Inna Caroline Fourest

Avv. Amw Sbailo
1ì·aversa Aldo Moro n. l l -Pignola (PZ)
Fax 0971-420154- celi. 3470865516
P EC: [email protected]/. ordineavvocatipotenza. il
TRIBUNALE CIVILE DI POTENZA
Procedura esecutiva immobiliare n. 82/2005 R.G.E.
Giudice dell'Esecuzione: Dott.ssa Chiara Malerba
Professionista Delegato: Avv. Anna Sbailo
AVVISO DI VENDITA SENZA INCANTO
ed in caso di esito negativo
CONTESTUALE AVVISO DI VENDITA CON INCANTO
III ESPERIMENTO DI VENDITA
Il sottoscritto
Avv. Anna Sbailo, con studio in Pignola (PZ) alla Traversa Aldo Moro n. Il,
professionista delegato alle operazioni di vendita dal Giudice dell'Esecuzione del Tribunale di
Potenza, Dott.ssa Emanuela Musi, con Ordinanza del 20.04.11, successiva proroga del 23.05.2014
del Giudice dell'Esecuzione, Dott.ssa Chiara Malerba, autorizzato alla seconda vendita con ribasso
di '/.i del prezzo a base d'asta, con Provvedimento del 17.01.2013, nonché, autorizzato alla terza
vendita con ulteriore ribasso di '/.i del prezzo a base d'asta, con Provvedimento del23.05.2014, visti
gli art!. 570 e segg., 576 e segg. e 591 bis c.p.c.,
AVVISA
che il giorno 25 NOVEMBRE 2014 alle ore 16:00 presso lo studio del sottoscritto sito in Pignola
(PZ) alla Traversa Aldo Moro n. Il, si procederà alla
VENDITA SENZA INCANTO
con un ulteriore ribasso di !14 del valore, dei seguenti beni immobili, così come descritti nella perizia
di stima e successivi chiarimenti a firma del CTU Geometra Giovanna Laino, rispettivamente del
28.05.20 l O e del 14.10.2011, cui il presente avviso si rip011a.
LOTTO N. l:
- Diritto di piena proprietà su appartamento sito in agro di Avigliano (Pz) alla C/da Bancone di
Sopra n. 25, distinto in catasto al foglio 95, part.lla n. 300 sub l, piano terra, vani 5, categoria A/3,
classe l, rendita € 142,03 con annesso locale adiacente, identificato in catasto al foglio 95 part.lla
685 sub 3, piano terra, di mq. 20, categoria C/2, classe l, Rendita € 17,56.
- Diritto di proprietà di 1/3 del terreno costituente corte del summenzionato appartamento, di
cornplessivi mq. 339 circa, sito in Avigliano (Pz) alla C.da Bancone di Sopra, in catasto al foglio
di mappa 95 part.lla 771, seminativo classe 3, reddito dominicale € 0,61 reddito agrario € 0,53.
Stato: occupato dai debitori
Prccisazioni urbanistiche: dalla perizia di stima in atti si rileva che secondo il Piano regolatore
generale del Comune di Avigliano l'appartamento ricade in area classificata zona "B"; il terreno
costituente corte dell'appartamento ricade in zona "B2" come da Certificato di destinazione
Urbanistica rilasciato dal Comune di Avigliano in data 04.01.2006.
PREZZOBASE: € 36.748,12 (secondoribassodiV.)
OFFERTA MINIMA IN AUMENTO: € 2000,00
LOTTON.2:
- Diritto di piena proprietà su appezzamento di terreno sito in Avigliano alla C.da Bancone di
Sopra, in catasto al Foglio di mappa 95 part.lla 63, seminativo classe 5, di complessivi mq. 827,
reddito dominicale di € 0,43 e reddito agrario di € 0,73;
- Diritto di piena proprietà su appezzamento di terreno sito rn Avigliano alla C.da Bancone di
Sopra, in catasto al Foglio di mappa 95 part.lla 296, seminativo classe 5, di complessivi mq. 1.527,
reddito dominicale di € 0,79 e reddito agrario di € 1,34.
