Anticorruzione e trasparenza

Elenco dei relatori
Cons. Giancarlo Astegiano
Avv. Giorgio Martellino
Dott. Pierpaolo Balzamo
Cons. Eugenio Mele
Consigliere Corte dei Conti
Sezione Regionale di Controllo del Piemonte
Responsabile Affari Generali e Legali
Responsabile Anticorruzione
Azienda Ospedaliera di Garbagnate Milanese
Avv. Giovanni Benussi
Adozione dei piani, monitoraggio e
responsabilità
Avv. Daniela Bolognino
Cons. Antonio Naddeo
Avv. Angelita Caruocciolo
Cons. Mauro Orefice
Avvocato in Roma
Cons. Alessandro D’Andrea
Magistrato dell’Ufficio del Massimario e del Ruolo
Corte di Cassazione
Vice Segretario Generale Vicario
Comune di Genova
Prof. Avv. Sergio Foà
Milano, 24 e 25 giugno 2014
Hotel Hilton
Associato di Diritto Amministrativo
Università di Torino
Avv. Guglielmo Giordanengo
Partner
Studio Giordanengo Avvocati Associati
Avv. Domenico Ielo
PARADIGMA Srl
Tel.011.538686
Fax011.5621123
C.so Vittorio Emanuele II, 68 - 10121 Torino
P.IVA 06222110014
www.paradigma.it
[email protected]
Avv. Vincenzo Mongillo
Professore a Contratto di Diritto Penale
Università Federico II di Napoli
Avv. Graziella De Nitto
Roma, 11 e 12 giugno 2014
Hotel Savoy
Consigliere I Sezione
Consiglio di Stato
Avvocato in Roma
Avvocato in Roma
Professore Incaricato di Contabilità di Stato
Università Roma Tre
Anticorruzione e
trasparenza
Direttore Affari Legali e Compliance
Acquedotto Pugliese
Responsabile Dipartimento Diritto Amministrativo
Bonelli Erede Pappalardo Studio Legale
Dott.ssa Loredana Luzzi
Direttore Amministrativo
Azienda Ospedaliera di Garbagnate Milanese
Capo Dipartimento Affari Regionali, Autonomie e Sport
Ministero Affari Regionali
(già Capo Dipartimento della Funzione Pubblica)
Consigliere I Sezione Centrale d’Appello
Corte dei Conti
Dott.ssa Simonetta Pasqua
Direttore Servizio Studi e Consulenza per il Trattamento
del Personale
Dipartimento della Funzione Pubblica
Cons. Cinthia Pinotti
Vice Procuratore Generale
Corte dei Conti
Dott. Valerio Sarcone
Ufficio del Segretario Generale
Presidenza del Consiglio dei Ministri
Cons. Stefano Toschei
Consigliere
TAR Lazio
Programma dei lavori
Prima giornata:
Roma, mercoledì 11 giugno 2014
Milano, martedì 24 giugno 2014
Relazione introduttiva e coordinamento dei lavori
Cons. Antonio Naddeo
Dipartimento Affari Regionali
Lo stato di attuazione degli obblighi normativi
I decreti attuativi
Le problematiche emerse in sede di prima applicazione
Gli interventi correttivi allo studio
Dott. Valerio Sarcone
Presidenza del Consiglio dei Ministri
L’efficacia preventiva del piano anticorruzione e
l’allocazione delle responsabilità
Il parallelismo con i Modelli 231
Le fattispecie di responsabilità disciplinare e erariale alla luce
dei piani anticorruzione
Parametri per la redazione di un piano adeguato alle necessità
dell’ente
Cons. Cinthia Pinotti
Corte dei Conti
I contenuti essenziali del piano anticorruzione
Individuazione dei processi e valutazione del rischio
Il sistema protocollare e l’apparato sanzionatorio
Il monitoraggio
Casistica applicativa
Avv. Domenico Ielo
Studio Bonelli Erede Pappalardo
I criteri per l’identificazione delle aree e dei processi a
rischio
L’enucleazione delle aree a rischio in funzione delle
competenze istituzionali
L’analisi delle modalità di perpetrazione del reato presupposto
Le implementazioni rispetto al catalogo del PNA
L’attribuzione del merito di “rischio area”
I criteri di costruzione dei processi
L’attribuzione del merito di “rischio processo”
Dott.ssa Simonetta Pasqua - edizione di Roma
Dipartimento Funzione Pubblica
Dott. Valerio Sarcone - edizione di Milano
Presidenza del Consiglio dei Ministri
L’elaborazione dei protocolli e le procedure
I protocolli esterni
L’associazione protocollo/processo
L’effettività e la specificazione dei protocolli
La procedura di minimizzazione del rischio
Le procedure necessarie e quelle eventuali
La manutenzione del piano
Il flusso informativo verso il Responsabile anticorruzione
Gli interventi formativi
Cons. Mauro Orefice - edizione di Roma
Corte dei Conti
Prof. Avv. Sergio Foà - edizione di Milano
Università di Torino
Il piano anticorruzione nelle società private in controllo
pubblico e negli enti pubblici economici
L’applicazione della L. n. 190/2012 nelle società in controllo
pubblico e negli enti pubblici economici
