TUTTE LE INFORMAZIONI SUL FESTIVAL TRA

con il contributo di
°
27
Festival di Musica
Festival di Musica
“TRA LAGO E MONTI”
8 - 25 Agosto 2014
Direzione artistica
ROBERTO PORRONI
con il patrocinio e il contributo di
INGRESSO LIBERO
Il Festival di musica classica "Tra Lago e Monti" è divenuto una consolidata tradizione che anima con proposte
di assoluto livello l’estate musicale del nostro territorio.
La Confcommercio Lecco ha assunto da sempre un ruolo
promotore di questa iniziativa, ritenendo fondamentale
un fattivo impegno anche sul versante culturale, con il
sostegno a iniziative di alto livello qualitativo e di significativo spessore intellettuale.
La realtà economica del nostro mondo non può prescindere da un messaggio artistico che per sua natura è foriero di un pensiero positivo ispirato alla bellezza.
Il programma, allestito da Roberto Porroni, direttore
artistico nonché interprete di alcuni di questi concerti,
rispetta le impostazioni peculiari di questa rassegna, privilegiando ascolti rari sia nella proposizione di strumenti
insoliti che nei repertori e nell’accostamento particolare
degli strumenti.
I concerti, che avranno come protagonisti rinomati
musicisti accanto ai giovani emergenti del Premio Enrica
Cremonesi, valorizzano luoghi di grande suggestione dal
Monastero del Carmelo di Concenedo allo scenario naturale dei Piani di Bobbio, dalle più belle chiese del territorio a Villa Monastero di Varenna.
Ci auguriamo che anche questa estate 2014 sia resa
più intensa ed emotivamente ricca da questi imperdibili
appuntamenti musicali.
Giuseppe Ciresa
Presidente Confcommercio Lecco
Deutsche Bank conferma anche quest’anno il suo supporto
al Festival di Musica “Tra Lago e Monti”, che sostiene sin dalla
sua nascita. La nostra partecipazione a questo rinomato
Festival si inquadra nell'impegno della Banca verso il territorio lecchese, che si sostanzia sia nella proposizione di prodotti e servizi per famiglie e piccole medie imprese, sia nella valorizzazione del tessuto socio-culturale locale, attraverso eventi
culturali mirati a far conoscere le meravigliose località della
nostra terra, come ad esempio le chiese ricche di patrimoni
artistici che ospiteranno gli appuntamenti del Festival.
E’ quindi con piacere che Deutsche Bank conferma il suo
sostegno a questa manifestazione che costituisce un unicum
del suo genere nelle proposte estive del territorio lecchese.
Marcello Sponsiello
Responsabile Area Nord
della Rete Sportelli di Deutsche Bank Italia
La Provincia di Lecco sostiene anche quest'anno, nel segno
della continuità, il festival "Tra Lago e Monti", tradizionale rassegna musicale estiva, giunta alla 27esima edizione.
Il ricco programma propone tredici concerti nel territorio della
Valsassina e del nostro lago, partendo con l'anteprima del festival il giorno 19 luglio ai Piani dei Resinelli, come da tradizione,
per chiudersi anche quest'anno presso la nostra splendida
dimora di Villa Monastero a Varenna il giorno 25 agosto.
Tassello culturale importante e fondamentale nel periodo di
maggior afflusso turistico sul nostro territorio, la rassegna rappresenta un'offerta musicale di assoluto valore, capace di coinvolgere un numeroso pubblico, grazie all'elevata qualità del
festival e delle splendide località che ospitano i vari eventi.
Il programma è anche un'occasione per apprezzare luoghi
artistici del nostro territorio e per riscoprire e valorizzare splendide chiese della nostra provincia, location ideali per questi
concerti.
I miei sentiti ringraziamenti al diretto artistico M° Roberto
Porroni e ai i comuni coinvolti (Cremeno, Cassina, Primaluna,
Barzio, Maggio, Bellano, Mandello, Moggio e Varenna) che,
nonostante le crescenti difficoltà finanziarie, sono riusciti, a portare sul nostro territorio una rassegna concertistica di valore
internazionale.
Marco Benedetti
Assessore alla Cultura, Beni Culturali, Identità e Tradizioni
Provincia di Lecco
La Fondazione della provincia di Lecco sostiene anche quest’anno le iniziative legate al Festival “Tra Lago e Monti” cofinanziando il Premio Enrica Cremonesi, che ha riportato anche
quest’anno vivo successo con la partecipazione di musicisti di
grande livello e talento provenienti da diversi paesi europei e
dal Giappone, segno tangibile del prestigio raggiunto da questa manifestazione.
Il primo premio è stato assegnato al Duo sassofono – pianoforte formato da Jacopo Taddei e Luigi Nicolardi che, come i
vincitori che li hanno preceduti, potranno esibirsi nell’ambito del
Festival “Tra Lago e Monti”.
Il Premio Enrica Cremonesi, infatti, si pone l’obiettivo di inserire i giovani musicisti nell’ambito di festival e rassegne di prestigio, consentendo loro di essere a contatto con rinomati concertisti e aggiungendo così un tassello importante al proprio curriculum.
Ci pregiamo di ricordare che al fine di dare ulteriore sostegno all’attività, nel 2010 è stato istituito, presso la nostra
Fondazione, il Fondo Memoriale intitolato a Enrica Cremonesi,
con cui i famigliari e gli amici di questa signora, amante dell’arte e della cultura e legatissima alla Valsassina, possono contribuire alla diffusione della migliore produzione musicale.
Mario Romano Negri
Presidente della Fondazione della provincia di Lecco
Un sentito ringraziamento a
Giuliano e Primarosa Brusa
per l’affetto dimostrato
verso il Festival
Si ringrazia
tipo-litografia - moduli per computer
stampa digitale - studio grafico
...punto di riferimento
per i tuoi stampati!
23815 introbio (lecco) - viale della vittoria 8
tel. 0341. 980.235 r.a. - fax 0341. 983.878
e-mail: [email protected]
ANTEPRIMA DEL 27.mo FESTIVAL
DI MUSICA CLASSICA “TRA LAGO E MONTI”
DUO NUEVO ENCUENTRO
LAUTARO ACOSTA
MIGUEL A. ACOSTA
violino
voce e chitarra
“SIN PARTITURA, ARGENTINA IN MUSICA”
Questo concerto è dedicato alla musica popolare “argentina” con brani
scelti accuratamente per valorizzare al meglio le caratteristiche dei due strumenti che risvegliano antichi suoni ed esaltano i colori della “geografia
musicale” del paese sudamericano.
Il violino e la chitarra nelle mani dei due artisti, cantano e danzano i ritmi
tradizionali della romantica Zamba, la frizzante Chacarera, la travolgente
Chaya e lo scherzoso Gato, senza tralasciare la trilogia della musica “urbana” di Buenos Aires, il nostalgico Tango, l’arioso Vals e la porteña Milonga.
Il violino con eleganza e virtuosismo conserva lo stile tipico delle regioni
dove si é diffuso, aggiungendo un gusto particolare nell’ interpretare questo
tipo di repertorio. Il tutto risiede nelle animose ritmiche della “guitarra criolla”. “SIN PARTITURA” è un Allegro-Danzante che evoca e dipinge paesaggi coinvolgendo lo spirito dell’uomo.
MIGUEL ANGEL ACOSTA vive da anni a Torino, impegnato nella diffusione della musica latino-americana. Co-fondatore del gruppo Umami-Raiz
Latina, gruppo che vanta dieci incisioni all’attivo, Acosta ha inoltre realizzato diversi lavori musicali con numerosi musicisti ospiti tra i quali Lalli,
Stefano Giacone, Oscar Casares, O. Torres. Ha partecipato allo spettacolo “Tango delle ore piccole” insieme alla Compagnia del Teatro Nuovo di
Torino, interpretando Carlos Gardel. Ha diffuso frequentemente la musica
e la poesia di Atahualpa Yupanqui, il più noto cantautore del folk argentino. L’ultimo spettacolo a Torino è stato “Milonga por el”, dedicato al cantautore uruguaiano Alfredo Zitarrosa.
