Appendice Esercito - Ministero della Difesa

APPENDICE ESERCITO
CONCORSO PER L’AMMISSIONE DI ALLIEVI AL
197° CORSO DELL’ACCADEMIA MILITARE
1. POSTI A CONCORSO E RISERVE DI POSTI (art. 1 del bando).
Arma/Corpo
Armi Varie (1)
Posti riservati ai Posti riservati ai
sensi dell’art. 1, sensi dell’art. 1, Posti riservati
Posti riservati
Posti a
comma 2,
comma 2,
ai sensi dell’art. ai sensi dell’art.
concorso
lettera a)
lettera a)
1, comma 2,
1, comma 2,
(Scuole Militari
(altre Scuole
lettera b)
lettera c)
Esercito)
Militari)
97
19
10
16
19
14
3
1
2
3
10
2
1
1
2
10
2
1
1
2
Corpo Sanitario (2)
10
2
1
1
2
posti totali
141
28
14
21
28
Arma Trasporti e
Materiali
Corpo degli
Ingegneri
Corpo di
Commissariato
(1) Armi di Fanteria, Cavalleria, Artiglieria, Genio, Trasmissioni;
(2) corso di medicina e chirurgia.
I candidati potranno presentare domanda in alternativa per i posti per le Armi e i Corpi
dell’Esercito ovvero per quelli per il Corpo Sanitario dell’Esercito. Pertanto, non è consentito
concorrere, neanche presentando distinte domande, per entrambe le categorie di posti.
I concorrenti per i posti per le Armi e Corpi potranno indicare, nella domanda di partecipazione al
concorso di interesse, soltanto l’ordine di preferita assegnazione ad Armi e Corpi. Le preferenze
manifestate dai concorrenti potranno essere modificate entro la terza settimana di frequenza del
tirocinio, ultima fase concorsuale, con apposita dichiarazione.
2.
SVOLGIMENTO DEL CONCORSO (art. 6 del bando).
Prova/Accertamento
Luogo di
svolgimento (1)
Prova scritta di preselezione
Periodo di
svolgimento
Durata
prova/accertamento
in giorni
febbraio 2015
1
marzo/aprile 2015
circa 3 (2)
maggio 2015
1
Prove di efficienza fisica
Accertamenti psicofisici
Foligno
Accertamenti attitudinali
Prova scritta di composizione
italiana
./.
2
Prova scritta di selezione culturale
in biologia, chimica e fisica (3)
Prova orale di matematica
4 giugno 2015
1
giugno/luglio 2015
1
Foligno
Prova orale facoltativa di lingua
straniera
agosto/settembre
circa 30
2015
(1) - Foligno: Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito, viale Mezzetti 2;
- Modena: Accademia Militare, corso Vittorio Emanuele 4;
(2) esclusi sabato e giorni festivi;
(3) solo per i concorrenti per i posti per il Corpo Sanitario.
Tirocinio
Modena
I concorrenti fruiranno di vitto e alloggio a carico dell’Amministrazione della Difesa durante le
prove di efficienza fisica, gli accertamenti psicofisici, gli accertamenti attitudinali, la prova scritta
di composizione italiana (solo i concorrenti che possiedono i requisiti necessari a beneficiare della
riserva di posti di cui all’art. 1, comma 2, lettera c) del bando), la prova orale e il tirocinio. Gli
stessi dovranno attenersi alle norme disciplinari e di vita interna di caserma.
2.1. PROVA SCRITTA DI PRESELEZIONE (art. 8 del bando).
Per lo svolgimento della prova scritta di preselezione i concorrenti dovranno presentarsi entro
le ore 07.30. La prova avrà luogo secondo il seguente calendario:
Data svolgimento
Gruppo (1)
17 febbraio 2015
da SAM a Z
18 febbraio 2015
da A a CAS
19 febbraio 2015
da CAT a EBA
20 febbraio 2015
da EBB a LAM
23 febbraio 2015
da LAN a NIS
24 febbraio 2015
da NIT a SAL
(1) il gruppo di appartenenza è stabilito in base alla lettera iniziale del cognome del
concorrente, senza tener conto di eventuali apostrofi.
Potrà essere prevista un’eventuale sessione di recupero per i concorrenti in servizio, che
possiedono i requisiti necessari a beneficiare della riserva di posti di cui all’art. 1, comma 2,
lettera c) del bando, che non potranno presentarsi nel giorno previsto a causa di impedimenti di
carattere operativo/addestrativo tempestivamente documentati dal loro Comando di Corpo al
Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito mediante messaggio di posta
elettronica
(PE)
o
posta
elettronica
certificata
(PEC)
agli
indirizzi
[email protected] ovvero [email protected]
La prova consisterà nella somministrazione di 120 quesiti a risposta multipla, predeterminata o
libera, così ripartiti:
- 30 volti ad accertare il grado di conoscenza della lingua italiana, anche sul piano
ortogrammaticale e sintattico;
./.
3
-
25 di attualità, educazione civica, storia e geografia;
30 di lingua inglese
15 di algebra, geometria e trigonometria;
10 relativi a deduzioni logiche (in questo caso alcune domande potranno far riferimento a
grafici e diagrammi);
- 10 relativi a elementi di informatica (in questo caso alcune domande potranno far
riferimento a immagini).
Nei trenta giorni antecedenti lo svolgimento della prova scritta di preselezione, nell’area
pubblica della sezione comunicazioni del portale dei concorsi, nonché nei siti web
www.persomil.difesa.it e www.esercito.difesa.it sarà resa disponibile la banca dati da cui
saranno tratti i quesiti sui quali verterà la predetta prova.
Il punteggio finale della prova sarà calcolato attribuendo 0,25 punti per ogni risposta esatta, 0
punti per ogni risposta non data o multipla e -0,05 punti per ogni risposta errata.
Sulla base dei punteggi conseguiti dai candidati, la commissione esaminatrice, al solo fine di
individuare i concorrenti da ammettere a sostenere le prove successive, provvederà a formare
due distinte graduatorie:
- una per i posti per le Armi e Corpi dell’Esercito;
- una per i posti per il Corpo Sanitario.
Secondo l’ordine delle predette graduatorie, i concorrenti saranno ammessi alle prove di
efficienza fisica entro i seguenti limiti numerici:
- i primi 1441 concorrenti per le Armi e Corpi dell’Esercito;
- i primi 110 concorrenti per il Corpo Sanitario.
Saranno, inoltre, ammessi alle prove di efficienza fisica coloro che hanno conseguito lo stesso
punteggio del concorrente classificatosi all’ultimo posto utile nelle predette graduatorie.
2.2. PROVE DI EFFICIENZA FISICA (art. 11 del bando).
Le prove di efficienza fisica consisteranno nell’esecuzione di esercizi obbligatori e facoltativi.
Il mancato raggiungimento dei parametri di idoneità di seguito indicati, anche in uno solo
degli esercizi obbligatori, determinerà il giudizio di inidoneità da parte della competente
commissione e, quindi, l’esclusione dal concorso. Il mancato raggiungimento dei parametri di
idoneità di seguito indicati negli esercizi facoltativi non inciderà sulla già conseguita idoneità
al termine degli esercizi obbligatori. Il superamento di tutti gli esercizi obbligatori ed
eventualmente di quelli facoltativi determinerà il giudizio di idoneità alle prove di efficienza
fisica, con attribuzione di un punteggio secondo le modalità di seguito indicate fino a un
massimo di punti 12,5.
