogo con Trenitalia. La firma di questo protocollo rientra proprio
nella fase nuova che è stata avviata con Trenitalia e che ha già portato all’impegno per l’acquisto dei 26 nuovi treni Vivalto che viaggeranno su tutte le tratte.
Proprio oggi è stato consegnato il quindicesimo, sulla linea fl3 Roma-Cassino.
In particolare, l’accordo prevede:
Il rinnovamento del materiale rotabile: l’obiettivo della Regione è quello di completare entro il 2020 la sostituzione di tutto il vecchio materiale rotabile. Un obiettivo a cui la Regione lavora insieme a Trenitalia un investimento importante, utilizzando risorse provenienti dalla nuova programmazione europea.
Una migliore qualità del servizio: al centro del protocollo c’è anche una maggiore puntualità e qualità del servizio, il che significa anche un maggiore impegno
per ridurre i tempi di percorrenza.
L’impegno della Regione per l’acquisto dei 26 nuovi treni. All’inizio dello scorso
anno la Regione e Trenitalia hanno siglato un accordo che ha modificato la convenzione attuativa del Contratto di Servizio certificando lo sblocco e la disponibilità di 35 milioni di euro di fondi regionali che hanno consentito di completare
l’acquisto dei 26 nuovi treni.
"Sul protocollo si sta facendo un lavoro sulla scia di risanamento avanzato- è il
commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: conferiamo l'obiettivo strategico di cambiare tutto il materiale rotabile entro il 2020 sulle ferrovie del
Lazio. È un traguardo storico ma supportato dalle scelte di investimento che faremo noi e Trenitalia".
“Abbiamo l'obiettivo di rinnovare completamente tutto il parco rotante- è il commento di Michele Civita, assessore ai trasporti, che ha aggiunto: noi daremo il contributo proporzionale di 50-60 milioni, che in parte abbiamo già allocato nel bilancio approvato il 31 dicembre ed in parte sta nei fondi della programmazione europea sulla quale, fortunatamente, l'Europa ha già espresso parere positivo”.
FORMAZIONE PROFESSIONALE: APPROVATA LA NUOVA RIFORMA
Un traguardo importante nel settore della formazione: la Regione approva dopo
anni la nuova riforma sulla formazione professionale, un bel risultato che arriva
dopo un lungo lavoro di tutto il Consiglio. L’obiettivo è quello di sostenere e
rimettere al centro i giovani e in particolare le ragazze e i ragazzi che ogni giorno frequentano percorsi di studio alternativi alla scuola media di secondo grado.
Condizioni di studio e formazione migliori per tante ragazze e ragazzi. Nel Lazio
sono oltre diecimila i ragazzi che frequentano i corsi del sistema regionale di istruzione e formazione professionale: oggi finalmente la Regione riconosce pari dignità al sistema dell'istruzione superiore e a quello della formazione professionale.
Avanti anche nell’azione di contrasto all’abbandono scolastico. Le azioni messe
in campo rispondono anche all'esigenza di contrastare questo fenomeno con più
certezze per i ragazzi attraverso il piano triennale, con la possibilità di passaggio
al sistema di istruzione superiore.
Ecco le principali novità della riforma:
l'introduzione del quarto anno di corso, grazie alla quale i ragazzi potranno ottenere la qualifica di quarto livello europeo con la possibilità di passare al sistema
di istruzione superiore e conseguire del diploma;
progetti personalizzati contro l’abbandono scolastico;
novità sulla sottoscrizione delle convenzioni con gli organismi accreditati. La
Regione avrà la titolarità e la competenza di tutte le funzioni, compresa la sottoscrizione della convenzione con gli organismi accreditati che sono chiamati a far
parte del sistema regionale di istruzione e formazione professionale;
ntroduzione degli indirizzi triennali della programmazione del sistema educativo
regionale di istruzione e formazione professionale;
introduzione della valutazione di qualità ed efficacia del sistema regionale di
istruzione e formazione professionale;
disciplina della certificazione delle competenze acquisite, nell’ambito degli standard minimi nazionali.
Con questa legge diamo finalmente pari dignità al sistema dell'istruzione superiore e a quello della formazione professionale –lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: mettiamo in campo uno strumento in più per combattere
il fenomeno dell'abbandono scolastico, presente anche nella nostra regione in una
percentuale che necessita un monitoraggio costante e azioni di contrasto. Il Lazio
continua a cambiare”.
“Oggi abbiamo fatto un passo importante nella direzione di oltre diecimila ragazzi che frequentano i corsi del sistema regionale di istruzione e formazione professionale, un percorso di studi che finalmente acquisisce pari rilevanza nell'ambito
del diritto-dovere all'istruzione”- è il commento del vicepresidente e assessore alla
formazione, Massimiliano Smeriglio.
pagina 42
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
NETTUNO
pagina 43
Il sindaco Chiavetta sfiduciato, arriva il Commissario
16 consiglieri su 24 firmano la
sfiducia: il sindaco di Nettuno,
Alessio Chiavetta, viene mandato a casa. Sono state consegnate le firme di dimissioni di
16 Consiglieri Comunali che
hanno, così, sfiduciato il primo
cittadino. "Come previsto dalle
norme e dalle procedure vigenti, - hanno spiegato i consiglieri di minoranza, Nicola Burrini
e Maria Antonietta Caponi - il
fascicolo vidimato da un
notaio è stato formalmente
presentato nelle mani del
Segretario Comunale che ha
autenticato il tutto, inviando
gli atti alla prefettura per i
provvedimenti conseguenti".
Raffaela Moscarella è stata
nominata dalla Prefettura
come commissario per l'amministrazione straordinaria del
Comune di Nettuno avrà, tra
gli altri, il compito di guardare
i conti e gli atti in sospeso e di
Il sindaco Alessio Chivetta
delle dimissioni per sfiduciare
il sindaco. Proprio il sindaco di
Guidonia alle elezioni dello
scorso 5 ottobre risultò il
primo dei non eletti nella lista
di Forza Italia. Uno scenario
che adesso potrebbe essere
ribaltato visto che Eufemi da
Nettuno non farà più parte del
Consiglio, e quindi dovrà
lasciare il posto da consigliere
nei nuovi enti territoriali che
hanno sostituito la Provincia,
facendo scattare in automatico
il seggio a favore del primo dei
non eletti.
Dell’Uomo: Brutta pagina
politica, ora si guardi avanti
redigere il prossimo bilancio.
Raffaela Moscarella, 52 anni,
originaria di Portici, in provincia di Napoli, e laureata in
Giurisprudenza,
Eufemi perde il posto nel
consiglio Metropolitano
Cade l'amministrazione comunale di Nettuno, e ad esultare
più di tutti potrebbe essere il
sindaco di Guidonia Montecelio Eligio Rubeis. Con lo scioglimento dell'amministrazione
litoranea guidata da Alessio
Chiavetta vanno a decadere
tutti i consiglieri, tra i quali
Carlo Eufemi (eletto nelle liste
di Forza Italia), tra i firmatari
Il Commissario Prefettizio Raffaela Moscarella
"E' stata una brutta pagina
della politica di Nettuno".
Queste le parole del consigliere comunale di Forza Italia
Claudio Dell'Uomo a commento della chiusura dell'esperienza amministrativa guidata
da Alessio Chiavetta. "Ora aggiunge - bisogna voltare
pagina. Ma sugli ultimi venti
giorni dell'opposizione ci
sarebbe anche molto da scrivere, non meno di due volumi".
Una presa di posizione quella
di Dell'Uomo che fa intuire,
inequivocabilmente, come le
fratture all'interno dell'opposizione siano insanabili almeno
quanto quelle della maggioranza, una situazione emersa chiaramente anche nelle ultime 24
ore con una raccolta firme, da
presentare dal notaio, che è
stata un parto davvero difficile.
Il quadro politico locale resta
frammentassimo, in attesa dell'arrivo del commissario.
Pedica: “Non è detto sia
colpa dei dissidenti”
Il Senatore del Pd Stefano
Pedica prende posizione sulla
sua bacheca Facebook sulla
crisi politica locale e ribalta la
"versione" del coordinatore
provinciale del Partito Rocco
Maugliani, schierato a spada
tratta con il l'ex sindaco Alessio Chiavetta e pronto alla resa
dei conti con i dissidenti Nicola Burrini, Pamela Polito e
Matteo Selva. "E se il caso di
Nettuno non fosse colpa dei
dissidenti ma della gestione
del Pd locale e del Sindaco? si chiede Pedica aprendo spazio al dibattito - Io ascolterei
tutti i protagonisti prima di
dare sentenze e cercherei di
capire cosa non ha funzionato".
"Informalibera"
il giornale online l'informazione in un click ww.informalibera.com
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 44
ARDEA
Anche il consigliere comunale
di Nettuno Carlo Eufemi, ex sindaco di Ardea, sfiducia Chiavetta
Eufemi: “Per ridare la parola ai
cittadini, non ho esitato a sacrificare la poltrona di consigliere
dell’area metropolitana”
Simone Centore segretario
della sezione de La Destra di
Ardea, esulta per il coraggio, la
determinazione e l’attaccamento
9 - 24 APRILE 2015
IL SEGRETARIO DELLA DESTRA
“PRENDETE ESEMPIO DA EUFEMI”
Eufemi per Nettuno, che il
segretario de La Destra di Ardea
invita i consiglieri di Ardea a
seguire il suo esempio: “Questa
mattina a Nettuno, sono state
consegnate in segreteria le firme
di dimissioni di 16 Consiglieri
Comunali che hanno così sfiduciato il Sindaco Alessio Chiavetta. La sedicesima firma scrive
Centore, è stata quella di Carlo
Eufemi, che ha ripagato per la
Massimiliano Giordani
ai cittadini di Nettuno dimostra- cattiva gestione di Nettuno il suo
ta dall’ex sindaco di Ardea Carlo antagonista Chiavetta, apponenEufemi. Una determinazione ed do la sua sedicesima firma a
un coraggio come quello di per- chiusura della lettera di dimisdere la carica di consigliere sioni servita a far decadere Alescomunale in Nettuno ma soprat- sio Chiavetta.
tutto di quella della prestigiosa Eufemi fin dall’inizio della
dell’area metropolitana (Eufemi legislatura 2013, è stato la assidovrà essere rieletto consigliere dua ed instancabile, spina nel
per rientrare nell’area metropoli- fianco del sindaco di centrosinitana). Sentito telefonicamente stra in quota Pd Alessio ChiavetCarlo Eufemi ha detto: “Come ta. Eufemi fin dal suo insediasindaco Chiavetta lo avevo scrit- mento prosegue il segretario de
to a matita, averlo mandato a La Destra rutula, ha contrastato
casa è stato un atto dovuto per il detroneggiato Chiavetta, più
riportare a Nettuno democrazia e volte accusato di essere incapace
buona amministrazione dando al di fare buona amministrazione
popolo sovrano di nuovo la in un comune come Nettuno.
parola, per farlo non ho esitato a Tra le tante contestazioni mosse
sacrificare la poltrona che avevo a Chiavetta da parte di Eufemi
come consigliere dell’area quella sul parcheggio, un’opera
metropolitana”.
costata svariate centinaia di
E proprio per quanto fatto da milioni e che ancora non è arri-
vata a terme e forse mai ci arriverà.
L’ex sindaco di Ardea, firmando
la sfiducia all’amministrazione
di centrosinistra guidata da
Chiavetta, ha sacrificato i suoi
interessi in favore di quelli dei
cittadini di Nettuno. Eufemi ex
sindaco di Ardea eletto per ben
due volte, ed autore della vittoria
che ha portato a sindaco il disastroso Luca Di Fiori. Ancora
una volta l’altruismo di Eufemi
è valso a salvare dalla cattiva
politica di Chiavetta un paese
come Nettuno.
La Destra, invita i consiglieri di
Ardea a prendere esempio
da Carlo Eufemi, raccogliendo
le firme per sciogliere l’attuale
amministrazione
salvando
Ardea dal sindaco Di Fiori
ridando democraticamente la
parola al popolo sovrano e la
speranza di risorgere economicamente e politicamente. Il
segretario de La Destra Centore,
si rivolge direttamente al consigliere Massimiliano Giordani
che come Carlo Eufemi è consigliere per “l’area metropolitana”
che pur di liberare la sua Nettuno, ha per il momento rinunciato
alla comoda e prestigiosa poltrona di consigliere dell’area
metropolitana.
Un esempio quello di Eufemi conclude Simone Centore - che
dovrebbe essere fatto proprio da
Massimiliano Giordani e da tutti
i consiglieri di Ardea, quelli che
ancora mantengono in essere un
sindaco abbandonato anche
dalla sua maggioranza, una maggioranza che spesso e volentieri
lo manda sotto nelle votazioni,
fa mancare il numero legale per
aprire la seduta consiliare, permettendo all’opposizione di fare
e disfare.
Un sindaco, Di Fiori, che in
poco più di due anni, ha dovuto
cambiare una giunta ogni sei
Carlo Eufemi
mesi e ancora oggi non è riusci- presidente del consiglio lascianto a ricucire la crisi politica che do la seconda carica del comune
è in essere da un anno a questa di Ardea in mano all’opposizioparte, una crisi che non permette ne”.
di eleggere dopo sette mesi un
La crisi politica di Ardea in atto da circa un
anno, ha riportato in vigore un vecchio saggio:
“Nulla è più definitivo del provvisorio”.
