1 Contamination Lab Napoli Università degli Studi di Napoli

Contamination Lab Napoli
Università degli Studi di Napoli Federico II
Dipartimento di Scienze Sociali
Secondo bando di selezione per l’ammissione al Contamination Lab – CLab – Napoli
Avviso finanziato a valere sul P.A.C. Piano di Azione e Coesione per le Regioni della Convergenza
Codice progetto PAC02L4_00072, ammesso a finanziamento con Decreto del Direttore Generale
del Miur n°1674 del 17/09/2013
Articolo 1
Contamination Lab Napoli: selezione e organizzazione
Il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli Studi di Napoli Federico II indice la
selezione per l’ammissione alla seconda edizione del Contamination Lab Napoli (CLab Napoli). Il
percorso formativo del CLab Napoli è totalmente gratuito per gli studenti vincitori della
selezione di cui al presente bando.
Il CLab Napoli è un luogo di contaminazione tra studenti di discipline diverse ed ha lo scopo di
promuovere la cultura dell’imprenditorialità, dell’innovazione e del fare, l'interdisciplinarietà e
nuovi modelli di apprendimento. La contaminazione è l’elemento portante del progetto e avviene
in diverse direzioni: (1) tra studenti provenienti da corsi/facoltà/università diversi; (2) tra studenti e
docenti; (3) con attori terzi – del mondo produttivo (imprese, startup, investitori, camere di
commercio, associazioni imprenditoriali ecc.), delle istituzioni e del terzo settore; (4) con attori
nazionali ed internazionali, costruendo partenariati e collaborazioni per acquisire le migliori prassi
di innovazione e che facilitino la mobilità degli studenti/partecipanti.
Il percorso previsto dal CLab Napoli ha durata semestrale e si ripropone ciclicamente, con
successivi bandi di selezione per nuovi candidati.
Il CLab Napoli intende proporsi come strumento di raccordo tra il territorio, le imprese e le
istituzioni culturali, fornendo le chiavi interpretative e gli strumenti più efficaci per valorizzare le
diverse forme di creatività giovanile al fine di promuovere nuove forme di imprenditoria, anche
attraverso l’utilizzo delle tecnologie digitali della comunicazione.
Il Progetto si propone di formare, negli studenti partecipanti, una cultura digitale d’impresa, di
valorizzare e ottimizzare capacità creative ed espressive che possono essere sviluppate al fine di
favorire la creazione di nuove imprese e progetti culturali.
Per un approfondimento sulla formula dei Contamination Lab, si rimanda alle linee guida elaborate
dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e Ricerca (MIUR) e dal MISE:
http://www.ponrec.it/media/178796/clab_-_lineeguida_11_marzo_2013.docx
Il CLab Napoli costituisce le proprie attività in relazione ad un gruppo di idee-progetto, individuate
e sviluppate insieme agli studenti, con l’obiettivo di accompagnarli nello sviluppo di un progetto
d’impresa. Gli ambiti strategici che animano l’attività formativa del CLab Napoli sono:
- Green Economy
- Smart Technology
- Arte e Design
- Media e Industria Culturale
1
Il CLab Napoli predispone un’offerta formativa minima “di partenza”, ma gli studenti saranno
coinvolti nello sviluppare e proporre altre attività e percorsi. Oltre a un nucleo di risorse, strutture
e attività di partenza agli studenti sarà offerto un perimetro di opportunità all’interno del quale
decidere come strutturare i percorsi di contaminazione, in particolare in relazione alle idee
progetto sviluppate con il contributo dei partner – imprese associazioni e istituzioni – del CLab
Napoli.
Articolo 2
Destinatari e posti disponibili
Sono ammessi alla selezione coloro i quali alla data di scadenza del presente bando risultano iscritti
ad un corso di laurea specialistica, magistrale e/o a ciclo unico o terzo anno dei Corsi di laurea
triennali presso:
-
Tutti gli Atenei della Campania;
Accademia di Belle Arti di Napoli;
Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli.
Il numero di posti disponibili per il presente bando è 35.
30 posti sono riservati a studenti delle lauree specialistiche, magistrali e/o a ciclo unico dei
sopraindicati Atenei.