Le previsioni del PNA
Analogie e differenze tra il Modello 231 e i piani anticorruzione ex
L. n. 190/2012: metodiche e contenuti
Adeguamenti cui sono tenuti gli enti soggetti alla L. n. 190/2012
già dotati di Modello 231
Organismo di Vigilanza ex 231 e Responsabile della prevenzione
della corruzione
Cogenza del PNA nei soggetti diversi dalle amministrazioni
pubbliche
Avv. Vincenzo Mongillo
Università Federico II di Napoli
La Circolare n. 1/2014 della Funzione Pubblica e gli
obblighi di trasparenza delle società partecipate e
controllate, degli enti pubblici economici e degli enti di
diritto privato in controllo pubblico
Questioni interpretative relative all’individuazione dell’ambito
soggettivo
Ambito oggettivo di applicazione: la differenziazione degli
obblighi di trasparenza
Soggetti privati: ragioni che potrebbero escludere l’applicazione
Obblighi di pubblicazione dei dati
Obblighi di trasparenza negli ambiti specifici previsti dalla Circolare
Cons. Stefano Toschei - edizione di Roma
TAR Lazio
Cons. Eugenio Mele - edizione di Milano
Consiglio di Stato
Seconda giornata:
Roma, giovedì 12 giugno 2014
Milano, mercoledì 25 giugno 2014
Gestione, monitoraggio e miglioramento del piano
anticorruzione in alcune esperienze applicative
Testimonianza del Comune di Genova
Avv. Graziella De Nitto
Comune di Genova
Testimonianza dell’Acquedotto Pugliese
Avv. Giorgio Martellino
Acquedotto Pugliese
I soggetti responsabili della redazione del piano e del
controllo
Il responsabile della prevenzione e della trasparenza
La responsabilità dei referenti preposti
La responsabilità dei dipendenti per violazione delle misure di
prevenzione
La responsabilità dei dirigenti per omissione, per ritardi
nelle pubblicazioni, per inerzia dinanzi a comportamenti di
malamministrazione
Sistema sanzionatorio
Cons. Giancarlo Astegiano
Corte dei Conti
L’accountability dei dirigenti e funzionari pubblici:
occasione per il miglioramento della performance
organizzativa del personale
La rotazione dei dirigenti e dei dipendenti: strumento principale
nel contrasto alla corruzione nelle PA
La deroga alla rotazione per i piccoli enti
Rotazione delle mansioni e rotazione dei fascicoli
Rotazione quale strumento di annullamento del conflitto di
interesse anche potenziale
Rotazione e altre misure di prevenzione nei processi di
acquisizione e progressione del personale
Avv. Daniela Bolognino - edizione di Roma
Avvocato in Roma
Avv. Giovanni Benussi - edizione di Milano
Avvocato in Roma
Il rilievo penale del “sistema anticorruzione”
I reati
Le situazioni rilevanti ai fini penalistici ex artt. 318, 319 e 391 ter C.P.
I delitti contro la PA ex Titolo 2, capo 1, C.P.
Gli strumenti di indagine
Cons. Alessandro D’Andrea - edizione di Roma
Corte di Cassazione
Avv. Guglielmo Giordanengo - edizione di Milano
Studio Giordanengo Avvocati Associati
Affidamento di lavori, servizi e forniture
Le disposizioni della L. n. 190/2012 in tema di appalti pubblici
L’individuazione delle aree sensibili e i relativi rimedi
precauzionali
Gli adempimenti previsti dal Decreto “Trasparenza” e la
conciliabilità con le disposizioni codicistiche
Avv. Angelita Caruocciolo
Avvocato in Roma
L’attribuzione di vantaggi economici: strumenti a
disposizione di dirigenti e funzionari pubblici
L’art. 18 del D. L. n. 83/2012
Le disposizioni previste agli artt. 26 e 27 del Decreto
“Trasparenza”
Gli adempimenti e le responsabilità
Avv. Angelita Caruocciolo
Avvocato in Roma
Accreditamento e altre aree di rischio nelle strutture
sanitarie
Peculiarità del settore sanità: la trasparenza delle liste d’attesa
Dott. Pierpaolo Balzamo - edizione di Roma
Azienda Ospedaliera di Garbagnate Milanese
Dott.ssa Loredana Luzzi - edizione di Milano
Azienda Ospedaliera di Garbagnate Milanese
Note organizzative e condizioni
Luogo e data dell’evento
Sede dell’evento
Luogo e data dell’evento
Sede dell’evento
Orario dei lavori
Quota di partecipazione
Roma, 11 e 12 giugno 2014
Hotel Savoy
Via Ludovisi, 15 - Roma - Tel. 06.421551
Milano, 24 e 25 giugno 2014
Modulo di iscrizione
L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento da parte di
Paradigma Srl, del presente modulo di iscrizione - da inviare via fax al numero 011.5621123 - integralmente compilato e sottoscritto per accettazione.