La crisi politica di Ardea in atto
da circa un anno, ha riportato in
vigore un vecchio saggio:
“Nulla è più definitivo del provvisorio”. Questo infatti è quanto
sta accadendo al consigliere del
Pd Antonino Abate, il quale
come vicepresidente del consiglio comunale, sta reggendo la
presidenza da diversi mesi in
quanto la maggioranza non
riesce a trovare un accordo sul
nome di Fabrizio Acquarelli, il
quale per essere il più votato dei
consiglieri comunali con 1000
preferenze, chiede di essere
votato come presidente del consiglio in sostituzione del dimissionario Massimiliano Giordani, dimessosi sei mesi fa per
non affrontare in consiglio l’esito della sfiducia protocollata
dai suoi colleghi. Una situazione che sembra essersi incancrenita tanto che la stessa maggioranza ha più volte fatto mancare
il numero legale per l’elezione
lasciando la reggenza in mano
ad Antonino Abate. Cosa questa
che il direttivo sezionale del Pd
a cui appartiene il presidente
facenti funzione ne ha chiesto le
dimissioni non soltanto di
Abate ma di qualsiasi consigliere che dovrebbe succedere ad
Abate, anche se lo stesso Abate
ha ricevuto il plauso non solo
dei consiglieri del suo partito
ma di tanti cittadini e politici
molti dei quali ideologicamente
a lui lontani, infatti non si era
vista una conduzione del consiglio comunale cosi rispettosa
delle regole e puntuale nella
gestione, il facente funzioni in
virtù del suo ruolo, è riuscito a
mettere in crisi la maggioranza
inchiodandola a responsabilità
dirette, facendo intervenire per
più fatti la Corte dei Conti.
Abate, incurante di alcune critiche mosse ad arte, proprio
dalla corrente del Pd a lui contraria, come Renzi è andato
avanti in quella nella sua missione per portare alla luce del
popolo fatti e misfatti di una
cattiva amministrazione del sindaco Di Fiori. Abate, ha scoperchiato il vaso di “Pandora”,
che copriva la pentola dei debiti fuori bilancio che porteranno
a non poter redigere il bilancio
rischiando di ripetere dopo
venti anni un dissesto finanziario. Abate potendo accedere ad
ogni documento, ha
portato
alla luce documenti e fatture
relative all’appalto della raccolta del porta a porta tanto
contestata dal consigliere Cristina Capraro del PSI. Documenti portati a conoscenza dei
cittadini che hanno lasciato
alcuni personaggi della maggioranza Di Fiori come dei pesci
fuor d’acqua. Si potrebbe dire
che è entrato in silenzio e sta
facendo a dire di molti cittadini
un capolavoro politico e di trasparenza mettendo a conoscenza i contribuenti di fatti di cui
non conoscevano nulla. Ora la
maggioranza sembra preoccupata perché non sanno cosa
altro ha in serbo di documenti il
facente funzioni documenti che
sicuramente verranno messi a
disposizione dei cittadini nei
prossimi mesi. Non a caso la
richiesta di dimissioni inviata
ad Abate dal suo predecessore
Massimiliano Giordani di F.I.,
Antonino Abbate
sembra un po’ pretestuosa avendo lui stesso con tutti i consiglieri di F.I. fatto mancare il
numero legale per eleggere
Fabrizio Acquarelli. Come
altrettanto pretestuosa dopo
mesi che lo stesso direttivo del
Pd, ne chiede le dimissioni,
quasi a voler emulare l’accordo
romano del “Patto del Nazzareno” in chiave rutula. Per dovere di cronaca ricordiamo che se
il 13 aprile in consiglio dovesse
essere eletto il nuovo presidente
del consiglio Abate automaticamente esce di scena, in caso
contrario Abate ligio alle direttive del partito si dimetterà
venendo sostituito dal cugino di
Massimiliano Giordani ovvero
da Mauro Giordani, che anche
questo dovesse dimettersi
dovrebbe entrare Stefano Ludovici, per cui non si capisce cosa
cambierebbe, a meno che nessuno dell’opposizione entra in
consiglio e lascia il tutto in
mano ad una maggioranza litigiosa e inconcludente, che
comunque non potrà eleggere il
presidente del consiglio non
avendo il numero legale per
aprire la votazione.
Luigi Centore
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
ARDEA
pagina 45
Sulla questione delle proprietà dei Sforza Cesarini interviene il Pd
Caratelli (Pd): “Siamo alle solite
sceneggiate dell’Amministrazione, ogni volta che si parla di
questo problema spunta sempre
qualcosa di nuovo”
Ha suscitato scalpore la visita
die Muzio Sforza Cesarini erede
di quello che resta del feudo dei
territori di Ardea come ruderi,
manufatti e terreni. E proprio su
questa questione che il segretario sezionale del Pd, Moreno
Caratelli e’ intervenuto su come
risolvere l’annoso problema dei
706 ettari dell’ex proprietà Sforza Cesarini oggi trascritti all’agenzia del demanio dello Stato.
Va ricordato, come oggi su quei
terreni ci sono tante controversie, che stanno portando all’esasperazione gli occupanti i quali
non possono ottenere alcun permesso ne edificatorio, ne di rilascio di permessi a costruire in
sanatoria ne di attività commerciali.
Per cui Caratelli scrive: “Siamo
alle solite sceneggiate dell’Amministrazione. Non a caso, il
Sindaco, in merito al problema
dei 706 ettari dell’uso civico
demaniale dice Caratelli, ancora
ciurla nel manico e non proprio
per risolvere il problema ai cittadini che occupano quelle terre
ed in quelle terre hanno e stanno
investendo i loro risparmi. Ogni
volta - prosegue Caratelli -, che
si parla di questo problema
spunta sempre qualcosa di
nuovo. Prima la teoria dei Sforza Cesarini, sulle terre emerse,
successivamente si inserisce una
fantomatica società, La Fossa,
che per rallentare le operazioni
di assegnazione ai legittimi assegnatari e/o occupanti, dice di
vantare diritti sui 706 ettari”.
Il segretario della sezione del Pd
di Ardea spiega: “ora che il
Comune ha preso contatti con
l’Agenzia del Demanio, per tra-
lo ha l’ardire di venire a sollecitare e contrattare su aree che
dice essere di sua proprietà
come La mola, alcuni frammenti di terreno sulla piazza, e altri
ancor più inservibili sparsi
intorno al paese. A questo emis-
Moreno Caratelli
Muzio Sforza Cesarini
scrivere al patrimonio comunale
i 706 ettari della terra delle Salsare, da assegnare a sua volta
agli aventi diritto e cioè ai cittadini di Ardea, spunta oltre alla
società la Fossa un nobile rampollo del casato Sforza Cesarini”.
“Quest’ultimo ha avuto giorni fa
un incontro con il Sindaco e i
vari consiglieri ed assessori. Per
questo - si domanda Caratelli ci resta difficile capire a che tito-
sario, dovrebbe essere impedito
l’ingresso in Municipio affinchè
certe proposte le vada a fare
altrove, questi signori hanno
dimenticato cosa hanno fatto i
loro avi ai cittadini che lavoravano le loro terre nel feudo rutulo? E ancora hanno dimenticato
quante
seccature
che
hanno fatto nascere dal 1920 ad
oggi al popolo di Ardea? “
Caratelli elargisce un suggerimento propositivo al Sindaco e
alla sua Amministrazione e dice:
“l’unica cosa che dovrebbe far
approvare Di Fiori è una delibera di acquisizione al patrimonio
comunale di quello che resta del
castello e di alcuni relitti di terreno sulla rocca, citando gli
aventi causa della famiglia nobiliare per mancata manutenzione
del rudere del castello per pericolo pubblico dovuto ad eventuali crolli, ruderi abbandonati
tra erbe e roghi che non danno
alcun decoro al paese, tanto che
è in atto il taglio dell’erba introno all’area del castello da parte
di volenterosi cittadini. L’Amministrazione, come quella del
suo predecessore Carlo Eufemi,
sta trattando come risolvere a
livello urbanistico i sei ettari di
terreno ubicati intorno alla Torre
di Tor San Lorenzo, che potreb-
bero portare al nobile casato
circa un milione di metri cubi di
cemento, tra alberghi, centri di
benessere e strutture varie, in
cambio
di
cosa?”
“Di quello che è già degli ex
sudditi oggi cittadini di un popolo sovrano? - Caratelli conclude
- con una comunicazione. Senatori e deputati del Partito democratico, su proposta dei consiglieri comunali e approvata dal
direttivo sezionale, hanno presentato interrogazioni sia al
Senato che alla Camera sulla
questione degli usi civici demaniali ex proprietà Sforza Cesarini, affinchè si trovi una soluzione al più presto possibile per
restituire la proprietà ai legittimi
assegnatari”.
Luigi Centore
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 46
ANZIO
Scadrà il 16 Aprile 2015 alle ore
14,00 il termine per la presentazione della candidatura dei giovani per i progetto di Servizio
Civile Nazionale da avviare al
servizio nell’anno 2015 nei progetti di servizio civile presentati
dagli Enti approvati dalla Regione Lazio. La domanda per l’ammissione dovrà essere compilata
utilizzandola modulistica scaricabile dal sito dedicato
http://serviziocivile.comune.anz
io.roma.it/home.php e scegliere
uno tra gli Enti presso cui indirizzare la propria candidatura,
consultando l’allegato 1, tra i
quali anche il Comune di Anzio
con il progetto: Giovani al Servizio degli Anziani, per complessivi n. 8 volontari. I progetti
presentati ed approvati su scala
regionale riguardano i diversi
settori: assistenza, ambiente,
educazione e promozione culturale, patrimonio artistico e culturale, protezione civile ed estero.
La durata del servizio è di dodici mesi, ai volontari in servizio
civile spetta un assegno mensile
di 433,80 euro. Ad eccezione
degli appartenenti ai corpi militari o alle forze di polizia, possono partecipare alla selezione i
giovani, senza distinzione di
sesso che, alla data di presentazione della domanda, abbiano
compiuto il diciottesimo e non
superato il ventottesimo anno di
età, in possesso dei seguenti
requisiti: essere cittadini dell’Unione europea; familiari dei cittadini dell’Unione europea non
aventi la cittadinanza di uno
Stato membro che siano titolari
del diritto di soggiorno o del
diritto di soggiorno permanente;
titolari del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo
periodo; titolari di permesso di
soggiorno per asilo; titolari di
permesso per protezione sussidiaria; non aver riportato condanna anche non definitiva alla
9 - 24 APRILE 2015
Servizio Civile Nazionale: un progetto anche nel Comune
di Anzio “Giovani al servizio degli Anziani”
pena della reclusione superiore
ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della
reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione,
uso, porto, trasporto, importazione o esportazione illecita di
armi o materie esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a
gruppi eversivi, terroristici o di
criminalità organizzata. I requisiti di partecipazione devono
essere posseduti alla data di presentazione della domanda e, ad
eccezione del limite di età, mantenuti sino al termine del servizio. Non possono presentare
domanda i giovani che già prestano o abbiano prestato servizio
civile in qualità di volontari ai
sensi della legge n. 64 del 2001,
ovvero che abbiano interrotto il
servizio prima della scadenza
prevista; che abbiano in corso
con l’ente che realizza il progetto rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque
titolo, ovvero che abbiano avuto
tali rapporti nell’anno precedente di durata superiore a tre mesi;
che abbiano presentato domanda
per progetti inseriti nel Bando
speciale di servizio civile nazionale Expo 2015. La presente disposizione non si applica per le
domande presentate nell’ambito
dei Bandi di servizio civile
nazionale, quale misura per l’attuazione del programma europeo Garanzia Giovani. La
domanda di partecipazione in
formato cartaceo, indirizzata
direttamente all’ente che realizza il progetto prescelto, deve
pervenire allo stesso entro e non
oltre le ore 14.00 del 16 aprile
2015. Le domande pervenute
oltre il termine stabilito non
saranno prese in considerazione.
La domanda, firmata dal richiedente, deve essere redatta secondo il modello riportato nell’Alle-
Al via la raccolta di fondi
“Io sostengo la ricerca con tutto il cuore”
Anche quest’anno la Fondazione Telethon, dopo il successo dei cuori di
cioccolato distribuiti a dicembre, torna in piazza anche in primavera con
un nuovo prodotto solidale. Si tratta dei nuovi Cuori di biscotto Telethon
della azienda genovese Grondona. I cuori arriveranno sulle piazze italiane sabato 25 e domenica 26 aprile. Anche la Pro Loco “Città di Anzio”
sarà partecipe all’iniziativa nazionale di promozione e raccolta fondi per
la campagna di primavera “Io sostengo la ricerca con tutto il cuore”. Per
la prima volta Telethon prevede la distribuzione di un nuovo prodotto
solidale: una scatola in metallo di Cuori di biscotto da 300 grammi, contenente biscotti pasticcini di pasta frolla al cacao con cioccolato fondente, da distribuire a fronte di una donazione minima di 10euro. La Pro
Loco “Città di Anzio” sarà presente con un suo gazebo in Piazza Pia
dalle ore 10,00 alle ore 12.30 e dalle ore 17.00 alle ore 19.00, nei due
giorni dell’evento solidale. Telethon dal 1990 investe nella migliore
ricerca per arrivare alla cura delle malattie genetiche rare. Per queste
malattie, proprio a causa della loro rarità, spesso non esiste ricerca, non
esistono terapie, non esiste una cura. <<Vogliamo cambiare questo stato
di cose perché per noi ogni persona è importante. Portare avanti i progetti più innovativi, sostenere nuovi e promettenti ricercatori, aprire
nuovi orizzonti di applicazione terapeutica: l’investimento in ricerca è il
modo più concreto per costruire ogni giorno un futuro libero dalle malattie genetiche>>
Consuelo Noviello
gato 2 al presente bando, attenendosi scrupolosamente alle
istruzioni riportate in calce al
modello stesso e avendo cura di
indicare la sede per la quale si
intende concorrere, accompagnata da fotocopia di valido
documento di identità personale
e corredata dalla scheda di cui
all’Allegato 3, contenente i dati
relativi ai titoli. Le domande
possono essere presentate esclusivamente secondo le seguenti
modalità a mezzo Posta Elettronica Certificata (PEC) avendo
cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato
pdf, tramite “raccomandata
A/R” indirizzando l’istanza a:
Comune di Anzio – Assessorato
Politiche Sociali Ufficio Servizio Civile Nazionale – Piazza
Cesare Battisti n. 25 – 00042
Anzio (RM) oppure consegnate
a mano presso il protocollo dell’Ente. Per i candidati che scegliessero il Comune di Anzio, la
domanda, in busta chiusa, dovrà
essere intestata a: Comune di
Anzio – Assessorato Politiche
Sociali Ufficio e Servizio Civile
Nazionale – Piazza Cesare Battisti n. 25 – 00042 Anzio (RM) e
dovrà riportare in evidenza
“CONTIENE DOMANDA PER
CANDIDATURA AL SERVIZIO CIVILE NAZIONALE”. Si
suggerisce di consegnare l’istanza direttamente a mano presso
l’Ufficio Protocollo, 1° piano,
Piazza Cesare Battisti n. 25, e
farsi apporre il timbro di ricevuta del Comune su una copia
della busta stessa. “Anche per il
Servizio Civile Nazionale, come
per Garanzia Giovani – ha affermato l’assessore alle Politiche
Sociali, Roberta Cafà - abbiamo
scelto il settore dell’assistenza
progettando un servizio di assistenza leggera a favore degli
anziani. Quest’anno sarà il
primo anno, sperimentale. Potremo apprendere insieme ai 12
volontari le potenzialità del Servizio Civile e potremo testare la
nostra capacità organizzativa.
