Presentazione bando ARSEL

AVVISO DI CANDIDATURA
PERCORSI TRIENNALI IeFP
Triennio 2015/2018
P.O. Regione Liguria FSE 2014-2020 Asse III Istruzione e formazione –
PdI 10i – Ob. Specifico 9, Azione 10.1.7
Genova, 01/04/2015
AMMISSIBILITA’
a) Rispettare il termine di presentazione delle proposte di candidatura:
ORE 12:00 DEL 15 APRILE 2015
b) Essere Organismo formativo accreditato o in fase di accreditamento per la
figura professionale di riferimento per la Macrotipologia A entro la data di
scadenza del bando.
c) Presentare tutta la documentazione richiesta (*):
scheda di candidatura debitamente compilata (comprese 3 schede
finanziarie);
dichiarazione d’intenti o eventuale copia dell’atto di ATI/ATS;
Nel caso di OF in fase di accreditamento, attestazione del legale
rappresentante sull’affidamento dei percorsi condizionato all’esito
positivo dell’istruttoria di accreditamento.
(*) ELIMINATE le attestazioni del Legale rappresentante relative a: esperienze maturate dal soggetto titolare della candidatura e dai partners; realizzazione delle
attività formative, degli standard, dei criteri e delle metodologie di cui alle Linee guida (d.G.R. n. 192/2013); presa d’atto che i Percorsi di IeFP potranno essere
revocati qualora non siano state individuate nel bilancio regionale di competenza le risorse necessarie alla loro attivazione.
STRUTTURA DELLA SCHEDA DI CANDIDATURA
DOCUMENTO UNICO PROGRAMMATORIO DEL TRIENNIO
(Scheda di dettaglio non più richiesta)
NEW
E’ costituita:
da una parte anagrafica relativa ai dati generali;
è articolata secondo i seguenti criteri di valutazione:
A. QUALITÀ ORGANIZZATIVA E TECNICA DELLA PROPOSTA;
B. CAPACITÀ PROGETTUALE E KNOW-HOW DELL’ORGANISMO FORMATIVO;
Min 51
punti
(60%)
C. PRIORITÀ;
D. DETTAGLIO E CONGRUITÀ DEI COSTI.
3
DATI GENERALI
DENOMINAZIONE FIGURA PROFESSIONALE, INDIRIZZO, TRIENNIO,
DATE DI INIZIO/ FINE CORSO, ISTAT, AMBITO TERRITORIALE,
INDIRIZZO SEDE OPERATIVA, DATI SOGGETTO PROPONENTE/CAPOFILA E PARTNERS
1. SEDE OPERATIVA:
NEW
E’ la sede di svolgimento delle attività didattiche e laboratoriali;
Coincide con una o più unità immobiliari della struttura formativa del capofila e/o
del partner;
Deve, dunque, essere tra le strutture accreditate.
2. SOGGETTI PARTNERS: è possibile presentarsi come partners di un’ ATI/ ATS.
3. REFERENTI DEL PROGETTO: occorre inserire i nominativi e i contatti per ogni fase del
percorso triennale.
A) Qualità organizzativa e tecnica (1)
PROPOSTA
EDUCATIVA E
FORMATIVA
U.D.A. *
LARSA
VALUTAZIONE
APPRENDIMENTI
ALTERNANZA
CRITERIO 1) Congruenza dell’organizzazione della proposta educativa e formativa
*UDA, Risorse professionali e Scheda finanziaria devono essere ripetute per ogni annualità
NEW
5
A) Qualità organizzativa e tecnica (2)
RISORSE PROFESSIONALI DEDICATE AL PROGETTO
DOCENTI/ FORMATORI
(Allegare CV)
DIREZIONE, COORDINAMENTO E TUTORING,
ALTRE RISORSE UMANE (Allegare CV)
NEW
PARAMETRI OBBLIGATORI
PARAMETRI OBBLIGATORI
• Ore coordinamento 50% interno;
• ore tutoraggio 50% interno;
• massimo n. 2 tutor;
• ore coordinamento + tutoraggio tra 350 e 650.
• Ore docenza + docenza stage 990 (+ 450 bi-indirizzo);
• ore docenza stage non inferiori alle ore stage previste
(160 ore II anno/ 200 ore III anno);
NEW
CRITERIO 3) Adeguatezza delle caratteristiche
professionali
CRITERIO 2) Adeguatezza delle caratteristiche
professionali
•titoli adeguati ed esperienza minimo 5 anni
•titoli adeguati ed esperienza minimo 3 anni
CRITERIO 4) Coerenza dell’articolazione per
asse
NEW
•massimo n. 2 per ogni asse culturale (parametro
obbligatorio)
CRITERIO 5) Continuità formativa (art. 16 co.1 c) del Dlgs 226/2005: docenti/formatori/tutor con
contratto di lavoro subordinato
•Parametro da rispettare in caso di variazioni nella fase gestionale del corso
6
A) Qualità organizzativa e tecnica (3)
CRITERIO 6) Valutazione conseguita dall’Organismo formativo, per la sede operativa del
percorso in questione (Criterio A “ Risorse infrastrutturali e logistiche”), a seguito di
accreditamento per la Macrotipologia A.