Stato: occupato dai debitori.
Precisazioni urbanistiche: i terreni ricadono in zona agricola "E l" come da Certificato di
destinazione Urbanistica rilasciato dal Comune di Avigliano in data 04.01.2006.
PREZZO BASE: € 2.447,89 (secondo ribasso di'/.)
OFFERTA MINIMA IN AUMENTO: € 150,00
CONDIZIONI DI VENDITA SENZA INCANTO
l) Le offerte di acquisto, dovranno essere depositate in busta chiusa presso lo studio del
professionista delegato sito in Pignola (PZ) alla Traversa Aldo Moro n. Il ( previo appuntamento
telefonico al n. 347-0865516), entro e non oltre le ore Il :00 del 24.11.2014.
L'offerta, redatta mediante istanza sottoscritta in bollo dovrà contenere le seguenti indicazioni:
- i dati identificativi del bene e del lotto per il quale l'offer1a è proposta con indicazione del numero
di R.G.E. della procedura;
-l'indicazione del prezzo offerto che non potrà essere inferiore al pr·ezzo base sopra indicato;
- il termine di pagamento del prezzo e degli oneri tributari, non superiore a 60 giorni
dall'aggiudicazione, nonché le modalità di pagamento e di ogni altro elemento utile alla
valutazione dell'offerta;
-l'espressa dichiarazione di aver preso visione della perizia di stima e di essere edotto sullo stato di
fatto e di diritto in cui si trova l'immobile;
- le generalità dell'offerente con indicazione del cognome, nome, luogo e data di nascita,
residenza, domicilio, codice fiscale, stato civile, recapito telefonico, con allegata copia di valido
documento di identificazione e del !esserino di codice fiscale, nonché, in caso di persona fisica
coniugata, il regime patrimoniale prescelto, con indicazione delle generalità del coniuge con
allegata copia di valido documento di identificazione e del
codice fiscale del coniuge. Se
2
l'offerente partecipa in qualità di titolare di omonima ditta individuale, dovrà essere indicata la
Partita !va e all'offerta dovrà essere allegata recente visura camerale della ditta stessa;
- se l'offerente è un minore, l'offerta dovrà essere sottoscritta dai genitori ovvero da chi ne ha la
rappresentanza legale previa autorizzazione del Giudice Tutelare;
-nell'ipotesi in cui l'offerente sia una società o ente, dovranno essere indicati i dati identificativi, la
partita lva o il codice fiscale, nonchè certificato, in corso di validità, della Camera di Commercio
dal quale risulti la costituzione della società o ente, la vigenza, i dati relativi alla rappresentanza
della società o ente, i poteri conferiti all'offerente con allegata copia di valido documento di
identificazione di quest'ultimo;
- in caso di offerente per persona da nominare, la riserva di nomina dovrà essere espressa
nell'offerta di acquisto e dichiarata nei tre giorni successivi l'incanto, attraverso il deposito di un
atto che individui il soggetto per il quale è stata fatta l'offerta, oltre al deposito del mandato;
- in caso di offe11a congiunta, la stessa dovrà essere sottoscritta da tutti i soggetti a favore dei quali
dovrà essere intestato il bene, con la precisazione delle quote o dei diritti che ciascuno intende
acquistare e con l'indicazione di chi tra gli stessi abbia l'esclusiva facoltà di rappresentare anche gli
altri e di formulare eventuali offerte in aumento.
2) L'offerta non può essere revocata prima di 120 gg. e non ha efficacia se: a) il prezzo è inferiore
al prezzo base d'asta suindicato; b) perviene oltre il termine indicato; c) l'offerente non presta la
cauzione con le modalità e nella misura stabiliti nel presente avviso.