Sulla base di questi elementi
sarà più semplice avviare la progettazione per implementare, nel
2016, il numero dei volontari a
20 e pianificare progetti futuri
anche in altri settori. Chi sceglie
di intraprendere questo percorso
sceglie di valorizzare le proprie
qualità e di formare nuove competenze da spendere nella propria vita professionale, oltre che
di contribuire alla formazione di
cittadino consapevole, attento,
coinvolto alla costruzione del
bene comune ed impegnato in
maniera solidale ed efficace ai
bisogni delle persone e del territorio. Ecco la scommessa per
una generazione concreta e più
consapevole”. Il progetto “Giovani al servizio degli anziani” ha
come obiettivo principale quello
di favorire l’inclusione sociale
degli anziani che vivono in condizioni di solitudine, spesso
fuori dal centro o comunque
privi di collegamento con i servizi in essere. Il volontario potrà
“colmare” questa sensazione di
solitudine con la disponibilità a
trascorrere parte delle 30 ore di
servizio presso il domicilio dell’anziano o comunque svolgendo le pratiche quotidiane di base
quali fare la spesa, andare alla
posta, in farmacia, dal medico,
alla ASL ed approcciarsi con gli
uffici previdenziali, come fosse
un nipote. I volontari saranno
selezionati secondo quanto stabilito dal Decreto n. 173 dell’11
giugno 2009 del Capo dell’Ufficio nazionale per il servizio civile, ed in base ad una valutazione
profilo psico-attitudinale in
merito alla motivazione ed alla
disponibilità a prestare le mansioni previste dal progetto. Nel
corso dei 12 mesi è previsto un
ciclo di formazione di 150 ore
tra materie generali, inerenti il
servizio civile stesso, e specifiche relativamente alle attività
previste ed al termine del servizio sarà possibile ottenere un’attestazione nota come bilancio
delle competenze. Per tutte le
informazioni è possibile contattare la dottoressa Sabina De
Luca - Ufficio Servizio Civile
Nazionale
al
numero
0698499488.
Consuelo Noviello
Chiarimenti del sindaco f.f. Zucchini sull’incarico dell’ingegner Dell’Accio
Il sindaco f.f. di Anzio, Giorgio Zucchini, interviene in merito all’incarico di Dirigente della
U.O. Ambiente e Sanità del Comune di Anzio ricoperto dall’ingegner Dell’Accio dicendo: “In
merito ad alcuni articoli di stampa ritengo opportuno precisare che l’incarico di Dirigente della
U.O. Ambiente e Sanità del Comune di Anzio, ricoperto dall’ingegner Walter Dell’Accio, è
legittimo ed è stato conferito, nel pieno rispetto della legge, attraverso una procedura interna
comparativa e trasparente. Rispetto all’espletamento della gara pubblica per il servizio di nettezza urbana ho avuto, dal Dirigente, ampie rassicurazioni che l’iter adottato ha seguito scrupolosamente le procedure previste dalla legge. Rinnovando all’ing. Dell’Accio la piena fiducia dell’Amministrazione Comunale, auspico cessino “attacchi personali” rispetto al suo operato”.
Consuelo Noviello
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
POMEZIA
Dopo anni di attesa, anche Torvaianica avrà una sua isola
ecologica, in via Boston. La
cerimonia del taglio del nastro
si svolgerà alle ore 12 di sabato 18 aprile. Sarà decisamente
più grande di quella di Pomezia nonché dotata di una rampa
per i mezzi che rende più semplice il conferimento negli
scarrabili posizionati al di
sotto della stessa. A breve se ne
aggiungerà una terza anche a
Santa Palomba, assicura l’Assessore Lorenzo Sbizzera. Per
quanto riguarda quella di via
Boston vi saranno diverse
innovazioni tra le quali un pannello a led all’esterno della
struttura che mostrerà in tempo
reale ai cittadini la quantità dei
rifiuti conferiti differenziati
per tipologia. Inoltre è allo studio un progetto di pesatura dei
rifiuti per “premiare” i cittadini più virtuosi ossia quelli che
se ne serviranno maggiormente. I lavori per l’isola ecologi-
pagina 47
In arrivo anche gli eco/compattatori per plastica e alluminio
Taglio del nastro per l’isola ecologica di Torvaianica
ca, per un totale di 283.509
euro, di cui 173.000 finanziati
dalla Provincia, si sono svolti
nell’arco di due anni a causa di
interruzioni dovute a questioni
burocratiche per l’autorizzazione antisismica.
Un’altra notizia arriva sul
fronte dei rifiuti: sono in arrivo
degli eco/compattatori per la
raccolta della plastica e dell’alluminio. Si tratta di macchinari in grado di raccogliere, differenziare e compattare in
modo autonomo i rifiuti conferiti dai cittadini erogando contestualmente voucher spendibili per acquisti sul territorio
comunale. Un sistema semplice che consente ai cittadini di
conferire bottiglie di plastica e
lattine direttamente negli ecocompattatori, disposti in punti
strategici di Pomezia, che in
maniera automatica separano i
materiali e ne riducono il volume. Ai cittadini verrà rilasciato
in cambio uno scontrino che
potrà essere speso nelle attività
commerciali convenzionate.
“Abbiamo fatto una serie di
incontri preliminari con le attività commerciali più importanti del territorio – spiega l’Assessore Lorenzo Sbizzera –
Abbiamo ricevuto molti consensi e la massima disponibili-
tà a stipulare convenzioni.
Con l’installazione degli ecocompattatori sul territorio, a
costo zero per il Comune, perseguiamo diversi obiettivi nell’ambito della gestione virtuosa dei rifiuti. Innanzitutto si
tratta di ‘rifiuti puliti’ che non
devono essere sottoposti a
ulteriori operazioni di selezione o trattamento ma che vengono inviati direttamente alla
fase di recupero; inoltre riducendo il volume dei rifiuti
d’imballaggio si riducono i
costi di gestione relativi”.
Fosca Colli
[email protected]
Il sindaco Fucci ne elogia il ruolo svolto nell’arco di 9 mesi
CRONACHE POMETINE
CRI, preziosa opera in occasione del
mercato settimanale
(a cura di Fosca Colli)
Recentemente si è concluso un
progetto del Comitato Locale
di Croce Rossa circa il servizio
di Primo Soccorso al mercato
di Pomezia; un servizio sperimentale che era partito il 1
marzo 2014 a seguito del protocollo d’intesa firmato con
l’Amministrazione comunale e
che ha visto il coinvolgimento
di ben 400 volontari. Un lavoro che è stato elogiato dal Sindaco Fabio Fucci il quale ha
redatta dalla CRI pometina a
fine progetto e dove vengono
avanzati anche dei suggerimenti per un potenziamento
futuro del servizio. “Alla luce
dell’esperienza maturata, l’assistenza al mercato dovrebbe
avvenire – vi si legge - con una
postazione fissa di primo soccorso, con una squadra pronta
ad intervenire all’interno delle
zone di mercato qualora si rendesse necessario”.
Il sindacoFabio Fucci
annunciato l’intenzione da
parte del governo locale di proseguire questa “virtuosa collaborazione tra l’Amministrazione comunale e il Comitato
Locale”.
Ecco di seguito la relazione
Tale postazione fissa dove
installare la base operativa
dovrà essere più centrale
rispetto alla pianta del mercato
stesso: gli Uffici dell’Anagrafe
rappresenterebbero la miglior
soluzione logistica anche in
termini di efficacia operativa.
Questa soluzione, infatti, assicurerebbe una maggiore elasticità di organizzazione e svolgimento del servizio poiché consentirebbe di diminuire il
numero dei volontari impiegati.
IERI: 8 volontari in media - 6
volontari itineranti (3 per squadra assicurando il cambio
turno) e 2 in postazione fissa.
DOMANI: 5 volontari in
media – 1 Volontario in postazione fissa e 4 volontari nella
squadra itinerante.
Per quanto riguarda il Defibrillatore semiautomatico in dotazione alle squadre, è stato
messo a disposizione dal
Comitato Locale di Pomezia,
poiché purtroppo quello assicurato dall’Amministrazione
Comunale in fase di accordo e
che era stato consegnato alla
CRI si era rivelato inutilizzabile poiché la batteria non era
efficiente. Al fine della migliore gestione di una futura rivalutazione del servizio di assistenza al mercato, viene auspicata la presenza di questo
importante strumento salvavita.
Alla luce dei costi sostenuti dal
Comitato Locale si auspica,
nell’eventualità di un rinnovo
del servizio di Primo Soccorso,
la possibilità di voler valutare
un sostegno economico indispensabile per il rinnovo dei
materiali ed il loro inevitabile,
necessario reintegro. “Sarebbe
gradita, in alternativa - ha sottolineato la CRI - qualsiasi
altra forma di sostegno all’attività quotidiana che il Comitato Locale di Pomezia svolge
sul suo territorio di competenza: sede adeguata, parcheggi
per i mezzi di trasporto,
magazzino materiali e viveri”.
Fosca Colli
[email protected]
RESTYLING DELLA PASSEGGIATA A MARE
La stagione estiva è ormai alle parti e Torvaianica si fa bella
per accogliere i villeggianti e i bagnanti. Sono partiti, infatti,
i lavori di sistemazione delle aiuole della passeggiata a mare:
verranno piantate essenze aromatiche, tipiche delle zone
costiere, e piante ornamentali lungo tutto il percorso. L’intervento di potatura e pulizia delle aiuole, come ha spiegato l’assessore Mattias è iniziato già alla fine di marzo e ora si stanno mettendo a dimora di circa 120 nuove piante per conferire decoro e bellezza alla passeggiata. Si tratta di interventi
necessari, dopo anni di abbandono, che mirano a garantire un
litorale pulito e decoroso in vista della stagione estiva. Al
tempo stesso, ha detto il delegato del sindaco, si sta già al
lavoro per la pulizia dell’arenile, in modo da rendere fruibili
le spiagge di Torvaianica già da subito.
TYRRHENUM, RINNOVATI I VERTICI
Nel commosso ricordo del prematuramente scomparso presidente Gianni Di Spirito, si sono svolte le elezioni, presso la
sede di via Turati, per il rinnovo dei vertici dell’associazione
culturale Tyrrhenum. Nutrita è stata la partecipazione dei
soci, che anche in questo modo hanno dimostrato l’attaccamento ad un’Associazione che esiste ormai da quasi 24 anni.
Ecco l’elenco dei nuovi dirigenti: Francesca Romana Caponecchi, presidente; Danny Szlama, vicepresidente; Ernesto
Mastromattei, tesoriere; Manuela Scattarreggia, segretaria;
Ugo Caponecchi, Natale Luperi, Maria Mosetti, Maria Pia
Giuliani, Elsa Bernardini, Giovanni Nissirio, Piero Converso,
Enzo Iodice, consiglieri. Il nuovo gruppo dirigente è già al
lavoro per organizzare le prossime iniziative: il Corteo delle
donne latine al Museo di Pratica di Mare, la sfilata al Natale
di Roma, il viaggio a Parigi, e tanto altro ancora.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 48
CISTERNA
Tre i punti in discussione nel
Consiglio comunale svolto questa mattina a Cisterna.
All’ordine del giorno la gestione
associata del servizio di trasporto pubblico, il regolamento della
Consulta delle donne e la razionalizzazione delle società e delle
partecipazioni societarie del
Comune.
Come di consueto ha aperto l’incontro la presentazione di interrogazioni da parte dei consiglieri. Elisa Giorgi ha chiesto il
rispetto della legge 80/2005
secondo la quale non sono da
chiedere agli utenti atti e documenti già in possesso dell’Ente.
Il riferimento è andato, in particolare, ai settori urbanistico ed
edilizio dove su ogni atto occorre l’apposizione di una marca da
bollo comportando un maggior
onere sia economico che burocratico che invece possono essere evitati.
