delibera del commissario straordinario n.52

t'ff.t
-.,W*
Comune di Cqsqmqssimq
(Provincio diBori)
;rirr,.rr./úrara?rrv//J.,,r:ajvdrrr1at',
VERBALE DI DELIBERAZIONE DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO - COPIA
adottata con i poteri della GIUNTA COMUNALE (art.48 d.lgs. n.267/2OOO)
n. 52 del 11 Dicembre 2014
Tribunale di Bari - Sez. Lavoro promosso dall'arch'
Donato CAPACCHIONE c/Comune di Casamassima - Resistenza in giudizio - Nomina
legale difensore. Prelevamento dal fondo di riserva'
oGGETTo: Ricorso dinanzi il
L'anno DUEMIIAQUATTORDICI e questo Siorno UNDICI del mese di DICEMBRE nella Sede
Municipale del Comune di Casamassima (BA) è presente il dott. Alfonso MAGNATTA, nella sua
qualità di Commissario Straordinario nominato con decreto del Presidente della Repubblica, del
L4.rO.20t4.
Con l'assistenza del Segretario Generale dott. Pietro [ORE';
It COMMISSARIO STRAORDINARIO
con i poteri della Giunta comunale
Vista la proposta di deliberazione in oggetto e visti i pareri espressi ai sensi e per gli effetti di cui
alf'art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2OOO n.267 quali risultano dal documento allegato alla presente
deliberazione;
Ritenuta la stessa suffìcientemente motivata e condividendo e facendo proprio senza riserve il
contenuto della medesima alla quale integralmente si rimanda anche per quanto riguarda i
riferimenti normativi;
presidenziale del I4.70.20t4 di nomina del Commissario Straordinario per la
gestione provvisoria dell'Ente con ipoteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio;
Visto
il decreto
DETIBERA
Di approvare, senza emendamenti, la proposta di seguita riportata stabilendo che le premesse e
gli allegati sono parte integrante e sostanziale della deliberazione.
Di dichiarare la stessa, in relazione all'urgenza di prowedere agli adempimenti conseguenti,
immediatamente eseguibile ai sensi dell'art. 134, comma 4, del D.Lgs. 18 agosto 2000 n.267.
IL COMMISSARIO STRAORDINARIO
RICHIAMATO il decreto del 12 settembre 2014, prot. 16220, con il quale il Prefetto di Bari ha
nominato il dott. Alfonso Magnatta Commissario Prefettizio di questo Comune per la
prolvisoria gestione dell'Ente con ipoteri del Sindaco, della Giunta e del Consiglio;
RICHIAMATO altresì il D.P.R. in data 14 ottobre 20L4 con il quale il dott. Alfonso Magnatta è
stato nominato Commissario Straordinario per la gestione dell'Ente;
PREMESSO che:
o
o
o
.
r
o
o
.
con delibera di G.C. nr. 153 del 28.09.2012 si stabiliva di far ricorso, ai sensi dell'art.
110 del TUEL 267 /00, per la durata di anni uno dalla sottoscrizione del contratto di
lavoro, all'arruolamento di professionalità esterna extra dotazione organica [art.110
comma 2 d.lgs.267 /2000J per l'espletamento dei compiti di funzionario direttivo - Cat.