I candidati, nel compilare la domanda di partecipazione secondo le modalità descritte al successivo
art. 6, dovranno indicare l’afferenza a una delle seguenti aree:
a) area umanistica (studenti dei corsi dei dipartimenti di studi umanistici, dell’Accademia di Belle
Arti, del Conservatorio di Musica);
b) area delle scienze sociali (studenti dei corsi dei dipartimenti di Scienze Sociali, Economiche,
Giuridiche e Politiche);
c) area di architettura e design e dell’ingegneria (studenti dei corsi dei dipartimenti di Ingegneria
e Architettura);
d) area scientifica (studenti dei corsi dei dipartimenti di Biologia, Farmacia, Medicina e Chirurgia,
Matematica e Scienze).
Nella formazione della graduatoria dei vincitori sarà applicata, se necessaria, una riserva di 3
posti per ciascuna area suddetta, in modo da garantire l’effettiva contaminazione
interdisciplinare.
5 posti sono riservati a uditori, ovvero neolaureati, dottorandi e giovani provenienti dal mondo
delle professioni e/o delle imprese anche in assenza del requisito di iscrizione all’università. I
candidati uditori, nel compilare la domanda di partecipazione di cui al successivo art. 6, dovranno
indicare la propria posizione professionale e/o esperienza specifica imprenditoriale.
La commissione si riserva di ammettere un numero maggiore di candidati - sia studenti, sia
uditori - in base agli esiti dei colloqui motivazionali.
2
Articolo 3
Piano formativo
Il percorso formativo dura 6 mesi e prevede la costituzione di gruppi di lavoro costituiti intorno
alle idee-progetto sviluppate nel corso delle attività e in relazione alle aree tematiche di cui
all’art. 1, in cui gli studenti prenderanno parte attivamente con la guida di esperti, docenti
provenienti dal mondo accademico e partner (imprese, istituzioni, associazioni).
In particolare l’attività formativa, organizzata in maniera tale da non interferire con la naturale
prosecuzione del corso di studi, sarà suddivisa in tre fasi:
Prima fase - avvio del percorso Social. Questa modalità, che caratterizza l’intero impianto
didattico del CLab Napoli, ha l’obiettivo di definire i profili di competenze degli studenti
selezionati e, anche in relazione alle aree tematiche, di costituire i gruppi di lavoro interdisciplinari
e avviare la costruzione condivisa del percorso formativo.
Seconda fase - modulo Start. Il modulo di formazione di base ha l’obiettivo di fornire agli studenti
conoscenze teoriche, metodologiche, tecniche e strumenti operativi in relazione allo sviluppo delle
idee progetto, al fine di:
-
definire e sviluppare l’idea imprenditoriale;
conoscere i principali modelli organizzativi delle start up di successo;
definire il modello di business;
conoscere ed applicare strategie di found raising appropriate all’idea progetto;
elaborare e sviluppare il piano marketing, con particolare attenzione ai nuovi media.
Il modulo è costituito da short courses, corsi brevi trasversali realizzati con lezioni teorico-pratiche
e aggiornamenti tematici ad alto contenuto specialistico, anche con il metodo dell’instant workshop,
entrambi riferiti ai quattro ambiti strategici oggetto del CLab Napoli (Green economy; Smart
technology; Arte e design; Media e industria culturale).
Il percorso del modulo Start mira alla presentazione e approfondimento delle tematiche inerenti:
- creatività, innovazione e sostenibilità;
- comunicazione, marketing e nuovi media;
- modelli organizzativi e best practices del mondo Start Up;
- tecniche di foundraising e crowdfounding;
- business planning;
- visual identity;
- team building e percorso imprenditoriale.
Terza fase - modulo Up. Il modulo di formazione avanzata è volto allo sviluppo e prototipazione
delle idee progettuali ed ha l’obiettivo di approfondire le conoscenze acquisite nella fase “Start”
applicandole ai casi specifici. Il modulo si concentra sul lavoro dei team di studenti, costruiti
intorno all’idea progetto secondo il metodo dei laboratori connettivi. Nell’ambito delle attività dei
laboratori connettivi particolare attenzione è prestata alla connessione tra i gruppi, al fine di favorire
la condivisione delle strategie attuative e di problem solving, delle metodologie e dei percorsi,
nonché la congiunzione operativa tra i progetti anche sul versante imprenditoriale. I team sono
guidati da coach e mentor provenienti dal mondo universitario e dall’ecosistema delle startup.
Il modulo prevede un evento finale di presentazione delle idee progetto.