La competente commissione sovrintenderà allo svolgimento delle prove anzidette
eventualmente avvalendosi di personale qualificato Istruttore o Aiuto Istruttore militare di
educazione fisica per il cronometraggio degli esercizi e il conteggio a voce alta dei piegamenti
sulle braccia e degli addominali correttamente eseguiti dal candidato (non saranno conteggiati
gli esercizi eseguiti in maniera scorretta). Al raggiungimento del punteggio massimo, come
riportato nella seguente tabella, l’esecuzione della prova verrà interrotta.
Nella medesima tabella sono indicati gli esercizi (obbligatori e facoltativi) da effettuare in
sequenza e i parametri (distinti per sesso) per il conseguimento dell’idoneità e per
l’attribuzione dei punteggi incrementali.
./.
4
PARAMETRI
DI IDONEITÀ
ESERCIZI
corsa piana di
metri 1000 (1)
piegamenti sulle
braccia (1)
flessioni del busto
dalla posizione
supina (1)
salto in alto (2)
salita alla fune
di metri 4 (2)
corsa piana di
metri 1000 (1)
piegamenti sulle
braccia (1)
flessioni del busto
dalla posizione
supina (1)
salto in alto (2)
salita alla fune
di metri 4 (2)
PARAMETRI DI
ATTRIBUZIONE
PUNTEGGI
INCREMENTALI
UOMINI
0,05 punti per ogni secondo
tempo massimo 4’
in meno (massimo 30”)
rispetto al tempo massimo
0,05 punti per ogni ulteriore
piegamento (fino a un
minimo 15
massimo di 30) oltre il
numero minimo
0,05 punti per ogni ulteriore
flessione (fino a un massimo
minimo 26
di 30) oltre il numero
minimo
1° tentativo: 3 punti
altezza m. 1,20
2° tentativo: 2 punti
3° tentativo: 1 punto
fino a 10,00”: 5 punti
da 10,01” a 15,00”: 4 punti
tempo massimo 30”
da 15,01” a 20,00”: 3 punti
da 20,01” a 25,00”: 2 punti
da 25,01” a 30,00”: 1 punto
DONNE
0,075 punti per ogni secondo
tempo massimo 4’ e 30”
in meno (massimo 20”)
rispetto al tempo massimo
0,075 punti per ogni
ulteriore piegamento (fino a
minimo 10
un massimo di 20) oltre il
numero minimo
0,075 punti per ogni
ulteriore flessione (fino a un
minimo 24
massimo di 20) oltre il
numero minimo
1° tentativo: 3 punti
altezza m. 1
2° tentativo: 2 punti
3° tentativo: 1 punto
fino a 20,00”: 5 punti
da 20,01” a 25,00”: 4 punti
tempo massimo 40”
da 25,01” a 30,00”: 3 punti
da 30,01” a 35,00”: 2 punti
da 35,01” a 40,00”: 1 punto
PUNTEGGIO
MASSIMO
1,5 punti
1,5 punti
1,5 punti
3 punti
5 punti
1,5 punti
1,5 punti
1,5 punti
3 punti
5 punti
(1) prova obbligatoria;
(2) prova facoltativa.
I concorrenti convocati alle prove di efficienza fisica dovranno presentarsi indossando la
tenuta ginnica.
./.
5
Modalità di svolgimento di ciascun esercizio:
- corsa piana: è svolta per la distanza di 1000 metri su pista di atletica o in terra battuta o su
terreno vario sostanzialmente pianeggiante;
- piegamenti sulle braccia: la prova deve essere effettuata, nel tempo massimo di 2’, senza
riposo tra una ripetizione e l’altra, fino al momento in cui si tocca terra con qualsiasi parte
del corpo (unico contatto consentito col terreno è con mani e piedi); la posizione di
partenza è prona, con le mani a terra all’altezza delle spalle e le braccia piegate a formare
un angolo retto in corrispondenza dei gomiti, piedi uniti o distanziati al massimo della
larghezza delle spalle, corpo disteso; un piegamento è considerato valido quando dalla
posizione di partenza si distendono completamente le braccia e si ripiegano fino a portare
le spalle sotto il livello dei gomiti (senza toccare il terreno con il petto), il corpo rimane
sempre disteso, non piegato al bacino, durante l’intero movimento;
- flessioni del busto dalla posizione supina: la prova deve essere effettuata, nel tempo
massimo di 2’ e 30”, senza riposo tra una ripetizione e l’altra; la posizione di partenza è
supina, busto a terra, gambe unite e piagate a 90° all’altezza delle ginocchia, piedi uniti e
bloccati da altro concorrente con le piante a terra, mani dietro la nuca con le dita
incrociate; una flessione è considerata valida se si solleva il busto fino a superare la
posizione verticale passante per il bacino e si ritorna in posizione di partenza;
- salto in alto: è ammessa qualsiasi tecnica (superamento frontale, ventrale o dorsale) purché
lo stacco venga effettuato su un solo piede d’appoggio. Sono consentiti massimo 3 tentativi;
- salita alla fune di metri 4: è ammessa qualsiasi tecnica di esecuzione (con o senza ausilio
delle gambe). Il tempo di esecuzione è misurato dallo stacco dei piedi da terra al
raggiungimento con almeno una mano del contrassegno dei 4 metri posto sulla fune. Sono
consentiti massimo 2 tentativi.
2.3. ACCERTAMENTI PSICOFISICI (art. 10 del bando).
I concorrenti saranno sottoposti, a cura della competente commissione, ad accertamenti
psicofisici volti al riconoscimento del possesso dell’idoneità psicofisica al servizio militare
incondizionato quali Ufficiali dell’Esercito.
Detti concorrenti dovranno portare al seguito i documenti indicati nel successivo Paragrafo 3.1..
La commissione, prima di eseguire la visita medica generale, disporrà per tutti i concorrenti (a
esclusione di quelli in servizio alla data di presentazione per sostenere gli accertamenti
psicofisici, che possiedono i requisiti necessari a beneficiare della riserva di posti di cui all’art.
1, comma 2, lettera c) del bando) i seguenti accertamenti specialistici e di laboratorio:
- analisi completa delle urine con esame del sedimento;
- analisi del sangue concernente:
 emocromo completo;
 glicemia;
 creatininemia;
 transaminasemia (GOT e GPT);
 bilirubinemia totale e frazionata;
 trigliceridemia;
 colesterolemia;
 gamma GT.
La commissione procederà, inoltre, per tutti i concorrenti (compresi quelli in servizio alla data
di presentazione per sostenere gli accertamenti psicofisici, che possiedono i requisiti necessari
a beneficiare della riserva di posti di cui all’art. 1, comma 2, lettera c) del bando):
- alla verifica dell’abuso abituale di alcool in base all’anamnesi, alla visita medica diretta e
alla valutazione degli esami ematochimici (gamma GT, GOT, GPT e MCV). In caso di
sospetto, il concorrente sarà rinviato ad altra data per consegnare il referto attestante l’esito
./.
6
del test della CDT (ricerca ematica della trasferrina carboidrato carente) con eventuale test
di conferma mediante HPLC in caso di positività, che il concorrente medesimo avrà cura di
effettuare, in proprio, presso una struttura sanitaria pubblica, anche militare, o accreditata
con il Servizio Sanitario Nazionale;
- ogni ulteriore indagine ritenuta utile per consentire un’adeguata valutazione clinica e
medico-legale, ivi compreso l’eventuale esame radiografico del torace in due proiezioni,
in caso di dubbio diagnostico. Il concorrente da sottoporre a detto esame dovrà
sottoscrivere apposita dichiarazione di consenso secondo il modello rinvenibile negli
Allegati al bando. In tale senso, ai concorrenti potrà essere chiesto di esibire specifica
documentazione sanitaria (cartelle cliniche, risultati di pregressi accertamenti specialistici,
strumentali o di laboratorio).