D3 addetto alle politiche comunitarie allo scopo di incrementare la partecipazione
comunale a progetti di finanziamento per opere pubbliche;
con decreto nr. !'1,7 del 22.10.2012, si attribuiva il surrichiamato incarico all'archDonato Capacchione, nominato dal Sindaco previo esame del curriculum personale e
successivo colloquio;
con decreto nr. 118 del 22.70.2012, preso atto della carenza in organico di altro
personale tecnico di cat. D nella struttura comunale, al predetto funzionario veniva
attribuita la responsabilità del Servizio Gestione del Territorio ed Infrastrutture
nonché con ulteriore decreto sindacale, nr.4 dell'8 gennaio 20L3,|a qualifíca di "datore
di lavoro" ai sensi degli artt. 17 e 1B del D.Lgs.87/2008;
con delibera di G.C. nr. 133 del 21..10.201"3, preso atto dell'intervenuta vacanza in
organico, a seguito del collocamento a riposo del funzionario di ruolo, del posto di
funzionario direttivo tecnico, cat. D3, si stabiliva di dare indirizzo per la copertura del
posto suddetto a tempo indeterminato e, nelle more di espletamento della procedura
concorsuale, di coprire il posto a tempo determinato mediante rinnovo del rapporto
contrattuale in essere con l'arch. Capacchione mediante contratto di lavoro di diritto
privato a tempo pieno e determinato ai sensi dell'art. 110, c.1 del D.Lgs. 267 /00. Come
da punto 3J della citata delibera ".,.íl suddetto rapporto avrà durata fino alla copertura
del posto di funzionario dírettivo tecnico cat. D3 in vía defnitiva a conclusione della
procedura di reclutomento a tempo indeterminato e...comunque non potrà avere durata
superiore al mandato del Sindaco..." ;
in data 2L.10.2013 veniva stipulato il relativo contratto di lavoro;
con decreto nr. 106 del 21 ottobre 2013 il Sindaco confermava all'arch. Capacchione:
- l'incarico di funzionario tecnico responsabile del servizio di Gestione del territorio,
infrastrutture ed opere pubbliche
- l'incarico di datore di lavoro come stabilito con precedente delibera G.C. n.4 dell'8
gennaio 2013 e successivo decreto n.4 dell'8 gennaio 2013;
in data 12 settembre 201.Q, a causa delle dimissioni contestuali della maggioranza dei
consiglieri comunali, il Coinune di Casamassima, ricorrendo la fattispecie dissolutoria
di cui all'art.141, comma 1, Iett.b] n.3J del D.Lvo 267 /2000, passava sotto gestione
Commissariale;
in pari data, con decreto nr.4 del l-2 settembre 20t4, il Commissario Prefettizio, preso
atto:
- della cessazione del rapporto contrattuale in essere con il ridetto Architetto per il
verificarsi della condizione risolutiva della cessazione del mandato del Sindaco;
- della persistente vacanza del posto di funzionario tecnico in organico giusta delibera
di G.C. n.188 del 19 dicembre 2013;
-dell'incombenza degli adempimenti connessi alla Festa patronale in corso e
dell'urgenza di garantire l'assolvimento di indispensabili compiti d'ufficio;
prorogava per le impellenti ragioni di cui sopra l'incarico de quo, "solva I'adozione di
successivi prowedimenti" e"fino a nuove disposízioni";
. con nota nr. 1751.2 prot. del 3J,0201,4, il commissario straordinario, esauritesi le
ragioni della temporanea prosecuzione del rapporto contrattuale, comunicava
all'odierno ricorrente la cessazione del rapporto di lavoro con decorrenza immediata;
VISTO il ricorso ex art. 700 c.p.c. proposto dall'arch. Donato Capacchione dinanzi il Tribunale
di Bari - Sez. Lavoro pervenuto all'ente comunale in data I0 L22014 prof. nr- 21699
mediante il quale si chiede la sospensione della nota prot. nr. 1,7 5L2 del03.1.2014 in uno con i
relativi decreti allo scopo emanati nonché il reintegro nelle funzioni dirigenziali di
"Responsabile del Servizio di gestione del territorio, infrastrutture ed opere pubbliche";
RITENUTO, pertanto, di doversi costituire nel giudizio incardinato dinanzi al Tribunale di
Bari - Sez. Lavoro, per la tutela delle ragioni dell'ente;
RICHIAMATA la delibera C.C. n. 40 del 05 /08/20t4, esecutiva ai sensi di legge, con la quale è
stato approvato il Bilancio di previsione per ì'esercizio finanziario anno 20L4, nel quale è
stato iscritto un Fondo di riserva;
VISTI gli artt. 166 eLT6delD.LGS 18 agosto 2000 n.267,che testualmente recitano:
Art. 166 - Fottdo di risenta
7. "gli Ettti locnli iscriuotto nel proprio bilnncio di prerisìone un fondo di risen a non infeiorc aIIo 0,30 e
non atperiore al 2 per cento del totale delle spese correnti inizialmente preuiste in bilnncio" .
2. "iI fondo è r.LtiLizzsto, con clelibernzioni dell'Orgnno esecutipo dn comtLnicnre all'Organo Consiliare nei
tenrpi stnbiliti dal regolanento di contnbilità, nei casi irL ctti si uerifichino esigenze straordinarie di bilancio o
le rlotnzioni degli ifiten)enti tli spesn corrente si riztelino insttfrcienti";
Art. 176 - Regbne di preleztamento dal fottclo di risenta
1.
"i prclernnenti
dnl fondo
di riserzta sono di contpetenza dell'Organo esecutiuo
e possono essere deliberati
sino aI 31 dicenthre di ciasa,ut nnno".