Gianluca Del Prete, invece, è tornato a chiedere interventi urgente su via Enrico Toti, anche alla
luce degli incidenti avvenuti di
recente.
Il sindaco Eleonora Della Penna,
rispondendo alla consigliera
Giorgi, ha detto che verificherà
l’applicazione della L. 80/05
mentre, per quanto riguarda via
Toti, ha chiesto all’assessore ai
Lavori Pubblici di prevedere,
negli interventi futuri, il miglioramento della sicurezza sull’arteria che unisce due importanti
strade provinciali.
Quindi si è passati a discutere il
primo punto all’ordine del gior-
NASCONO IL PIU’ GRANDE BACINO ASSOCIATO DEL LAZIO PER
IL TRASPORTO PUBBLICO LOCALE E LA CONSULTA DELLE
DONNE. ADDIO A CISTERNA SERVIZI E CISTERNA AMBIENTE
no, ovvero la costituzione di un
bacino territoriale ottimale finalizzato alla gestione associata del
servizio di trasporto pubblico
urbano su strada.
Ha illustrato il tema l’assessore
ai trasporti Teseo Cera informando che la Regione Lazio, dopo
aver annunciato ed attuato drastici tagli sul finanziamento del trasporto pubblico locale, ha sollecitato il raggruppamento tra
comuni per ottimizzare ed economicizzare il servizio.
Da qui l’avvio di contatti con il
Comune di Aprilia, a sua volta
già attivatosi con i comuni di
Lanuvio e Ardea – che nei giorni
scorsi ha avuto un ripensamento
– e di Cori, Rocca Massima e
Sermoneta.
Ne risulta il bacino più grande
del Lazio dove Cisterna ha il
maggior numero di chilometri da
servire. Nella scelta del bacino
sono stati considerati la centralità della stazione ferroviaria di
Cisterna, l’ubicazione dei servizi
sanitari, le attrattive turistiche
come le colline e Ninfa che usufruiranno di migliori collegamenti.
“Sarà – ha detto il Sindaco –
anche un modello per altri ambiti in quanto non è previsto un
ente capofila, ma ognuno avrà un
suo ruolo. Un modello che
potrebbe essere utilizzato in
futuro anche per altre tipologie
di servizio”.
E’ prevista la costituzione di un
ufficio tecnico TPL mentre l’organo di indirizzo e controllo sarà
la conferenza dei sindaci.
Da parte di tutti i presenti in aula
è emersa la volontà di tutelare le
ditte di trasporto attualmente in
carica e l’auspicio che il servizio
ai cittadini risulterà più funzionale.
Il punto è stato approvato con 17
voti a favore e 4 astenuti (Del
Prete, Innamorato, Panfili, Giorgi).
Ad illustrare i contenuti del
Regolamento per la Consulta
delle Donne è stata Francesca
Ianiri, presidente della commissione trasparenza e tra coloro che
hanno redatto l’atto unitamente a
tutte le consigliere comunali e ai
rappresentanti delle associazioni
femminili del territorio. La Consulta delle Donne vuole promuovere azioni per la valorizzazione
della popolazione femminile a
difesa del diritto delle cittadine a
partecipare alla vita politica e
amministrativa della loro città.
Promuove la crescita socio-culturale nel riconoscimento della
differenza di genere e nel pieno
rispetto della dignità delle donne
e garantire la pari opportunità tra
uomo e donna. Ne possono far
parte le donne residenti o che
svolgono l’attività sul territorio,
le associazioni e, di diritto, le
elette in consiglio. La consigliere Innamorato auspica la partecipazione di tutte le donne singole
e in forma associata, come pure
che le 5 componenti del comitato di coordinamento possano
esprimere categorie diverse tra
loro. Il sindaco, ricordando i
recenti casi di violenza di genere, ha invito il consiglio a dare un
PREMIATE LE IDEE VINCENTI DI 3
GIOVANI CISTERNESI
Bonus per lo start up a Nicola Cruciani, Elisa Cianfoni e Michela Mariottini
A Rocca Massima premiato un giovane liutaio
I cisternesi trionfano alla cerimonia di premiazione di “Premia la
tua idea di Impresa”, l’iniziativa
promossa dai comuni del Distretto
formato da Cisterna, Aprilia, Cori
e Rocca Massima, in collaborazione con Bic Lazio, per incentivare
la costituzione di nuove attività
imprenditoriali a conduzione giovanile sul territorio.
Presso l’aula consiliare del Comune di Aprilia, ieri mattina sono
stati premiati i progetti più meritevoli esaminati in questi mesi da
un’apposita commissione che li ha
valutati sulla base di criteri quali
la validità economica ed occupazionale, la capacità di mercato ed
il livello di realizzabilità tecnica.
I giovani partecipanti cisternesi
che hanno saputo conquistare il
favore della commissione sono
Nicola Cruciani ed Elisa Cianfoni,
con i loro gioielli artigianali, e
Michela Mariottini con il suo progetto di bioedilizia. A loro ora
spetta un contributo economico di
2000 euro per le spese di start up
9 - 24 APRILE 2015
aziendale. Se riusciranno effettivamente a costituire la propria
impresa entro il termine del 30
novembre prossimo, la coppia
Cruciani/Cianfoni e Michela
Mariottini saranno ulteriormente
premiati con una somma di 3500
euro.
Nel focus dedicato a Cisterna,
Cori e Rocca Massima sono spiccate anche le idee di un liutaio
rocchigiano, Paolo Dubla, costruttore di violini artigianali.
Alla cerimonia di premiazione di
ieri, caratterizzata dalla presenta-
zione pubblica dei progetti da
parte degli stessi giovani selezionati, hanno assistito anche i rappresentanti delle amministrazioni
comunali dei comuni coinvolti.
Per Cisterna c’era l’assessore alle
Energie Rinnovabile e Smart City,
Marco Mazzoli: “Nell’era del
digitale – ha commentato il giovane assessore cisternese – ci si
sarebbe aspettato idee d’impresa
tutte orientate verso la new economy, le app o comunque la galassia di attività legate ai servizi
accessibili attraverso internet.
Invece, abbiamo visto che gran
parte delle proposte vanno nella
direzione del ritorno all’artigianato ed alla manualità. Idee interessanti e preziose, frutto dell’ingegno e della passione di tanti giovani, tra le quali sono emerse
quelle dei ragazzi di Cisterna. Mi
auguro davvero – ha concluso
Mazzoli – che queste idee si tramutino presto in realtà imprenditoriali di successo che portino ricchezza, sviluppo e prestigio al
nostro territorio comunale”.
segnale chiaro approvando il
punto all’unanimità. Invito pienamente accolto dai presenti.
Il terzo e ultimo punto in esame
è stato il Piano di razionalizzazione delle società e delle partecipazioni societarie.
La legge 190/14 prevede che gli
enti pubblici con partecipazioni
societarie dirette o indirette,
entro il 31 marzo definiscono e
approvano il piano operativo di
razionalizzazione
indicando
modalità e tempi di attuazione e
lo trasmettono alla Corte dei
Conti e pubblicano sul sito internet.Il Sindaco ha illustrato come
il Comune di Cisterna partecipi a
tre società: Acqualatina, Cisterna
Servizi, e Cisterna Ambiente.
Cisterna Servizi già dal giugno
2006 è in liquidazione e presto
verranno consegnati i registri
contabili in tribunale per la
dichiarazione di fallimento.
Mentre è del 3,09% la percentuale delle quote di Cisterna in
Acqualatina, società dalla quale
non è possibile recedere.
E’ invece pari al 51% la quota di
partecipazione comunale alla
società Cisterna Ambiente per la
quale è volontà dell’amministrazione giungere alla liquidazione.
A tal fine è già stato convocato il
CdA. La società, che conta 48
dipendenti, continuerà ad operare in proroga fino alla fine di giugno, nel frattempo si deciderà se
esternalizzare il servizio, dar vita
ad una nuova municipalizzata
oppure assumere la gestione “in
house” cioè direttamente con
mezzi e personale comunale.
Della Penna ha assicurato a questo proposito che nei prossimi
giorni si terrà un confronto attento e responsabile, soprattutto a
tutela dei dipendenti e all’efficienza del servizio.
Ha concluso l’assise l’approvazione del punto con 21 voti favorevoli e 1 astenuto.
LAVORI SUL CORSO: IL SINDACO
INCONTRA I COMMERCIANTI
Proseguono alacremente
i lavori PLUS per il rifacimento del fondo stradale in sampietrini nel
tratto centrale di Corso
della Repubblica.
Intanto questa mattina,
presso la Sala della Pace
nel palazzo comunale, il
sindaco ha incontrato i
commercianti con sede
nel centro, recependo la
loro richiesta di un ulteriore confronto sul tema.
Eleonora Della Penna, affiancata dagli assessori Danilo Martelli, Teseo
Cera e dal consigliere Alvaro Mastrantoni, ha risposto a tutte le osservazioni e richieste di chiarimenti avanzate degli esercenti presenti all’incontro.
L’appunto maggiore è stato quello sulla scelta del periodo di chiusura
del Corso. Il sindaco ha spiegato che è stato necessario attendere la
risposta della Regione Lazio sulla richiesta di variazione delle opere previste dal progetto definitivo e comunque tutte le opere devono essere
concluse entro la prossima estate. Pertanto questo è stato il momento
meno sfavorevole per aprire il cantiere.
Altra questione è stata quella dei posti auto, in merito alla quale Della
Penna ha annunciato l’imminente avvio dei lavori per la messa in sicurezza e la sistemazione in parcheggio da circa 70 posti auto dell’area
antistante il palazzo comunale, nota come “buca”. Lavori che partiranno
subito dopo le festività pasquali.
Rimarranno invariati i parcheggi lungo il lato destro del Corso mentre
una diversa colorazione sul lato sinistro segnalerà la corsia riservata per
la pista ciclabile. Nel caso si dovessero verificare episodi di parcheggio
“selvaggio” di auto sulla pista ciclabile, allora quest’ultima verrà delimitata da paletti verticali.
Allo stato attuale i lavori di rifacimento dei sampietrini stanno rispettando i tempi previsti e non si esclude che la strada possa essere riaperta al traffico anche prima del 16 aprile.
“E’ stato un incontro importante – ha detto Della Penna – come lo è ogni
confronto diretto e sincero, caratterizzato dalla volontà di affrontare e
risolvere i problemi come è avvenuto oggi. I PLUS sono una grande
opportunità per Cisterna che offre, oltre agli importanti interventi sulla
mobilità sostenibile, anche la possibilità di incentivare la ristrutturazione e apertura di nuove attività commerciali, di creare occasioni di lavoro con i tirocini retribuiti ma anche di svolgere opere di manutenzione
straordinaria che probabilmente le casse comunali non sarebbero state in
grado di affrontare. Sono consapevole dei disagi che stanno affrontando
i commercianti e proprio per questo l’impegno dell’amministrazione è di
ridurre al minimo i tempi per la realizzazione. Ritengo che i commercianti abbiano recepito sia gli scopi dell’intervento che la disponibilità
dell’amministrazione comunale a sostenerli nel comune intento di
migliorare il centro urbano di Cisterna”.
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
SPORT
Si è conclusa ad Aprilia nella
mattinata di sabato 4 Aprile la
XII^ Edizione del Torneo Nazionale di Pasqua che quest’anno
ha visto la partecipazione di 36
squadre (32 Aquilotti e 4 Gazzelle).
La manifestazione, ancora una
volta perfettamente organizzata
dalla Virtus Basket Aprilia, è
stata una intensissima 3 giorni
interamente dedicata al minibasket che ha riversato in tutti i
campi della città di Aprilia e
nella prima giornata anche di
Anzio, Lanuvio e Nettuno oltre
400 mini atleti di diverse regioni
italiane ed i rispettivi genitori.
Le 36 squadre oltre ad aver dato
pagina 49
Si è conclusa ad Aprilia la XII^ Edizione del Torneo Nazionale di Pasqua
vita a leali e combattute gare,
hanno riempito di colori, suoni e
tanto divertimento la città di
Aprilia fino alla giornata finale
che ha visto il pallone di Via
Respighi accogliere ed appassionare per la finale circa 1500 per-
sone tra bambini, familiari al
seguito.
La vittoria della finale Aquilotti
è andata alla squadra laziale
delle Frecce Romane, che si è
imposta ad una mai doma Mens
Sana Siena. I laziali alla seconda
partecipazione al torneo hanno
succedono così ai conterranei
dell’Olimpia Roma vincitori
della scorsa edizione.
Finalina tutta extra laziale per il
3° - 4° posto tra due società
fedelissime alla manifestazione:
la Scuola Minibasket Aquila ha
la meglio sulla Reyer Venezia
Oro (presente con 2 squadre), a
seguire nella classifica Alfa
Omega, Basket Sassari e Pol.
Gandhi Torino.
A vincere il quadrangolare riservato alla categoria Gazzelle
invece è stata la Bull Basket
Latina che ha avuto il sopravvento nell’ordine dei padroni di
casa della Virtus Basket Aprilia,
della Scuola minibasket L’Aquila e della Virtus Fondi.
Il premio Fair Play è andato alla
nuova Basket Ancona mentre il
premio per il miglior mini arbitro (ancora una volta il torneo è
stata l’occasione per un raduno
CIA con 25 mini arbitri coinvolti) è andato a Singh Marjir.
Ma ciò che rallegra ancora una
volta gli organizzatori è l’aver
messo al centro della manifestazione ancora una volta il valore
dell’amicizia e dell’ospitalità:
tradizione vuole che gli atleti
della provincia accolgano a casa
un atleta delle squadre provenienti da fuori (Venezia, Bitonto,
Torino e L’Aquila per il 2015).