Tutti i concorrenti saranno, inoltre, sottoposti ai seguenti accertamenti specialistici:
- psicologico (ed eventualmente psichiatrico);
- cardiologico con E.C.G.;
- oculistico;
- otorinolaringoiatrico con esame audiometrico.
Ai fini dell’idoneità agli accertamenti psicofisici la competente commissione verificherà per
ciascun concorrente il possesso dei seguenti specifici requisiti:
- statura non inferiore a:
 m. 1,65 se concorrenti di sesso maschile;
 m. 1,61 se concorrenti di sesso femminile;
- visus corretto non inferiore a 16/10 complessivi con lenti frontali ben tollerate (da portare
al seguito) e non inferiore a 7/10 nell’occhio che vede di meno, raggiungibile con
correzione non superiore alle tre diottrie anche in un solo occhio. Senso cromatico
normale accertato alle tavole pseudoisocromatiche o in difetto alle matassine colorate.
Sono ammessi gli esiti di intervento LASIK e gli esiti di fotocheratoablazione senza
disturbi funzionali e con integrità del fondo oculare.
I concorrenti già giudicati idonei agli accertamenti sanitari nei 365 giorni antecedenti la data di
presentazione presso il Centro di Selezione e reclutamento Nazionale dell’Esercito nell’ambito
di un concorso della Forza Armata, qualora presentino il relativo verbale dovranno presentarsi
muniti esclusivamente dei documenti/referti all’uopo indicati al Paragrafo 3.1.. Per i predetti
concorrenti, la commissione, esaminata la suddetta documentazione, procederà esclusivamente
alla verifica dell’abuso abituale di alcool in base all’anamnesi, alla visita medica diretta e alla
valutazione degli esami ematochimici (gamma GT, GOT, GPT e MCV). In caso di sospetto, il
concorrente sarà rinviato ad altra data per consegnare il referto attestante l’esito del test della
CDT (ricerca ematica della trasferrina carboidrato carente) con eventuale test di conferma
mediante HPLC in caso di positività, che il concorrente medesimo avrà cura di effettuare, in
proprio, presso una struttura sanitaria pubblica, anche militare, o accreditata con il Servizio
Sanitario Nazionale.
La commissione, per tutti i concorrenti, provvederà a definire il profilo sanitario secondo i
criteri stabiliti dalla normativa vigente, sulla base delle risultanze della visita medica generale
e degli accertamenti eseguiti.
Saranno, quindi, giudicati idonei agli accertamenti psicofisici i predetti concorrenti ai quali sia
stato attribuito coefficiente 1 o 2 in ciascuna delle caratteristiche somato-funzionali di seguito
indicate: psiche (PS); costituzione (CO); apparato cardiocircolatorio (AC); apparato
respiratorio (AR); apparati vari (AV); apparato osteo-artro-muscolare superiore (LS); apparato
osteo-artro-muscolare inferiore (LI); apparato visivo (VS); apparato uditivo (AU).
Per la caratteristica somato-funzionale AV, indipendentemente dal coefficiente assegnato, la
carenza accertata, totale o parziale, dell’enzima G6PD non può essere motivo di esclusione, ai
./.
7
sensi dell’art. 1 della Legge n. 109/2010, richiamata nelle premesse al bando. Altresì, i
concorrenti riconosciuti affetti dal predetto deficit di G6PD dovranno rilasciare la
dichiarazione di ricevuta informazione e di responsabilizzazione, rinvenibile negli Allegati al
bando.
Nei confronti dei concorrenti in servizio alla data di presentazione per sostenere gli
accertamenti psicofisici che possiedono i requisiti necessari a beneficiare della riserva di posti
di cui all’art. 1, comma 2, lettera c) del bando, invece, l’idoneità a tali accertamenti sarà
soddisfatta, per i soli aspetti relativi agli accertamenti ematochimici, con l’attestazione del
mantenimento dell’idoneità al servizio rilasciata dall’Ente di appartenenza sulla base della
certificazione medica prodotta dal Dirigente del Servizio Sanitario o suo sostituto -secondo il
modello rinvenibile negli Allegati al bando- che contiene anche l’indicazione del profilo
sanitario per i militari in ferma prefissata.
Ai concorrenti giudicati idonei, la commissione attribuirà un punteggio inteso a tenere conto
delle caratteristiche somato-funzionali del profilo sanitario posseduto. A ogni coefficiente 2 di
ciascuna delle predette caratteristiche somato-funzionali sarà attribuito un punteggio pari a 0
(zero). A ogni coefficiente 1 del profilo stesso sarà attribuito un punteggio pari a 0,5. Pertanto,
il punteggio massimo conseguibile dai predetti concorrenti al termine degli accertamenti
psicofisici sarà di punti 4,5.
L’accertamento dell’idoneità verrà eseguito al momento della visita medica e, seduta stante,
verrà comunicato al concorrente l’esito della stessa sottoponendogli il verbale contenente uno
dei seguenti giudizi, indicanti anche il profilo sanitario conseguito:
- idoneo all’ammissione all’Accademia Militare;
- inidoneo all’ammissione all’Accademia Militare, con indicazione del motivo.
Per i concorrenti ancora minorenni, in caso di giudizio di inidoneità, la competente
commissione provvederà a comunicare all’interessato esclusivamente detto giudizio, mentre la
relativa motivazione dovrà essere comunicata per iscritto al genitore esercente la potestà
genitoriale ovvero al tutore.
Saranno giudicati inidonei i concorrenti non risultati in possesso degli specifici requisiti fisici
di cui sopra e/o affetti da:
- imperfezioni e infermità previste dalla vigente normativa in materia di inabilità al servizio
militare;
- imperfezioni e infermità per le quali le vigenti direttive per delineare il profilo sanitario
stabiliscono l’attribuzione di coefficiente 3 o 4 nelle caratteristiche somato-funzionali (a
eccezione della caratteristica somato-funzionale AV qualora l’attribuzione del coefficiente
3 o 4 sia determinata da carenza, totale o parziale, dell’enzima G6PD);
- disturbi della parola anche se in forma lieve (dislalia-disartria);
- positività agli accertamenti diagnostici per l’abuso di alcool, per l’uso, anche saltuario od
occasionale, di sostanze stupefacenti, nonché per l’utilizzo di sostanze psicotrope a scopo
non terapeutico;
- imperfezioni o infermità che, seppur non indicate nelle lettere precedenti, sono comunque
incompatibili con la frequenza del corso e con il successivo impiego quale Ufficiale in
servizio permanente;
- malattie o lesioni acute per il recupero dalle quali sono previsti tempi incompatibili con
quelli indicati all’art. 10, comma 3 del bando.
La commissione giudicherà altresì inidoneo il candidato che presenti tatuaggi:
- visibili indossando ogni uniforme (per il personale femminile anche nella versione con
gonna e scarpe a decolté), compresa quella ginnica (pantaloncini e maglietta);
- posti anche in parti coperte dalle uniformi che, per dimensioni, contenuto o natura, siano
deturpanti o contrari al decoro o di discredito per le Istituzioni ovvero siano possibile
./.