3) All'offerta dovrà essere allegato un assegno circolare non trasferibile intestato al
professionista delegato, di importo pari al l 0% del prezzo offerto, a titolo di cauzione. Il suddetto
assegno dovrà essere inserito nella busta e sarà trattenuto e acquisito alla procedura in caso di
mancato versamento del saldo del prezzo, mentre in caso di mancata aggiudicazione, sarà
immediatamente restituito.
4) L'offerta corredata di tutti gli allegati, contenuta in busta chiusa, deve essere depositata entro
le ore le ore 11:00 del 24.11.2014, personalmente o a mezzo di procuratore legale. Sull'esterno
della busta chiusa, contenente l'offerta e gli allegati, saranno annotati, a cura del professionista
delegato o di un suo incaricato, il nome, previa identificazione, di chi materialmente provvede al
deposito, il nome del giudice dell'esecuzione, il nome del professionista delegato, il numero della
procedura, la data e l'ora fissata per l'esame delle offe11e nonchè la data e l'ora di ricezione delle
stesse.
5) Le buste contenti le offerte saranno aperte il giorno fissato per la vendita alla presenza dei
creditori e degli offerenti, i quali dovranno presentarsi muniti di valido documento di
riconoscimento personalmente o a mezzo di mandatario munito di procura speciale.
In caso di più offerte valide, si procederà a gara sulla base dell'offe11a più alta con il rialzo
minimo non inferiore a quello innanzi indicato Se la gara non potrà aver luogo per mancanza di
adesioni degli offerenti, si aggiudicherà il bene alla parte che avrà fatto la maggiore offerta.
3
Nel caso di unica offerta, il bene è aggiudicato all'unico offerente se l'offerta è superiore al prezzo
base aumentato di 1/5. Se è inferiore, il professionista delegato provvederà ai sensi dell'art. 572
c.p.c., valutando nella stessa seduta la congruità dell'offerta, pertanto, si invita il creditore
procedente e tutti gli eventuali creditori intervenuti ed iscritti non intervenuti a partecipare alle
operazioni di vendita.
6) Il versamento del saldo del prezzo di acquisto, dedotta la cauzione già versata, nonché degli
oneri tributari, delle spese di trasferimento ed eventualmente di quelle
per
procedere
alla
cancellazione delle formalità pregiudizievoli, (la cui entità sarà stabilita dal professionista delegato)
dovrà essere effettuato a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato al professionista
delegato alla vendita da depositarsi presso il proprio studio, entro il termine di sessanta giorni
dalla data in cui l'aggiudicazione è divenuta definitiva (ovvero entro il più breve termine indicato
dall' aggiudicatario
nell'offerta presentata ai
sensi dell'articolo 571
c.p.c.).
In caso di
inadempimento sarà dichiarata la decadenza dall'aggiudicazione e la perdita della cauzione.
7) All'esito di tali adempimenti sarà emesso il decreto di trasferimento a sensi dell'art. 586 c.p.c.
Nell'ipotesi in cni:
-non siano state presentate offerte di acquisto entro il termine stabilito;
- le offerte non siano efficaci ai sensi dell'art. 571 c.p.c;
-si verifichi una delle condizioni previste dall'art.572, terzo comma, c.p.c.;
- la vendita senza incanto non abbia avuto esito positivo per qualsiasi altra ragione o causa;
il giorno 28 GENNAIO 2015 alle ore 16:00
presso lo studio del sottoscritto sito in Pignola (PZ) alla Traversa Aldo Moro n. Il, si procederà
alla vendita con incanto dei medesimi beni immobili.
CONDIZIONI DI VENDITA CON INCANTO
l. Gli offerenti dovranno depositare presso lo studio del professionista delegato sito in Pignola
(PZ) alla Traversa Aldo Moro n. l l ( previo appuntamento telefonico al n. 347-0865516), entro e
non oltre le ore ll :00 del giomo 27 Gennaio 2015, domanda di partecipazione alla vendita con
incanto, corredata da due assegni circolari non trasferibili intestati al professionista delegato, per
un importo complessivo pari al l 0% del prezzo posto a base d'asta, a titolo di cauzione, di cui
uno pari a 9/1 O e l'altro pari a 1/1 O della cauzione stessa.