Al termine del torneo sono stati
numerosissimi gli elogi e i complimenti da parte delle società
partecipanti e delle autorità presenti agli organizzatori che non
hanno voluto mancare alle premiazioni dando un segno tangibile della validità e della rilevanza che a livello nazionale ormai
ricopre il Torneo nazionale di
Pasqua. In particolare l’Assessore alle attività produttive Marchitti ha assistito da vicino alla
finale e sostenuto la Virtus
Basket Aprilia durante tutto il
torneo e le relative fasi organizzative.Visibilmente emozionato
durante le premiazioni il Presidente Roberto Lupelli il quale ha
tenuto a ringraziare tutte le persone che a qualsiasi titolo sono
state vicine al comitato organizzatore (dagli sponsor, alle istituzioni scolastiche, associazioni di
volontariato e genitori) i cui
sforzi e sostegno hanno permesso anche questa volta abbiano
vinto l’ennesima partita organizzativa.
Di seguito le 36 squadre partecipanti alla manifestazione
2015:
Frecce Romane
Mens Sana Siena
Scuola Basket L’Aquila
Reyer Venezia Oro
Alfa Omega Ostia
Basket 90 Sassari
Pol. Gandhi Torino
Basket Primavalle
FMC Ferentino
Virtus Basket Aprilia “A”
Anzio Basket Club
Reyer Venezia Granata
Olimpia Roma 2004
Shoumakers Monsumano
Basket Valdisieve
Nuovo Basket Ancona “A”
Torvaianica Basket
Willie Rieti
Pallacanestro Sabaudia
Scu.ba Frosinone
San Biagio Platani
Terracina 40.0 Basket
Sporting Club Bitonto
Nuovo Basket Ancona “B”
U.C.B. Lanuvio
Olimpia 2005
Nuova Matteotti Corato
Castoro Nettuno
SMG Latina
Fortitudo Anagni MMX
I Monelli del Minibasket
Virtus Basket Aprilia “B”
Virtus Basket Aprilia “Gazzelle”
Scuola Basket L’Aquila “Gazzelle”
Virtus Fondi “Gazzelle”
Bull Basket Latina “Gazzelle”
KICK BOXING ALLA CONQUISTA DEL TITOLO ITALIANO
L’atleta CHRISTIAN FIASCHETTI classe 2002 appartenente al centro sportivo
NEW
FREE TIME di
Aprilia guidato dal Maestro
Maurizio Coser e dal Maestro
Fabio Mezzi, dopo una serie
di successi nella categoria
cadetti meno 47kg:
Campionati REGIONALI
I^ Fase ottobre 2014
2° classificato
Campionati REGIONALI
II^ Fase novembre 2014
1° classificato
Campionati REGIONALI
III^ Fase gennaio 2015
1° classificato
Campionati INTER-REGIONALI febbraio 2015
1° classificato
si avvia a disputare i Campionati Italiani a Milano a maggio. Atleta completo, già
impegnato nell’attività agonistica del nuoto e del ciclismo,
ha trovato nel kick boxing la
sua miglior espressione.
Christian frequenta la seconda media all’Istituto comprensivo ad indirizzo musicale Antonio Gramsci di Aprilia, e da settembre, dopo aver
superato una dura selezione è
riuscito ad entrare nella
juniorchestra dell’Accademia
Nazionale di S. Cecilia dove
suona
la tromba.
A questa giovane promessa
dello sport agonistico Apriliano un augurio di raccogliere i
meritati successi dopo anni di
sacrifici.
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 50
VENDO TRIO CHICCO Enjoy Fun
colore grigio, usato poco in buone
condizioni. Info 327/6880965
APRILIA DONNA 40ANNI si offre
per fare compagnia a persone
anziane e disabili che almeno siano
autonome e autosufficienti, no devono essere allettati. Orario e stipendio da concordare solo nella zona di
Aprilia, no notturno e no alloggio.
Chiamare il numero 380.3238564
Rachele
SIGNORA SOLA 65ENNE signorile
presenza, educata colta, gradirebbe
conoscere persona medesimi requisiti per serate di ballo e conversazione scopo amicizia onde alleviare
solitudine, di madrelingua francese
e disponibile per viaggi turistici e di
lavoro non si chiedee nessun compenso ma si prega di non equivocare. Chiamare il n. 333/5647878
chiedendo dell avv. Alessi
RAGAZZA CERCA LAVORO come
baby sitter nella zona di Aprilia. No
notturno e no alloggio, stipendio da
06/9257554
EPILATORE PER DONNA PHILIPS
beauty Satin Ice usato poco euro
20,00 – Altro Braun Silk Epil 5 usato
poco Euro 25,00 Tel. 06/9257554
BABYSITTER, vuoi che mi prendo
cura del tuo bimbo quando sei a
scuola oppure una passeggiata per
conto tuo, sono una signora e
mamma italiana che da sempre mi
occupo dei bimbi. Tel 3387338263
BOX AUTO 16 m2 affittasi o vendesi piazza Aldo Moro fronte coop
aprilia tel 3487641582
VENDO ROULOTTE Trevicaravans
440 ottimo stato. Cucina e bagno
mai usati, 5 posti letto con materassi nuovi veranda compresa prezzo
1750 euro Giovanni tel.3738784129
Aprilia
STUDENTESSA UNIVERSITARIA,
diplomata liceo scientifico 100/100,
impartisce ripetizioni di materie
scientifiche e umanistiche, (no inglese , no latino), a 10 euro/ora, per
ragazzi di scuole medie e superiori,
PER PULIZIE
E SGOMBERO CANTINE
Cell. 331.7698654
concordare Tel. 380/3238564
VENDESI
PANASONIC
SCBTT282 smart network 3D – BluRay
Disc “Home Cinema System” nuovo
(ancora imballato originale) Euro
100,00 (trattabili) Tel. 349/1751992
VENDO FISARMONICA “ELKA”
rosso madre perla nuovissima,
pezzo più unico che raro per veri
amatori. Tutta italiana, costruita ai
tempi di Castelfidardo, introvabile.
Visibile ad Aprilia Tel. 333/6571796
VENDESI ROULOTTE da rivedere
piccole riparazioni, visibile zona Selciatella (Aprilia), al modico prezzo di
Euro 250,00. Vero affare – tutta in
alluminio – Roberto 333/6571796
VENDESI CUCINA COMPONIBILE
ad angolo, lunga circa 4 metri
(buono stato) composta da lavello in
acciaio completo di rubinetteria e
sifone da 90 cm. Piano cottura da 60
cm con forno a gas e cappa aspirante. Euro 200,00 (Trattabili) Tel.
349/1751992
VENDESI SCALA IN ALLUMINIO
snodabile, altezza 4 metri come
nuova. Vero Affare Euro 30,00 Tel.
328/7572509
MINIPIMER frulla, macina etc. 450
watt di potenza, 2 velocità di cui 1
turbo, bicchiere da 800 ml, usato
una volta, praticamente nuovo,
vendo
a
euro
15,00
Tel.
340/3242912 – 06/9257554
PORTA TV, VIDEOREGISTRATORI
E LETTORI color noce: larghezza
cm 75x46 – altezza 55 cm. 3 ripiani
+ tubo passacavi e ruote. In ottime
condizioni
euro
25,00
Tel.
✂
nel salone con 3 motori indipendenti, impianto di riscaldamento autonomo e antenna satellitare. Libero da
subito.
No mutui al 100%. 95.000€ - Stefano - 3489963985
VENDESI BMW 530 sw td 3000
turbo compressore mod titanium
bella meccanica a posto revisione
sc 09 2015 gomme al 90 per cento
interni in pelle doppio clima auto
affidabile 2 proprietari precedenti
colore azzurro metallizzata km 268
00 originali visibile ad aprilia prezzo
regalo 3000 euro auto valutata
4500 euro cell 3332720539
VENDESI MOTO HONDA vfr 750 rc
24 anno 88 spendida veloce dinamica consumi ridotti meccanicamente
a posto tutto revisionato gommata
iscritta al club con tessera socio
team drivers sono proprietario da tre
anni sempre fatto manutenzione
custodita in garage ovvio che garantisco la meccanica ha i suio anni la
carrozzeria e discreta ma non si fa
una figuraccia parte al primo colpo
da o a 200 00 all ora va come un
treno spinge anche oltre vendo per
necessita importo esclusi perditempo 1800.00 euro intrattabili tel
3332720539
PROFESSORESSA in Aprilia
impartisce lezioni di italiano,matematica ,inglese e francese di ogni
livello.
Recupero
debiti
scolastici.Massima serietà ed espe-
recupero debiti con precedenti
esperienze positive. Zona Aprilia
centro, no a domicilio. Cell:
3289063294
RAGIONIERA con esperienza ventennale maturata presso studi professionali cerca impiego serio.
tel. 3387266439 dopo le 15,00.
VENDO PER DOPPIO REGALO
BICI DA UOMO MISURA 28 MAI
USATA DA VEDERE. EURO 220
CELL.3291330379
STUDENTE UNIVERSITARIO specializzando in Scienze Politiche
offre aiuto compiti in zona Aprilia per
studenti di scuole elementari, medie
e superiori. Maturata esperienza
nelle ripetizioni.Per contatti chiamare il numero 3408296061
RAGAZZA 28 ENNE NIGERIANA
con permesso di soggiorno, gentile
pulita ed onesta, buone capacità di
apprendimento, cerca lavoro come
domestica, baby sitter, badante,
pulizie, pulizie albergo, o lavoro in
fabbrica, inglese fluente italiano
poco, massima serietà astenersi
perditempo Tel. 3203453443
VENDESI APPARTAMENTO DI
CIRCA 100 mq in condominio con
ampio giardino condominiale chiuso
da cancelli esterni, sito in zona residenziale di Aprilia. L'appartamento
è composto da ampio salone, due
camere, due bagni, disimpegno,
ingresso, cucina abitabile e due balconi. Ottime rifiniture e materiali
interni, infissi in alluminio con doppi
vetri, zanzariere, impianto di aria
condizionata nelle camere da letto e
ANNUNCI ECONOMICI GRATUITI - per privati
a pagamento per ditte o società tel. 06.9275019
Cedola da ritagliare e spedire
Lʼannuncio sarà ripetuto per 3 uscite, salvo diversa decisione della redazione
9 - 24 APRILE 2015
rienza ventennale, no perditempo!
Cell. 3481815231
VENDO Tappeto Fitnes ( Professionale ) Ottimo stato
€ 15,00, 4 (
Quattro ) Sedie monoblocco resina
da giardino ( nuove )
€ 15,00
Telefonare al numero 06. 9275047
ore serali , oppure al numero 339.
4508407 .
VENDESI IN APRILIA(LT) PISTOLA SPRUZZA VAPORE DELL'ARIETE
" VAPORI' JET "CON
ACCESSORI
INCLUSI.€
BLOCCO.CELL.3479930076.
CERCASI ANIMATORI, ISTRUTTORI, BAGNINI per la stagione estiva 2015.Si offre lavoro nella zona di
Aprilia. Si ricercano ragazze e
ragazzi automuniti e possibilmente
con esperienza.Inviare c.v. all’indirizzo: [email protected]
VENDESI n. 6 porte color ciliegio di
cui 1 con il vetro e 1 a libretto misure 3 da 70 e tra da 80 costo 100.00
euro l una tel 349 66 33 921
VENDESI 2 cuscini sagomati più
VENDESI BAR IN ZONA CENTRALE
APRILIA GESTIONE VENTENNALE
MQ.110 (Cucina e Sala Slot) + Ampio
spazio ristoro interno ed esterno.
Trattativa in sede (No Agenzie)
TEL. 331.3628417
17,00.CELL 3291330379.
VENDO LIBRI DI VARIO GENERE
( AVVENTURA - NARRATIVA) NON
SCOLASTICI ,OTTIMI PER MERCATINI ,OGGETTISTICA
DI VARIO GENERE CERAMICA
LEGNO METALLO , SOPRAMMOBILI , STATUINE , SEMPRE PER
MERCATINI.PREZZI , DA CONCORDARE , O SINGOLI O IN
copriletto singolo 50.00, portabagagli per fiat uno 50.00,mobile artigianale per pc 150.00 tel 34966 33921
CEDO BUFFETTERIA MILITARE
(non armi) IG.M. – IIG.M – CORE –
VIETNAM – ABBIGLIAMENTO T
el. 339/6374301
PORTA IN FERRO PER CANTINE,
terrazze o box, misure 1.95x1
metro, con telaio e controtelaio, realizzata con robusta lamiera, con 2
chiavi in buonissimo stato vendesi a
euro 150,00.
Telefonare solo se interessati
06/9257554 – 340/3242918
APPASSIONATI BIBLIOTECHE
centri studio e ricerche didattiche e
storiche. Questo annuncio è per voi:
Causa trasferimento cedo in cambio
di una piccola offerta circa 200
videocassette perfettamente conservate contenenti films, documentari, fatti di cronaca ecc… ore 9/19
Tel. 333/5647878
ATTORE 65ENNE causa poco lavoro esaminerebbe proposte quale
uomo di fiducia per piccole faccende
domestiche, compagnia persone
sole escluso badante. Si garantisce
serietà, riservatezza, presenza
signorile. Max educazione automunito, disponibile saltuari trasferimenti pernottamenti su tutto il territorio.