8
indice di personalità abnorme (in tal caso da accertare con visita psichiatrica e con
appropriati test psicodiagnostici);
I candidati che possono beneficiare della riserva di posti di sui all’art. 1, comma 2, lettera c)
del bando, saranno giudicati inidonei qualora presentino tatuaggi che, per sede o natura sono
deturpanti o contrari al decoro dell’uniforme o sono indice di personalità abnorme (in tal caso
da accertare con visita psichiatrica e con appropriati test psicodiagnostici).
I concorrenti di cui all’art. 10, comma 6 del bando che presenteranno, seduta stante, l’istanza
di ulteriori accertamenti sanitari (con riserva di presentazione della documentazione probatoria
entro i successivi 10 giorni) saranno ammessi con riserva agli accertamenti attitudinali.
2.4. ACCERTAMENTI ATTITUDINALI (art. 12 del bando).
Gli accertamenti attitudinali, svolti a cura della competente commissione, prevedono lo
svolgimento di colloquio psicoattitudinale integrato e di una serie di prove (test e questionario
informativo) e saranno volti a valutare oggettivamente il possesso dei requisiti indispensabili
ai fini di un proficuo inserimento nella Forza Armata quale Ufficiale del ruolo normale,
secondo le direttive tecniche impartite dallo Stato Maggiore dell’Esercito.
Detta valutazione verterà sulle seguenti aree di indagine:
- area di adattabilità al contesto militare;
- area emozionale (dimensione intrapersonale);
- area relazionale (dimensione interpersonale);
- area del lavoro (dimensione produttiva/gestionale).
Saranno sottoposti agli accertamenti attitudinali, con riserva, anche i concorrenti di cui
all’art. 10, commi 3 e 4 del bando, nonché quelli giudicati inidonei agli accertamenti psicofisici
che chiederanno, seduta stante, di essere sottoposti agli ulteriori accertamenti psicofisici.
2.5. PROVA SCRITTA DI COMPOSIZIONE ITALIANA (art. 13 del bando).
I concorrenti risultati idonei alle prove di cui ai precedenti paragrafi saranno sottoposti alla
prova scritta di composizione italiana.
La prova, della durata massima di sei ore, si terrà il 5 maggio 2015. I concorrenti si dovranno
presentare al Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito entro le ore 08.00.
Saranno dichiarati idonei i concorrenti che avranno riportato un punteggio non inferiore a
18/30. La correzione degli elaborati si concluderà, per i concorrenti per i posti per il Corpo
Sanitario, prima della prova di cui al successivo Paragrafo 2.6..
Sosterranno la prova scritta di composizione italiana, con riserva, anche i concorrenti di cui
all’art. 10, commi 3 e 4 del bando giudicati inidonei agli accertamenti psicofisici che
chiederanno, seduta stante, di essere sottoposti agli ulteriori accertamenti psicofisici.
2.6. PROVA SCRITTA DI SELEZIONE CULTURALE IN BIOLOGIA, CHIMICA E FISICA
(art. 14 del bando).
I soli concorrenti per il Corpo Sanitario risultati idonei al termine della prova scritta di
composizione italiana saranno sottoposti alla prova scritta di selezione culturale in biologia,
chimica e fisica, secondo le modalità di cui all’art. 14 del bando e sulla base dei programmi
rinvenibili negli Allegati al bando. Saranno dichiarati idonei per l’accesso alla facoltà
universitaria per il corso di laurea specialistica/magistrale in medicina e chirurgia -e, pertanto,
ammessi alla prova orale di matematica e alla prova orale facoltativa di lingua stranierasecondo l’ordine della graduatoria redatta dalla competente commissione unica interforze i
primi 40 concorrenti.
./.
9
2.7. PROVA ORALE DI MATEMATICA (art. 16 del bando).
I concorrenti risultati idonei alle prove di cui ai precedenti Paragrafi saranno sottoposti alle
prove orali di matematica e di lingua straniera facoltativa.
La prova orale di matematica -nella quale il concorrente dovrà dimostrare di aver assimilato i
concetti nell’essenza e nelle correlazioni, passando con precisione di linguaggio, con sobrietà
di esposizione e con rigore logico, dalla teoria all’applicazione- avrà una durata massima di 30
minuti, verterà su tre tesi (una di algebra, una di geometria e una di trigonometria) estratte a
sorte dal programma di cui alle successive tabelle e si intenderà superata se il concorrente avrà
riportato una votazione di almeno 18/30.
tesi 1
tesi 2
tesi 3
tesi 4
tesi 1
tesi 2
tesi 3
tesi 4
tesi 1
ALGEBRA
estensione degli insiemi numerici (naturali, interi relativi, razionali e reali);
proprietà fondamentali delle potenze; espressioni esponenziali; radicali; le frazioni
algebriche e le operazioni fra esse;
equazioni di primo grado e secondo grado a una incognita ed equazioni riducibili a
esse; discussioni delle radici delle equazioni di secondo grado a una incognita;
semplici equazioni irrazionali; relazioni fra radici e coefficienti di una equazione
di secondo grado; regola di Cartesio;
disequazioni di primo grado e di secondo grado riducibili e disequazioni riducibili
a esse; sistemi di disequazioni a una incognita; disequazioni frazionarie;
disequazioni irrazionali; risoluzione anche mediante la geometria analitica;
logaritmi; equazioni logaritmiche ed esponenziali;
GEOMETRIA
coordinate cartesiane nel piano; distanza tra due punti; punto medio di un
segmento; concetto di relazione e funzione; dominio e codominio; funzione
lineare e funzione di 2° grado; retta: equazione della retta, condizione di
ortogonalità e parallelismo fra rette, distanza di un punto da una retta; parabola:
equazione della parabola, equazione dell’asse, coordinate del vertice;
uguaglianza fra figure piane; punti notevoli del triangolo; la circonferenza; il
cerchio; equivalenze fra figure piane; teorema di Pitagora ed Euclide e
applicazioni relative; facili problemi su lunghezza di archi di una circonferenza;
aree di poligoni (triangoli, parallelogrammi, poligoni regolari, cerchio e sue parti)
risolubili anche attraverso l’algebra;
teorema di Talete e sue applicazioni; similitudini nel piano; applicazioni delle
similitudini a problemi di geometria piana di 1° grado e di 2° grado a una o più
incognite;
rette e piani nello spazio: ortogonalità e parallelismo; diedri e triedri; angoloidi;
calcolo di aree e volumi di figure solide elementari (prisma, cilindro, piramide e
cono, tronco di piramide e di cono, sfera e sue parti);
TRIGONOMETRIA
misura degli archi e degli angoli; coordinate sulla retta e sul piano; definizione
delle funzioni goniometriche, loro variazione e rappresentazione grafica; funzioni
goniometriche reciproche e inverse; relazione tra le funzioni goniometriche di
archi supplementari, complementari, esplementari, opposti e di archi che
differiscono di 90 gradi, 180 gradi e 270 gradi; relazione tra le funzioni
goniometriche di uno stesso arco; valori delle funzioni goniometriche di archi
particolari (18, 30, 45, 60, 90, 180, 270 gradi); uso della calcolatrice per il calcolo
delle funzioni goniometriche nota l’ampiezza dell’angolo e viceversa;
./.