2. Se l'offerente non diviene aggiudicatario la cauzione sarà restituita dopo la chiusura
dell'incanto, salvo che lo stesso non abbia omesso di partecipare all'incanto medesimo,
personalmente o a mezzo di procuratore speciale, senza giustificato e documentato motivo, in tal
caso la cauzione sarà restituita nella misura dei nove decimi dell'intero e la restante parte sarà
trattenuta come somma rinveniente a tutti gli effetti dall'esecuzione.
3. La domanda di partecipazione, in regola con il bollo, dovrà contenere le generalità
dell'offerente e completa della stessa documentazione secondo quanto indicato per la fase senza
incanto.
4
4. Durante la gara, le offerte minime in aumento non potranno essere inferiori all'importo sopra
indicato.
5. Le offerte successive all'incanto ai sensi dell'art. 584 c.p.c., dovranno essere presentate presso lo
studio del professionista delegato sito in Pignola (PZ) alla Traversa Aldo Moro n. l l, entro il
termine perentorio di dieci giorni dall'avvenuta aggiudicazione provvisoria, in busta chiusa, con
l'indicazione sull'esterno della busta del numero della procedura (R.G.E.) e la dicitura "offe1ta in
aumento".
L'offe1ta in aumento, dovrà superare di almeno 1/5 il prezzo raggiunto in sede di incanto e dovrà
essere accompagnata da una cauzione pari al doppio della cauzione versata in sede di incanto,
mediante assegno circolare non trasferibile all'ordine del professionista delegato.
Verificata la regolarità delle offerte, sarà indetta una nuova gara ai sensi dell'art. 584 c.p.c. Nel
caso in cui nessuno dei nuovi offerenti in aumento partecipi alla gara, l'aggiudicazione provvisoria
diviene definitiva, e verrà pronunciata a carico degli offerenti in aumento, la perdita della cauzione,
salvo che ricorra un documentato e giustificato motivo.
6. Il versamento del saldo del prezzo di acquisto, dedotta la cauzione già versata, nonché degli
oneri tributari, delle spese di trasferimento cd eventualmente di quelle per procedere alla
cancellazione delle formalità pregiudizievoli, (la cui entità sarà stabilita dal professionista delegato)
dovrà essere effettuato a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato al professionista
delegato alla vendita da depositarsi presso il proprio studio, entro il termine di sessanta giorni
dalla data in cui l'aggiudicazione è divenuta definitiva. In caso di inadempimento sarà dichiarata la
decadenza dall'aggiudicazione e la perdita della cauzione.
7. All'esito di tali adempimenti sarà emesso il decreto di trasferimento a sensi dell'art. 586 c.p.c.
Condizioni generali della vendita
a)
La consistenza immobiliare in oggetto viene posta in vendita a corpo e non a misura; la vendita
avviene nello stato di fatto e di diritto in cui i beni si trovano, con tutte le eventuali pertinenze,
accessioni, ragioni ed azioni, servitù attive e passive. Eventuali differenze di misura non
potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione di prezzo in quanto la vendita
forzata non è soggetta alle nonne concernenti la garanzia per vizi o mancanza di qualità, nè
potrà essere revocata per alcun motivo. Di conseguenza, l'esistenza di eventuali vizi, mancanza
di qualità o difformità della cosa venduta, oneri di qualsiasi genere per qualsiasi motivo non
considerati, anche se occulti c comunque non evidenziati in perizia, non potranno dar luogo ad
alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo, essendosi tenuto conto di ciò nella
valutazione del bene.
b) Ricorrendone i presupposti l'aggiudicatario potrà avvalersi delle disposizioni di cui all'art. 46
D.P.R. n. 380/2001 e dell'art.40 della Legge n. 47/85 presentando domanda di concessione in
sanatoria entro l 20 giorni dalla notifica de decreto di trasferimento. In ogni caso eventuali
ablazioni e diritti di segreteria saranno a carico dell'aggiudicatario.