LAUTARO ACOSTA, nato a Torino nel 1987 da genitori argentini, molto
presto si è dedicato allo studio della musica. E’ stato allievo del M° Edoardo
Oddone al Conservatorio “G. Verdi” di Torino dove si è diplomato in violino con il massimo dei voti e la menzione d’onore. Ha frequentato i corsi
di perfezionamento all’Accademia Musicale Chigiana di Siena sotto la
guida del M° Giuliano Carmignola. Ha partecipato a numerosi concorsi
con risultati eccellenti: primo premio alla Rassegna Nazionale d’Archi;
primo premio al VII Concorso Nazionale di Esecuzione Musicale
“Hyperion” città di Ciampino; primo premio al Concorso Internazionale per
Giovani Musicisti “Città di Barletta”. Svolge un’intensa attività concertistica
in Italia e all’estero. Attualmente studia a Mantova con Franco Mezzena e
all’Accademia di Santa Cecilia con Sonig Tchakerian.
PIANI RESINELLI - Chiesa Sacro Cuore
Sabato 19 luglio - ore 16
CALENDARIO DEI CONCERTI
Sabato 19 luglio - ore 16
PIANI RESINELLI
Anteprima del Festival
Chiesa
DUO NUEVO ENCUENTRO
Sacro Cuore
LAUTARO ACOSTA - violino
MIGUEL ANGEL ACOSTA - voce e chitarra
“Sin Partitura, Argentina in musica”
Venerdì 8 agosto
Inaugurazione del Festival
ENSEMBLE DUOMO - quintetto
“Schubertiade”
CREMENO
Chiesa S. Giorgio
Sabato 9 agosto
DUO VIOLINO - PIANOFORTE
AMBRA E FIONA ALBEK
“Romanza in musica”
CASSINA
Chiesa S. Giovanni
Evangelista
Lunedì 11 agosto - ore 18.30 BARZIO
DUO VIOLINO - VIOLONCELLO
Monastero
OLGA PAK - violino
del Carmelo
KONSTANTIN MANAEV - violoncello
“Concerto al Crepuscolo”
Martedì 12 agosto
MAGGIO
CUARTET
Villa Carnevali
ROBERTO PORRONI - chitarra
ADALBERTO FERRARI - clarinetto e C melody
MARIJA DRINCIC - violoncello
MARCO RICCI - contrabbasso
“Brasilar: viaggio musicale tra Rio de Janeiro e Buenos Aires”
Giovedì 14 agosto
DUO PIANOFORTE A 4 MANI
ROBERTO METRO - ELENA FOTI
“Sulle rive del Danubio”
PRIMALUNA
Chiesa
Parrocchiale
Sabato 16 agosto
ENSEMBLE DUOMO - quintetto
“Tutto Morricone”
BARZIO
Palazzetto
dello Sport
Domenica 17 agosto
Concerto dei vincitori del Premio
Internazionale “Enrica Cremonesi”
JACOPO TADDEI - sassofono
LUIGI NICOLARDI - pianoforte
MAGGIO
Chiesa S. Maria
Nascente
BARZIO
Lunedì 18 agosto - ore 16
WACKY BRASS QUINTET
Piani di Bobbio
Quintetto di ottoni:
due trombe, trombone, corno, tuba
“AMERICA! Da Walt Disney a Frank Sinatra”
Mercoledì 20 agosto
ACCADEMIA HERNANS TRIO
“Splendori del Barocco:
musica riciclata”
BELLANO
Casa
del Popolo
Giovedì 21 agosto
DUO ARPA - CHITARRA
MARTA PETTONI - arpa
ROBERTO PORRONI - chitarra
“Crociera musicale nel Mediterraneo”
MOGGIO
Chiesa
S. Francesco
Sabato 23 agosto
ALBERTO GURRISI 4ET
“Organo Hammond in jazz”
MANDELLO
Teatro Comunale
Lunedì 25 agosto
VARENNA
CUARTET
Villa Monastero
ROBERTO PORRONI - chitarra
ADALBERTO FERRARI - clarinetto e C melody
MARIJA DRINCIC - violoncello
MARCO RICCI - contrabbasso
“Astor Piazzolla: il re del tango”
INGRESSO LIBERO
Tutti i concerti cominciano alle ore 21
se non diversamente indicato
INAUGURAZIONE DEL 27.mo FESTIVAL
DI MUSICA TRA LAGO E MONTI
ENSEMBLE DUOMO
ROBERTO PORRONI
LUIGI ARCIULI
SILVIA PAUSELLI
FLAVIO GHILARDI
MARCELLA SCHIAVELLI
chitarra
flauto
violino
viola
violoncello
“SCHUBERTIADE” Immaginate una serata a Vienna nel 1825.
Siete stati invitati. Franz Schubert, chiamato “fungo” dai suoi amici,
è ormai un affermato compositore e ama organizzare incontri musicali da lui chiamati “Schubertiadi”. Parteciperete anche voi a questa serata a lume di candela con le note di Schubert, respirando a
fondo l’atmosfera Biedermeier di raffinati appuntamenti musicali.
F. SCHUBERT
Quartetto per chitarra flauto viola e violoncello (Moderato - Minuetto
Lento e patetico - Zingara)
Andante con moto op 100 D 929 (versione Stanley Kubrick)
Tre danze tedesche D 090
Die Nachtigall D 724
Frühlingsgesang D 598
Nacht und Träume
Entr’acte da „Rosamunde“ D 797
Due Momenti Musicali D 780
L’ENSEMBLE DUOMO nasce nel 1996 su iniziativa di Roberto Porroni. Il gruppo, composto da affermati solisti, si propone la valorizzazione del repertorio poco eseguito con una particolare attenzione verso
proposte particolari ed innovative. In quest’ottica vanno visti i programmi su cui si incentra l’attività concertistica del gruppo: “Una chitarra per Vivaldi” (inciso in un CD di vivo successo) e “Un Haydn inedito”,
dedicati a pagine di rara esecuzione e proposti in una versione vicina alla sensibilità e al gusto dei nostri
giorni, cui si aggiungono i programmi “La Musica al Cinema” e “Le Americhe in Musica”, dedicati ad
alcune delle più belle colonne sonore rivisitate in una nuova dimensione timbrica, incisi in tre CD che
hanno riscosso unanimi consensi di pubblico e di critica. L’Ensemble Duomo si è affermato a livello internazionale come uno dei più originali ed interessanti gruppi da camera, ha tenuto concerti in vari paesi
europei, (Austria, Svizzera, Italia, Germania, Francia, Grecia), in Turchia, in Medio Oriente, in Africa, in
America Centrale e in America Latina, in Australia ed è stato invitato più volte in tournée in Estremo
Oriente (Giappone, Corea, Singapore, Vietnam), suonando per importanti istituzioni concertistiche, quali
il Seul Arts Center, la Oji Hall di Tokyo, ALTI Auditorium di Kyoto, Nara Centennial Hall e riportando sempre un grande successo e l’invito a rappresentare l’Italia per l’anno “Italia in Giappone” in una lunga tournée nel settembre 2001 seguita da altri concerti negli anni successivi. Nel maggio 2004 ha tenuto una
applaudita tournée in Argentina, dove ha suonato al Teatro Colon e al Teatro Gran Rex di Buenos Aires
e in altre città. Nel giugno 2006 ha debuttato con successo in Brasile. Nel dicembre 2006 ha iniziato una
collaborazione con il baritono Renato Bruson, con un concerto dedicato alle romanze di Tosti. Nell’ottobre
2011 è stato invitato al prestigioso Schumann Festival di Bonn. L’Ensemble Duomo si esibito è in concerti in onore di Lorin Maazel e Josè Carreras, che ne hanno molto apprezzato le qualità artistiche.