10
tesi 2
tesi 3
formule di addizione, di sottrazione, di duplicazione, di bisezione; verifica di
identità trigonometriche e risoluzione di equazioni goniometriche anche con l’uso
della calcolatrice; risoluzione di semplici sistemi di equazioni goniometriche;
risoluzione di disequazioni goniometriche elementari;
teoremi sul triangolo rettangolo e applicazioni relative; teoremi relativi a triangoli
qualsiasi, dei seni, di Carnot; risoluzione di triangoli qualsiasi anche con l’uso
della calcolatrice; applicazioni elementari della trigonometria:
alla geometria elementare (area, altezze, mediane e bisettrici di un triangolo);
alla topografia (misura dell’altezza di una torre e di una montagna, misura di
distanze).
2.8. PROVA ORALE FACOLTATIVA DI LINGUA STRANIERA (art. 17 del bando).
Sarà svolta la prova orale facoltativa di lingua straniera solo per i concorrenti che hanno
chiesto di sostenerla nella domanda di partecipazione al concorso.
Al termine della prova sarà assegnata una votazione in trentesimi, alla quale corrisponderà
l’attribuzione dei seguenti punti:
- votazione da 0/30 a 17,999/30: punti 0;
- votazione da 18/30 a 20,999/30: punti 3;
- votazione da 21/30 a 23,999/30: punti 6;
- votazione da 24/30 a 26,999/30: punti 9;
- votazione da 27/30 a 30/30: punti 12.
La lingua potrà essere scelta tra il francese, l’inglese, lo spagnolo, il tedesco, il cinese, il russo,
l’arabo, il persiano-farsi e il serbo-croato.
2.9. TIROCINIO (art. 19 del bando).
2.9.1. MODALITÀ DI AMMISSIONE.
Al solo fine di individuare i concorrenti da ammettere al tirocinio, la commissione
esaminatrice iscriverà i concorrenti risultati idonei alle prove di cui ai precedenti
paragrafi nelle seguenti due distinte graduatorie, formate secondo il punteggio risultante
dalla somma dei punti riportati da ciascun concorrente nelle prove di efficienza fisica,
negli accertamenti psicofisici, nella prova scritta di composizione italiana, nella prova
orale di matematica e nella prova orale facoltativa di lingua straniera:
- una per i posti per le Armi e Corpi dell’Esercito;
- una per i posti per il Corpo Sanitario.
Secondo l’ordine delle predette graduatorie, i concorrenti saranno ammessi al tirocinio
entro i seguenti limiti numerici:
- i primi 197 concorrenti per le Armi e Corpi dell’Esercito;
- i primi 20 concorrenti per il Corpo Sanitario.
Successivamente, potrà essere convocato al tirocinio un numero di concorrenti pari a
quello degli assenti all’appello del primo giorno -che saranno considerati rinunciatari ed
esclusi dal concorso- e degli eventuali rinunciatari nei primi sette giorni di frequenza,
secondo l’ordine delle graduatorie. Tuttavia, potrà essere autorizzato il differimento
della data di presentazione fino a un massimo di cinque giorni se la mancata
presentazione sarà dovuta a concomitante svolgimento di prove nell’ambito di altri
concorsi indetti con il presente bando ai quali i concorrenti hanno chiesto di partecipare,
secondo le modalità di cui all’art. 6, comma 7 del bando.
./.
11
2.9.2. VALUTAZIONE DEL RENDIMENTO DURANTE IL TIROCINIO.
I frequentatori saranno sottoposti, a cura della competente commissione, a prove e
accertamenti per essere valutati nelle seguenti aree, secondo le modalità riportate nelle
tabelle di cui al successivo Sottoparagrafo 2.9.3.:
- capacità e resistenza fisica (CRF);
- rilevamento comportamentale (RC) riferito all’aspetto esteriore, alla correttezza
formale e alla comunicazione verbale;
- rendimento nelle istruzioni pratiche (IP);
- idoneità ad affrontare le attività scolastiche (IAAS).
Il voto in ciascuna delle sopracitate aree sarà attribuito secondo le modalità e i criteri che
saranno fissati, in sede di riunione preliminare, dalla commissione incaricata della
valutazione del rendimento globale (RG) al termine del tirocinio.
Il tirocinio si intenderà superato soltanto dai concorrenti che al termine dello stesso
conseguiranno un punteggio di almeno 18/30 nel rendimento globale, fermo restando
che saranno giudicati idonei solo i concorrenti che avranno riportato in ciascuna area un
punteggio non inferiore a 18/30.
In tal senso, a ciascun concorrente sarà attribuito un voto finale, espresso in trentesimi,
nel predetto rendimento globale (RG) applicando la seguente formula:
RG = CRF+RC+IP+IAAS
4
2.9.3 TABELLE DI VALUTAZIONE.
CAPACITÀ E RESISTENZA FISICA (CRF) - PERSONALE MASCHILE
SALTO
FLESSIONI
PIEGAMENTI
CORSA PIANA (CP)
DALL’ALTO SU
VOTO
ADDOMINALI (FA)
SULLE
metri 1500
TELO TONDO metri
(tempo limite 1’) BRACCIA (PB)
4 (ST)
30
inferiore a 4’ e 31”
superiore a 45
superiore a 45
29
tra 4’ e 31” e 4’ e 33”
45 - 44
45 - 43
28
tra 4’ e 34” e 4’ e 37”
43 - 42
42 - 40
27
tra 4’ e 38” e 4’ e 42”
41 - 39
39 - 37
26
tra 4’ e 43” e 4’ e 48”
38 - 36
36 - 35
25
tra 4’ e 49” e 4’ e 55”
35 - 33
34 - 33
24
tra 4’ e 56” e 5’ e 4”
32 - 30
32 - 31
23
tra 5’ e 5” e 5’ e 19”
29 - 27
30 - 29
22
tra 5’ e 20” e 5’ e 34”
26 - 24
28 - 27
L’ASPIRANTE
DOVRÀ ESEGUIRE
LA PROVA ENTRO
IL 3° INVITO
./.
12
CAPACITÀ E RESISTENZA FISICA (CRF) - PERSONALE MASCHILE
SALTO
FLESSIONI
PIEGAMENTI
CORSA PIANA (CP)
DALL’ALTO SU
VOTO
ADDOMINALI (FA)
SULLE
metri 1500
TELO TONDO metri
(tempo limite 1’) BRACCIA (PB)
4 (ST)
21
tra 5’ e 35” e 5’ e 54”
23
26 - 25
20
tra 5’ e 55” e 6’ e 19”
22
24 - 23
19
tra 6’ e 20” e 6’ e 44”
21
22 - 21
18
tra 6’ e 45” e 7’ e 11”
20
20
17
tra 7’ e 12” e 7’ e 40”
19 - 17
19 - 17
16
tra 7’ e 41” e 8’ e 11”
16 - 13
16 - 14
15
tra 8’ e 12” e 8’ e 46”
12 - 7
13 - 11
14
superiore a 8’ e 46”
inferiore a 7
inferiore a 11
LA MANCATA
ESECUZIONE
DEL SALTO
COMPORTERÀ UN
DECREMENTO
DI 2 PUNTI
SUL VOTO
COMPLESSIVO IN
CAPACITÀ E
RESISTENZA
FISICA
CAPACITÀ E RESISTENZA FISICA (CRF) - PERSONALE FEMMINILE
FLESSIONI
PIEGAMENTI
CORSA PIANA (CP)
VOTO
ADDOMINALI (FA)
SULLE
metri 1500
(tempo limite 1’) BRACCIA (PB)
30
inferiore a 5’ e 31”
superiore a 36
SALTO
DALL’ALTO SU
TELO TONDO
metri 4 (ST)
superiore a 39
29
tra 5’ e 31” e 5’ e 33”
36 - 35
39 - 38
28
tra 5’ e 34” e 5’ e 37”
34 - 33
37 - 36
27
tra 5’ e 38” e 5’ e 42”
32 - 31
35 - 34
26
tra 5’ e 43” e 5’ e 48”
30 - 29
33 - 32
25
tra 5’ e 49” e 5’ e 55”
28 - 27
31 - 30
24
tra 5’ e 56” e 6’ e 4”
26 - 25
29 - 27
23
tra 6’ e 5” e 6’ e 19”
24 - 23
26 - 25
22
tra 6’ e 20” e 6’ e 34”
22 - 21
24 - 23
21
tra 6’ e 35” e 6’ e 54”
20 - 19
22 - 21
L’ASPIRANTE
DOVRÀ ESEGUIRE
LA PROVA ENTRO
IL 3° INVITO
./.