3
Al termine del percorso formativo, lo studente potrà inoltre decidere di proseguire l’esperienza del
CLab Napoli attraverso uno stage presso un soggetto partner.
Lo stage, facoltativo per lo studente, ha l’obiettivo di consentire la prosecuzione dell’offerta
formativa del CLab Napoli all’interno di un contesto lavorativo professionalizzante. In relazione
alle idee progetto sviluppate durante il percorso formativo, alle competenze maturate e agli ambiti
tematici specifici di interesse, lo studente e il soggetto partner concordano con il Comitato
Scientifico del CLab Napoli il progetto di stage, della durata di 2 mesi, definendone le
caratteristiche e l’organizzazione dei tempi, in maniera tale che esso non confligga con il percorso
di studio istituzionale, ma che al contrario ne costituisca un arricchimento.
Articolo 4
Risorse e benefici
I partecipanti al CLab Napoli avranno l’opportunità di diventare parte di un network di relazioni
professionali ad alto valore aggiunto e di confrontarsi con il mondo dell’imprenditoria e
dell’industria culturale italiana e internazionale. In tale ottica, gli studenti saranno invitati a
frequentare le sedi – formali ed informali – del CLab Napoli anche al termine del periodo
semestrale di formazione e a partecipare alle attività informali del network.
Per tutta la durata dei percorsi formativi, un consulente sarà a disposizione degli studenti che
partecipano/abbiano partecipato ad un ciclo del CLab Napoli, per supportarli nell’individuazione di
specifici finanziamenti agevolati, progetti, tecniche di foundraising e nell’eventuale presentazione
della documentazione necessaria alla partecipazione a bandi e competition.
Al termine del ciclo di formazione, gli studenti saranno comunque invitati a partecipare a tutti gli
eventi informali organizzati dal CLab Napoli e saranno messi in connessione con gli studenti dei
cicli successivi, in relazione ai particolari ambiti tematici.
Ai partecipanti sarà rilasciato un attestato di partecipazione e saranno riconosciuti fino a 9 CFU
secondo quanto disposto nel regolamento del corso di studio di appartenenza.
Articolo 5
Modalità di selezione
Per accedere alla selezione del CLab Napoli occorre:
-
presentare domanda di partecipazione online, di cui al successivo art. 6;
superare un colloquio motivazionale, mirante ad accertare l’attitudine imprenditoriale e il
potenziale individuale di ciascun candidato.
La selezione dei partecipanti, in sede di colloquio, sarà svolta sulla base dei seguenti criteri:
- curriculum vitae et studiorum (percorso complessivo; conoscenza di lingue straniere; esperienze
di stage, lavoro, volontariato; associazionismo; partecipazione a premi e concorsi – max 30 punti);
- colloquio motivazionale e attitudinale (max 70 punti).
In relazione al curriculum vitae il CLab Napoli valuterà l’esperienza complessiva del candidato con
riferimento a: conoscenza di lingue straniere; esperienze pregresse di stage, lavoro, volontariato;
partecipazione a premi e concorsi.
Al fine di selezionare al meglio gli studenti e per poter costituire gruppi che dispongano di tutte le
competenze necessarie, gli studenti sono invitati a presentare in sede di colloquio, laddove
disponibile, una documentazione, non in termini di certificazioni ma di attività realizzate (es. una
foto, un video, un lavoro grafico).
Il colloquio motivazionale si svolgerà il giorno 20/05/2015 presso la Sala riunioni della Direzione
del Dipartimento di Scienze Sociali, sita in vico Monte della Pietà n. 1 – 1° piano, alle ore 10,30.
4
La mancata partecipazione al colloquio sarà intesa come rinuncia alla selezione. Eventuali
modifiche relative alla data e al luogo del colloquio saranno comunicate tramite pubblicazione di
relativo avviso sul sito dell’Università degli Studi di Napoli Federico II (www.unina.it) del
Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università Federico II (www.scienzesociali.unina.it) e sul
sito www.clabnapoli.it. I candidati sono tenuti a controllare la pubblicazione di eventuali
avvisi sui siti sopraindicati il giorno precedente la data prevista per il colloquio.
I candidati dovranno presentarsi al colloquio muniti di un documento di identità valido.
In sede di colloquio i candidati dovranno consegnare:
- fotocopia firmata di un documento di identità in corso di validità;
- stampa della ricevuta rilasciata dal sistema telematico all’atto della sottomissione della
domanda on line, di cui all’art.6;
- curriculum vitae et studiorum.