VISTE le disposizioni dello Statuto vigente ed in particolare I'art. 118 che disciplina le
modalità di costituzione e di rappresentanza legale dell'ente in giudizio;
PRESO ATTO che l'art.g , comma 1, del Decreto Legge 24 gennaio 20L2 n.l ha determinato
l'abrogazione immediata delle tariffe per la liquidazione del compenso dei professionisti nel
sistema ordinistico e che, pertanto, alla luce delle nuove disposizioni è opportuno acquisire
preventivo di spesa in ordine all'attività professionale da affidare;
RICHIAMATO, altresì, il Decreto Ministero Giustizia nr.55/20f4 che ha rideterminato i
compensi professionali degli awocati;
RICHIAMATA in materia di incarichi legali la sentenza del Consiglio di Stato nr.2730/201'2
della V Sezione secondo la quale nel caso di conferimento di "singolo incarico episodico, legato
alla necessità contingente,non costituisca appalto di servizi legali ma integri un contratto
d'opera intellettuale che esula dalla disciplina codicistica in materia di procedure di evidenza
pubblica".
VISTO che, su richiesta del Commissario Straordinario dott. Alfonso MAGNATTA, è
pervenuto, da parte dell'ar,'v. Giovanni DI CAGNO con sede in Bari alla Via Arciv. Vaccaro nr.
45, preventivo compensi professionali per I'importo complessivo di € 6.566,04 [All. "A"];
VERIFICATO che, stante l'urgenza dovuta alla necessità di costituirsi nei termini di legge, occorre
procedere ad apposito prelievo dal fondo di riserva così come segue:
SPESA
Intervento 1.01.02.03 cap
Intervento 1.01.08.11 cap.
5
+ 6.566,04
1
-
6.566,04
DATO ATTO che sulla presente proposta sono stati espressi i pareri obbligatori di cui all'art.
49 del T.U.E.L. 18.08.2000, nr.267',
RITENUTA la competenza all'adozione del presente atto con i poteri della Giunta comunale ai
sensi dell'art. 48 del T.U.E.L. nr. 267 /00:
VISTI:
o il c.p.c.
o lo statuto comunale;
o il T.U.E.L. 267 /2000;
o gli atti tutti in premessa richiamati;
DELIBERA
L.
2.
3.
di
COSTITUIRSI nel giudizio promosso dall'arch. Donato Capacchione, legalmente
assistito dall'aw. Francesco Muscatello dinanzi il Tribunale di Bari - Sez. Lavoro;
di NOMINARE, quale legale del Comune l'Aw. Giovanni Dì Cagno, con studio in Bari
alla Via Arciv. Vaccaro nr. 45, per.l'importo di € 6.566,04 oneri compresi (All. "A"l;
di PROCEDERE stante l'urgenza dovuta allo stato di necessità sopra evidenziato, a
prelievo dal fondo di riserva così come segue:
a.
SPESA
b.
Intervento 1.01.02.03 cap.
lntervento 1.01.08.11 cap.
c.
À
5.
6.
7.
5
+ 6.566,04
1
-
6.566,04
IMPUTARE la somma di € 6.566,04 all'intervento 1.01.02.03-5 del bilancio di
previsione anno 20L4 disponibile - Gestione competenza;
di SUBORDINARE l'affidamento dell'incarico alla sottoscrizione da parte del legale del
contratto di patrocinio predisposto all'uopo dalì'Ufficio Contenzioso;
di COMUNICARE il presente atto al Consiglio comunale, ai sensi dell'art. 166. comma 2,
del TUEL n. 267 / 00 e del vigente Regolamento di contabilità;
di DARE ATTO che l'Ufficio Segreteria provvederà a trasmettere copia della delibera
di approvazione della presente proposta, esecutiva, al responsabile del servizio
indicato per l'adozione dei compiti di gestione e al legale incaricato per quanto di
di
competenza.
PARERI OBBLIGATORI
art.
49
del T.U.E.L. 18.98.2000, nr.267)
fex
REG0I,ARITA' TECNICA: Visto si esprime parere favorevole
Lì, flLL&;"A'ì "ziru
IL RESPO
EL SERVIZIO
GUSO
REG0LARITA' C0NTABILE: Visto si esprime parere favorevole.
Lì, i
v
/
-'f
'
r,i
l - 1)
.{:\? I
IL RESPONSABILtr.DEL SERVIZIO
p.ssacià[email protected]!ilUsrruoJ
ffiPOLrs
r lqn\l
L.f..gÀZ*t.ìf
ì,:
,.ì i /'l j' ')
.!i.,i
.!t ,l -i i
' l::. lr- |
i--'--'
': /i.'
"r",
M;lani, Bello e Associati
.
Speu.le
Comune di Casamassima
c.a.
sede
Comnissario Srraordinario
Responsabile Uffi cio Contenzioso
Vernia. Trasmissione preventivo comgetenze.