13
CAPACITÀ E RESISTENZA FISICA (CRF) - PERSONALE FEMMINILE
FLESSIONI
PIEGAMENTI
CORSA PIANA (CP)
VOTO
ADDOMINALI (FA)
SULLE
metri 1500
(tempo limite 1’) BRACCIA (PB)
20
tra 6’ e 55” e 7’ e 19”
18
20 - 19
19
tra 7’ e 20” e 7’ e 44”
17
18 - 17
18
tra 7’ e 45” e 8’ e 11”
16
16
17
tra 8’ e 12” e 8’ e 40”
15 - 13
15 - 14
16
tra 8’ e 41” e 9’ e 11”
12 - 9
13 - 12
15
tra 9’ e 12” e 9’ e 46”
8-5
11 - 10
14
superiore a 9’ e 46”
inferiore a 5
inferiore a 10
SALTO
DALL’ALTO SU
TELO TONDO
metri 4 (ST)
LA MANCATA
ESECUZIONE
DEL SALTO
COMPORTERÀ UN
DECREMENTO DI
2 PUNTI
SUL VOTO
COMPLESSIVO IN
CAPACITÀ E
RESISTENZA
FISICA
Sia il personale maschile sia quello femminile sarà considerato idoneo nella capacità e
resistenza fisica se la somma tra la valutazione del salto dall’alto su telo tondo (ST) da metri 4
(dove ST è uguale a 0 ovvero a -2) e la media dei voti conseguiti nella corsa piana di metri
1500 (CP), nelle flessioni addominali (FA) e nei piegamenti sulle braccia (PB) è uguale o
superiore a 18/30.
CRF =
(CP+FA+PB) + ST
3
RILEVAMENTO COMPORTAMENTALE (RC)
VOTO
30
29
28
27
26
25
24
23
22
21
20
19
18
ASPETTO ESTERIORE
(AE)
CORRETTEZZA
FORMALE E
DISINVOLTURA (CFD)
RISPETTO DEI
VINCOLI E DELLE
RISORSE (VR)
LA COMMISSIONE PER LA VALUTAZIONE DEI FREQUENTATORI
AL TERMINE DEL TIROCINIO INDIVIDUERÀ E RENDERÀ NOTI AI
CONCORRENTI, PRIMA DELL’INIZIO DEL TIROCINIO, GLI
SPECIFICI ASPETTI DI VALUTAZIONE NECESSARI PER
L’ATTRIBUZIONE DEL PUNTEGGIO DA 14 A 30.
./.
14
RILEVAMENTO COMPORTAMENTALE (RC)
VOTO
ASPETTO ESTERIORE
(AE)
CORRETTEZZA
FORMALE E
DISINVOLTURA (CFD)
RISPETTO DEI
VINCOLI E DELLE
RISORSE (VR)
17
16
15
14
Il punteggio sarà attribuito tenendo anche conto degli esiti relativi all’attività di osservazione
dinamica nel corso del tirocinio condotta secondo le procedure e i criteri indicati nella direttiva
tecnica di SME - I RAGEP per la conduzione dell’osservazione dinamica da applicare agli
Allievi dell’Accademia Militare.
L’aspirante Allievo sarà considerato idoneo nel rilevamento comportamentale se la media dei
voti conseguiti nell’aspetto esteriore (AE), nella correttezza formale e disinvoltura (CFD) e nel
rispetto dei vincoli e delle risorse (VR) è uguale o superiore a 18/30.
RC = (AE+CFD+VR)
3
IDONEITÀ AD AFFRONTARE LE ATTIVITÀ SCOLASTICHE (IAAS)
L’idoneità ad affrontare le attività scolastiche sarà accertata mediante lo svolgimento di un
test comprendente dei quesiti anche sui seguenti argomenti:
- topografia;
- regolamenti;
- armi.
Il numero e la tipologia dei quesiti, gli argomenti su cui verteranno, nonché i criteri per
l’attribuzione dei relativi punteggi, espressi in trentesimi, saranno determinati dalla
competente commissione, nel corso di apposita riunione preliminare.
L’aspirante Allievo sarà considerato idoneo se il punteggio complessivo conseguito è uguale
o superiore a 18/30.
RENDIMENTO NELLE ISTRUZIONI PRATICHE (IP)
VOTO
ADDESTRAMENTO
INDIVIDUALE AL
COMBATTIMENTO
(AIC)
30
29
28
27
26
25
LEZIONE DI TIRO
CON ARMA
INDIVIDUALE (LT)
(1) (2)
ISTRUZIONE
FORMALE (IF)
100 - 97
LA COMMISSIONE
PER LA
VALUTAZIONE DEI
FREQUENTATORI AL
TERMINE DEL
TIROCINIO
INDIVIDUERÀ E
96 - 91
LA COMMISSIONE
PER LA
VALUTAZIONE DEI
FREQUENTATORI AL
TERMINE DEL
TIROCINIO
INDIVIDUERÀ E
./.
15
RENDIMENTO NELLE ISTRUZIONI PRATICHE (IP)
VOTO
24
23
22
21
20
19
18
ADDESTRAMENTO
INDIVIDUALE AL
COMBATTIMENTO
(AIC)
RENDERÀ NOTI,
PRIMA DELL’INIZIO
DEL TIROCINIO, GLI
SPECIFICI ASPETTI
DI VALUTAZIONE
NECESSARI PER
L’ATTRIBUZIONE
DEL PUNTEGGIO DA
14 A 30.
LEZIONE DI TIRO
CON ARMA
INDIVIDUALE (LT)
(1) (2)
90 - 75
74 - 61
60
17
59 - 50
16
49 - 40
15
39 - 30
14
inferiore a 30
ISTRUZIONE
FORMALE (IF)
RENDERÀ NOTI,
PRIMA DELL’INIZIO
DEL TIROCINIO, GLI
SPECIFICI ASPETTI
DI VALUTAZIONE
NECESSARI PER
L’ATTRIBUZIONE
DEL PUNTEGGIO DA
14 A 30.
(1) percentuale di colpi in sagoma;
(2) il voto nell’ambito della fascia sarà attribuito tenendo conto anche dei seguenti parametri:
- padronanza della tecnica di puntamento;
- distribuzione dei colpi in sagoma (rosa di tiro);
- corretta applicazione delle norme di sicurezza sulla linea di tiro.