CREMENO - CHIESA S. GIORGIO
Venerdì 8 agosto - ore 21
DUO VIOLINO - PIANOFORTE
AMBRA ALBEK
FIONA ALBEK
violino
pianoforte
“ROMANZA IN MUSICA”
N. ROTA - A. LUCCHETTI
“Amarcord”, Fantasie su temi dei film di Fellini
E. GRIEG
Sonata n. 3 in Op. 45 (Allegro molto appassionato
Allegretto espressivo alla romanza - Allegro animato)
B. BARTÓK
Danze popolari rumene
(versione per viola e pianoforte di Alan Arnold)
F. SCHUBERT
Sonatina D 408
(Allegro giusto - Andante - Menuetto Allegro vivace
Allegro moderato)
J. BRAHMS
Scherzo in Do minore (dalla sonata F-A-E)
A. LUCCHETTI
Fantasie su temi dell’opera “Tosca” di Giacomo Puccini
AMBRA ALBEK, al violino e alla viola, è stata allieva di Tamás
Major, Alberto Lysy e Igor Karsko. Ha ottenuto il perfezionamento in
violino con Rudolf Koelman e in viola con Wendy Champney presso
la scuola universitaria di Zurigo/Winterthur, perfezionandosi anche
con Nora Chastain, Friedemann Rieger ed il quartetto Carmina.
FIONA ALBEK, al pianoforte, si è diplomata con Nora Doallo a
Lugano e in seguito si è perfezionata con Friedemann Rieger pure
presso la scuola universitaria di Zurigo/Winterthur. Come Duo le
sorelle Albek hanno conseguito presso l’Accademia Pianistica
Internazionale di Imola il Master in musica da camera sotto la guida
di Pier Narciso Masi. Si sono inoltre esibite come soliste, in gruppi
da camera o con orchestre per manifestazioni e festival musicali in
Europa, Sudamerica, Stati Uniti, Cina e Australia. A loro è stato
dedicato da William Perry il concerto Gemini per duo e orchestra,
la cui prima esecuzione si è tenuta negli USA sotto la direzione di
Paul Phillips e che è stato registrato per Naxos con la RTE National
Symphony Orchestra di Dublino. Nel 2011 hanno effettuato una
tournée di concerti negli Stati Uniti d’America, nel 2012 su diverse
crociere e nel 2013 in Sudamerica e Cina. Il loro repertorio comprende pure arrangiamenti per violino e pianoforte di opere famose appositamente scritte per loro da Alessandro Lucchetti. Hanno
inciso “South of the Alps” con Eroica e “Sound in Search of a Past”
con VdeGallo.
CASSINA - CHIESA S. GIOVANNI EVANGELISTA
Sabato 9 agosto - ore 21
E’ il ristorante
degli artisti del Festival.
23815 INTROBIO (Lc)
Via V. Emanuele, 42
Tel. 0341.980212 - Fax 0341.983127
E-mail: [email protected]
Consigliata la prenotazione - Chiuso il Lunedi’
Lunedì 11 agosto alle ore 20.30
dopo il “Concerto al crepuscolo” è prevista una “cena con gli artisti”
presso il ristorante La Cascata.
Un’occasione per conoscere più da
vicino i protagonisti del festival e un
momento sociale piacevole all’insegna
della buona cucina.
Menù al prezzo speciale di 25 euro.
Le prenotazioni possono essere fatte
presso lo staff del Festival oppure al
numero 0341.9802.12
entro domenica 10 agosto.
Non perdete questa bella occasione.
Si ringrazia sentitamente
per la realizzazione del
“Concerto al Crepuscolo”
DUO VIOLINO - VIOLONCELLO
OLGA PAK
KONSTANTIN MANAEV
violino
violoncello
“CONCERTO AL CREPUSCOLO”
C.P. TELEMANN
G. B. CIRRI
F. ALI ZADEH
G.F. HÄNDEL /
J. HALVORSEN
O. KUKAL
R. GLIÈRE
Fantasia per violino solo
Duo Barocco op.12 Ask havasi (Love song)
per violoncello solo
Sarabanda con variazioni
Present
Eight pieces for violine and cello
Op.12
OLGA PAK è nata nel 1984 a Novosibirsk, in Russia, da genitori coreani. All’età di sei anni il suo
eccezionale talento viene scoperto e le viene offerta la possibilità di iniziare la sua formazione presso la scuola di musica speciale a Novosibirsk. Gli anni successivi sono di grandi successi. Nonostante
la giovane età, si qualifica per i corsi di perfezionamento di professore Zakhar Bron, Alexandre
Brussilovsky e Vadim Repin. Ha solo 17 anni quando vince il concorso di giovani violinisti in Russia
seguito da numerosi altri premi internazionali. Nel dicembre 2006, debutta come solista alla Berliner
Philharmonie. Ha tenuto tournée in Europa, Asia e Nord America, che includono concerti con
l’Orchestra del Festival di Berlino, la Filarmonica Orchestra di Novosibirsk, il Berliner Meistersolisten
presso le più importanti cattedrali e luoghi in tutta Europa. I suoi viaggi la portano alla Berliner
Philharmonie, la Oslo Konserthus, il Baseler Stadtcasino, La Madeleine e S. Eustachio a Parigi, la
cattedrale di Saint-Saveur a Aix-en-Provence, le cattedrali di Girona e Ginevra e la Basilica di St.
Sernin a Tolosa. Uno straordinario picco della sua carriera è il concerto all’aperto con Nigel
Kennedy alla cerimonia finale dei mondiali di atletica 2009 che si è tenuto presso la Porta di
Brandeburgo a Berlino, di fronte ad un pubblico di diverse migliaia di spettatori. Dal 2011, si concentra sul suo lavoro come solista, direttore artistico e primo violino dei Berliner Camerata.
KONSTANTIN MANAEV è nato a Yekaterinenburg (Russia) nel 1983. Ha studiato al
Conservatorio Modest Mussorgsky di Yekaterinburg con Vadim Klishin, proseguendo poi gli studi
al Conservatorio di Mosca con Kirill Rodin e a Dresda con Wolfgang Emanuel Schmidt. Ha vinto
numerosi concorsi tra cui “European Young Concert Artists Auditions” a Lipsia nel 2006 e il “Rahn
music prize” a Zurigo nel 2010. Ha preso parte a numerosi festival tra cui Festspiele Mecklenburg
Vorpommern e Schlesweg Holstein Musikfestival in Germania, International Music Festival Viana
do Castelo in Portogallo, Sergej Rachmaninow Music Festival in Nowgorod (Russia), Kanonji
International Festival in Giappone, Rostropovich Fest e Cello Gala Musikfestival in Svizzera. Come
solista Konstantin Manaev ha suonato con varie orchestre tra cui Moscow Symphony orchestra,
«Nord West Deutsche Philharmonie», with Sinfonietta Koeln, St. Petersburg Chamber
Philharmonic Orchestra, Hungarian Philharmonic Orchestra, «Amadeus» Chamber Orchestra.
Ha suonato il Cello concerto No. 1 di Shostakovich alla Tonhalle di Zurigo con la Lucerne
Symphony Orchestra. Vive a Berlino.