5
c) Sono a carico dell'aggiudicatario, tutte le spese per il trasferimento dell'immobile ivi compreso
il compenso spettante al professionista delegato per le operazioni successive alla vendita, come
liquidato dal Giudice dell'Esecuzione.
d) Le spese di cancellazione di tutte le formalità (iscrizioni e trascrizioni precedenti e successive
al pignoramento) saranno a carico dell'aggiudicatario ed a cura del professionista delegato, con
facoltà dell'aggiudicatario di dispensare il professionista delegato da tale adempimento, previo
deposito di apposita istanza, in bollo, sottoscritta. In caso contrario, saranno anticipate
dall'aggiudicatario su richiesta del professionista delegato e recuperate direttamente in sede di
distribuzione del ricavato, in via privilegiata ex art. 2770 c.c., con precedenza ex art. 2777 c.c.
anche sui crediti ipotecari.
e) Nel
caso in cui l'esecuzione forzata si svolge su impulso o con l'intervento di creditore
fondiario ( banca o cessionario del credilo avente i requisir i di cui ali 'ari. 58 della Legge
Bancaria), l'aggiudicatario (che non intende avvalersi della facoltà di subentrare nel
contratto di finanziamento, ave ricorrano le condizioni di legge), dovrà versare direttamente
alla banca mutuante (o al cessionario del credilo) la parte del prezzo corrispondente al
complessivo credito di quest'ultima (art. 41, comma 4, D. Lgs.
11.
385/1993) nel termine di
cinquanta giorni dalla definitiva aggiudicazione del bene (ovvero nel termine di venti giorni
ave il procedimento esecutivo, iniziato prima del l gennaio 1994, sia ancora soggetto alla
precede111e normariva sul credito fondiario ex ari. 161 comma 6 del ciraro D. Lgs.), versando
lreventuale residuo nei successivi dieci giorni (ovvero nei successivi quaranta giorni, per i
procedimenli iniziali prima del 1° gennaio 1994) e consegnando al professionista delegato la
quietanza emessa dalla banca mutuante.
Inoltre, l'aggiudicatario, unitamente al saldo del
prezzo, dovrà versare anche una somma
idonea a coprire le spese di vendita a suo carico nella misura che sarà stabilita dal
professionista delegato.
Ai fini di cui sopra, il creditore fondiario dovrà far pervenire al professionista delegato la
propria dichiarazione di credito con il dettaglio del capitale, rate scadute, interessi e spese in
tempo utile per permettere all'aggiudicatario definitivo il suddetto pagamento. In mancanza, il
pagamento integrale dovrà essere effettuato al Professionista Delegato secondo le modalità
ordinarie.
f)
Gli offerenti interessati ad avvalersi della procedura di concessione di
mutuo garantito da
ipoteca iscritta sull'immobile oggetto di aggiudicazione dovranno presentare apposita istanza,
da allegare alla medesima domanda di partecipazione all'incanto o nell'offerta di acquisto e
comunque, gli aggiudicatari, entro il termine per il versamento del prezzo. Si precisa che i
pa1tecipanti alle aste, hanno la possibilità di ottenere mutui ipotecari per un importo fino a un
massimo del 70-80% del valore dell'immobile a tassi e condizioni economiche prestabiliti da
6
ogni singola banca aderente al c.d. "Protocollo AB!" per la concessiOne di mutui agli
aggiudicatari.