L’aspirante Allievo sarà considerato idoneo nel rendimento nelle istruzioni pratiche se la
media dei voti conseguiti nell’addestramento individuale al combattimento (AIC), nella
lezione di tiro con arma individuale (LT) e nell’istruzione formale (IF) è uguale o superiore a
18/30.
IP = AIC+LT+IF
3
3. DOCUMENTAZIONE.
3.1. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE ALLE PROVE DI EFFICIENZA FISICA.
I concorrenti convocati presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito
per essere sottoposti alle prove di efficienza fisica e, se idonei, agli accertamenti psicofisici e a
quelli attitudinali, all’atto della presentazione, dovranno produrre i seguenti documenti in
originale o in copia conforme, la cui validità sarà controllata dalla commissione per gli
accertamenti psicofisici:
- certificato di idoneità ad attività sportiva agonistica per l’atletica leggera, in corso di
validità, rilasciato da medici appartenenti alla Federazione medico-sportiva italiana ovvero
da specialisti che operano presso strutture sanitarie pubbliche o private accreditate con il
Servizio Sanitario Nazionale in qualità di medici specializzati in medicina dello sport. Il
documento dovrà avere una data di rilascio non antecedente al 1° novembre 2014 o dovrà
./.
16
essere valido almeno fino al 31 ottobre 2015. Resta a cura della commissione per la
valutazione delle prove di efficienza fisica il controllo sulla validità di tale certificato;
- referto, rilasciato da non più di 60 giorni dalla data di presentazione, dei markers virali
anti HAV, HbsAg, anti HBs, anti HBc e anti HCV;
- ai soli fini dell’eventuale successivo impiego, referto, rilasciato in data non anteriore a 60
giorni precedenti la visita, di analisi di laboratorio concernente il dosaggio enzimatico del
glucosio 6-fosfatodeidrogenasi (G6PD) eseguito con metodo quantitativo;
- per i soli concorrenti minorenni, la dichiarazione di consenso all’effettuazione degli esami
radiologici compilata e sottoscritta in conformità al modello rinvenibile negli Allegati al
bando, per l’eventuale effettuazione degli stessi qualora la commissione li ritenesse
necessari. La mancata presentazione di detta dichiarazione determinerà l’impossibilità di
sottoporre il concorrente agli esami radiologici;
- copia delle cartelle cliniche relative a eventuali interventi chirurgici o ricoveri in strutture
sanitarie, che saranno acquisite agli atti quale parte integrante della cartella degli
accertamenti psicofisici del concorrente e, pertanto, non saranno restituite;
- referto, rilasciato in data non anteriore a 60 giorni precedenti la visita, attestante l’esito del
test per l’accertamento della positività per anticorpi per HIV;
- referto, rilasciato in data non anteriore a un mese antecedente la visita, del test per la
ricerca dei cataboliti urinari delle seguenti sostanze: cocaina, oppiacei, cannabinoidi,
amfetamina, metanfetamina, MDMA e metadone;
- referto, rilasciato in data non anteriore a 60 giorni precedenti la visita, relativo al risultato
dell’intradermoreazione di Mantoux o, in alternativa, relativo al risultato del test
Quantiferon e, per i positivi, esame radiografico del torace in due proiezioni;
- certificato rilasciato dal medico di fiducia (ai sensi dell’art. 25 della Legge
23 dicembre 1978, n. 833) secondo il modello rinvenibile tra gli Allegati al bando. Tale
certificato dovrà avere una data non anteriore a sei mesi rispetto a quella di presentazione.
I concorrenti in servizio all’atto dell’accertamento, che hanno titolo a beneficiare della riserva
di posti di cui all’art. 1, comma 2, lettera c) del bando, dovranno, inoltre, produrre
l’attestazione del mantenimento dell’idoneità al servizio rilasciata dall’Ente di appartenenza
sulla base della certificazione medica prodotta dal Dirigente del Servizio Sanitario o suo
sostituto, secondo il modello rinvenibile negli Allegati al bando;
I concorrenti di sesso femminile dovranno anche consegnare:
- referto attestante l’esito di test di gravidanza mediante analisi su sangue o urine effettuato
entro i quattro giorni calendariali antecedenti alla data di presentazione per lo svolgimento
in piena sicurezza delle prove di efficienza fisica e per l’applicazione di quanto disposto
dall’art. 580, comma 2 del Decreto del Presidente della Repubblica 15 marzo 2010, n. 90,
secondo il quale lo stato di gravidanza costituisce temporaneo impedimento
all’accertamento dell’idoneità al servizio militare;
- referto di ecografia pelvica eseguita entro i 60 giorni precedenti la data degli accertamenti
psicofisici.
La mancata presentazione anche di uno solo dei documenti chiesti determinerà l’esclusione del
concorrente dagli accertamenti psicofisici, fatta eccezione per la copia delle cartelle cliniche
relative a eventuali interventi chirurgici o ricoveri in strutture sanitarie.
I concorrenti già giudicati idonei agli accertamenti sanitari nei 365 giorni precedenti la data di
presentazione presso il Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito
nell’ambito di un concorso della Forza Armata dovranno, inoltre, consegnare:
- referto, rilasciato in data non anteriore a 60 giorni precedenti la visita, di analisi di
laboratorio relative ai seguenti esami ematochimici: gamma GT, GOT, GPT e MCV.
./.
17
3.2. DOCUMENTAZIONE DA PRESENTARE AL TIROCINIO.
All’atto della presentazione in Accademia Militare per la frequenza del tirocinio, i concorrenti
dovranno consegnare i documenti di cui all’art. 19, comma 5 del bando.
4. COMMISSIONI (art. 7 del bando).
4.1. COMPOSIZIONE.
Il personale militare delle commissioni del concorso apparterrà all’Esercito. La commissione
per la prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica e fisica, invece, sarà unica e
composta da personale interforze.
4.2. COMMISSIONE ESAMINATRICE.
La commissione esaminatrice per la valutazione della prova scritta di preselezione, per la
prova scritta di composizione italiana, per le prove orali, per la formazione delle graduatorie e
per l’assegnazione ai corsi sarà composta da:
- un Ufficiale Generale in servizio permanente, presidente;
- un Ufficiale superiore in servizio permanente, membro;
- un Ufficiale superiore in servizio permanente, membro aggiunto per la prova scritta di
preselezione;
- due docenti di lingua italiana, membri aggiunti per le prove scritte di preselezione e di
composizione italiana;
- due docenti di matematica, membri aggiunti per la prova scritta di preselezione e per la
prova orale;
- un docente o esperto, che potrà essere diverso in funzione della lingua prescelta dai
concorrenti, membro aggiunto per la prova scritta di preselezione (solo il docente di lingua
inglese) e la prova orale facoltativa di lingua straniera;
- un Ufficiale in servizio permanente, di grado non inferiore a Capitano, ovvero, un
dipendente civile dell’Amministrazione della Difesa, appartenente alla terza area
funzionale, segretario senza diritto a voto.
4.3. COMMISSIONE PER LE PROVE DI EFFICIENZA FISICA.
La commissione per la valutazione delle prove di efficienza fisica sarà composta da:
- un Ufficiale in servizio permanente di grado non inferiore a Colonnello, presidente;
- due Ufficiali superiori in servizio permanente istruttori militari di educazione fisica, membri;
- un Ufficiale di grado non inferiore a Capitano, segretario.
La commissione si avvarrà, durante l’espletamento delle prove, di personale del Centro di
Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito, fra cui un Ufficiale medico.