BARZIO (Concenedo) - MONASTERO DEL CARMELO
Lunedì 11 agosto - ore 18.30
CUARTET
ROBERTO PORRONI
ADALBERTO FERRARI
MARIJA DRINCIC
MARCO RICCI
chitarra
clarinetto e C melody
violoncello
contrabbasso
“BRASILAR”
VIAGGIO MUSICALE TRA RIO DE JANEIRO E BUENOS AIRES
Canto de Ossanha - Samba em Preludio - Chara
Brasil
Lamentos
O barquinho
Teresa my love - Inutil imagem - Children’s games
Garota de Ipanema
A. PIAZZOLLA Vuelvo al Sur - Lunfardo - Oblivion - Tango fugata
Elaborazioni di Roberto Porroni
B. POWELL
A. BARROSO
PIXINGUINHA
R. MENESCAL
A.C. JOBIM
CUARTET è un originale ensemble di recente costituzione che intende proporre in una nuova dimensione timbrica la musica brasiliana e argentina del ‘900, con l’intento di valorizzare l’aspetto più colto della musica brasiliana di autori come Villa Lobos,
Gnattali, Jobim, Gismonti, Pixinguinha e di proporre gli aspetti meno noti della musica argentina di Piazzolla e Guastavino. La differente estrazione dei musicisti consente una visione davvero originale di questo repertorio e questa proposta sta incontrando grandi consensi in vari paesi europei presso i pubblici più diversi.
ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Vincitore di numerosi concorsi giovanili, perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, nel 1978 è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia iniziando una
brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, in Nord America, in Medio Oriente, in Corea,
Giappone, Singapore, in Australia, in America Latina e in Sud Africa, suonando per le maggiori istituzioni concertistiche, dal
Musikverein di Vienna, alla Filarmonica di S. Pietroburgo, dalla Oji Hall di Tokio al Teatro Colon di Buenos Aires. Intensa è la sua
attività discografica (ha inciso undici CD) e musicologica (sua è la prima edizione completa delle opere per chitarra di Niccolò
Paganini). ADALBERTO FERRARI, clarinettista, sassofonista, polistrumentista e compositore. Musicista eclettico, si dedica a diversi ambiti e generi musicali sia come solista che collaborando con altri artisti, attivo soprattutto nell’ambito classico, jazzistico ed etnico. Insegna clarinetto presso il Conservatorio Statale di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani. Ha suonato in concerto, registrato
e pubblicato un CD con il celebre clarinettista Antony Pay. Suona da solista e con diverse formazioni in prestigiose sale da concerto collaborando anche con l’I.C.A (International Clarinet Association) in Cina, Stati Uniti, Russia, Moldavia, Finlandia, Inghilterra,
Ungheria, Belgio, Francia, Germania, Svizzera, Italia. Ha al suo attivo la pubblicazione di circa 15 CD a suo nome o come collaborazione. MARIJA DRINCIC è nata a Belgrado nel 1981, dove ha iniziato gli studi a 8 anni, diplomandosi al Conservatorio.
Trasferitasi in Italia, ha conseguito il Diploma Accademico a pieni voti al Conservatorio Santa Cecilia a Roma. Ha seguito corsi di
perfezionamento all’Accademia Stauffer di Cremona, la Scuola di Musica di Fiesole e l’Antiruggine con Mario Brunello. Ha vinto
numerosi premi internazionali come solista e in quartetto d’archi. Svolge intensa attività concertista come solista e come camerista.
MARCO RICCI si è diplomato a pieni voti al conservatorio di Como e laureato in Musica Jazz presso iI Conservatorio di Milano.
Selezionato nel 1990 per la European Jazz Orchestra of Young Talents, è certamente oggi uno dei sideman più richiesti in Italia.
Ha suonato con alcuni tra i migliori artisti della scena nazionale e internazionale come Don Friedman, Billy Cobham, Chico
Freeman, Paolo Fresu, Bob Mintzer, Paolo Silvestri; attivo anche in televisione con programmi come Zelig, “Che tempo che fa” oltre
che a collaborazioni con grandi firme della canzone italiana da Enzo Jannacci a Bruno Lauzi. La sua discografia comprende circa
80 CD nei quali figura a fianco di musicisti come Don Friedmann, John Stowell, Franco Cerri , Franco Ambrosetti. E’ leader del trio
“Triangular View” di cui è autore di brani musicali. È stato docente di basso jazz presso il Conservatorio di Genova.
MAGGIO - VILLA CARNEVALI
Martedì 12 agosto - ore 21
DUO PIANOFORTE
ROBERTO METRO
ELVIRA FOTI
pianoforte a
quattro mani
“SULLE RIVE DEL DANUBIO”
Rapsodia ungherese n. 12
Rapsodia ungherese n. 6
Rapsodia ungherese n. 2
J. STRAUSS jr. Rosen aus dem Süden - Walzer op. 388
Tritsch-Tratsch Polka op. 214
Frühlingsstimmen - Walzer op. 410
Unter Donner und Blitz - Polka schnell op. 324
An der schönen blauen Donau
Walzer op. 314
J. STRAUSS sr. Radetzky-Marsch op. 228
F. LISZT
ROBERTO METRO, nato a Messina, si è diplomato nel Conservatorio della sua città con il massimo dei
voti, la lode e la menzione d’onore, sotto la guida della prof.ssa Sonja Pahor. In seguito, si è perfezionato
con Maria Tipo ed Eliodoro Sollima, con cui ha anche studiato composizione. Fin da giovanissimo, ha vinto
diversi primi premi in concorsi pianistici nazionali ed internazionali, intraprendendo così una brillante carriera che lo ha portato a tenere oltre 600 concerti nelle più importanti città del mondo: New York,
Washington, Londra, Parigi, Vienna, Sydney, Tokyo, Montreal, Città del Messico, Rio de Janeiro, Buenos
Aires, Montevideo, Seoul, Singapore, Bangkok, Istanbul, Atene, Bruxelles, Roma, Milano, Madrid,
Barcellona, Amsterdam, Varsavia, Praga, Budapest, Stoccolma, ecc. Si è esibito in prestigiosi teatri quali la
Carnegie Hall di New York, la Sala d’Oro del Musikverein di Vienna, la Smetana Hall di Praga,
l’Accademia Liszt di Budapest, il Gasteig di Monaco di Baviera e per la Società Fryderyk Chopin di
Varsavia. In qualità di solista, ha collaborato con rinomate orchestre (fra le quali l’Orchestra d’Archi del
Teatro alla Scala di Milano, la Wiener Mozart Orchester, l’Orchestra Sinfonica della Radiotelevisione slovena, la Thailand Philharmonic Orchestra, la London Musical Arts String Orchestra, la Camerata
Transsylvanica di Budapest, la Slovak Sinfonietta, la Orquesta Sinfónica de San Luis Potosí - Mexico...), sotto
la guida di illustri Direttori di fama internazionale. Ha inciso diversi CD per varie case discografiche europee ed ha registrato per numerose emittenti radiofoniche e televisive di tutto il mondo.
ELVIRA FOTI, nata a Milazzo, ha intrapreso fin da giovanissima lo studio del pianoforte, dimostrando
un grande talento musicale, tanto da esibirsi in pubblico già all’età di sette anni. Ha proseguito gli studi
musicali, conseguendo brillantemente il diploma di pianoforte con il massimo dei voti, la lode e la menzione d’onore presso il Conservatorio “A. Corelli” di Messina, sotto la guida del maestro Roberto Bianco.