Tel. 331/3994939
CUSCINO ABDUTTORE SPALLA
da 30° a 70° ambidestro taglia unica
vendo euro 35,00 come nuovo pulitissimo. Tel. 333/6388340
VENDESI CAPANNONE mq. 500
con ampio parcheggio + 13.000 mq.
terreno Euro 200.000,00 in Aprilia
(Via del Campo)
Tel. 06/92727018
CELLULARE NOKIA N95 5 mpxl
funzionante + batteria nuova di
scorta. Vendo euro 30,00 da rivedere lo sportellino posteriore (costo
circa 5,00 euro su ebay).
Tel.347/9190649 – 06/9257554
CAUSA PARTENZA VENDESI
CAMERETTA con armadio a 3 ante
+ cassetti e ripiani interni ed esterni,
letto con sponde e comodino con 2
Compilate qui il vs. ANNUNCIO GRATUITO e speditelo in busta chiusa
a: Il Giornale del Lazio via E. Fermi, 18 - 04011 Aprilia (LT)
oppure invia una e-mail al: [email protected]
OGNI PERSONA PUOʼ INVIARE UN SOLO ANNUNCIO
TESTO (scrivere in stampatello e senza abbreviazioni) .......................................................................................................................................................................................................................
.................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
.................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
.................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................
Gli ANNUNCI GRATUITI, sono esclusivamente riservati ai privati.Il Giornale del Lazio, non è responsabile per qualità e veridicità delle inserzioni. A garanzia dei lettori il Giornale del Lazio si riserva il diritto di NON PUBBLICARE annunci non conformi al presente regolamento o che, a suo insindacabile giudizio
risultino non chiari o che possono prestarsi a ad interpretazioni equivoche. Gli inserzionisti prendono atto che, a richiesta dell’Autorità Giudiziaria, Il Giornale
del Lazio fornirà tutte le notizie riportate nella presente cedola.
COMMITTENTE: Nome .....................................................................................................................Cognome ...............................................................................................................
Via ....................................................................................................................................................Città ..........................................................................Tel. ...........................................................
Firma.............................................................................................................................
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 51
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 52
cassetti in buonissimo stato vendo a
euro 200,00 Telefonare solo se
interessati 06/9257554
AFFITTASI APPARTAMENTO in
zona Selciatella, in villino composta
da: salone con caminetto, 2 ampie
camere, cucina abitabile, bagno con
doccia, ripostiglio. Euro 500,00
mensili. Si richiede busta paga
Tel. 333/8186976
CERCASI ATTORI E ATTRICI
“Made in Sud” (napoletani) per
rappresentazione commedia teatrale. Età 18 in su. Rivolgersi
a:[email protected] o chiamare 3382314611- 069275684.
VENDO in campagna zona Cadolino a Nettuno villa in bioedilizia classe energetica"B" mq.154 + 38mq
dependace,1550/1600 circa di giardino con alberi da frutta e olivi.
A chi piace la tranquillità.prezzo
ribassato
Euro .250.000.00.
Tel.3495747064
APRILIA zona Coop piazza Aldo
Moro 1/c vendo box auto di 16 mq.
ottimo anche come investimento ,
1050 euro/mq. disponibile subito.
No agenzie.
No commissioni
tel.338/8846349
AFFITTASI POSTO AUTO singolo
in box doppio sito in via montello 18
(condominio CEP) prezzo da concordare libero a breve.
tel 3479930076
VENDO CULLA GRANDE in legno
color frassino con cassettone sottostante, ruote, rete a doghe. euro
180. tel 3291330379
"BANCHISTA PASTICCERA CON
ESPERIENZA, PROFESSIONALE,
CORDIALE, SOLARE, VOLENTEROSA, NO PERDITEMPO, AUTOMUNITA, CERCA LAVORO ANCHE
GIORNI ALTERNI O STAGIONALE.
Cell. 3890155179"
DONNA DI 50 ANNI ITALIANA
CON ESPERIENZA PREGRESSA
NEI CAMPI DI ASSISTENZA PER
ANZIANI ,baby sitter per bambini di
tutte le età,donna delle pulizie e
aiuto cuoca.Cerco impiego serio
possibilmente con vitto e alloggio.
Sono disponibile a qualsiasi spostamento anche immediato 24/24
DONNA BULGARA SERIA E
AFFIDABILE AUTOMUNITA,
OFFRESI PER ASSISTENZA
ANZIANI IN OSPEDALI, CASE,
DIURNO E NOTTURNO. INOLTRE EFFETTUA PULIZIE, STIRO,
COLF, SPESA AD ORE ANCHE
GIORNI FESTEVI. NON VITTO E
ALLOGGIO. PER APRILIA, E
TUTTA LA PROVINCIA DI LATINA E PROVINCIA DI ROMA
TEL. 328.6873566
h.Sono una persona seria quindi
chiedo altrettanto, niente perdite di
tempo o persone che alludono ad
altro che non sia il lavoro professionale che offro.Per qualsiasi altra
informazione potete contattarmi
sensa esitazione al numero
3466362780 .Disponibile a qualsiasi ora. Se è possibile contattatemi
telefonicamente perché al momento
non ho un email di appoggio, grazie.Preferibilmente aprilia e zone
limitrofe (a richiesta invio mio cv)
VENDO GIRELLO DELLA BABIDÈ
al con sedile e schienale imbottiti,
buono stato euro 20 tratt.
tel 3291330379
VENDO TAVOLO LEGNO NOCE
1x1 m, si apre e diventa doppio,
gambe robuste ottimo stato + n. 8
sedie con seduta in legno e schienale in metallo, adatte sia per cucina che per rustico, tutto 230 euro.
tel 3479930076
GIOVANE LAUREATA in mediazione linguistico culturale alla Sapienza di Roma con precedenti esperienze all'estero impartisce lezioni
private di inglese e portoghese e
aiuto compiti ai bambini dell'elementari e medie.tel 3342064033
LAUREATA IN LINGUE E LETTERATURE MODERNE impartisce
ripetizioni di Inglese, Spagnolo,
Francese e materie umanistiche a
studenti di tutte le età e indirizzi.
Latino solo per alunni del primo
superiore. Disponibile per preparazioni esami di lingua, stesura tesi o
assistenza in traduzioni. Offresi
anche come babysitter.
Per Info: 3494955196- Pamela
VENDO BICICLETTA da donna
color verde marca adorni ottimo
stato 60 euro. bicicletta per bambina
color rosa marca chiorda 30 euro.
racchette da tennis in legno 10
euro. 3383609577
LEZIONI DI GRECO E LATINO:
Studente universitario con maturata
esperienza nell'ambito delle ripeti-
zioni impartisce lezioni di recupero
e consolidamento di Latino e Greco
agli studenti del liceo classico e
scientifico-Per info contattare il
n.3453224828. Anche altrui domicilio.
APRILIA VIA
INGHILTERRA
costruzione del 2006 le torri vendo
appartamento al primo piano di mq
78 salone angolo cottura due camere due bagni mq35 di balcone posto
auto esterno recintato ottimo
stato.euro 125000.
Tel. 3499481008.
A P R I L I A - A F F I TA S I - A P P. T O
moderno quartiere europa 110 mq
ottimo stato arredato moderno composta da ampio salone,corridoio
,cucina,2 camere da letto, 2
bagni(lavatrice+vasca idromassaggio) ,2 balconi 1 ripostiglio vista
panoramica castelli romani ben col-
bagni e soffitti di 4 metri di altezza,situato zona stadio (quartiere
primo Aprilia ) ad euro 950,00 tratt.
chiamare se veramente interessati
al num. 3207720665
VENDO LIBRI DI VARIO GENERE
(AVVENTURA - NARRATIVA) NON
SCOLASTICI ,OTTIMI PER MERCATINI ,OGGETTISTICA DI VARIO
GENERE
CERAMICA LEGNO
METALLO, SOPRAMMOBILI, STATUINE, SEMPRE PER MERCATINI. PREZZI, DA CONCORDARE,
OSINGOLI O IN BLOCCO.
CELL.3479930076
VENDO GARAGE DI 26 MQ in via
carroceto 41 aprilia.euro 28.000 no
perditempo Tel.330302376
APRILIA QUARTIERE NORD VENDESI APPARTAMENTO
ristrutturato composto da ingresso,
soggiorno, angolo cottura, corridoio,
9 - 24 APRILE 2015
piano terra, di mq 100 + porticato di
mq 100. Entrata indipendente, completamente
ammobiliato.
Tel.
347/1924453
APRILIA-AFFITASI
-APP.TO
MODERNO quartiere europa 110
mq ottimo stato arredato moderno
composta da ampio salone,corridoio ,cucina,2 camere da letto, 2
bagni(lavatrice+vasca idromassaggio) ,2 balconi 1 ripostiglio vista
panoramica castelli romani ben collegato
con
Roma,FF.SS,asili
nido,supermercati.-600€(incl.condominio)-no agenzie-2 mensilita
deposito -(ideale per 4 pax) no
agenzie 3497739568
PALI ZINCATI NUOVI Altezza 7,5
mt - Diam. 13 cm - Spessore 4 mm
- Idonei per illuminazione / Grandi
strutture in metallo / ecc. - Prezzo
da concordare - Vero affare - Contattare Alberto Tel. 3471234031
come operaia, pulizie, badante –
automunita. Tel. 339/2366897
SIGNORA ITALIANA automunita
affidabile con esperienza cerca
lavoro ad ore assistenza anziani in
ospedali, case, diurno o notturno
anche per spesa, terapie e bollette.
Tel. 338/3051542
AFFITTASI CAMERA matrimoniale
ben arredata in un appartamento
con uso bagno e cucina al centro di
Aprilia, ben collegato con treno e
mezzi pubblici. Tel. 338/3051542
APRILIA CENTRO (zona grattacielo) affittasi appartamento ammobiliato di 97 mq. 3°piano con ascensore, salone, 2 camere, cucina abitabile, bagno, ripostiglio, balcone.
Termoautonomo Euro 600,00 mensili. Si richiede busta paga Tel.
334/6963768
VENDO N. 5 PENNE STILOGRAFICHE antiche, dal 1930 al 1965 di
Cerchiamo
collaboratori partime
Vendesi tavolino basso da salotto, color
wenge', acquistato da poco in perfetto stato,
misure cm100x70x26 Euro 100,00
Tel. 3498907445
legato
con
Roma,FF.SS,asili
nido,supermercati.-600€(incl.condominio)-no agenzie-2 mensilita
deposito -(ideale per 4 pax)
tel.3280253839
SVENDO NR 3 PORTAFOGLI DA
DONNA di notissime marche,in ottima pelle ,2 neri 1 color cognac con
molti scomparti e cerniere,eleganti
,modelli recenti, nella loro confezione originale a solo 16 euro cadauno
oppure 42 euro in blocco per tutti e
3 ;OTTIMO regalo ad un prezzo
vantaggiosissimo.
Tel.3498094903
VENDO 2 BELLISSIMI BOX PER
NEONATI / BAMBINi sino a 30
mesi ;sono comodi , come
nuovi,sicuri, richiudibili e trasportabili in viaggio ,occupano poco spazio e all’interno il bambino puo’ giocare in sicurezza.ritiro ad anzio,nettuno a solo 25 euro cadauno (pagati oltre 90 euro ciascuno).Se li prendete entrambi solo 45 euro.
Tel.3498094903 giuseppe
VENDO A VERI INTENDITORI un
bottiglione magnum di BRUNELLO
da MONTALCINO da 1,5 litri annata
1998 casa CASTIGLIONE DEL
BOSCO in suo contenitore di legno.
Bottiglione con sigillo di garanzia.
Prezzo di realizzo solo 49 euro. Giuseppe 3498094903 ad ANZIO
PRIVATO VENDE APP.TO AD
APRILIA IN VIA BONN, A POCHI
METRI DAL NUOVO PLESSO
SCOLASTICO,BEN COLLEGATO,
APPENA
RISTRUTTURATO
ESTERNAMENTE,85 MQ, COMPOSTO DA SOGGIORNO CON
ANGOLO COTTURA, 2 CAMERE,2
BAGNI,POSTO AUTO COPERTO
BALCONE C.E. F- PREZZO
100000 EURO- TEL.3382399277
APRILIA ZONA COOP PIAZZA
ALDO MORO 1/c vendo box auto di
16 mq. ottimo anche come investimento , 1050 euro/mq. disponibile
subito. No agenzie. No commissioni tel.338/8846349
RAGAZZA
CERCA
LAVORO
COME PULIZIE (prezzi modici),
assistenza anziani,baby sitter,commessa,max serieta',zone Aprilia,
Anzio,Nettuno, tel. 069803317
PRIVATO AFFITTA APPARTAMENTO ZONA VALLELATA CAMERA CUCINA BAGNO.€ 450,00 NO
AGENZIE 3356587526
VENDESI: MINI VILLINO A SCHIERA di 45 Mq circa, piccolo ingresso,
soggiorno, cucinotto, camera,
bagno, 2 terrazzini. 8 km da Nettuno. Euro 60,000 trattabili. Telef. 06
92903229, Sig. Claudio. ore serali
dopo le 20.
INSEGNANTE MADRE-LINGUA,
con provata e certificata esperienza
pluriennale, impartisce lezioni di
inglese scolastico, tecnico, business, e turismo. Zona Aprilia centro
o on-line. 069275392
AFFITTASI NEGOZIO DI MQ.108
allestito ed ex pastificio condue
camera matrimoniale, cameretta,
bagno, ripostiglio, balcone. Richiesta di € 125000 , APE G IPE 170.
Tel. 3392477232
APRILIA CENTRO AFFITTASI
BILOCALE arredato solo per singola persona € 400 mensili compreso
di tutte le utenze. Non richiesto
deposito cauzionale. Ape G ipe 175
Tel. 06.88922153
LEZIONI DI GRECO E LATINO:
Studente universitario con maturata
esperienza nell'ambito delle ripetizioni impartisce lezioni di recupero
e consolidamento di Latino e Greco
agli studenti del liceo classico e
scientifico - Per info contattare il
n.3453224828. Anche altrui domicilio.