Ììl.mo sig. Commissario,
Nel rÍngraziarla per la fiducia accordatami, Le sottopongo un preventivo delle mie
competenze professionali in relazione al primo gado del giudìzio in oggerto, redatto aj sensi del
D.M. Giustizia del 70.3-2014 n.55.
Freciso che si applica al caso di specie la tabella lA (,proceclinrcnti cautelari"\ del decreto
il pammeto di riferimento ò quello previsro per le cause di
ministeriale predelto, mentle
'alore
ind.eter-minalo.
Più spociflcaîamenre:
Fase di studio della controversia
Pase introduttiE del giudizio
Fas€ di Íattazione./islru ftoria
!ase decisionale
Totale
€ 1.690,00
€
810,00
€ 1.890,00
€ 1.145,00
Considerata la natura pubblìca delÌ Ente che conferisce iîncarico, il sottoscritto awocato
ritiene di operare una riduzione sulla somrna cii cui sopra, quantifìcando le proprie competenze in
€
4.500,00 oltre oneri di legge (15% spese generali, Cassa previdenza Awocaii, IVA), così
dctcrmilate:
Fase
di studio della coDtroversia
€ 1.200,00
€
F'ase
introduttiva del giudizio
Fase di hattazione/istuttoria
600,00
€ 1.000,00
Fase decisionale
€ 1.700,00
Totale
€ 4.500,00
owiarnente il rìdettù con]penso
sarà ragguagliato alle fasi di attività effettivamer.ìte svolte.
Distinti saluti
I lJ1
Mrcr'raLe
, Mrc,ìEls C,rsÉrr-aro
/,"-o *roo
"*",n^oo
-_ì ' FRANcÈscó P^oLo BBLLo Nrccolò ALEssANDRo
LaroFcr.q
LulcIMlL
DE!-!-o
t'
I
avvocati
Di C"g"",
. 6ÌovANNlD,C^6Nn. FaBró D
Russo À4{RìA Lursa MacoroLrNo
CA6NC)
ToMv^soBr'.RlLE.ANDREal)tCoMrrE,VrroOnt_aNoo.SAvERioNr-n,ANToNroARzANo
Cr,auDrA CoRsAx.o . M,AURo pETn-{RUr-o . GLoRA VlsAocto . ÈNz.t p^.LMror-Io
FE))F:Rlco SîRAac.rA . MARNo lJrrzl
PAoLA è.vtr^Btt-È . CtovaNNrORFrNo, FR^NcÉsco Dj RE zo, pAoLoDtBELrrr.
Gar.a MaRîlLELLl , ANNALTNDA BÉLLo
Nlcoh L. Dt Ca6No . VA!-ERÌÀ l,ocRrl.!,o , Ntcol DE tr4ArrEo Dol\.aENjcA lEN.a:fo
^
)
!--,
viene sottoscritto come segue:
Di quanto sopro è redotto il presente verbo
',
IL SEGRETARIO GENERATE
lL COMMISSARIO STRAORDINARIO
F.to dott. Alfonso MAGNAfiA
F.to dott. Pietro LORE'
.,,},'.....:
PUBBLICATA all'albo On Line a partire dal
visto: /l
RESPONSABILE DEL SERVIZIO
ff.ff'
L,ADDETTO ALL'ALBO PRETORIO ON LINE
F.to Sig. Vincenzo BELLOMO
F.to Sig. Pasquale RADOGNA
ll sottoscritto visti gli atti d'ufficio,
ATTESTA
CHE la presente deliberazione
'Ì
jj
rl
"
I
d. ' .,,^.
ri
-t
dal
CHE è
rimarrà pubblicata all'Albo On Line per 15 giorni consecutivi
divenuta ESECUTIVA
??
lirt" lilìt
(arr. 124 co.
r
D.Lgs 267
/00)
il
n decorsi 10 giorni dalla data di inizio della pubblicazione, non essendo pervenute
richieste di invio al controllo (art. 134 co.3 D.Lgs 267100)
!
Lì,
perché dichiarata immediatamente eseguìbile (art. 134 co. 4 D.Lgs. 267 / O0
. ''
ill
.
rL
RESPONSABILE DEL SERVIZIO
ff.ff.
F.to Sig. Pasquale RADOGNA
E, COPIA CONFORME ALL'ORIGINALE DA SERVIRE PER USO AMMINISTRATIVO
I ;: ,
,
,i''t
Lì,
IL
RESPONSABILE
Pasq
sERvtzto ff.ff.
RADOGNA