Vincitrice di diversi premi in concorsi pianistici nazionali, svolge da parecchi anni un’intensa attività concertistica, invitata da importanti associazioni musicali. Ha tenuto circa 300 concerti in tutta Italia ed all’estero, suonando negli Stati Uniti (dove, fra l’altro, si è esibita alla Carnegie Hall di New York), in Australia,
Canada, Giappone, Corea del Sud, Thailandia, Malesia, Singapore, Brasile, Argentina, Messico,
Germania, Austria, Inghilterra, Francia, Spagna, Portogallo, Svezia, Belgio, Svizzera, Lussemburgo,
Polonia, Turchia, Romania, Bulgaria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Cipro... Le sue esibizioni, da solista, in
duo pianistico e con l’orchestra, hanno sempre riscosso lusinghieri consensi di pubblico e di critica. Ha inciso per le case discografiche MMS Digital di Monaco di Baviera, REC Digital e Vermeer Digital.
PRIMALUNA - CHIESA SS. PIETRO E PAOLO
Giovedì 14 agosto - ore 21
La musica è vita:
Selva Fittings la sostiene
“I musicisti del Festival
scelgono B&B La Vigna”
ENSEMBLE DUOMO
ROBERTO PORRONI
LUIGI ARCIULI
SILVIA PAUSELLI
FLAVIO GHILARDI
MARCELLA SCHIAVELLI
chitarra
flauto
violino
viola
violoncello
“TUTTO MORRICONE”
E. MORRICONE
C’era una volta il West
C’era una volta in America
Suite n. 1
(Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto
Giù la testa - Sacco e Vanzetti - Metti una sera a cena)
Suite n. 2
(Per le antiche scale - Chi mai - Il clan dei Siciliani)
Malena
Nuovo Cinema Paradiso
Elaborazioni di Roberto Porroni
L’ENSEMBLE DUOMO nasce nel 1996 su iniziativa di Roberto Porroni. Il gruppo,
composto da affermati solisti, si propone la valorizzazione del repertorio poco eseguito con una particolare attenzione verso proposte particolari ed innovative. In quest’ottica vanno visti i programmi su cui si incentra l’attività concertistica del gruppo:
“Una chitarra per Vivaldi” (inciso in un CD di vivo successo) e “Un Haydn inedito”,
dedicati a pagine di rara esecuzione e proposti in una versione vicina alla sensibilità e al gusto dei nostri giorni, cui si aggiungono i programmi “La Musica al Cinema”
e “Le Americhe in Musica”, dedicati ad alcune delle più belle colonne sonore rivisitate in una nuova dimensione timbrica, incisi in tre CD che hanno riscosso unanimi
consensi di pubblico e di critica. L’Ensemble Duomo si è affermato a livello internazionale come uno dei più originali ed interessanti gruppi da camera, ha tenuto concerti in vari paesi europei, (Austria, Svizzera, Italia, Germania, Francia, Grecia), in
Turchia, in Medio Oriente, in Africa, in America Centrale e in America Latina, in
Australia ed è stato invitato più volte in tournée in Estremo Oriente (Giappone,
Corea, Singapore, Vietnam), suonando per importanti istituzioni concertistiche, quali
il Seul Arts Center, la Oji Hall di Tokyo, ALTI Auditorium di Kyoto, Nara Centennial
Hall e riportando sempre un grande successo e l’invito a rappresentare l’Italia per
l’anno “Italia in Giappone” in una lunga tournée nel settembre 2001 seguita da altri
concerti negli anni successivi. Nel maggio 2004 ha tenuto una applaudita tournée in
Argentina, dove ha suonato al Teatro Colon e al Teatro Gran Rex di Buenos Aires e
in altre città. Nel giugno 2006 ha debuttato con successo in Brasile. Nel dicembre
2006 ha iniziato una collaborazione con il baritono Renato Bruson, con un concerto dedicato alle romanze di Tosti. Nell’ottobre 2011 è stato invitato al prestigioso
Schumann Festival di Bonn. L’Ensemble Duomo si esibito è in concerti in onore di
Lorin Maazel e Josè Carreras, che ne hanno molto apprezzato le qualità artistiche.
BARZIO - PALAZZETTO DELLO SPORT
Sabato 16 agosto - ore 21
La direzione artistica del “Festival Tra Lago e Monti”
ha istituito dal 2006 il Premio Enrica Cremonesi, una iniziativa rivolta ai giovani musicisti (strumentisti e cantanti)
italiani e stranieri sotto i 30 anni.
L’intendimento del Premio è di dare ai giovani musicisti la
possibilità di prendere parte a un Festival di grande prestigio a fianco di rinomati concertisti. Quindi non soltanto un riconoscimento in danaro ma la concreta possibilità di aggiungere un tassello importante al proprio curriculum artistico.
Il Premio Enrica Cremonesi è rivolto a formazioni
cameristiche dal Duo al Quintetto con o senza pianoforte.
Anche la nona edizione del Premio ha avuto un significativo successo con la partecipazione di numerose formazioni cameristiche provenienti da tutta Europa, con un
livello artistico ritenuto eccellente dalla qualificata commissione artistica.
Le prove di selezione sono state tenute presso il Teatro
Filodrammatici di Milano nel mese di maggio 2014 ed è
risultato vincitore il duo formato da:
Jacopo Taddei, sassofono
Luigi Nicolardi, pianoforte
Il Premio Enrica Cremonesi è un evento ormai istituzionale del Festival e comunichiamo sin d’ora lo svolgimento
della decima edizione nel mese di maggio 2015.
Per gli interessati alla partecipazione gli estremi di riferimento sono:
Associazione Musicale Duomo
Viale Tibaldi 3 - 20136 Milano
oppure per e-mail all’indirizzo di posta elettronica:
[email protected]
DUO SASSOFONO - PIANOFORTE
JACOPO TADDEI
LUIGI NICOLARDI
sassofono
pianoforte
“VINCITORI DELLA 9.a EDIZIONE DEL
PREMIO ENRICA CREMONESI”
M. NYMAN
G. SENECA
A. PIAZZOLLA
L. BERNSTEIN
J. MATITIA
P. WOODS
P. SWERTS
A. PIAZZOLLA
G. FITKIN
Shaping the curve
Balkan Fantasy
Night Club 1960
Suite da West Side Story:
Tonight, Somewhere, America
The Devil’s Rag
Sonata (I° Movimento)
Klonos
La Muerte del Angel
Gate
Il duo è nato dall’incontro tra il saxofonista JACOPO TADDEI (1996)
ed il pianista LUIGI NICOLARDI (1986) al Conservatorio di Milano
dove attualmente sono iscritti. Jacopo si perfeziona in saxofono con
Mario Marzi e Luigi in musica da camera con Emanuela Piemonti.
Hanno compiuto gli studi ai Conservatori di Pesaro e Lecce, conseguendo entrambi il diploma con il massimo dei voti e la lode, sotto la guida
di Federico Mondelci e Mariagrazia Lioy. JACOPO TADDEI, da
quando, a nove anni, conseguì il Premio Salvini al Conservatorio di
Livorno, ha ottenuto, fino ad oggi, quattordici primi premi in competizioni nazionali ed internazionali , vincitore nazionale della VIII edizione del Concorso “Giovani Talenti della Musica - Alda Rossi da Rios” del
Soroptimist International, I Premio Gaetano Cantarone e I Premio
Umberto Micheli al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano. Invitato
ad esibirsi allo Stage Internazionale di Saxofono di Fermo e ad eseguire, in prima assoluta, al Conservatorio di Perugia, accompagnato
dall’Orchestra F. Morlacchi ,un brano dedicato a Jean Marie Londeix,
presente al concerto in Suo onore. Ha tenuto recital solistici per la
Società Umanitaria, il Festival Assisi nel Mondo, Elba isola musicale
d’Europa, una tournée nella Stagione 2013/14 della Gioventù
Musicale d’Italia. LUIGI NICOLARDI, attivo come concertista, al fianco di Francesco Libetta, ha collaborato con Marcello Panni, il violinista
Pritchin, Scipione Sangiovanni, Roberto Esposito, l’Orchestra Sinfonica
I.C.O. di Lecce. Ha eseguito registrazioni dei poemi sinfonici di Liszt a
due pianoforti e le musiche di Czerny trascritte a sei mani, tratte dal
repertorio operistico, per l’etichetta Nireo ed è stato finalista al Trofeo
TIM di Parigi, Il duo ha ottenuto il Premio Enrica Cremonesi 2014.