La Segreteria Organizzativa provvederà a inviare conferma dell’avvenuta iscrizione.
Dati relativi all’evento
Hotel Hilton
Via Luigi Galvani, 12 - Milano - Tel. 02 69831
9.00 - 13.30 14.30 - 18.00
due giornate: € 1.100 + Iva
una giornata: € 600 + Iva
Dati relativi al partecipante
Nome
Cognome
Azienda/Studio/Ente
La quota di partecipazione include la consegna del materiale didattico in
formato elettronico, la partecipazione alle colazioni di lavoro e ai coffee
break.
Funzione aziendale/Professione
Per gli Enti Pubblici la quota di partecipazione è esente Iva ex art. 14 c. 10
L. n. 537/93.
Telefono
Fondi Paritetici Interprofessionali
La quota di partecipazione all’iniziativa può essere completamente rimborsata
tramite voucher promossi dai Fondi. Paradigma offre la completa gestione
delle spese di progettazione, monitoraggio e rendiconto.
Ordine/Distretto
Modalità di iscrizione
L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del
modulo di iscrizione integralmente compilato. Il numero dei posti disponibili
è limitato e la priorità d’iscrizione è determinata dalla data di ricezione del
modulo. Si consiglia pertanto di effettuare una preiscrizione telefonica per
verificare la disponibilità.
Modalità di pagamento
La quota di partecipazione deve essere versata prima dell’effettuazione
dell’evento formativo tramite bonifico bancario intestato a:
PARADIGMA Srl, C.so Vittorio Emanuele II, 68 ‑ 10121 Torino
P. IVA 06222110014
c/o UNICREDIT SPA FILIALE TORINO PIETRO MICCA
c/c n. 000001796607 ABI: 02008 ‑ CAB: 01137 ‑ CIN: T
IBAN: IT 65 T 02008 01137 00000 1796607
Diritto di recesso e modalità di disdetta
Il recesso dovrà essere comunicato in forma scritta almeno sette giorni prima
della data di inizio dell’evento formativo (escluso il sabato e la domenica).
Qualora la disdetta pervenga oltre tale termine o qualora si verifichi di fatto
con la mancata presenza al corso, la quota di partecipazione sarà addebitata
per intero e sarà inviato al partecipante il materiale didattico. In qualunque
momento l’azienda o lo studio potranno comunque sostituire il partecipante,
comunicando il nuovo nominativo alla Segreteria Organizzativa.
Crediti formativi
È stata presentata domanda di accreditamento dell’iniziativa ai diversi Ordini
Professionali. Per verificare lo stato degli accreditamenti consultare l’area del
sito internet www.paradigma.it dedicata all’evento.
Prenotazione alberghiera
Su richiesta dei partecipanti la nostra Segreteria Organizzativa potrà
provvedere alla prenotazione alberghiera a condizioni privilegiate presso la
stessa struttura che ospita l’evento. Si consiglia di provvedere alla prenotazione
entro e non oltre dieci giorni antecedenti l’evento.
Per ulteriori informazioni o necessità è possibile consultare il sito
wvvw.paradigma.it oppure contattare la Segreteria Organizzativa al
numero 011.538686 o all’indirizzo di posta elettronica [email protected]
E mail
Fax
Dati integrativi per l’accreditamento dei professionisti
Luogo e data di nascita
C. F.
Dati per la fatturazione
Intestatario fattura
Indirizzo
Città
CAP
Provincia
P. Iva
C. F.
Per informazioni contattare
Referente
Telefono
Fax
Data e Firma
Ai sensi dell’art. 1341 c.c. si approvano espressamente le condizioni
di partecipazione riportate sul sito www.paradigma.it con particolare
riferimento alle modalità di disdetta e alle variazioni di programma.
Data e Firma
Informativa Privacy
I dati forniti a Paradigma Srl sono raccolti e trattati, con modalità anche informatiche, esclusivamente per evadere la Sua
richiesta di partecipazione all’intervento formativo e svolgere le attività a ciò connesse. I dati potranno essere trattati, per
conto di Paradigma Srl, da dipendenti e collaboratori incaricati di svolgere specifici servizi necessari all’esecuzione delle Sue
richieste. Il conferimento dei suoi dati, pur essendo facoltativo, si rende necessario per l’esecuzione del servizio richiesto. Solo
in caso di Sua autorizzazione i dati saranno conservati e trattati da Paradigma Srl per effettuare l’invio di materiale informativo
relativo a prossime iniziative di Paradigma Srl. Lei potrà esercitare i diritti di cui all’articolo 7 del D. Lgs. n. 196/2003 (accesso,
integrazione, correzione, opposizione, cancellazione) inviando una richiesta scritta a Paradigma Srl con sede in Torino,
C.so Vittorio Emanuele II, 68, tel. 011.538686, fax 011.5621123. Letta l’informativa, acconsente all’utilizzo dei dati inseriti nel
presente modulo per l’invio del materiale informativo?
SI
Data e Firma
NO