PENSIONATI
CHE
HANNO
VOGLIA DI RICOMINCIARE UNA
NUOVA VITA IN CAMPAGNA, IN
UN PAESE SENZA EURO, E CHE
NON HANNO GROSSI PROBLEMI
DI SALUTE, AUTOMUNITI. CONTATTARE SOLO SE INTERESSATI
LA SERA. MASSIMA SERIETA'
TEL. 347/8008044.
VENDO BOX AUTO CENTRO DI
POMEZIA VIA BRUNO BUOZZI 39
16 MQ16 MILA EURO.ANCHE
DILAZIONATI...TEL. 3286467617
VENDO APPARTAMENTO APPENA RISTRUTTURATO CENTRO DI
POMEZIA 60 MQ. PIANO TERRA
25 MQ DI GIARDINO SALA - CUCININO - RIPOSTIGLIO - BAGNO CAMERA LETTO VIA GRAN BRETAGNA 19 EURO 155 MILA TEL.
328.6467617
SPLENDIDI CUCCIOLI DI PASTORE TEDESCO nero focato, disponibili a 60 giorni con doppia sverminazione, vaccino, svezzati, genitori
con pedigree.
Tel.3892861369 Maria
VENDESI ATTIVITÀ DI PIZZERIA/ROSTICCERIA/KEBAB
al
centro di Aprilia con affitto mensile
di €500. Prezzo €30mila. Contatto
telefonico 329/4836828.
PROFESSORESSA IMPARTISCE
LEZIONI E RIPETIZIONI DI INGLESE, FRANCESE E TEDESCO, a
ragazzi delle scuole medie e superiori.esperienza ventennale, massima serietà e professionalità, zona
Aprilia.per info e prezzo Tel.
3492141235
APICOLTORE - Cerco Terreno per
mettere delle arnie con Api,zona
Pomezia Ardea Tor S.Lorenzo Aprilia,riconpensa in miele,massima
serieta. Tel. 3494066364
BABYSITTER, vuoi che mi prendo
cura del tuo bimbo quando sei a
scuola oppure una passeggiata per
conto tuo, sono una signora e
mamma italiana che da sempre mi
occupo dei bimbi. Tel 3387338263
FALEGNAME ESPERTO in rifiniture e restauro mobili, giardiniere a
disposizione Tel. 3386358711
AFFITTASI NELLA PERIFERIA DI
APRILIA, appartamento posto al
da inserire nel settore
del giornalismo
e agenti pubblicitari
Cell. 335.8059019
Tel.06.9275019
RAGAZZA CON QUALIFICA DI
PULIZIE E CUCINA, ed esperienza
presso ospedale Anzio-Nettuno
cerca lavoro presso cooperative,
imprese di pulizie, mense, e ristoranti scale e uffici, scuole e palestre,
massima serietà non numeri anonimi. Tel. 3894276433
AFFITTASI CAMERA MATRIMONIALE ben arredata in un appartamento con uso di bagno e cucina al
centro di Aprilia, collegata con trenno e mezzi pubblici.
Tel. 338/3051542
SIGNORA ITALIANA automunita
seria e affidabile con esperienza
cerca lavoro ad ore, assistenza
anziani in ospedali, case, diurno e
notturno anche per spesa, terapie,
bollette. Tel. 338/3051542
VENDO MACCHINA DA CUCIRE
Necchi prodotto italiano n°146 di
serie a Euro 300,00
Tel. 347/7878879
APRILIA CENTRO APPARTAMENTO di nuova costruzione, composto
da salone con angolo cottura,
camera, cameretta, bagno, ampio
balcone, arredato, termoautomatico
con zanzariere e tende da sole.
Prezzo 135.000,00 euro/trattabile.
Tel. 339/8142926 – 389/3409495
VENDO AMPLIFICATORE per
basso (Ampeg – BA 110) nuovo,
chiedo
Euro
120,00
Tel.
334/1879530
NETTUNO AFFITTASI mq. 92 locale, ufficio o altro; via San Giacomo
(inizio) Nettuno. Parcheggio, eventuali 200 mq. frazionabili per deposito e per estetista/parucchiera Tel.
329/4076560
SIGNORA 60 ANNI Offresi come
badante, automunita anche giornaliera o solo notte. Tel. 392/1340327
BABY SITTER, APRILIA, RAGAZZA ITALIANA 26 ANNI dolce, affettuosa, ma soprattutto affidabile,
madre di 2 bambini hai degli impegni per i quali i tuoi bimbi non possono stare con te?. Cerchi una persona sulla quale puoi contare? Scegli me! Tel. 347/6507770
RICOSTRUZIONE UNGHIE IN
GEL con tip o cartina più decorazioni a soli 25,00 euro a domicilio nelle
zone di Aprilia, Anzio, Lavinio e Nettuno. Per appuntamenti contattatemi
al numero 329/3032292 Simona
VENDO 5 BOCCALI DA BIRRA da
lt 1 cadauno piu’ altri 8 bicchieri da
birra di tipologia diversa avuti durante l’OCTOBER fest a MONACO di
Baviera oltre 25 anni fa’,sono molto
belli e perfetti e mai usati.IN BLOCCO SOLO 22 EURO. Giuseppe
3498094903
VENDO n.5 Porte complete di tutto:
color noce, lisce a Euro 50,00 l’una.
Tel. 328/6225737
GEOMETRA ESEGUE pratiche di
progettazione e direzione lavori per
recupero e consolidamento edifici in
muratura
e/o
storici.
Tel.
393/0079916
SIGNORA ITALIANA Cerca lavoro
marche prestigiose (watermanomas-dupont-aurora-diplomat) in
oro, lacca cinese etc…tutte perfettamente funzionanti. Oggetti preziosi
per collezionisti. Interessati contattare: peppe .[email protected]
Tel. 349/8094903
SVENDO NR 2 PLAFONIERE
LUNGHE CM127 LARGHE CM31
OGNUNA CON TRE NEON E
REGALO 6 STARTER IN OMAGGIO IL TUTTO A SOLO 12 EURO.
Giuseppe 349.8094903
FALEGNAME ESPERTO in rifiniture e restauro mobili, giardiniere a
disposizione Tel 338.6358711
BABYSITTER, vuoi che mi prendo
cura del tuo bimbo quando sei a
scuola oppure una passeggiata per
conto tuo, sono una signora e
mamma italiana che da sempre mi
occupo dei bimbi. Tel 338.7338263
LAUREATA, DOCENTE IN CHIMICA, impartisce ripetizioni in chimica, fisica, matematica, latino, greco
15euro/ora.Tel 338.7338263
LAURETO IN GIURISPRUDENZA
e maturità di liceo scientifico impartisce ripetizioni a ragazzi di scuola
media, superiori in Matematica,
Fisica, Latino, Diritto e materie letterarie. Disponibilità di lezioni a domicilio. Garanzia di risultati vantando
un esperienza pluriennale. 15€/h.
Alessandro 340.2486755
RAGAZZA ITALIANA DIPLOMATA
IN RAGIONERIA, impartisco ripetizioni/aiuto compiti e metodo di studio per francese, economia aziendale, diritto, italiano, storia e geografia fino a ragazzi delle superiori.
Massima serietà, no perditempo.
Tel. 320/0753372
VENDO PLAFONIERA in vetro di
Murano diametro cm 40 euro 20,00.
Tel 329/1330379
APRILIA
AFFITASI
APP.TO
MODERNO quartiere europa 110
mq ottimo stato arredato moderno
composta da ampio salone,corridoio ,cucina(frigorifero+lavastoviglia),2 camere da letto(+tv), 2
bagni(lavatrice+vasca idromassaggio) ,2 balconi 1 ripostiglio vista
panoramica castelli romani ben collegato
con
Roma,FF.SS,asili
nido,supermercati.-600€(incl.condominio)-no agenzie-2 mensilita
deposito -(ideale per 4 pax) no
agenzie Tel. 328.0253839
AFFITTASI POSTO AUTO singolo
in box doppio sito in via montello 18
(condominio CEP) prezzo da concordare libero a breve.
Tel. 347.9930076
CULLA GRANDE IN LEGNO color
frassino con cassettone sottostante,
ruote, rete a doghe. euro 180. Tel.
329.1330379
OPEL ASCONA BERLINA Gennaio 1985 discreto stato grigio
metallizzato bollata e assicurata già
iscritta ASI vendo ad amatore collezionista euro 800,00
Tel. 338/5948313
GIRELLO DELLA BABIDÈAL con
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
pagina 53
pagina 54
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
IL GIORNALE DEL LAZIO
9 - 24 APRILE 2015
sedile e schienale imbottiti, buono
stato euro 20 tratt.
Tel. 329.1330379
NOKIA 5230 in perfette condizioni.
euro 40,00. CARLO 339/3407742
AFFITTASI POMEZIA CENTRO
APPARTAMENTO
ammobiliato
composto da ingresso salone cucinotto camera bagno ampio terrazzo
+ cantina € 600,00 mensili. No
Agenzie. Telefonare dopo le 18,00
Tel. 335/6873768
LAUREATA, CON PLURIENNALE
ESPERIENZA, impartisce ripetizioni /aiuto compiti ad elementari,
medie e superiori, in italiano, inglese, francese e spagnolo. Zona di
Aprilia. 9 euro l`ora.
TEL 349/4534814
VENDO TAVOLO LEGNO NOCE
1x1 m, si apre e diventa doppio,
gambe robuste ottimo stato + n. 8
sedie con seduta in legno e schienale in metallo, adatte sia per cucina che per rustico, tutto 230 euro.
Tel. 347.9930076
VENDO N. 10 LP (33 GIRI) musica
leggera anni '70 e '80, autori vari,
euro 5 cadauno. cell. 347.9930076
AFFITTASI APRILIA CENTRO
APPARTAMENTO ARREDATO mq
80 piano Terra con giardino, piccolo
condominio in Via A. Meucci composto da cucina,salone, 2 camere
ma serietà astenersi perditempo.
Tel. 3294845456
VENDO ASPIRASCIAMI COMPATTO, maneggevole, trasportabile a
spalla su scale,tetti etc, non uccide
e non stressa le API, indispensabile
per il recupero veloce di sciami in
ambienti urbani (600W) possibilità
di utilizzare tubi di prolunga per
aspirare le API fino a 10 mt.
Contattare Copparoni Giovanni
339/3946418
LAUREATA, DOCENTE IN CHIMICA, impartisce ripetizioni in chimica, fisica, matematica, latino, greco
15euro/ora.Tel. 338/7338263
APRILIA FRONTE STRADALE VIA
GENIO CIVILE, 4000mq circa di
terreno, lotto recintato e intercluso,
privato vende E 69000 tratt. Tel.
347/6617336
Vendo ROVERA TURN UP panca
ad inversione gravitazionale realizzata in tubolare di acciaio con fermo
sicurezza, regolazione baricentro,
con schienale imbottito in ecopelle.
Adatto anche per esercizi di stretching H1.47 A 1.98. In ottimo stato.
Euro
100
intrattabili.Tel.
06.9257554 - 347.9190649
LA MADDALENA DOVE IL MARE
E VERDE TURCHESE SMERALDO
privato affitta appartamentino 4
posti letto a 100 metri dal mare e da
pagina 55
AIUTO PULIZIE per uffici, attività
comm.li e privati automunita massima serietà cell. 331 1117456.
RAGIONIERA CON ESPERIENZA
IN CONTABILITÀ e conoscenze
informatiche cerca lavoro anche
part-time
automunita Tel. 06
9257882 - cell. 349 8123072.
INSEGNANTE
IN
APRILIA
IMPARTISCE LEZIONI e ripetizioni
(varie materie) a ragazzi delle scuole medie e superiori, massima
serietà e professionalità. per info e
prezzo Tel. 349.2141235
PRIVATO IN APRILIA CENTRALE
AFFITTA APPARTAMENTO non
ammobiliato in piccolo condominio
in Via Lazio,composto da cucina,
salone, 2 bagni, 2 camere da letto,
piccolo studio veranda, caldaia
autonoma, posto auto riservato. Si
Letto a una piazza con sponde e
rete a doghe, comodino con due
cassetti. Ripiani esterni.In ottimo
stato. Euro 250,00 Tel. 069257554 3479190649
AFFITTASI NEGOZIO DI MQ.108
allestito ed ex pastificio con due
bagni e soffitti di 4 metri di altezza,situato zona stadio (quartiere
primo) ad euro 950,00 tratt. chiamare se veramente
interessati al num. 3207720665
RICERCATRICE UNIVERSITARIA
con esperienza pluriennale nell'insegnamento delle lingue antiche
impartisce ripetizioni di latino e
greco. Rossella 320/7169790
VENDO UN LETTINO PER BAMBINO marca Azur modello safari
leone, color panna con cassettone
arancione, compreso di materasso,
loca solo a persone referenziate,
con reddito documentato, no animali. No agenzie. Contattare la sig.ra
Monica al Tel. 347/4818110 o direttamente per e-mail all'indirizzo
[email protected]
APRILIA CENTRO AFFITTASI
APPARTAMENTO ARREDATO,
centralissimo, semi indipendente
mq 120, , al 1' piano su stabile ad
un piano, 2 ampie camere balconate, ingresso, corridoio, tinello, cucinotto, 2bagni, salone balconato,
aria cond. in tutti gli ambienti, riscaldamento autonomo a gas metano,
class. energetica G, no spese condominiali. Da concordare l’uso
esclusivo del terrazzo. € 650 mensili
solo
referenziati.Gianni
333/2715888
MOLA DA BANCO professionale
usata in ottimo stato smerigliatrice/spazzola in cotone; 400V – 50HZ
– 950W – 380 trifase; giri 3000;
mola
200 max; dimensioni
L60xP18xH28 € 150,00 Gianni
3332715888
CERCHIO IN LEGA gommato
Michelin seminuovo per Mercedes
classe A + un pneumatico nuovo
195/50 R15 – 82 T + specchietto
lato guida tutto € 100 Gianni
3332715888
MACCHINA PER RETTIFICARE e
lucidare bocce da gioco, con
impianto d'aspirazione e vari utensili da rettifica e bicchieri di supporto.