MAGGIO - CHIESA S. MARIA NASCENTE
Domenica 17 agosto - ore 21
Piani di
Artavaggio
WACKY BRASS QUINTET
ANDREA PICOGNA
ERIKA FERRONI
DANIELE NAVONE
ELINA VERONESE
AGOSTINO MARZOLI
tromba
tromba
corno
trombone
tuba
“AMERICA: DA WALT DISNEY A FRANK SINATRA”
I. BERLIN
Put it on the Ritz
J. WILLIAMS
007 Medley
J. WILLIAMS
John Williams e i suoi cattivi
H. MANCINI
The Pink Panther
G. GERSHWIN
Porgy & Bess
AA.VV
Disney Fantasia
AA.VV.
Sinatra in Concert
Il WACKY BRASS QUINTET nasce dall’idea di cinque
giovani musicisti desiderosi di unire la bellezza della
musica per ottoni ad uno spettacolo raffinato e coinvolgente.
La loro attività concertistica è particolarmente intensa e
vanta un centinaio di esibizioni; il repertorio è ampio ed
eterogeneo.
Il WBQ si è classificato al “Concorso Internazionale di
Musica per Giovani Interpreti” di Chieri, TO (2°), al concorso di musica da camera “Nuovi Orizzonti 2009” di
Arezzo (2°), al concorso internazionale di Cervo (IM) ed.
2009 (1° premio assoluto), al IV Concorso Nazionale per
Ensemble di Fiati di Bertiolo, UD (3°) e all’International
Competition Svirél 2013, Slovenia (2°).
Nel 2008 è uscito il primo CD autoprodotto, Shadoway;
è datato 2012 il secondo CD, Wacky Brass, in cui raccolgono alcuni dei brani più apprezzati dal pubblico.
BARZIO - PIANI DI BOBBIO
Lunedì 18 agosto - ore 16
Per chi sale ai Piani di Bobbio dalle 14.30 prezzo speciale funivia andata ritorno euro 5.
In caso di maltempo il concerto verrà rinviato a martedì 19 agosto.
ACCADEMIA HERMANS
FABIO CECCARELLI
ALESSANDRA MONTANI
FABIO CIOFINI
flauto traversiere
violoncello barocco
clavicembalo
“SPLENDORI DEL BAROCCO: MUSICA RICICLATA”
G.F. HAENDEL Sonata per flauto traversiere HWV 363b
(Adagio - Allegro - [Adagio] - Bourrée - Menuet)
J. S. BACH / Concerto BWV 978 per Clavicembalo appropriato al cembalo
A. VIVALDI
da J.S. Bach dal Concerto in Sol maggiore per violino RV 310
di A. Vivaldi (Allegro - Largo - Allegro)
J.S. BACH
Triosonata BWV 525 adattamento nella tonalità di Re magg.
dalla Triosonata per organo in Mi bem. Magg.
(Senza indicazione di tempo - Adagio - Allegro)
J.S. BACH /
Concerto n°3 in Re minore BWV 974 appropriato al cembalo
A. MARCELLO da J.S. Bach dal Concerto per Oboe in Re minore di
Alessandro Marcello (Andante spiccato, Adagio, Presto)
C.P.A.RUISSEN / Trio per Baryton Hob XII 38adattato per violoncello e clavicembalo
F.J.HAYDN
(Un poco andantino, tema e variazioni - Minuetto - Finale Presto)
B. MARCELLO Sonata XII per flauto dolce e b.c. in Fa maggiore
adattamento per flauto traversiere in Re maggiore
(Adagio - Minuetto - Gavotta - Ciaccona)
L’Accademia Hermans nasce nel 2000 per volontà del suo direttore Fabio Ciofini che ha coinvolto, travolgendoli con il suo entusiasmo e il suo amore per la musica antica, giovani strumentisti e cantanti desiderosi di approfondire questo repertorio e la relativa prassi esecutiva. Da allora è iniziato un
percorso che ha portato l’Accademia e i suoi componenti, formatisi nelle più importanti scuole europee,
ad ottenere sempre maggiori consensi nel panorama concertistico italiano ed internazionale e a collaborare con cantanti e strumentisti di acclamata fama quali Enrico Gatti, Marcello Gatti, Gloria Banditelli,
Sergio Foresti, Mario Cecchetti, Mirko Guadagnini, Roberta Invernizzi, Bart Van Oort, Roberta Mameli
e altri. L’Accademia Hermans ha registrato per la Bottega Discantica ed è stato pubblicato nel 2006 il
CD “Il più misero amante” registrato nella sala degli affreschi di Palazzo Castelli di Polino (TR), nel 2008
un CD su A. Vivaldi (Gloria, Stabat Mater e Dixit Dominus). A giugno 2009 è uscito un CD monografico su G.Ph. Telemann (concerti per vari strumenti) registrato all’interno del Festival “Parco in… Musica
2007” presso l’Abbazia di San Pietro in Valle di Ferentillo (TR). Del 2011 è il CD “Requiem” di W.
Mozart registrato presso la chiesa di Solomeo (PG), “Mozart - Concerti K.466 e K.467” con il M° Bart
Van Oort prodotto dalla Fondazione Cucinelli ed edito da Bottega Discantica è stato giudicato “eccezionale” (5 stelle) dalla rivista Musica. Nel mese di luglio 2012, per Brilliant Classic, l’Accademia ha registrato gli “Scherzi Musicali” dell’Abbate Agostino Steffani (XVII sec), presentati in concerto per il Bolzano
Festival. L’Accademia Hermans da alcuni anni svolge un’ intensa attività di promozione della musica antica sul territorio umbro, organizzando Corsi, registrando CD in luoghi storici (palazzi e Chiese) e curando la direzione artistica di due Festivals: “Parco in… Musica” nei luoghi storici della Valnerina e “Musica
e Musei” nei principali musei della provincia. Ha tenuto concerti per le più prestigiose associazioni e
Festival di Musica Antica in Italia e all’estero (Spagna, Olanda e Stati Uniti). Collabora costantemente
con il Festival Villa Solomei ed è Orchestra residente del Teatro Cucinelli a Solomeo di Corciano (PG).
BELLANO - TEATRO DEL POPOLO
Mercoledì 20 agosto - ore 21
!
" # $%&"'%(%%)& # *$%&"'+,-(-$
.
/ 0
.
( # $%&"'1%-+&& # %%)'(")%,--
2
!