L'elenco delle banche aderenti all'iniziativa, per il Tribunale di Potenza, può essere reperito
direttamente presso il sito dell'A. B.!.
g) Gli offerenti dovranno dichiarare la propna residenza nel Circondario del Tribunale di
Potenza o eleggere domicilio in Potenza.
h) La pm1ecipazione all'incanto presuppone la conoscenza integrale dell'ordinanza di vendita e
della relazione di stima, entrambi i documenti agli atti ed oggetto di pubblicità potranno essere
consultati presso lo studio del professionista delegato previo appuntamento.
i)
Tutte le attività che, a norma dell'mt. 576 e seguenti c.p.c. devono essere compiute
111
Cancelleria o innanzi al Giudice dell'Esecuzione, saranno effettuate presso lo studio del
sottoscritto Delegato in Pignola (PZ) alla Traversa Aldo Moro n. Il;
j)
Il presente avviso di vendita, sarà pubblicato, almeno 50 giorni prima del termine per la
presentazione delle offerte, oltre che nelle forme di cui all'art. 490 c.p.c., mediante
pubblicazione su "Il Quotidiano", sul sito Internet www.astegiudiziarie.it, nonché, mediante
affissione su manifesti murari nel comune in cui è sito l'immobile in vendita.
L'ordinanza
di
delega
e
la
relazione
di
stima
saranno
riportati
sul
sito
Internet:
www.astegiudiziarie.it.
Maggiori informazioni potranno richiedersi presso la Cancelleria del Tribunale di Potenza- Sezione
Civile- Ufficio Esecuzioni Immobiliari- Via Nazario Sauro, e, previo appuntamento telefonico, al
professionista delegato Avv. Anna Sbailo, nominato custode giudiziario, con possibilità di
visionare gli immobili (Avv. Anna Sbailo- Celi. 347 0865516).
Potenza, 23.09.2014
Avv.
7
RELATA DI NOTIFICA
A richiesta dell'Avv. Anna Sbailo, professionista delegato alla vendita nella procedura esecutiva
N.R.G.E. 82/05, io sottoscritto Ufficiale Giudiziario, addetto ali'U.N.E.P. presso la Corte di
Appello di Potenza, ho affisso, copia conforme all'originale del st1esteso Avviso di vendita come
segue:
I) ALBO GIUDIZIARIO DEL TRIBUNALE DI POTENZA, uso affissione, in Potenza alla
V ia Nazario Sauro
2)
residente
111
Avigliano (PZ), C.da Bancone di Sopra n. 25,
consegnandone copia a mani di
3)
, residente 1n Avigliano (PZ), C.da Bancone di Sopra n. 25,
consegnandone copia a mani di
4) UNICREDIT CREDIT MANAGEMENT BANK S.p.A., in persona del Legale Rapp.te
pro-tempore, elettivamente domiciliata in Potenza alla Via del Gallitello n.116/l, presso lo
studio del suo procuratore Avv. Rosanna Coluzzi, consegnandone copia a mani di
8
5)
.p.A., in persona del Legale Rapp.te protempore, elettivamente domiciliata in Potenza alla Via Due Torri n.33 presso lo studio
dell'Avv. AlbeJto Micocci, consegnandone copia a mani di
6) I.F.I.M ISTITUTO FINANZIARIO DEL MEZZOGIORNO S.p.A., in persona del Legale
Rapp.te pro-tempore, elettivamente domiciliata in Potenza alla Piazza Mario Pagano n. 118
presso lo studio dell'Avv. Francesco Matteo Pugliese, consegnandone copia a mani di
7) EQUITALIA SUD S.p.A., in persona del Legale Rapp.te pro-tempore, con sede in Potenza
al Viale del Basento n. 128, consegnandone copia a mani di
8) ENEL S.p.A., creditore iscritto non intervenuto, con sede in Roma al Viale Regina
Margherita n. 137, in persona del Legale Rapp.te pro-tempore, facendone spedizione a mezzo
posta come per legge
9) TRIBUNALE DI POTENZA, Cancelleria Esecuzioni Immobiliari,
111
Potenza alla Via
Nazario Sauro, consegnandone copia a mani di
9