NEW
CRITERIO 7) Valutazione conseguita dall’ Organismo formativo (Criterio E “Relazioni con il
territorio”) a seguito di accreditamento per la Macrotipologia A (precedentemente
richiesta tramite relazione e protocolli di intesa da allegare)
TALI DATI NON SONO PIU’ RICHIESTI NELLA SCHEDA DI CANDIDATURA
PERCHE’ GIA’ IN POSSESSO DI ARSEL
7
Esempio punteggio di accreditamento
Estratto scheda di valutazione accreditamento - criterio A
703 pt.(12)
Estratto scheda di valutazione accreditamento - criterio E
430pt.(4)
8
B) Capacità progettuale e know-how dell’OF
NEW
Il criterio “Risultati conseguiti dall’ Organismo formativo a seguito dell’ ultimo
monitoraggio , in ordine di tempo, effettuato da ARSEL per la figura professionale
afferente il corso in questione o per figura analoga “NON SARA’ VALUTATO per il
triennio 2015 – 2018.
CRITERIO 1) Precedente affidamento di percorsi triennali di IeFP in Liguria (numero
annualità, fino ad un massimo di 10 annualità - intese come anni formativi
CRITERIO 2) - Precedente affidamento di percorsi triennali in Liguria per la figura
professionale oggetto della candidatura
CRITERIO 3) Esperienza formativa in altri percorsi (ex obbligo formativo, tecnico di
IeFP, IFTS) - si ricorda di inserire le ore annue nell’elenco delle “Esperienza
formativa in altri percorsi”.
CRITERIO 4) Partecipazione degli operatori impegnati nel percorso in attività di
formazione
9
NEW
C) Priorità
Criterio 1) Principio orizzontale “pari opportunità e non discriminazione”
Criterio 2) Principio orizzontale “parità tra uomini e donne”
Criterio 3) Principio orizzontale “sviluppo sostenibile”
Sono i criteri previsti dal nuovo P.O. Regione Liguria FSE 2014-2020
Vedi P. 193 -194 in doc. Programma Operativo nell'ambito nell'obiettivo
"Investimenti In favore della crescita e dell'occupazione“
10
D) Dettaglio e congruità dei costi (1)
1)
Dettaglio e congruità dei costi esposti in scheda finanziaria
a) Dettaglio :
•
Corretta imputazione degli importi (a corpo, non a corpo).
•
Presenza di eventuali imprecisioni nel calcolo 3 schede finanziarie modello
excel.
•
Rispetto dei parametri obbligatori.
b) Congruita’ dei costi
•
Equilibrio dei costi strettamente collegati allo svolgimento del doppio indirizzo
•
Rispetto massimali di costo relativi alle R.U. esterne (pag. 63 Manuale di
Gestione).
•
Rispetto soglia massima del 20% costi indiretti (Voce C.01).
•
Corrispondenza tra ore indicate a progetto con ore indicate in scheda
finanziaria (+ codocenza presunta).
•
Rispetto dei parametri obbligatori.
Trattasi di alcuni esempi non esaustivi
11
D) Dettaglio e congruità dei costi (2)
PARAMETRI OBBLIGATORI
IL MANCATO RISPETTO DEI PARAMETRI OBBLIGATORI ANCHE PER UNA SOLA ANNUALITA’:
1. INCIDE NEGATIVAMENTE SUL PUNTEGGIO DEL CRITERIO D);
2. IMPONE COMUNQUE DI INTEGRARE LA DOCUMENTAZIONE.
NEW
Le ore del coordinatore interno devono essere almeno il 50% delle ore totali di coordinamento.
Le ore del tutor interno devono essere almeno il 50% delle ore totali di tutoring;
Il numero dei tutor non deve essere in ogni caso superiore a 2 ;
Monte ore coordinamento + tutoraggio tra 350 e 650.
il monte ore della docenza, comprensiva della docenza stage, dovrà essere di 990 ore (+ 450 per il
percorso articolato, laddove sia contemplato);
il monte ore di docenza stage non deve essere inferiore alle ore stage previste dall’articolazione dei
percorsi;
i docenti possono essere massimo n. 2 per ogni asse culturale.
12
D) Dettaglio e congruità dei costi (3)
A seguito del lavoro di revisione sono stati
ELIMINATI i seguenti CRITERI:
Destinazione di un importo non inferiore all’1% del costo totale
del progetto ad attività di formazione formatori
Contenuto economico
punteggio offerta = proposta più bassa x 10
proposta considerata
13
RECAPITI
ARSEL LIGURIA
Via San Vincenzo, 4
16121 Genova (GE)
Servizio Percorsi IeFP - Ufficio Programmazione
Silvia Bertini:
tel. 010/2491350
Serena Pezzi:
tel. 010/2491358
E-mail:
[email protected].it
Sito internet:
www.arsel.liguria.it - Percorsi IeFP
Per eventuali informazioni sulle procedure di compilazione della domanda di accreditamento:
Servizio Accreditamento - tel. 010/ 2491333 e- mail:[email protected]
14
GRAZIE
PER L’ATTENZIONE
Genova, 1 Aprile 2015