%' # $%&"'),$(,( # %%-'(%-$-1,
DUO ARPA - CHITARRA
MARTA PETTONI
ROBERTO PORRONI
arpa
chitarra
“CROCIERA MUSICALE NEL MEDITERRANEO”
Quattro danze spagnole
Cancion del fuego fatuo - El circulo magico
Danza del Corregidor - Danza del molinero
Danza ritual del fuego
E. GRANADOS Valses poeticos
M. RAVEL
Ma mére l’oye:
Pavane de la belle au bois dormant
Laideronette, Imperatrice des Pagodes
E. MORRICONE Cinema Suite
L. BOCCHERINI Fandango
E. GRANADOS
M. DE FALLA
Elaborazioni di Roberto Porroni
MARTA PETTONI ha studiato arpa con la Prof. Fiorella Bonetti presso l’Istituto Musicale Parificato “F. Vittadini”
di Pavia e nel 2001 si è brillantemente diplomata. Dal 1995 ha partecipato a concorsi e rassegne ottenendo riconoscimenti nazionali ed internazionali. Ha perfezionato gli studi all’Accademia Chigiana con la Prof.ssa Susanna
Mildonian, ha preso parte a stage tenuti dalla Prof.ssa Cathrine Michel e dal M°. David Watkins ed ha frequentato, presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano, il Corso di perfezionamento con la Prof.ssa Luisa
Prandina. Alterna l’attività di solista agli impegni nella musica cameristica con complessi di varia formazione, in
particolare col quartetto d’arpe Arpe Diem. Da tre anni collabora in qualità di prima arpa con l’Orchestra del
Teatro Regio di Parma e ha collaborato con l’orchestra del Teatro alla Scala, l’orchestra “Verdi” di Milano e l’orchestra del Teatro “Bellini” di Catania, suonando con prestigiosi direttori d’orchestra, quali Y.Temirkanov,
D.Barenboim, M.Plasson, G.Gelmetti, D.Gatti. Ha ottenuto l’idoneità presso il Teatro dell’Opera di Roma, il Teatro
Massimo di Palermo e il Teatro Regio di Torino. Ha conseguito la laurea di secondo livello presso l’Istituto
Pareggiato “F. Vittadini” di Pavia col massimo dei voti e la lode.
ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Vincitore di numerosi concorsi
giovanili, perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, nel 1978 è stato invitato personalmente in Spagna da
Andrés Segovia iniziando una brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta
Europa, in America, in Medio Oriente, in Estremo Oriente, in Australia, in America Latina e in Sud Africa, suonando per le maggiori istituzioni concertistiche (Musikverein di Vienna, Scala di Milano, Fairfield Hall di Londra,
Filarmonica di San Pietroburgo, World Bank Auditorium di Washington, Mac Millan Theatre di Toronto, Simon
Fraser University di Vancouver, Musikhalle di Amburgo, Gewandhaus di Lipsia, Palacio de Queluz di Lisbona,
Ateneo di Madrid, Accademia Chopin di Varsavia, Oji Hall di Tokyo, Teatro Colon di Buenos Aires). Collaboratore
della Radio Televisione Italiana, per cui ha curato molte trasmissioni sulla chitarra, ha registrato anche per numerose emittenti straniere. Intensa è la sua attività discografica (ha inciso undici CD) e musicologica (sua è la prima
edizione completa delle opere per chitarra di Niccolò Paganini). Grande successo hanno riportato le sue dieci
tournèe in Russia, Canada e Stati Uniti ), dove si è esibito nelle principali città (Chicago, Washington, New York,
Detroit, Miami, Houston, Toronto, Montreal, Vancouver, Ottawa) e in Estremo Oriente (sei tournée). E’ direttore
artistico de “I Concerti della Domenica” al Teatro Filodrammatici di Milano e del Festival Musica e Natura
(Grigioni – Svizzera). Si è laureato in Lettere, con tesi in Storia della Musica, presso l’Università Statale di Milano.
MOGGIO - CHIESA S. FRANCESCO
Giovedì 21 agosto - ore 21
ALBERTO GURRISI QUARTET
GIANNI DENITTO
GIANNI VIRONE
ALBERTO GURRISI
ALESSANDRO MINETTO
sax alto
sax alto
organo Hammond
batteria
“LA MAGIA DELL’ORGANO HAMMOND”
Al Teatro Comunale di Mandello del Lario rivive il suono unico dell’organo
Hammond, così celebre negli anni ’70. Il quartetto di Alberto Gurrisi, attivo
dal 2011, è formato da musicisti provenienti da diverse esperienze musicali ma accomunati da un linguaggio che affonda le radici nell’hard bop.
Il sound si ispira dunque alla grande stagione del jazz anni ’50 e ’60 ma
si confronta anche con i diversi stili che si sono sviluppati successivamente.
ALBERTO GURRISI a 8 anni intraprende lo studio del pianoforte classico e dopo alcuni anni si dedica al pianoforte
jazz, studiando per cinque anni con Fabrizio Bernasconi. Nel 2003 prosegue i suoi studi presso i Civici Corsi di Jazz di
Milano e si diploma nel 2007. Dal 2003 studia da autodidatta l’organo Hammond, sviluppando la tecnica dei bassi con
la mano sinistra e con l’ausilio della pedaliera. Ha inoltre frequentato diverse master class di organo Hammond tra il
2006 e oggi con Sam Yahel, Larry Goldings, Tony Monaco e Joey de Francesco; con quest’ultimo ha diversi incontri, tra
cui il seminario estivo “We Love Jazz 2008”, dove ha la possibilità di frequentare lezioni anche con Geroge Cables,
Benny Golson e altri. In quegli anni decide di dedicarsi esclusivamente all’organo e incontra diversi musicisti, tra cui
Franco Cerri (con il quale collabora attualmente in studio e dal vivo) e l’armonicista blues americano Sugar Blue.
Attualmente collabora stabilmente con diverse formazioni e ha avuto la possibilità di suonare inoltre con Joe Cohn, Adam
Nussbaum, Jim Mullen, Doug Webb, Rob Sudduth, Darryl Jones, Torino Jazz Orchestra, Enrico Rava, Tiziana Ghiglioni,
Emilio Soana, Paolo Tomelleri, Tony Arco.
GIANNI DENITTO, tra i migliori nuovi talenti italiani del 2009 e del 2010 secondo il referendum “Top Jazz”, arriva al
jazz dopo numerose esperienze in musica classica, elettronica, rock. Durante il suo percorso formativo suona con
L’Orchestra Filarmonica di Torino, con gli Ossi Duri, con i Phone Regis. Dopo essersi diplomato al Conservatorio con il
massimo dei voti in clarinetto e in Jazz, si dedica al sax e all’improvvisazion. Tra marzo e maggio 2009 si sposta a New
York dove frequenta i seminari di Barry Harris e Steve Coleman e suona, oltre alle quotidiane jam sessions, al 55 bar con
Patrizia Scascitelli e allo Smalls Jazz Club con Harry Whitaker. Ha suonato in numerosi club e festival italiani e all’estero.
GIANNI VIRONE, sassofonista, compositore e arrangiatore da diversi anni è leader di un trio e di un quartetto con i
quali suona le proprie composizioni originali. Scrive arrangiamenti per big band e per piccole formazioni. Laureato in
musica jazz con voto 110/110 e lode nell’anno accademico 2007/2008 al Conservatorio “G.Verdi” di Torino. Ha seguito numerose masterclass in Italia e all’estero con artisti del calibro di D.Liebman, A.Moreira, J.Bergonzi, E.Rava,
G.Trovesi, S.Coleman, A.Inserto e molti altri. A Nuoro Jazz vince un premio come miglior allievo del seminario e suona
l’anno successivo in occasione del Festival di Berchidda. Nel 2004 vince la prima edizione del concorso nazionale “Nuovi
Talenti Del Jazz Italiano” organizzato dal Piacenza Jazz Club. Ha collaborato in varie big band (Jam Studio Orchestra,
GianPaolo Petrini Big Band, Torino Jazz Orchestra, Far Fly Music Community.
ALESSANDRO MINETTO comincia gli studi di batteria all’età di 15 anni seguendo le lezioni dei maestri Alberto Bucci,
Giorgio Gandino e poi Marco Volpe. Dal ‘94 ad oggi, si è esibito dal vivo in in Olanda, Brasile, Vietnam, Francia,
Inghilterra, Germania, Austria, Turchia, Svizzera, Etiopia e in tutt’italia.