4.4. COMMISSIONE PER GLI ACCERTAMENTI PSICOFISICI.
La commissione per gli accertamenti psicofisici sarà composta da:
- un Colonnello medico in servizio permanente, presidente;
- tre Ufficiali superiori medici in servizio permanente, membri.
Detta commissione si avvarrà del supporto di Ufficiali medici specialisti dell’Esercito o di
medici specialisti esterni.
4.5. COMMISSIONE PER GLI ACCERTAMENTI ATTITUDINALI.
La commissione per gli accertamenti attitudinali sarà composta da:
- un Ufficiale di grado non inferiore a Colonnello in servizio permanente del ruolo normale
delle Armi Varie, presidente;
./.
18
-
un Ufficiale perito selettore attitudinale ovvero un Ufficiale psicologo, membro;
un Ufficiale psicologo del Corpo Sanitario, membro;
un Ufficiale di grado non inferiore a Tenente in servizio permanente, segretario senza
diritto di voto.
Detta commissione si avvarrà del contributo tecnico-specialistico di Ufficiali del Corpo
Sanitario dell'Esercito laureati in psicologia, nonché di psicologi civili convenzionati presso il
Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell’Esercito.
4.6. COMMISSIONE PER GLI ULTERIORI ACCERTAMENTI PSICOFISICI.
La commissione per gli ulteriori accertamenti psicofisici sarà composta da:
- un Brigadier Generale medico in servizio permanente, presidente;
- due Ufficiali superiori medici in servizio permanente, membri.
Gli Ufficiali medici facenti parte di detta commissione dovranno essere diversi da quelli che
hanno fatto parte della commissione per gli accertamenti psicofisici di cui al precedente
Paragrafo 4.4.
4.7. COMMISSIONE PER LA PROVA SCRITTA DI SELEZIONE CULTURALE IN
BIOLOGIA, CHIMICA E FISICA.
La commissione unica interforze per la prova scritta di selezione culturale in biologia, chimica
e fisica sarà composta da:
- un Ufficiale di grado non inferiore a Generale di Brigata o grado corrispondente in
servizio, presidente;
- due Ufficiali superiori in servizio, membri;
- un Ufficiale superiore in servizio del Corpo Sanitario, membro aggiunto;
- un Ufficiale inferiore in servizio ovvero un Sottufficiale con il grado di Primo Maresciallo
in servizio ovvero un dipendente civile dell’Amministrazione della Difesa, appartenente
alla terza area funzionale, segretario senza diritto di voto.
4.8. COMMISSIONE PER IL TIROCINIO.
La commissione per la valutazione dei frequentatori al termine del tirocinio sarà composta in
via prioritaria da:
- Comandante dell’Accademia Militare, presidente;
- Comandante del Reggimento Allievi, membro;
- Comandante di Battaglione, membro;
- Comandante di Compagnia, membro;
- Comandante di Plotone, membro e segretario.
In caso di incompatibilità a svolgere l’incarico ai sensi dell’art. 51 del codice di procedura
civile, i predetti Ufficiali saranno sostituiti da altri Ufficiali idonei dell’Accademia Militare.
5. GRADUATORIE DI MERITO E AMMISSIONI AI CORSI (art. 20 del bando).
I concorrenti giudicati idonei al termine del tirocinio saranno iscritti, dalla commissione
esaminatrice, nelle seguenti distinte graduatorie di ammissione al 197° corso:
- una per i posti per le Armi e Corpi dell’Esercito;
- una per i posti per il Corpo Sanitario;
Dette graduatorie saranno formate secondo il punteggio risultante dalla somma dei punti riportati
nella prova scritta di composizione italiana, nella prova orale di matematica, nel tirocinio e
dell’eventuale punteggio incrementale conseguito nelle prove di efficienza fisica, negli
accertamenti psicofisici e nella prova orale facoltativa di lingua straniera.
./.
19
Contestualmente, per i posti per le Armi e Corpi dell’Esercito la medesima commissione
provvederà ad assegnare i concorrenti ai corsi e ai relativi indirizzi di studio, laddove previsti, fino
a copertura dei posti a concorso, sulla base delle indicazioni fornite dallo Stato Maggiore
dell’Esercito, secondo l’ordine della rispettiva graduatoria e, ove possibile, di preferita
assegnazione espresso nuovamente durante la frequenza del tirocinio.
I concorrenti saranno dichiarati vincitori e assegnati ai corsi tenuto conto dei posti a concorso e di
quanto stabilito in merito alle riserve di posti dall’art. 1, comma 2 del bando e dalla precedente
Sezione 1.. I concorrenti di cui all’art. 1, comma 2, lettera c) del bando usufruiranno della relativa
riserva di posti anche se collocati in congedo successivamente alla presentazione della domanda di
partecipazione al concorso. Il concorrente che non accetta l’assegnazione definitiva al corso di
laurea o all’indirizzo di studio sarà considerato rinunciatario.
I posti eventualmente non ricoperti per rinunce o dimissioni intervenute durante i primi quindici
giorni in uno o più dei corsi potranno essere ricoperti con altri concorrenti idonei, secondo l’ordine
della rispettiva graduatoria e nel rispetto di quanto stabilito in merito alle riserve di posti dall’art.
1, comma 2 del bando e dalla precedente Sezione 1..
Se, invece, i posti per le Armi e Corpi non risultassero ricoperti per mancanza di concorrenti
idonei, gli stessi potranno essere assegnati ai concorrenti idonei e non vincitori iscritti nella
graduatoria per i posti per il Corpo Sanitario secondo l’ordine della graduatoria medesima, previa
manifestazione di assenso che determinerà la rinuncia alla propria posizione nella graduatoria di
provenienza.
Le graduatorie generali di merito e di ammissione ai corsi, formate dalla commissione
esaminatrice e trasmesse alla Direzione Generale per il Personale Militare, saranno approvate con
decreto dirigenziale.
A conclusione del tirocinio e prima dell’inizio dei corsi, nelle more dell’approvazione di detto
decreto dirigenziale, la Direzione Generale per il Personale Militare, per esigenze di economicità
dell’azione amministrativa, potrà autorizzare la permanenza presso l’Istituto dei concorrenti
risultati vincitori secondo l’ordine delle graduatorie redatte dalla commissione esaminatrice e
l’avvio alla frequenza dei corsi universitari secondo il calendario programmato.
Per quanto riguarda lo svolgimento degli studi, gli Allievi saranno tenuti a seguire i seguenti corsi
-che avranno, di massima, inizio nella prima decade del mese di settembre 2015- ripartiti in base
alle prioritarie esigenze della Forza Armata:
Arma/Corpo
Laurea
Laurea
magistrale
Armi Varie
Arma Trasporti
e Materiali
Corpo di
Commissariato
scienze
strategiche
scienze
strategiche
Corpo degli
Ingegneri
ingegneria
ingegneria
Corpo Sanitario
medicina e chirurgia (2)
(1) in funzione dell’Arma o del Corpo;
(2) laurea magistrale a ciclo unico.
Indirizzo(1)
- politico-organizzativo (1);
- dei sistemi infrastrutturali (1);
- delle comunicazioni (1);
- logistico (1);
- economico-amministrativo (1);
- 2 ingegneria elettronica;
- 2 ingegneria meccanica;
- 2 ingegneria delle telecomunicazioni;
- 2 ingegneria informatica;
- 2 ingegneria civile;
- medicina e chirurgia.
./.