€ 2.000,00 Gianni 3332715888
MURATORE-MAIOLICATORE.
PITTORE specializzato ristrutturazioni si occupa con competenza e
serietà di ristrutturazioni di appartamenti di piccole e grandi dimensioni
Maurizio 338/1378687
VENDO
EPILATORE PHILIPS
beauty satin ice optima. Usato poco.
Euro 25. Tel.069257554
VENDO EPILATORE PER DONNA
BRAUN Smart Light Silkepil 5.
Usato poco. Euro 25 Tel.
06/9257554
VENDO CAMERA DA LETTO bianca, completa di armadio a tre ante
con ripiani interni e due cassetti.
prezzo 150 euro contattare
3491207526
APRILIA ZONA COOP PIAZZA
ALDO MORO 1/C vendo box auto
di 16 mq. ottimo anche come investimento , 1050 euro/mq. disponibile subito. No agenzie. No commissioni Tel.338/8846349
APRILIA
AFFITASI
APP.TO
MODERNO QUARTIERE EUROPA
110 MQ ottimo stato arredato
moderno composta da ampio salone,corridoio
,cucina
(frigorifero+lavastoviglia), 2 camere
da
letto(+tv),
2
bagni
(lavatrice+vasca idromassaggio), 2
balconi 1 ripostiglio vista panoramica castelli romani ben collegato con
Roma, FF.SS, asili nido, supermercati. 600€ no agenzie 2 mensilita
deposito - (ideale per 4-5 pax) no
agenzie Tel. 3280253839
CERCO LAVORO come pulizie a
ore,
o
presso
ristorante.
Tel.3807952853
RAGAZZA 28 ENNE NIGERIANA
con permesso di soggiorno, gentile
pulita ed onesta, buone capacità di
apprendimento, cerca lavoro per
pulizie albergo, come domestica,
baby sitter o lavoro in fabbrica, no
badante, inglese fluente italiano
poco, massima serietà astenersi
perditempo Tel. 3203453443
VENDO CAUSA INUTILIZZO UN
TRITACARNI ELETTRICO completo di tutti gli accessori necessari,
condizioni ottime, usato solo 2 volte
per macinare carne di maiale e fare
salsiccie,prezzo bassissimo solo 28
euro. .. Causa inutilizzo vendo
anche un decoder sky con telecomando nella sua confezione originale a solo 33 euro .
Tel. 349/8094903 Anzio
APRILIA- VENDESI VILLA CAPOSCHIERA Via Bacchiglione 28 periferia sud. PIANO TERRA : SALONE DOPPIO, CUCINA ABITABILE,BAGNO, 2 VERANDE. PRIMO
PIAMO:CAMERA MATRIMONIALE,
2 CAMERETTE,BAGNO CON
VASCA,
TERRAZZO.
PIANO
MANUTENZIONE
E PULIZIE ORTI
E GIARDINI
Cell. 331.7698654
da letto,bagno, sgabuzzino ,caldaia
autonoma,inferriate ; € 650,00 info
telefonico: 339/2873877
CULLA IN NOCE BIONDO CLASSICA con rete a doghe e ruote
piroettanti. euro 170 tratt. Tel.
347.9930076
SALOTTO IN VERA PELLE di bufalo rosso bourdeaux, 2 posti extra
large, ottimo stato, da vedere. euro
550,00 trasporto a carico acquirente.tel. 329.1330379
STUDENTESSA UNIVERSITARIA,
diplomata
liceo
scientifico
100/100,impartisce ripetizioni di
materie scientifiche, a 10 euro/ora,
per ragazzi di scuole medie e superiori, recupero debiti con precedenti
esperienze positive. Zona Aprilia
centro, no a domicilio. Cell.
328/9063294
PRIVATO IN APRILIA CENTRALE
AFFITTA APPARTAMENTO non
ammobiliato in piccolo condominio
in Via Lazio,composto da cucina,
salone, 2 bagni, 2 camere da letto,
piccolo studio veranda, caldaia
autonoma, posto auto riservato. Si
loca solo a persone referenziate,
con reddito documentato, no animali. No agenzie. Contattare la sig.ra
Monica al n. 347/4818110 o direttamente per e-mail all'indirizzo [email protected]
APPENDIABITI tipo uomo morto da
camera, in legno euro 15. Tel.
347.9930076
VENDO PRESEPE NAPOLETANO
COMPRATO A SAN GREGORIO
ARMENO, in sughero e muschio,
completo di personaggi non fatti a
mano, molto caratteristico. euro 120
tratt. Tel. 329.1330379
COMPLETO DI LUCI PER CAMERA DA LETTO sia classica che
moderna, composto da plafoniera+
lume da comò+2 lumetti da comodino in vetro satinato e ornie in ferro
battuto a mano in delizioso colore
verdino tenero. tutto artigianale, ottime condizioni, da vedere. euro 130
tutto. Tel 329.1330379
PLAFONIERA IN VETRO diametro
50 cm. euro 25 Tel. 329.1330379
SMARTPHONE SAMSUNG S7500
in perfette condizioni originale ancora in garanzia. euro 70,00. Carlo
339/3407742
VENDO DUE BICI MTB mis 26 una
da donna mai usata e una da uomo
buone condizioni ivendita in blocco
180 e Aprilia Mauro 347/1868332
RAGAZZA LATINOAMERICANA
con permesso di soggiorno, seria,
responsabile e onesta , buona
capacità di apprendimento, cerco
lavoro come cameriera albergo,
ristorante, baby siter, badante. Parlo
fluente italiano e spagnolo, massi-
un pontile dove affittano posti barca
e gommoni Tel. 079/280630 349/7102275
SIGNORA ITALIANA 50 ANNI
automunita, massima serietà ed
esperienza offresi per assistenza
anziani (giornaliero o notturno e
ospedaliero), baby-sitter, stiro (con
esperienza ventennale presso varie
lavanderie)Tel. 327/8523766 Zona
Aprilia e limitrofe.
VENDESI CAPANNONE mq. 500
con 13.000 mq. di terreno in via del
Campo (Aprilia) Tel. 06/92727018
PER VARI MOTIVI PERSONALI,
CHIEDO DI DARE IN ADOZIONE
IL MIO CAGNOLINO di 17 mesi
taglia piccola per appartamento.
Tel. 334/1879530
SARTA CON ESPERIENZA VENTENNALE nel settore, esegue ogni
tipo di richiesta sartoriale: dalla realizzione completa di un capo, alle
riparazioni di ogni genere. Il tutto a
prezzi modici. Zona Aprilia Tel.
348/8674066
VENDO N.2 RUOTE Michelin
145/80/R13 + CERCHI OTTIMO
STATO usate solo 15 giorni causa
rottamazione auto. Vendo ad euro
70,00 Tel. 347/8960870
SAMSUNG GT-E11190 In ottime
condizioni... Perfettamente funzionant. EURO 10.
Carlo Tel.
3393407742
SEGGIOLINO DA TAVOLO PICNIC
DELLA GIORDANI IN OTTIME
CONDIZIONI CON SCATOLA E
TUTTI I COMPONENTI. Inoltre la
tasca sul retro e la comoda borsa
da trasporto inclusa risolvono anche
i bisogni pratici della mamma. Infine al bambino è garantito il massimo comfort grazie alla seduta superimbottita. CARLO Tel. 3393407742
BIALETTI MUKKA EXPRESS
CAFFETTIERA per cappuccino/caffelatte come nuova usata pochissimo, ottima per preparare velocemente la colazione per 2 tazze da
220
ml...VENDO
EURO
20...CARLO 3393407742
VENDO CUCINA A GAS IN
ACCIAIO inossidabile marca Glem
mod. A66RIF2: 60X60, 4 fuochi,
forno, grill, sicurezza gas, timer,
coperchio in vetro. Acquistata in
data 17/02/2012 (scontrino visibile)
e in eccellenti condizioni, si vende
causa trasloco e conseguente inutilizzo. € 250, zona Aprilia. Tel
347/6263823
CERCO TERRENO NELLE ZONE
DI ARDEA,POMEZIA,APRILIA,per
mettere delle arnie con delle
api,riconpensa in miele,massima
serieta,tutto made in Italy, Claudio
Tel. 3494066364
DONNA ITALIANA OFFRESI PER
SEMINTERRATO:GARAGE X 2
AUTO, SALA HOBBY DI 125
MQ(da rifinire, con impianti termici
ed elettrici già predisposti). GIARDINO, CANTINA, POZZO ARTESIANO. PERSIANE E PORTONCINO
BLINDATI, INFISSI A RISPARMIO
ENERGETICO. POSSIBILE VENDITA A RISCATTO POSSIBILE DIIVISIONE IN DUE UNITA' IMMOBILIARI (con progetto da presentare)
PREZZO € 181.000 TRATTABILI
GIA' RIDOTTO DEL 35% SI VALUTANO PROPOSTE SERIE NO
PERDITEMPO.
CELL.
331/5982222 [email protected]
GIOVANE LAUREATA IN LINGUE
con ottimi voti impartisce ripetizioni
di lingua inglese, spagnola e francese per ragazzi di tutte le età più
aiuto
compiti
qualsiasi
materia.Prezzo 8 euro l'ora. x contatto: Tel. 3273403205
APRILIA FRONTE STRADALE VIA
GENIO CIVILE, 4000 mq circa di
terreno, lotto recintato e intercluso,
privato vende E 69000 tratt. Tel.
347/6617336
EFFETTO PICCOLI LAVORI di
manutenzione, pulizia giardini,
idraulico, elettrica. Tel 3313356791
VENDO CASCO PER MOTORINO
come nuovo colore nero taglia M
Prezzo
euro
30,00
Tel.
340/6806514 Giovanni
VERO AFFARE, VENDO APPARTAMENTO di 85 mq in graziosa
palazzina di due piani con vista su
parco comunale, a due passi da tutti
i servizi, composto da cucina abitabile, soggiorno, camera da letto da
18 mq , cameretta da 12 mq e da
due bagni ciascuno di 4 mq ,di cui
uno è cieco (ristrutturato nel 2011).
L'appartamento è dotato di due
ampi terrazzi per una superficie
complessiva di 30 mq. Nel prezzo di
vendita è compreso anche il posto
auto esterno. E' possibile acquistare
a parte il box auto doppio di 30 mq
ed un'ampia cantina di 12 mq. Chiamare solo se interessati. No agenzie (Giuseppe 3291719295)
LEZIONI DI GRECO E LATINO:
Studente universitario con maturata
esperienza nell'ambito delle ripetizioni impartisce lezioni di recupero
e consolidamento di Latino e Greco
agli studenti del liceo classico e
scientifico-Per info contattare
il n.3453224828. Anche altrui domicilio
APRILIA CENTRO (Zona Grattacielo)
Affittasi
appartamento
ammobiliato di 97 mq. classe energetica G - 3°piano con ascensore,
salone, 2 camere, cucina abitabile,
bagno, ripostiglio, balcone, termoautonomo. Euro 600,00 mensili.
Si richiede busta paga Tel.
334/6963768 (no stranieri)
APRILIA GOMMISTA MECCANICO auto e moto strada grande scorrimento mq 200 4 porte grande parcheggio anche quota prtecipazione
50% 069276312 Carlo
VENDO CARABINA cal. 22 LRMAT-119545 cat.73 Marca Anschtz
con
custodia
e
tutti
gli
accessori/solo se muniti di regolare
porto d’armi. No perditempo Tel.
327/7989902
VENDESI TERRENO EDIFICABILE mq. 2400 intercluso con casa e
cantina mq. 20 provvisto di luce e
acqua (pozzo) – Casalazzara via
Marmolada, 48 Aprilia. Tel.
06/92702475 – 338/1718550
VENDO TRABATTELLO DA CANTIERE professionale in alluminio
Euro 100,00. Motosega lama 40 cm
Euro 60,00. Stufa antiquata Euro
580,00 con tubi decorati (Trattabile)
Tel. 347/5769383
VENDO BARCA metri 3 + motore
Mercuri cav. 3 ½ tutto nuovo con
ancora, remi, n.3 salvagenti. Compreso reti da pesca circa 500 metri.
Il tutto ad euro 1.500,00 Tel.
345/4579123
APRILIA VIA BONN APPARTAMENTO IN AFFITTO non ammobiliato 85 mq 3 stanze con angolo cottura, balcone,due bagni,condizionatori in tutte le stanze,cantina 2m
x2m,posto auto coperto, nelle vicinanze dell'immobile e presente un
plesso scolastico e palestra.
Tel.069253313-3335802221
Euro 570,00
CORO POLIFONICO AMATORIALE CON SEDE AD ARDEA (RM)
seleziona voci maschili per adeguamento organico delle sezioni
bassi/baritoni/tenori. Buona intonazione e cantare a tempo sono
necessari, la lettura del pentagramma è gradita ma non indispensabile.
Per informazioni tel. 328 5722 290
Enzo.