Ha suonato dal vivo con: Lee Konitz, Ronnie Matheus, Bud Shank, Benny Golson, Steve Grossman, Michelle Hendrix,
Bruce Forman, Larry Shneider, Peter King, Donald Braden, Dena De Rose, Jimmy Cobb, Kelvin Sholar, Renato Sellani,
Fabrizio Bosso, Torino Jazz Orchestra, Dado Moroni, Bebo Ferra, Andrea Dulbecco, Franco Cerri, Stijepko, Tom
Kirkpatrick, Gianni Basso, Emanuele Cisi, Antonio Faraò, Gianni Coscia e molti altri.
MANDELLO DEL LARIO - TEATRO COMUNALE
Sabato 23 agosto - ore 21
CUARTET
ROBERTO PORRONI
ADALBERTO FERRARI
MARIJA DRINCIC
MARCO RICCI
chitarra
clarinetto e sax
violoncello
contrabbasso
“ASTOR PIAZZOLLA RE DEL TANGO”
Michelangelo ’70 - Tanti anni prima
Revirado - Lunfardo
Oblivion - Libertango - Vuelvo al Sur
C. GUASTAVINO Pueblito mi pueblo - Se equivocò la paloma
R. GALLIANO
Tango pour Claude
A. PIAZZOLLA
Chiquilin de bachin - Tango fugata
Tango de Gardel
A. PIAZZOLLA
Elaborazioni di Roberto Porroni
CUARTET è un originale ensemble di recente costituzione che intende proporre in una nuova dimensione timbrica la musica brasiliana e argentina del ‘900, con l’intento di valorizzare l’aspetto più colto della musica brasiliana di autori come Villa Lobos,
Gnattali, Jobim, Gismonti, Pixinguinha e di proporre gli aspetti meno noti della musica argentina di Piazzolla e Guastavino. La differente estrazione dei musicisti consente una visione davvero originale di questo repertorio e questa proposta sta incontrando grandi consensi in vari paesi europei presso i pubblici più diversi.
ROBERTO PORRONI è uno dei più noti esponenti del concertismo chitarristico. Vincitore di numerosi concorsi giovanili, perfezionatosi con Julian Bream e John Williams, nel 1978 è stato invitato personalmente in Spagna da Andrés Segovia iniziando una
brillante carriera internazionale che ha moltiplicato le sue esibizioni in tutta Europa, in Nord America, in Medio Oriente, in Corea,
Giappone, Singapore, in Australia, in America Latina e in Sud Africa, suonando per le maggiori istituzioni concertistiche, dal
Musikverein di Vienna, alla Filarmonica di S. Pietroburgo, dalla Oji Hall di Tokio al Teatro Colon di Buenos Aires. Intensa è la sua
attività discografica (ha inciso undici CD) e musicologica (sua è la prima edizione completa delle opere per chitarra di Niccolò
Paganini). ADALBERTO FERRARI, clarinettista, sassofonista, polistrumentista e compositore. Musicista eclettico, si dedica a diversi ambiti e generi musicali sia come solista che collaborando con altri artisti, attivo soprattutto nell’ambito classico, jazzistico ed etnico. Insegna clarinetto presso il Conservatorio Statale di Musica “Antonio Scontrino” di Trapani. Ha suonato in concerto, registrato
e pubblicato un CD con il celebre clarinettista Antony Pay. Suona da solista e con diverse formazioni in prestigiose sale da concerto collaborando anche con l’I.C.A (International Clarinet Association) in Cina, Stati Uniti, Russia, Moldavia, Finlandia, Inghilterra,
Ungheria, Belgio, Francia, Germania, Svizzera, Italia. Ha al suo attivo la pubblicazione di circa 15 CD a suo nome o come collaborazione. MARIJA DRINCIC è nata a Belgrado nel 1981, dove ha iniziato gli studi a 8 anni, diplomandosi al Conservatorio.
Trasferitasi in Italia, ha conseguito il Diploma Accademico a piani voti al Conservatorio Santa Cecilia a Roma. Ha seguito corsi di
perfezionamento all’Accademia Stauffer di Cremona, la Scuola di Musica di Fiesole e l’Antiruggine con Mario Brunello. Ha vinto
numerosi premi internazionali come solista e in quartetto d’archi. Svolge intensa attività concertista come solista e come camerista.
MARCO RICCI si è diplomato a pieni voti al conservatorio di Como e laureato in Musica Jazz presso iI Conservatorio di Milano.
Selezionato nel 1990 per la European Jazz Orchestra of Young Talents, è certamente oggi uno dei sideman più richiesti in Italia.
Ha suonato con alcuni tra i migliori artisti della scena nazionale e internazionale come Don Friedman, Billy Cobham, Chico
Freeman, Paolo Fresu,Bob Mintzer, Paolo Silvestri; attivo anche in televisione con programmi come Zelig, “Che tempo che fa” oltre
che a collaborazioni con grandi firme della canzone italiana da Enzo Jannacci a Bruno Lauzi. La sua discografia comprende circa
80 CD nei quali figura a fianco di musicisti come Don Friedmann, John Stowell, Franco Cerri , Franco Ambrosetti. E’ leader del trio
“Triangular View” di cui è autore di brani musicali. È stato docente di basso jazz presso il Conservatorio di Genova.
VARENNA - VILLA MONASTERO
Lunedì 25 agosto - ore 21
FONDO ENRICA CREMONESI
Nel 2010 é stato istituito presso la Fondazione della
provincia di Lecco un fondo memoriale intestato a Enrica
Cremonesi, donna milanese amante dell’arte e soprattutto della musica, attenta ai bisogni dei giovani, vissuta a
lungo nei luoghi del Lecchese e tumulata in Valsassina.
La zia di Enrica Cremonesi, mecenate e legata anch’essa alla Valsassina, ha donato nella frazione Maggio
l’asilo al Comune di Cremeno, che porta ancora il suo
nome.
I fini sociali ed istituzionali del Fondo Enrica
Cremonesi sono, in primo luogo, di finanziare iniziative
che promuovano l’attività musicale dei giovani concertisti, cercando di dar loro opportunità di lavoro e di inserimento nel mondo musicale, invitandoli a suonare in
prestigiosi luoghi e festival, favorendo la loro formazione
musicale a contatto con grandi maestri.
In senso più lato, il Fondo si propone di promuovere la
musica classica in particolare nel territorio della provincia di Lecco e in generale nella regione Lombardia.
Le donazioni potranno essere effettuate sul seguente
conto corrente intestato alla Fondazione della provincia
di Lecco onlus, indicando la causale “Fondo Memoriale
Enrica Cremonesi”:
Deutsche Bank / Popolare di Lecco - Lecco
IBAN: IT49 L031 0422 9010 0000 0023 361
La Fondazione rilascerà ricevuta valida per le deduzioni previste dalla normativa fiscale per le persone fisiche e per le persone giuridiche (attualmente la deduzione applicabile per donazioni è sino al 10% del reddito con un massimale di 70.000 euro).
Vi ringraziamo di cuore per il vostro aiuto a sostegno
dei giovani musicisti tramite questa iniziativa.
Hanno contribuito alla realizzazione del Festival:
COMUNE di CREMENO
COMUNE di BARZIO
COMUNE di CASSINA
COMUNE di ABBADIA LARIANA
COMUNE di PRIMALUNA
COMUNE di BELLANO
COMUNE di MANDELLO DEL LARIO
COMUNE di VARENNA
MONASTERO DEL CARMELO di CONCENEDO
PARROCCHIA di BARZIO
PARROCCHIA di MOGGIO
PARROCCHIA di CREMENO
PARROCCHIA di MAGGIO
PARROCCHIA dei PIANI RESINELLI
PARROCCHIA di PRIMALUNA
Si ringrazia
Insieme
per la cultura
nel territorio