“Eletto prodotto dell`anno 2015”: San Benedetto fa tris

“Eletto prodotto dell’anno 2015”:
San Benedetto fa tris
I consumatori premiano l’innovazione
dell’azienda Made in Italy che ottiene tre
riconoscimenti in altrettante categorie:
acque ecosostenibili, thè freddi e bevande
gassate
P
er il sesto anno consecutivo Acqua Minerale San Benedetto
amplifica il suo successo, conquistando tre prestigiosi riconoscimenti nell’ambito di “Eletto Prodotto dell’Anno 2015”, il premio
all’innovazione per i prodotti venduti
sul mercato italiano. Sono state tre
le referenze selezionate da una giuria ad hoc (composta da esperti del
mondo accademico, del marketing e
giornalisti) e votate dai consumatori
per tre differenti categorie, proprio a
sottolineare il forte gradimento che
la ricca offerta di San Benedetto continua ad incontrare.
Quest’anno a forgiarsi del prestigioso logo “Eletto Prodotto dell’Anno
2015” saranno: il formato di Acqua
Minerale San Benedetto 1L Easy
“progetto ecogreen” nella categoria acque ecosostenibili; T-Surf nella categoria thè freddi; la linea Prima Spremitura San Benedetto
nella categoria bevande gassate.
“Il risultato di quest’anno rappresenta per noi un traguardo dal valore
altissimo: essere eletti nelle categorie
che rappresentano il core business
della nostra azienda ci lusinga – dichiara Vincenzo Tundo, Direttore Marketing Acqua Minerale
San Benedetto – . Ottenere tre rico-
noscimenti importanti nell’ambito di
una manifestazione così prestigiosa e
ambita da tutte le aziende non fa che
trasferirci l’apprezzamento che i consumatori continuano ad avere per
i nostri prodotti: proprio questo ci
spinge a non fermarci e a continuare
a investire con lungimiranza nell’innovazione e nella qualità”.
Un riconoscimento prestigioso
Il premio “Eletto Prodotto dell’Anno
2015”, rappresenta un riconoscimento importante e di respiro internazionale. Oggi, infatti, il caratteristico logo è noto in oltre 35 Paesi e
permette alle aziende che innovano
di distinguersi, ai prodotti di emergere e ai consumatori di riconoscere
l’innovazione ed “eleggerla”. Viene
attribuito attraverso la più importante ricerca di mercato sull’innovazione in Italia su più di 12 mila
consumatori. L’indagine on-line
viene svolta da IRI su un campione
di individui di età compresa tra i 1565 anni, utenti Internet, nel rispetto
dei parametri demografici della popolazione italiana.
Premiato anche il Vending
In particolare nel Vending sono
54
aprile 2015
presenti due delle tre referenze
premiate: T-Surf e Prima Spremitura San Benedetto.
T-Surf è il Thè San Benedetto ispirato al mare, alle onde, ai colori e
alla freschezza. T-Surf si presenta
nei gusti Pesca e Limone e nel formato da 20 cl morbido, flessibile,
ma anche resistente, tanto da poter
essere trasportato senza rompersi.
L’aggiunta di un’utile maniglia lo
rende pratico e maneggevole. Basta
strappare la linguetta e inserire la
cannuccia telescopica in dotazione. È
un thè di alta qualità senza coloranti, né conservanti e gluten free.
Prima Spremitura San Benedetto, nei gusti clementina e limone, è
a base di succo di prima spremitura
di soli agrumi italiani. La gamma si
completa con il gusto chinotto, sapientemente preparato con infuso
di questo frutto. Con Prima Spremitura, San Benedetto riscopre i valo-
ri più veri della tradizione italiana,
fiore all’occhiello dell’azienda. Completa l’esclusività della linea Prima
Spremitura il design delle bottiglie.