Articolo 6
Domanda di partecipazione
La domanda di partecipazione alla selezione per l’ammissione al CLab Napoli deve essere
compilata online al seguente link http://tinyurl.com/clabnapoli2015 entro e non oltre le ore
12.00 del 15/05/2015, a pena di esclusione. Ai fini del rispetto del termine di scadenza, farà fede la
data di ricezione.
Nella domanda online i candidati, consapevoli della responsabilità penale in caso di dichiarazioni
mendaci ai sensi dell’art. 76 del D.P.R 445/00, devono dichiarare, oltre il proprio nome e cognome:
- la data e il luogo di nascita, la residenza e l’eventuale domicilio eletto per la selezione, il
recapito telefonico, l’eventuale indirizzo CECPAC e l’indirizzo di posta elettronica;
- di essere in possesso della cittadinanza italiana o della cittadinanza di uno Stato membro
dell’Unione Europea;
- di essere iscritto ad un corso di laurea specialistica, magistrale e/o a ciclo unico presso uno
degli Atenei della Campania, dell’Accademia di Belle Arti di Napoli e del Conservatorio di
Musica San Pietro a Majella di Napoli, specificando denominazione e Ateneo del suddetto
corso, oltre al numero di matricola attribuita e all’area di afferenza di cui all’art.2;
- dichiarare la presenza di eventuali disabilità secondo quanto previsto dalla L.104/92;
- I candidati uditori in assenza del requisito di iscrizione ad un corso di laurea universitario
dovranno dichiarare la propria posizione professionale e/o esperienza imprenditoriale.
L’amministrazione non assume alcuna responsabilità nel caso in cui la domanda di partecipazione,
gli allegati o le comunicazioni inviate ai candidati vengano dispersi a causa di inesatta indicazione
della residenza e/o dei recapiti da parte del candidato, o da mancata o tardiva comunicazione
relativa alla variazione dei dati suindicati, o per eventuali disguidi postali o telematici non
imputabili a questa Amministrazione.
Articolo 7
Commissione di selezione
La Commissione di selezione sarà nominata con decreto del Direttore del Dipartimento di Scienze
Sociali e sarà espressione oltre che dell’Università anche delle Associazioni e delle imprese aderenti
al partenariato.
Articolo 8
5
Comunicazioni
L’elenco dei vincitori ammessi a partecipare al CLab Napoli sarà pubblicato sul sito del
Dipartimento di Scienze Sociali (www.scienzesociali.unina.it) e sarà comunicato anche con e-mail
ai vincitori, utilizzando l’indirizzo di posta elettronica comunicato all’atto della proposizione della
domanda online.
Eventuali richieste di chiarimenti dovranno essere inviate all’indirizzo e-mail:
[email protected]
Articolo 9
Nomina vincitori e conferma iscrizione
I vincitori dovranno confermare l’iscrizione al CLab Napoli con modalità da definirsi e che saranno
appositamente comunicate sul sito internet www.scienzesociali.unina.it. La partecipazione al CLab
Napoli comporta una frequenza pari ad almeno il 70% delle attività formative svolte ai sensi
dell’art. 3. In caso di rinuncia dei vincitori, l’amministrazione procederà allo scorrimento della
graduatoria.
Articolo 10
Trattamento dei dati personali e responsabile del procedimento
Il trattamento dei dati personali sarà effettuato dall’Università degli Studi di Napoli Federico II in
ottemperanza al D.Lgs 196/2003, esclusivamente per le finalità inerenti la selezioni dei partecipanti
al CLab Napoli e le attività ad esso correlate.
Ai sensi di quanto disposto dall’art. 5 della legge 241/1990, il responsabile del procedimento è
Direttore del Dipartimento di Scienze Sociali.
Articolo 11
Disposizioni finali
L’Università degli Studi di Napoli Federico II si riserva la facoltà di modificare o prorogare i
termini per la presentazione delle domande di ammissione e di annullare la selezione dandone
comunicazione attraverso i siti web indicati all’art. 8 del presente bando.
La partecipazione alla selezione implica l’accettazione integrale delle norme contenute nel presente
bando.
I candidati alla selezione non dichiarati vincitori potranno partecipare alla sessione di selezione
successiva.
Napoli, 17 aprile 2015
Il Direttore del Dipartimento
(Prof.ssa Enrica Amaturo)
6