Dalle forme sinuose, disponibili
nel raffinato formato da 0,75L Pet,
perfetto per tutte le tavole, e nella
a bottiglia da 0,40L Pet, per il consumo “on the go”. Inoltre, Prima
Spremitura sarà lanciato anche
nel formato lattina da 0,3L per il
consumo on the go.
panorama associativo
TORNA IL CONCORSO
“PACKAGING FOR VENDING”
Seconda edizione per “Packaging For Vending”, il
concorso organizzato da Confida e Venditalia Servizi per
premiare la qualità e la sostenibilità degli imballaggi destinati alla Distribuzione Automatica. “Il packaging è un
settore ad alta innovazione tecnologica, sia per le prestazioni dei materiali che per l’innovazione di processo –
spiegano dall’Associazione – . I packaging destinati al
Vending devono necessariamente avere caratteristiche
specifiche che riguardano, oltre alla logistica in magazzino, la comunicazione del prodotto attraverso la vetrina
del distributore automatico e la macchinabilità. Da
quest’anno, data la concomitanza con Expo 2015, si aggiunge un nuovo criterio: i packaging in concorso saranno valutati anche in funzione dell’impatto ambientale”.
Nel corso del Venditalia Special Edition saranno
presentati i prodotti che partecipano al concorso.
La premiazione avverrà ad Ipack-Ima (Fiera Milano, 1923 maggio 2015), la fiera leader per le tecnologie di processing e packaging.
La promozione dei vincitori avverrà a mezzo ufficio
stampa e web. Sul sito web www.confida.com verrà dedicato uno spazio al concorso e ai prodotti premiati. I
vincitori potranno utilizzare il bollino “Vincitore
Packaging for Vending 2015” sulle comunicazioni
promozionali e sul packaging del prodotto premiato conformemente al manuale d’uso che sarà loro consegnato.
Per info: ufficiostampa@confida.com
fondire gli argomenti di massima attualità per le imprese di gestione. Lazio-Sardegna e Campania hanno
eletto i nuovi delegati territoriali: rispettivamente
Leonardo Neri della Gedap S.r.l. e Tommaso Colaps della GR-Generale Ristorazione S.r.l.
NEGLI USA ARRIVA IL REGOLAMENTO PER
LE ETICHETTATURE DEI PRODOTTI
Non solo l’Europa. Anche negli Stati Uniti sta intervenendo in materia di etichettatura dei prodotti e tutela
dei consumatori. La National Automatic Merchandising Association (NAMA) ha annunciato che la Food
and Drug Administration (FDA) rilascerà una “guida
di conformità” in materia di etichettatura e calorie degli
alimenti venduti nei distributori automatici e consiglia
agli operatori di attendere questa pubblicazione.
Il nuovo piano sanitario nazionale americano ha,
infatti, imposto una norma che richiede che i gestori con
20 o più macchine indichino il contenuto calorico dei prodotti venduti attraverso il d.a. sopra o accanto alla macchina stessa. Il legislatore ha dato alla FDA la responsabilità di scrivere la regolamentazione che entrerà in
vigore dal 1° dicembre 2016.
La NAMA ha lavorato a stretto contatto con i singoli operatori vending e i fornitori di prodotti alimentari e bevande e ha svolto diverse riunioni con la FDA per capire
meglio le regole della “guida”.
La FDA prevede di rilasciare una “Small Entity
Guida Compliance” entro aprile. Tale documento di
orientamento ribadirà, in un linguaggio semplice, i requisiti previsti dalla normativa.
NAMA raccomanda a gestori e fornitori di apportare già
le modifiche per soddisfare il nuovo regolamento in attesa del rilascio della “guida compliance”. L’associazione
continuerà a fornire ai membri informazioni non appena
disponibili.
NUOVI DELEGATI TERRITORIALI CONFIDA
Continuano, a pieno ritmo, le riunioni delle delegazioni
territoriali di Confida. Da ultime: Emilia-Romagna, Puglia e Basilicata, Lazio e Sardegna, Friuli Venezia Giulia
e Campania. Le riunioni sono state l’occasione per appro-
aprile 2015
55